Biografie

Edmond Rostand

Edmond Rostand
Edmond Rostand nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia Naso per l'opera

Edmond Eugène Alexis Rostand nasce a Marsiglia (Francia) il giorno 1 aprile 1868. Poeta e drammaturgo, deve la sua celebrità soprattutto all'opera teatrale Cyrano de Bergerac.

La famiglia appartiene alla borghesia marsigliese; compiuti i primi studi nella sua città natale, Rostand si traferisce a Parigi per studiare diritto. Si iscriverà poi all'ordine degli avvocati, senza tuttavia esercitare la professione.

Nel 1888 scrive il pezzo teatrale "Le gant rouge" (Il guanto rosso); nel 1890 pubblica "Les musardises" (Gli ozi), un volume di poesie.

Il giorno 8 aprile 1890 sposa Rosemonde Gérard, poetessa. Dalla coppia nasceranno due figli: Maurice nel 1891 e Jean nel 1894 (Jean Rostand diventerà un importante biologo e filosofo).

Edmond Rostand nel 1915 abbandonerà Rosemonde per il suo ultimo amore, Mary Marquet.

Da punto di vista artistico ottiene il suo primo successo nel 1894 con "Les romanesques", un'opera in versi rappresentata alla "Comédie française" il 21 maggio 1894. La "Princesse lointaine" (Théâtre de la Renaissance, 5 aprile 1895) che seguirà, ebbe successo grazie all'interpretazione di Sarah Bernhardt, che avrebbe poi interpretato anche "La Samaritaine" (13 aprile 1897).

Il Cyrano de Bergerac nasce da una richiesta dell'attore Coquelin Aîné, il quale chiede a Rostand di scrivere un lavoro per lui. La prima rappresentazione avviene il 28 dicembre 1897 al Théâtre de la Renaissance e procurerà una gloria immensa a Rostand. Qualche minuto prima della recita Rostand temeva un clamoroso fiasco tanto che nell'occasione avrebbe domandato scusa alla compagnia per averla trascinata in una "avventura spaventosa". Ma giunti all'intervallo, gli astanti applaudivano in piedi. Persino un ministro sarebbe andato a cercare Rostand dietro le quinte, staccando dalla propria giacca la Legione d'onore per appuntarla al petto dell'autore.

Questa fortunata opera è una ricostruzione romanzesca di un'epoca suggestiva e di una personalità bizzarra e patetica. Protagonista di questo dramma in versi in cinque atti è Cyrano de Bergerac, protagonista che vive nella Francia della metà del XVII secolo. Cyrano è poeta e spadaccino, ama la bella cugina Rossana ma, afflitto da un naso mastodontico, non osa confessarle il suo amore. Rossana invece ama Cristiano de Neuvullette, un giovane cadetto di Guascogna, bello ma poco intelligente. Sarà Cyrano, sotto il balcone della fanciulla a suggerirgli le frasi dolce e seducenti che lo conquisteranno. I due giovani si sposano, ma il conte di Guisa, anche lui innamorato di Rossana, decide di vendicarsi facendo partire per l'assedio di Arras i cadetti da lui comandati e con loro Cristiano e Cyrano. Durante la lontananza, Cristiano invia a Rossana appassionate lettere che Cyrano detta per lui.

Improvvisamente si rende conto che Rossana, senza saperlo, è ormai innamorata di Cyrano. I due decidono di confessarle la verità al ritorno. Ma Cristiano muore e Rossana si ritira in convento: Cyrano, che continua a mantenere il segreto, va spesso a trovarla. Si reca da lei anche il giorno che è stato gravemente ferito a tradimento. In punto di morte si lascia sfuggire il suo segreto: Rossana capisce che il suo amore, attraverso la bellezza di Cristiano, è sempre stato dedito all'anima di Cyrano.

In quel periodo storico, con il suo Cyrano, Rostand aveva saputo dare al romanticismo di Victor Hugo un pittoresco fondo storico, esaltando, attraverso i secoli, l'idea di un carattere nazionale francese, dando ai connazionali traumatizzati dalla perdita dell'Alsazia-Lorena un po' di sollievo.

Nel 1900 il successo del suo dramma seguente, "L'Aiglon" - interpretazione lirica, in chiave amletica, del dramma del figlio di Napoleone - aprirà le porte dell'Académie française. L'attrice Sarah Bernhardt, all'epoca 56enne, interpreta la parte del giovane, morto di tubercolosi a 21 anni.

Successivamente, e per quasi dieci anni, Rostand si occuperà del suo lavoro più ambizioso e secondo molti il migliore: "Chantecler", che nel 1910 viene interpretato da Lucien Giutry; anche questo ruolo sarebbe dovuto essere di Coquelin, ma questi morì durante le prove. In quest'ultima opera, per bocca di animali vi sono affrontati in forma simbolica personaggi della vita sociale, problemi del destino umano. Alla sua prima rappresentazione lo spettacolo risulterà un clamoroso fiasco.

Edmond Rostand muore a Parigi il 2 dicembre 1918, all'età di cinquant'anni.

Frasi di Edmond Rostand

3 fotografie

Foto e immagini di Edmond Rostand

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Edmond Rostand ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Edmond Rostand nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

15 biografie

Nati lo stesso giorno di Edmond Rostand

Achille Castiglioni

Achille Castiglioni

Architetto e designer italiano
α 16 febbraio 1918
ω 2 dicembre 2002
Filippo Tommaso Marinetti

Filippo Tommaso Marinetti

Poeta e scrittore italiano, fondatore del futurismo
α 22 dicembre 1876
ω 2 dicembre 1944
Hernán Cortés

Hernán Cortés

Condottiero spagnolo
α Anno 1485
ω 2 dicembre 1547
Ivan Illich

Ivan Illich

Sociologo e filosofo austriaco
α 4 settembre 1926
ω 2 dicembre 2002
Marchese De Sade

Marchese De Sade

Scrittore francese
α 2 giugno 1740
ω 2 dicembre 1814
Marty Feldman

Marty Feldman

Comico inglese
α 8 luglio 1933
ω 2 dicembre 1982
Pablo Escobar

Pablo Escobar

Criminale colombiano
α 1 dicembre 1949
ω 2 dicembre 1993
Alfredo Frassati

Alfredo Frassati

Giornalista e politico italiano
α 28 settembre 1868
ω 21 maggio 1961
Florence Foster Jenkins

Florence Foster Jenkins

Soprano statunitense
α 19 luglio 1868
ω 26 novembre 1944
Nicola II Romanov

Nicola II Romanov

Monarca russo
α 6 maggio 1868
ω 16 luglio 1918
Paul Claudel

Paul Claudel

Poeta, drammaturgo e diplomatico francese
α 6 agosto 1868
ω 23 febbraio 1955
Arrigo Boito

Arrigo Boito

Compositore e poeta italiano
α 4 febbraio 1842
ω 10 giugno 1918
Claude Debussy

Claude Debussy

Compositore e pianista francese
α 22 agosto 1862
ω 25 marzo 1918
Ernesto Teodoro Moneta

Ernesto Teodoro Moneta

Giornalista e patriota italiano, premio Nobel
α 20 settembre 1833
ω 10 febbraio 1918
Francesco Baracca

Francesco Baracca

Asso dell'aviazione italiana
α 9 maggio 1888
ω 19 giugno 1918
Georg Cantor

Georg Cantor

Matematico tedesco
α 3 marzo 1845
ω 6 gennaio 1918
Georg Simmel

Georg Simmel

Sociologo tedesco
α 1 marzo 1858
ω 28 settembre 1918
Guillaume Apollinaire

Guillaume Apollinaire

Scrittore e poeta francese
α 26 agosto 1880
ω 9 novembre 1918
Gustav Klimt

Gustav Klimt

Artista austriaco
α 14 luglio 1862
ω 6 febbraio 1918
Manfred von Richthofen

Manfred von Richthofen

Militare tedesco noto come Barone Rosso
α 2 maggio 1892
ω 21 aprile 1918
Nicola II Romanov

Nicola II Romanov

Monarca russo
α 6 maggio 1868
ω 16 luglio 1918