Biografie

Rodolfo d'Asburgo

Rodolfo d'Asburgo
Rodolfo d'Asburgo nelle opere letterarie

Biografia Nobili faccende di cuore

La travagliata vicenda di Rodolfo d'Asburgo è tristemente nota per la sua morte, avvenuta in circostanze ambigue, in cui sembrerebbe essersi suicidato assieme all'amante, la baronessa Maria Vetsera, presso la casa di caccia di Mayerling; le notizie e la vicenda fecero allora il giro del mondo.

Rodolfo d'Asburgo-Lorena, arciduca d'Austria, primo ed unico figlio maschio di Elisabetta di Baviera e Francesco Giuseppe, imperatore del regno Austro-Ungarico, nasce nel castello di Laxenburg (vicino Vienna) il 21 agosto 1858.

L'educazione del piccolo viene affidata a Ferdinand von Hochstetter (in futuro sarà primo direttore del Naturhistorisches Museum): con lui Rodolfo si appassiona alle scienze naturali iniziando da bambino una nutrita e dettagliata collezione di minerali.

In contrasto con le posizioni conservatrici del padre, Rodolfo coltiva e sviluppa una visione politica liberale, più vicina a quella della madre. Già in età adolescenziale ha modo di esprimere il suo dissenso al patto di ferro che lega Vienna alla Germania di Guglielmo II. Considerata questa distanza di idee, il padre non affiderà mai rilevanti incarichi di politica interna a Rodolfo; gli riconoscerà però straordinarie doti diplomatiche, tanto che lo invierà in tutta Europa per negoziare e rappresentare la monarchia del casato.

Il 10 maggio 1881 Rodolfo sposa la principessa Stefania del Belgio, figlia di re Leopoldo II. Il 2 settembre 1883 nasce la loro unica figlia, Elisabetta (Arciduchessa); già allora però il matrimonio sembra essere in crisi: il rapporto degenera e Rodolfo si rifugia in una vita colma di vizi, segnata dall'alcool e dalle saltuarie compagnie femminili.

In campo politico le idee di Rodolfo trovano quindi contrasto anche nella persona della moglie. Per le sue posizioni ritenute rivoluzionarie, il padre decide di farlo osservare e pedinare.

In campo scientifico Rodolfo sviluppa una particolare passione per l'ornitologia, stabilendo forti legami con l'Ateneo viennese. La sua dedizione e bravura in questo campo sono indiscusse, tanto che spesso è invitato a fiere e mostre di tema scientifico (dopo la morte, la sua grande collezione di minerali sarà depositata presso la facoltà di Agraria dell'Università di Vienna).

Rodolfo arriva alla certezza di non poter più avere figli maschi e quindi nessun erede diretto al trono, perché contagia la moglie Stefania con una malattia venerea, contratta in un rapporto con un'attrice polacca. Le avventure extraconiugali si fanno sempre più frequenti. La più importante delle sue amanti sarà Mizzi Caspar.

E' nel 1887 che Rodolfo acquista un edificio di campagna a Mayerling e lo adatta a casa di caccia.

L'anno dopo, all'età di 30 anni, in un periodo in cui Rodolfo è già fisicamente e psicologicamente debilitato dall'alcool e dalla morfina, conosce la diciassettenne baronessa Mary von Vetsera (Maria Vetsera).

Il giorno 30 gennaio 1889, a Mayerling, i due vengono trovati morti. Tutto fa pensare a un suicidio di coppia.

All'indomani la versione ufficiosa attribuisce la responsabilità a Rodolfo, il quale avrebbe sparato alla testa dell'amante, per poi uccidersi egli stesso. Per permettere il seppellimento all'interno del mausoleo degli Asburgo (la Cripta dei Cappuccini) Rodolfo viene dichiarato in stato di "disordine mentale".

Il cadavere della Vetsera viene traslato nel cuore della notte e segretamente sepolto nel cimitero della abbazia di Heiligenkreuz. Francesco Giuseppe trasformerà poi Mayerling in un convento penitenziale delle suore carmelitane.

Esistono anche teorie diverse sui fatti di Mayerling: secondo l'imperatrice Zita di Borbone-Parma, vedova dell'imperatore Carlo I d'Austria-Ungheria (che regnò dal 1916 al 1918), Rodolfo sarebbe stato assassinato. Responsabili sarebbero stati gli ufficiali della sicurezza austriaci, in risposta alle presunte simpatie dell'arciduca nei confronti della parte ungherese dell'Impero. Un'altra ipotesi vedrebbe agenti francesi come autori dell'assassinio di Rodolfo, motivati dal fatto che questi si sarebbe rifiutato di partecipare ad un complotto contro il padre, filogermanico. Di fatto non vi sarà mai alcuna prova a supporto di queste teorie.

3 fotografie

Foto e immagini di Rodolfo d'Asburgo

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Rodolfo d'Asburgo ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Rodolfo d'Asburgo nelle opere letterarie

7 biografie

Nati lo stesso giorno di Rodolfo d'Asburgo

Carlo I Stuart

Carlo I Stuart

Monarca inglese
α 19 novembre 1600
ω 30 gennaio 1649
Ferdinand Porsche

Ferdinand Porsche

Progettista austriaco
α 3 settembre 1875
ω 30 gennaio 1951
Mahatma Gandhi

Mahatma Gandhi

Politico e filosofo indiano
α 2 ottobre 1869
ω 30 gennaio 1948
Olindo Malagodi

Olindo Malagodi

Giornalista, scrittore e poeta italiano
α 28 gennaio 1870
ω 30 gennaio 1934
Maria Cristina d'Austria

Maria Cristina d'Austria

Regina di Spagna di origini austriache
α 21 luglio 1858
ω 6 febbraio 1929
Eleonora Duse

Eleonora Duse

Attrice teatrale italiana
α 3 ottobre 1858
ω 21 aprile 1924
Emile Durkheim

Emile Durkheim

Sociologo francese
α 15 aprile 1858
ω 15 novembre 1917
Georg Simmel

Georg Simmel

Sociologo tedesco
α 1 marzo 1858
ω 28 settembre 1918
Giacomo Puccini

Giacomo Puccini

Compositore italiano
α 22 dicembre 1858
ω 29 novembre 1924
Giovanni Segantini

Giovanni Segantini

Pittore italiano
α 15 gennaio 1858
ω 28 settembre 1899
Giuseppe Peano

Giuseppe Peano

Matematico italiano
α 27 agosto 1858
ω 20 aprile 1932
Guglielmo Oberdan

Guglielmo Oberdan

Patriota italiano
α 1 febbraio 1858
ω 20 dicembre 1882
Max Planck

Max Planck

Fisico tedesco
α 23 aprile 1858
ω 4 ottobre 1947
Rudolf Diesel

Rudolf Diesel

Inventore tedesco
α 18 marzo 1858
ω 30 settembre 1913
Selma Lagerlöf

Selma Lagerlöf

Scrittrice svedese, premio Nobel
α 20 novembre 1858
ω 16 marzo 1940
Theodore Roosevelt

Theodore Roosevelt

26° Presidente degli Stati Uniti d'America
α 27 ottobre 1858
ω 6 gennaio 1919
Antonio Meucci

Antonio Meucci

Inventore italiano del telefono
α 13 aprile 1808
ω 18 ottobre 1889
James Joule

James Joule

Fisico inglese
α 24 dicembre 1818
ω 11 ottobre 1889
Robert Browning

Robert Browning

Poeta e drammaturgo inglese
α 7 maggio 1812
ω 12 dicembre 1889
Wilkie Collins

Wilkie Collins

Scrittore inglese
α 8 gennaio 1824
ω 23 settembre 1889