Messaggi e commenti per Lilli Gruber

Messaggi presenti: 1569

Lascia un messaggio o un commento per Lilli Gruber utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Domenica 12 gennaio 2020 19:12:45

Le siamo grati per la passione civile spesa per migliorare questo mondo. Fulvio Rossi

Sabato 11 gennaio 2020 17:18:10

Come puo' una persona come Lei che ha sempre combattuto per i diritti civili e di "giustizia" accettare e ascoltare quasi quotidianamente eresie sulla cancellazione della "prescrizione" da "chi" si fa portavoce di certi "magistrati" per fortuna pochi che vogliono trasformare il "principio di innocenza" in "principio di colpevolezza" asserendo "balle spaziali" a giustificazione... ? Perche' non organizza un dibattito tra Travaglio e Gherardo Colombo ? Potrebbe essere che Travaglio inizi ad "imparare" qualcosa anche se e' talmente invasato e cieco che dubito essendo ormai diventato l"EMIO FEDE" del "CONTE" GOVERNO ! La saluto distintamente.

Sabato 11 gennaio 2020 11:33:17

Cara Lilli, ma che "discussione garbata, toni dimessi... " a me piacciono i contendenti che si azzuffano, come era una volta al Colosseo, più pollaio c'è e più mi diverto, guardo la sua trasmissione 8 e mezzo come "intrattenimento", non certo per avere notizie o informazioni veritiere, ma per ascoltare quei faziosi e venduti commentatori di politica (a parte qualche eccezione), che mi fanno sbellicare dalle risate, vedi l'ultimo scontro Scanzi-Marattin, magari ce ne fossero tutti i giorni. Non per odiare ma per ridere, ne abbiamo tanto bisogno cordiali saluti.
Valentino

Sabato 11 gennaio 2020 09:28:28

Buongiorno, la seguo da sempre e mi chiedo: perchè nella sua trasmissione ci sono sempre a giorni alterni Scanzi, Padellaro o Travaglio? Perchè questi signori, in verità escluso Padellaro, spesso e volentieri decadono in volgarità, insulti ed atteggiamenti da cafoni? Non esistono più i giornalisti dal comportamento signorile e professionale? Perchè non riporta la discussione sui toni garbati che una volta distinguevano il dibattito civile? Possibile che, a prescindere dal merito della discussione, dobbiamo sorbirci i monoloqui di Travaglio, con insulti per tutti i renziani? E' lecito dissentire ma è doveroso mantenere un contegno dignitoso. Mi dispiace molto, la sua era una delle poche trasmissioni che seguivo con interesse, ma se Lei non riesce a riportare il dibattito su binari di civiltà non la seguirò più; e, mi creda, non sono il solo a pensarla in questa maniera. Con cordialità. Francesco

Sabato 11 gennaio 2020 08:52:50

Sono allibita di fronte al commento dello spettatore su craxi...
Travaglio infanga la memoria di craxi?
Io c'ero quando craxi era al governo, e l'ho pure votato!, c'ero quando è scoppiata l'inchiesta mani pulite!
Travaglio ha detto quello che era giusto dire!
Gli italiano hanno veramente la memoria corta!
E devo dire che mi dà molto fastidio che in questo periodo di nuovo se ne parli.

Sabato 11 gennaio 2020 07:24:11

La Gruber, intervistando Giorgia Meloni, sua ospite a 8 e Mezzo, ha tentato di avere la meglio su di lei con i suoi soliti metodi altamente "democratici". Con un secco "Non dica sciocchezze" e con il solito "Le tolgo il microfono" sperava di azzittirla. Vi lascio immaginare la reazione della Meloni che da vera leonessa ha colto l'occasione per fare dell'arrogante conduttrice un sol boccone. Adesso, SFIDO LA GRUBER - fin qui solo FEMMINISTA della Domenica che promuove il suo libro ad ogni occasione - A INVITARE LA MELONI E A RENDERLE OMAGGIO PER ESSERE STATA CONSIDERATA DAL TIMES DI LONDRA UNA DELLE 20 "PERSONALITA' MONDIALI CHE SEGNERANNO L'ANNO APPENA INIZIATO".
Una VERA femminista lo farebbe, la Gruber NON lo farà MAI. Sarebbe per lei un'occasione per dimostrare quel "qualcosa in piu' " che non si riesce a cogliere nella sua faziosità abituale.
Vai, "femminista" Lilli, invita la Meloni, riconoscine pubblicamente i meriti, dichiara che la hai invitata per presentarle le tue congratulazioni e dimostra che sai essere una DONNA VALIDA che non si limita alla facile propaganda delle sue pagine, che fin qui restano solo PAROLE, ma sa ANCHE riconoscere il valore di una donna che rappresenta piu' che degnamente la categoria e che ha saputo farsi rispettare e apprezzare al di fuori dei confini nazionali.

Venerdì 10 gennaio 2020 21:16:29

Le chiedo come ha permesso a marco travaglio di infanegare il nome di Craxi da un soggetto che scrive solo contro corrente.
Lei come conduttrice gli doveva togliere il microfono, non si può permettere di parlar male di una persona senza contradittorio anche se c'era Zurlo che cercava di salvaguardare il nome di Craxi.
Consiglio a lei ed i suoi proseliti di smetterla di fare questo tipo di televisione o deve permettere che ci sia un contradittorio corretto e non scorretto deontologicamente, per tali motivi se lei è iscritta all'albo dei giornalisti dovrebbe essere richiamato dallo stesso per comportamento non deontologico, anxzi dovrebbe essere sospesa.
Quando parlava travaglio non lo interrompeva mentre spesso cercava di interrompere Zurlo.
La saluto

Venerdì 10 gennaio 2020 08:25:19

Esauriti gli argomenti in difesa di indifendibili idee di sinistra nuda e cruda, adesso la Gruber si è data alla propaganda "concentrata" del suo ultimo libro di banalità contro il "testosterone" come se vivessimo nell' '800, non esistessero donne con la D maiuscola e non fosse data a ogni donna preparata e in gamba la possibilità di emergere sapendo difendere la sua femminilità, senza scomodare donne come la Hack o la Cristoforetti. Il problema, cara Gruber, é che la donna italiana, fatte le debite eccezioni, si dedica piu' alla cura del suo spetto fisico che alla sua formazione seria, come gli esmpi che ho appena citato. Quando una donna VALE, ARRIVA qualuque sia il tempo in cui vive, come hanno fatto Deledda, Montessori, Fallaci, Levi Montalcini e tantissime altre. Eleggere una donna, possibilmente di sinistra, alla Presidenza della Repubblica italiana non significa trasformarla in una Hack, in una Cristoforetti o in una Montalcini. No further comments!

Venerdì 10 gennaio 2020 08:16:29

Voglia di democrazia

Gli storici indagano ancora sulla genesi del fascismo.
La debolezza dello Stato? Il parto del nazionalismo?
Il fascismo si propagò come seme immondo
in parecchi paesi del vecchio e del nuovo mondo.
La gente comune credeva che solo l'uomo forte
avrebbe assicurato ad ogni Paese la buona sorte.
Invece si susseguirono violenza di squadristi,
coartazione del dissenso, carcere agli antifascisti.
In Germania il seme germogliò minaccioso
e diede vita al Nazismo, evento assai mostruoso.
Seguirono guerre, fame, deportazioni,
milioni di morti e tante tante distruzioni.
L'Italia che diede vita al Rinascimento
dovette vergognarsi per il deleterio evento.
Ma oggi in tanti luoghi del nostro Paese
si stanno verificando speranzose sorprese.
Dilaga il movimento delle cosiddette Sardine
che riempie le piazze di cittadini e cittadine.
Hanno come loro programma l'antifascismo,
la Comunità, la democrazia, l'antirazzismo.
Il movimento ha varcato dell'Italia i confini
e si è subito diffuso in paesi lontani e vicini.
Come nel 1848, è sorta una nuova primavera,
che rivitalizza della democrazia la bandiera.
Grazie, Sardine, forse tanti l'Italia perdoneranno
per aver loro inflitto tante sofferenze e tanto danno.

Pasquino, dicembre 2019.

Venerdì 10 gennaio 2020 08:00:33

PER ANTONIO MAGLI AIELLO
Meglio Carofiglio, Cacciari, De Angelis, Telese & Co che insieme cantano l'Alleluia di una sinistra sbandata e moribona usando sempre lo stesso spartito dell'insulto e della calunnia? A te la risposta che potrai darti solo se riuscirai a liberarti dalle pastoie del tuo "credo alla fandonie che mi raccontano il PD e i suoi simili".

Commenti Facebook