Messaggi e commenti per Paolo Del Debbio

Messaggi presenti: 26

Lascia un messaggio o un commento per Paolo Del Debbio utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Martedì 21 gennaio 2020 09:33:55

Lo spazio è poco ma caro Paolo spero che lei leggesse questo messaggio perché da voce al popolo ma questo governo crede che ci può prendere in giro ste sardine invece di andare in piazza per i giovani vanno per la politica che li sta distruggendo vorrei parlare della gregoretti che quando ne parlano fanno vomitare con tutte quelle cretinate si sentono forti ma sono ridicoli e poi noi non siamo evasore noi le tasse le paghiamo gli evasori sono loro ho accennato tante cose e vorrei dirti tante cose ma purtroppo devono parlare solo i politici che non sanno quello che dicono spero che leggerai questo messaggio

Martedì 14 gennaio 2020 20:07:08

Buonasera, seguo spesso la sua trasmissione, ma non credo di avere mai visto un servizio su imprenditori falliti. Mi spiego meglio, In questa Italia dove i nostri politici dicono che va tutto bene, dove continuano a fallire aziende mi chiedo, siamo una massa di imprenditori incapaci? cosa peggiore, i nostri grandi giudici che con tanta naturalezza emettono sentenze di fallimento, si sono mai chiesti se, un povero cristo dopo aver perso casa, proprietà auto il lavoro di una intera vita e soprattutto la dignità debba ancora continuare a pagare con anni di reclusione interdizione dagli uffici la mancata possibilità di riavviare un'attività per 10 anni, credo che chi commette un omicidio ha pene meno severe. In tutto questo c è qualcuno che si è mai chiesto una persona cosi in che modo deve continuare a vivere. grazie

Venerdì 10 gennaio 2020 18:22:18

Sig. Del Debbio, le scrivo in merito alla sig. Venuta in trasmissione da Lei, malata e con tre figli a carico e che non sono nemmeno in buone condizioni di salute. Le chiedo cortesemente di mandarmi, via email, un recapito dove posso accreditare una piccola somma da devolvere a quella sventurata persona. Sono un suo appassionato sostenitore che segue sempre la sua trasmissione. La ringrazio e attendo risposta. Buona Vita. Francesco

Giovedì 9 gennaio 2020 22:44:58

Salve signor Del Debbio io seguo sempre le sue trasmissioni che reputo molto interessanti perché toccano i problemi di tutti nel quotidiano, peccato che i politici fanno tutte belle promesse che poi puntualmente dimenticano. Nella sua trasmissione non ha mai parlato di un grave problema che affligge tante persone e di cui nessuno parla mai.. Le case messe all'asta dalle Banche x poche migliaia di euro. Mi piacerebbe essere io in trasmissione e parlare con i politici di persona. Mi piacerebbe avere risposta, ma ci credo poco. La ringrazio

Giovedì 2 gennaio 2020 23:21:39

Buongiorno Dottor Paolo Del Debbio mi Chiamo Luca Della zizza le scrivo come cittadino privato Truffato da un Gruppo Bancario molto Famoso con Agenzia in Milano centro nella Milanobene che a dicembre 2017/18 ha fatto un danno di milioni di € Grazie alla mancata vigilanza interna dei loro Dipendenti che hanno toccato CC bancari più svuotato Libretti di Risparmio anche dei miei 2 figli di 7 e 10 anni in più lasciando mia Suocera di 74 anni senza un € dei suoi Risparmi di una vita di lavoro di suo marito Artigiano Defunto è il libretto mio e di mia moglie altrettanto svuotato da questi Truffatori Bancari.
La loro Risposta Ridendoci in faccia all'incontro col direttore della stessa agenzia con in mano tutti documenti originali che noi non abbiamo mai controllato secondo loro.
Pensi che noi abbiamo scoperto il tutto con una chiamata di notifica della G. di Finanza di Milano per essere ascoltato Riguardo delle discrepanze sul mio conto corrente.
Certo se avevamo sempre in positivo xche avremmo dovuto Dubitare Truffe interne del loro Sistema di Garanzia dei nostri beni.

In più prima delle feste natalizie non si sono mai presentati a 2 incontri di mediazione col nostro Legale al quale ci inviavano un 'offerta via Pec con scadenza di non tutto il capitale Decurtatoci dai loro Bravi Dipendenti.
Ora ci aspetta x anno nuovo una causa Giudiziaria Sperando di trovare un Giudice che si metta una mano sul Cuore per quello che ci hanno DERUBATO DEI NOSTRI RISPARMI DI UNA VITA DI SACRIFICI.
SIAMO DELUSI PER COME NON CI SIA TUTELA È GARANZIE PER I CONSUMAROTI TRUFFATI.
COLGO L' OCCASIONE PER PORGERLE I MIEI PIU CORDIALI SALUTI.

SIGN. DELLA ZIZZA LUCA

Mercoledì 1 gennaio 2020 19:25:14

Egregio Dr. Debbio,

mi permetto di segnalarle alcuni dei gravissimi problemi che si sono venuti a creare a Campione d'Italia,

dopo la sciagurata decisione di annetterne il territorio, sebbene sia completamente isolato dal resto dell'Italia e circondato completamente dal

territorio svizzero, all'unione europea, con la posa di una dogana nell'unica via d'accesso e d'uscita..

Per brevità le cito solo alcuni fatti che rendono la vita dei campionesi quasi invivibile, in un territorio di poco più di 2, 6 kmq.

Il confine "vero" per raggiungere la nostra nazione, l'Italia, dista 25 km, tutti in territorio svizzero, nel quale dobbiamo sottostare

a tutte le leggi di quella nazione.

Con la posa della dogana, ora siamo praticamente agli arresti domiciliari, perchè a Campione non esiste alcun negozio di alimentari,

compresa una semplice panetteria e, per approvvigionarci, dobbiamo fare il tragitto di una cinquantina chilometri passando ben 4 volte la dogana tra andata e ritorno

(quella di Campione, Ponte Chiasso e ritorno).

1) Dobbiamo rendere conto alle autorità doganali di ciò che acquistiamo, essendo le merci contingentate.

2) I nostri figli non possono recarsi a scuola o nelle vicine strutture, come le palestre elvetiche, senza un documento e delega di viaggio.

3) Per la telefonia e internet dipendiamo esclusivamente dalla Svizzera (Lugano è a 5 Km). Abbiamo quindi numeri esteri perchè non esiste una rete telefonica italiana-non possiam quindi chiamare i numeri verdi italiani.

4) Per curarci dobbiamo affidarci alla sanità elvetica, ai loro costi, e le ambulanze per i casi urgenti sono quelle della Croce Verde Lugano.

Impensabile ed impossibile che un'ambulanza italiana possa passare in urgenza da ben 4 dogane e 34 KM fino all'ospedale italiano più vicino,, magari con le classiche code da passare,

quando in pochi minuti si possono raggiungere i nosocomi elvetici. Per i casi più urgenti vi è perfino il divieto di sorvolo del 118 su territorio estero.

5) Per non parlare del servizio dei Vigili del fuoco, anch'esso fornitoci, ovviamente a pagamento, dalla Confoederatio, per conclamata vicinanza.

6) Le acque fognarie sono allacciate a quelle di Lugano da molto tempo.

7) La raccolta dei rifiuti viene eseguita da aziende private elvetiche. Adesso che succederà ?

8) Il Gasolio da riscaldamento arriva anch'esso da aziende svizzere, come si farà ora ad importarlo ?

9) Le nostre targhe automobilistiche per comodità e perché effettivamente siamo circolanti su territorio Svizzero sono elvetiche ed abbiamo di conseguenza la patente svizzera.

Ora vorrebbero che tutte le nostre auto fossero restituite, anche quelle a leasing, a chi ce le ha vendute, per ricomprarle in Italia, cambiando anche la targa. E chi ce li da' i soldi, lo

Stato italiano ?

Ora con la posa della dogana avremo una miriade di problemi quotidiani. Saremo controllati notte e giorno in entrata ed in uscita dal nostro territorio italiano, facendoci tanto sentire

italiani di serie B o, forse, di serie C. Avremo movimenti limitati e approvvigionamenti contingentati ad un chilo di carne a testa: sembra un problema superficiale ma se dovessimo

organizzare un banchetto per più persone, dovremmo recarci in Italia in gruppi di 10 persone per importare 10 chili di carne.

Lo stesso problema lo hanno i ristoranti e coloro che che sono rimasti a gestire quelle poche attività ormai al limite dell'asfissia.

I commercianti dovranno acquistare merce in Italia (a Como principalmente) e poi chiamare uno spedizioniere italiano per il trasporto a Campione con un furgone piombato.

Quindi darne conto alla dogana di Campione.

Il tutto con un costo tra acquisti e trasporto internazionale, nonché tassazioni doganali di almeno 800 euro, il cui recupero dovrà necessariamente cadere sui cittadini.

A quali costi folli ?

Da ultimo ma non ultimo abbiamo il problema dei morti. Sarà difficile, costoso e machiavellico anche morire.

Se un campionese dovesse morire in un ospedale di Lugano, adesso, con la posa diella dogana, si dovrebbe ricorrere alle pratiche ed ai costi di rimpatrio internazionale.

Una volta celebrato il funerale a Campione, molti procederebbero alla cremazione a Lugano. Quindi viaggio inverso ed altre complicazioni burocratiche e pecuniarie.

Riportare le ceneri a Campione sarebbe poi il tocco finale che definire kafkiano è superfluo.

Ma non creda, non finiscono qui i problemi.

Ci hanno tolto l'ufficio postale elvetico. Poiché abbiamo il 90% delle nostre relazioni con la Svizzera, è stata una grande mazzata.

D' ora in poi certificati medici, bollette da pagare non arriveranno più in un giorno, ma dovranno percorrere un'iter internazionale tipo.

Lugano-Zurigo-Milano-Ponte Chiasso per poi rientrare in Svizzera e quindi essere distribuito da poste italiane.

Penso che solo in Italia si potesse creare un pasticcio del genere a cui, credo, valga la pena di dedicare qualche minuto della sua

sempre acuta ed intelligente attenzione.

Cordialmente,

Silvano Orlando

Via ---

22061 Campione d'Italia (Como)

Tel. 004179- ---

Sabato 21 dicembre 2019 11:35:12

Dopo il trattamento usato nei confronti di Salvini da parte dei suoi ex alleati e di una certa magistratura ora spero sia chiaro a tutti da che parte stanno gli odiatori

Venerdì 20 dicembre 2019 12:22:42

Seguo la tua trasmissione diritto e rovescio. Ultimamente però a metà trasmissione quando compaiono certi personaggi che inviti probabilmente per l'audience io cambio canale perché quelle persone se omdo me sono impresentabili. Dissacranti la nostra tradizione e principi. Sopratutto se guardiamo certe vignette

Giovedì 19 dicembre 2019 23:07:06

Se è vero che lo Stato, e quindi la scuola, è laico, Vauro e "Io così" si batteranno perché le mense scolastiche distribuiscano pasti con carne di maiale ai mussulmani?

Giovedì 19 dicembre 2019 22:06:35

Ai pensionati italiani la sanità costa e non poco... Ai migranti, rumeni, albanesi... ecc ecc è gratis!!!

Commenti Facebook