Messaggi e commenti per Lilli Gruber

Messaggi presenti: 2.132

Lascia un messaggio o un commento per Lilli Gruber utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Giovedì 9 luglio 2020 09:37:17

Cara Dott. ssa Gruberr,
non dovrei nemmeno premetterlo, ma sono ovviamente fortemente dispiaciuto per le vittime provocate dal crollo del ponte Morandi, dovuto a gravi responsabilità addebitabili alla società ASPI ma forse anche al Ministero di riferimento. In questi giorni politici e giornalisti, e comprensibilmente i familiari delle vittime, non fanno niente altro che chiedere la revoca della concessione, la punizione dei Benetton, in una sorta di processo popolare già concluso, alimentato dalle strumentalizzazione politiche e dall'audience mediatico. Bene. Ma possibile che in uno qualunque delle centinaia di dibattiti e interventi, nessuno si ponga la domanda se sia giusto lasciare senza lavoro 7000 persone/famiglie per l'inadempienza di pochi dirigenti di ASPI? Persone che, al contrario di molti dei loro giustizieri, miracolati da una incarico politico piovuto dal cielo, hanno lavorato e studiato con profitto ? Tra loro giovani che han concluso gli studi in atenei importanti, molte donne e tanti neo assunti? Possibile che lo Stato che vuole salvare il posto di lavoro a tutti, dal piccolo esercente ad Alitalia, per ASPI si comporti come il più scellerato dei padroni? E se lo Stato, con il suo Ministero delle infrastrutture, fosse pure responsabile, quegli stessi giustizieri reclameranno il licenziamento del loro personale? Di tutti quelli che in quel Ministero lavorano? Non credo: le vittime sono già designate, il processo concluso, l'ordalia ha la sua sentenza. Peggio per loro. Il tutto a ben due anni di distanza dall'accaduto, con persone presumibilmente non solo incolpevoli per sè ma pure nuove ? Le sembra tutto questo minimamente corretto? Non dovrebbero essere puniti solo i colpevoli accertati? Il fatto che siano morti degli innocenti in modo preterintenzionale deve ora tradursi nel procurare stenti a 7000 persone che non ne hanno colpa ? Per me è vergognoso che non se ne parli.
Diego Breviario

Martedì 7 luglio 2020 01:50:51

Gent. ma sig. a Gruber, ho letto il Suo curriculum: complimenti. Vorrei solo aggiungere che, stando molto a cuore e giustamente, le sorti delle donne in questo mondo, perche' nei
Telegiornali si tace cosi' tanto sulle violenze sociali, mentali, fisiche riservate e ammesse in tanto mondo islamico. Per fobie "antiamericane", o semplce genuina ignoranza, o timore di un kafiruna? Quanto ai commenti sul buon Travaglio, piu" che giornalsta ll qualificherei un tenace opinionista specializzato in scandalismo politico ed affetto da patologie parossistiche del tipo
detto "berlusconide. "

n
gere

Lunedì 6 luglio 2020 19:27:14

Salve,
sono Anna Fici Le scrivo a proposito di una persona bloccata in Costa d'Avorio. Si tratta di Alberto Carlotti il suo numero è +337-------.
Questa persona ha due bambini in orfanotrofio in Costa d'Avorio e chiedono 2000 euro per rilasciare questi bambini. Se non paga potrebbe essere arrestato. Le chiedo cortesemente se può mandare 1000 euro per permettere a questi bambini di poter riabbracciare il padre. Oltretutto questa persona è vedovo perché ha perso la moglie alcuni anni fa. Se Lei potesse inviare 1000 euro con moneygram a questa persona.
Il mio numero di telefono è 339-------. Adesso sul mio conto ho pochissimo perché ho aiutato molto questa persona.
Le chiedo cortesemente di fare qualcosa.
Cordiali saluti
Anna Fici

Sabato 4 luglio 2020 07:57:35

GRAZIE GIORGIO
E' stata solo la depressurizzazione di una indigestione da disamante e generalizzata dappocaggine. : -)

Venerdì 3 luglio 2020 17:15:44

Non avevo dubbi che il solito ben argomentato messaggio fosse opera della infaticabile e incisiva signora Anna, complimenti. Ne ho avuto la conferma aprendo il sito per rispondere alla signora Olga che, mi spiace per lei, è combattuta tra femminismo e qualunquismo. Fossi in lei sceglierei, più che in base al sesso e alle antipatie,
un candidato che abbia dimostrato capacità amministrative adeguate, indipendentemente dall'appartenenza politica, che a livello locale, e non soltanto, dovrebbe orientare le nostre scelte. Mi perdoni questa mia indebita intrusione e le auguro tutto il bene possibile. Cordialmente Giorgio

Venerdì 3 luglio 2020 16:08:57

Concordo con la necessità di sostenere la presenza femminile nelle posizioni apicali.. ma perché dovrei votare per la Ceccardi come governatore della toscana? Il suo essere donna è condizione sufficiente ? Francamente non mi piace la politica della lega, ma anche dalla parte del centrosinistra vedo bigio.

Venerdì 3 luglio 2020 11:35:18

Non ci salviamo: a casa Giovanni Floris, Mirta Merlino, Patrizia Pannella, Bruno Vespa, Nicola Porro, Bianca Berlinguer, Del Debbio, Fabio Fazio, Diego Bianchi, Lilli Gruber e Barbara Palombelli, ovviamente tutti a godersi le "meritate" vacanze. Ci illudevamo di farla franca. Purtroppo non ci è concesso neppure un breve pausa: i bla bla bla senza argomenti sono ripresi immediatamente sotto la guida di giornalisti abitualmente ospiti o di « valletti » che spesso sono migliori dei titolari. Un rimacinato e ricotto senza nemmeno un sia pur monimo tentativo di modificare la zuppa.
Se solo imparassimo a parlare di meno e ad agire di piu'! Che posto occupa l’Informazione con la "i" maiuscola in questi sedicenti "dibattiti", "approfondimenti"» e talk shows televisivi nei quali ospiti e conduttori aprono la bocca solo per emettere suoni. I telegiornali e la stampa ci informano. Le chiacchiere urlate e incomprensibili e sovrapposte ci fanno cambiare canale. Inoltre si è presa l’abitudine di riportare TUTTI le stesse « notizie », mandare in onda TUTTI gli stessi filmati. Le stesse interviste ci vengono somministrate a colazione, pranzo, merenda e cena. TUTTI si fanno un dovere di "parlarne" ANCHE loro, senza MAI portare un punto di vista diverso. Per mesi e mesi subiamo discussioni prevedibili, scontate, ripetitive e assolutamente inutili. Politici standardizzati usano TUTTI lo stesso linguaggio, hanno TUTTI gli stessi atteggiamenti e le stesse espressioni quando parlano gli avversari, ricorrono TUTTI alla stessa tattica di parlare sugli altri quando questi ultimi toccano argomenti per loro scomodi. Gli invitati FISSI, graditi o no, vengono IMPOSTI e continuano a ricevere la « pagnotta" a dispetto delle critiche e delle proteste. Lo scopo di tutto questo? Riempire palinsesti privi di interesse, giustificare i lauti assegni ai conduttori "incrostati" e ubriacare gli italiani con le chiacchiere. TUTTI CRITICANO TUTTI, TUTTI CONTRADDICONO TUTTI. Sceneggiate, insulti, urla e sorrisetti ironici sono la routine di questi programmi, proprio come gli interventi degli habitues scontati quanto le idee fatte e precostituite che esprimono. Queste trasmissioni sono solo ROUTINE, l’interesse che suscitano non supera di un millimetro il livello zero. E’ uno spettacolo pietoso che invita a spegnere la TV per leggere un buon libro che sa tacere pur parlando di IDEE se scelto con cura perchè, anche in questo campo, siamo inondati da "scrittori" improvvisati e rapidissimi. Vengono TUTTI in TV a pubblicizzare le loro "opere" inquadrate dalle telecamere e SEMPRE bene in vista su uno degli scaffali della consueta libreria che funge da immancabile sfondo « intellettuale » a certe mezze calzette intente a profferire il loro « verbo » personale. A conclusione della pantomima, il trito e ritrito invito all’acquisto del libro da parte del compiacente conduttore di turno che immancabilmente lo ha letto e dunque lo consiglia. Quando la smetteremo con le chiacchiere? Quando tutta questa gente indaffarata a programmarle e a propagandare IL NULLA a getto continuo la smetterà e deciderà di passare ai fatti? C'è qualcuno della massa "in" che abbia capito che per la massa "out" la misura è colma e che il vaniloquio sta spingendo gli Italiani all’esasperazione ? QUANDO vedremo fatti concreti, risoluzioni puntuali, provvedimenti mirati, in altre parole, un governo che governi ed una opposizione che si imponga UNITA nella volontà di impedire il naufragio dell’intero paese ? Si sta scherzando col fuoco. L'equilibrio dell'Italia di oggi, e non solo dell'Italia, è protetto da una fragilissima bolla di sapone pronta a scoppiare al minimo tocco. A livello MONDIALE ci stiamo perdendo in una matassa aggrovigliata della quale nessuno dei cervelloni al potere pare voglia o riesca a trovare il capo per riaggomitolarla verso l'uscita dal labirinto come Arianna. I grandi dell'Illuminismo vivevano un'epoca di potere assoluto di Stati e Chiesa, un potere consolidato da secoli che sembrava inamovibile eppure sono riusciti con la forza delle loro idee a provocare azioni che hanno dato origine a fatti come la Rivoluzione Americana che ha portato alla nascita degli Stati Uniti e quella Francese che ha influenzato non poco il nuovo assetto europeo. Cercansi cervelli-guida in tutti i campi… anche usati !

Martedì 30 giugno 2020 12:52:15

Gentile Lilli,
un piccolo appello da parte di una comune cittadina.
È possibile proporre in questo periodo che tutti gli uffici pubblici (poste, assicurazioni, banche, agenzia entrate, uffici comunali... ecc, eccc, ecc. .) siano aperti dalle 7 del mattino alle 7 del pomeriggio affinché i clienti non debbano fare code infinite e poi a volte non siano ricevuti per la mancanza di personale e orari di sportello risicati?
Grazie per l’attenzione
Antonia Ciani Bassetti

Domenica 28 giugno 2020 12:40:44

Sono distrutta. Penso da giorni ai 2 gemelli uccisi da un padre impazzito. Noi donne pensiamo di essere sempre vittime di tutto. Ci guardano il di dietro e ci sentiamo vittime. non ce lo guardano e ci sentiamo praticamente insignificanti, Mettiamo il seno in evidenza e se ce lo guardano ci sentiamo vittime della morbosità maschile, Devo purtroppo ammettere, da separata, che ho usato i miei 2 figli per ritorsioni continue, sottili, in apparenza inesistenti, nei confronti del mio ex marito. Se le stesse RITORSIONI me le avesse fatte il mio ex marito. non so cosa avrei fatto.

Sabato 27 giugno 2020 22:28:18

Buonasera Dott. ssa Gruber questa sera 27/06/2020 ho seguito il suo speciale e a tal proposito ho sentito accennare ai lavori di cura.
Io sono una fra le tante persone che da circa 20 anni si occupa di questo e nonostante tutto sono riuscita a lavorare e con tanti tanti sacrifici ho potuto andare in pensione lo scorso anno perchè circa 3 anni fa non sono piu' riuscita a conciliare la casa ed il lavoro per l'aggravarsi della situazione. Non ho avuto aiuti da nessuno e ancora oggi con il Covid mi sono ritrovata ad avere una anziana a casa con l'Alzheimer (prima seguita da un centro diurno) e ho dovuto passare momenti difficilissimi e a me come ad altri nuclei familiari non è stato dato nessun supporto e aiuto.
vorrei capire se chi governa ha un'idea di che cosa significa lavoro di cura o care giver nella realtà di tutti i giorni.
Siamo invisibili e lo resteremo per interessi della politica che sono diversi dalla vita comune,
Sono rimasta sola e socialmente isolata e come me tante altre persone (ma siamo visti come persone?).
Questa società è inumana e non mi riconosco proprio.
Ringrazio e saluto.

Commenti Facebook