Biografie

Piero Martinetti

Piero Martinetti
Piero Martinetti nelle opere letterarie

Biografia La posizione dell'intelletto

Il filosofo Pier Federico Giuseppe Celestino Mario Martinetti nasce a Pont-Canavese (in provincia di Torino), cittadina della valli francoprovenzali nota per i suoi monasteri, il giorno 21 agosto 1872. Primo di cinque fratelli, il futuro professore nasce dall'avvocato Francesco Martinetti, fervente anticlericale proveniente da una famiglia notarile, e da Rosalia Bertogliatti. Piero studia al liceo di Ivrea poi prosegue gli studi all'Università di Torino, dove consegue la laurea in Filosofia nel 1893 con una tesi su "Il Sistema Sankhya", pubblicata nel 1897 e vincitrice del Premio Gautieri dell'Accademia delle Scienze di Torino.

Dopo un soggiorno presso l'Università di Lipsia inizia ad insegnare filosofia nei licei di Avellino, Vigevano e Ivrea.

Piero Martinetti pubblica nel 1902 la prima parte, monumentale, di "Introduzione alla metafisica", saggio che gli frutterà le cattedre di filosofia teoretica e morale all'Accademia scientifico-letteraria di Milano, dove rimarrà a lungo dal 1906 al 1931.

Nel 1926 Martinetti è presidente del VI Congresso Nazionale di Filosofia, evento che però si chiude dopo solo due giorni a causa di agitatori politici fascisti e cattolici, tra cui Padre Agostino Gemelli, fondatore e rettore dell'Università Cattolica.

Alla fine del 1931 Balbino Giuliano, ministro dell'educazione, impone ai professori universitari il Giuramento di fedeltà al Fascismo: Martinetti è uno dei dodici a rifiutare fin dal primo momento. Dal periodo successivo e fino alla morte Martinetti si dedicherà unicamente agli studi personali di filosofia, ritirandosi nella villa di Spineto di Castellamonte. Traduce i suoi classici preferiti (Kant e Schopenhauer), dopo "Introduzione alla metafisica" e "La libertà" (1928), ultima la trilogia con "Gesù Cristo e il cristianesimo" (1934).

Per sospetta connivenza con gli attivisti antifascisti di "Giustizia e Libertà", movimento politico fondato a Parigi nel 1929 da un gruppo di esuli antifascisti, Martinetti viene arrestato e detenuto per cinque giorni, dal 15 al 20 maggio 1935.

All'inizio del mese di dicembre del 1937 i suoi scritti "Gesù Cristo e il cristianesimo", "Il Vangelo" e "Ragione e fede" vengono messi all'indice dei libri proibiti della Chiesa cattolica.

Oltre alle riflessioni religiose di Martinetti, importanti sono quelle sulla natura di cui ci rimane traccia nei saggi "La psiche degli animali" e "Pietà per gli animali": il filosofo in queste opere sostiene che agli animali, così come gli esseri umani, possiedono intelletto e coscienza; secondo il suo pensiero l'etica non deve limitarsi alla regolazione dei rapporti fra esseri umani, deve bensì estendersi a ricercare benessere e felicità anche per tutte quelle forme di vita provviste di un cervello (senzienti) che come l'uomo sono in grado di provare gioia e dolore. Martinetti cita le prove di intelligenza che sanno dare animali come cani e cavalli, ma anche la stupefacente capacità organizzativa delle formiche e di altri piccoli insetti, che l'uomo ha il dovere di rispettare, prestando attenzione a non distruggere ciò che la natura costruisce.

Malato, la sua salute nel 1941 peggiora a causa dell'arteriosclerosi: Piero Martinetti muore il 23 marzo 1943 presso l'ospedale di Cuorgnè, dopo aver disposto che nessun prete intervenisse con alcun segno sul suo corpo. Le sue ceneri riposano nel cimitero di Castellamonte.

Di lui Norberto Bobbio dirà: "La saggezza di Martinetti si espresse in queste tre direzioni: nel disprezzo del rumore mondano, nella comunione religiosa colle cose dell'universo, nel silenzioso esercizio della meditazione interiore".

La biblioteca personale, fra le più consistenti e preziose del tempo con i suoi 9000 volumi, viene conferita nel 1955 alla "Fondazione Piero Martinetti per gli studi di storia filosofica e religiosa" di Torino ed è oggi custodita nel palazzo del Rettorato dell'Università di Torino, presso la Biblioteca della Facoltà di Lettere e Filosofia.

Frasi di Piero Martinetti

3 fotografie

Foto e immagini di Piero Martinetti

Loading...

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Piero Martinetti ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Piero Martinetti nelle opere letterarie

7 biografie

Nati lo stesso giorno di Piero Martinetti

Stendhal

Stendhal

Scrittore francese
α 23 gennaio 1783
ω 23 marzo 1842
Cino Tortorella

Cino Tortorella

Autore e presentatore tv italiano
α 27 giugno 1927
ω 23 marzo 2017
Desmond Doss

Desmond Doss

Militare statunitense, obiettore di coscienza
α 7 febbraio 1919
ω 23 marzo 2006
Elizabeth Taylor

Elizabeth Taylor

Attrice inglese
α 27 febbraio 1932
ω 23 marzo 2011
Bertrand Russell

Bertrand Russell

Filosofo e matematico gallese
α 18 maggio 1872
ω 2 febbraio 1970
Calvin Coolidge

Calvin Coolidge

30° Presidente degli Stati Uniti d'America
α 4 luglio 1872
ω 5 gennaio 1933
Louis Blériot

Louis Blériot

Aviatore pioniere e imprenditore francese
α 1 luglio 1872
ω 2 agosto 1936
Piet Mondrian

Piet Mondrian

Pittore olandese
α 7 marzo 1872
ω 1 febbraio 1944
Roald Amundsen

Roald Amundsen

Esploratore norvegese
α 16 luglio 1872
ω 17 giugno 1928
Spiridon Louis

Spiridon Louis

Atleta greco
α 12 gennaio 1872
ω 26 marzo 1940
Beatrix Potter

Beatrix Potter

Scrittrice inglese
α 28 luglio 1866
ω 22 dicembre 1943
David Hilbert

David Hilbert

Matematico tedesco
α 23 gennaio 1862
ω 14 febbraio 1943
Etty Hillesum

Etty Hillesum

Scrittrice olandese ebrea, testimone di guerra
α 15 gennaio 1914
ω 30 novembre 1943
Giuseppe Terragni

Giuseppe Terragni

Architetto italiano
α 18 aprile 1904
ω 19 luglio 1943
Henrik Pontoppidan

Henrik Pontoppidan

Scrittore danese, premio Nobel
α 24 luglio 1857
ω 21 agosto 1943
Nikola Tesla

Nikola Tesla

Fisico e inventore serbo
α 10 luglio 1856
ω 7 gennaio 1943
Salvo D'Acquisto

Salvo D'Acquisto

Carabiniere italiano, eroe durante la Seconda guerra mondiale per il suo sacrificio
α 15 ottobre 1920
ω 23 settembre 1943
Sergei Rachmaninoff

Sergei Rachmaninoff

Compositore russo
α 1 aprile 1873
ω 28 marzo 1943
Simone Weil

Simone Weil

Sociologa francese
α 3 febbraio 1909
ω 24 agosto 1943