Biografie

Baruch Spinoza

Baruch Spinoza
Baruch Spinoza nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia Le virtù di un ateo

Il filosofo olandese, uno tra i maggiori esponenti del razionalismo dell'età moderna, Baruch Spinoza nasce ad Amsterdam il giorno 24 novembre 1632 da genitori di religione ebraica, divenuti poi marrani, ebrei forzati a convertirsi al cristianesimo. La famiglia ha origini spagnole e si era stabilita dapprima in Portogallo, poi era fuggita in Olanda in seguito alle pressioni dell'intolleranza religiosa cattolica seguita all'annessione del Portogallo da parte della Spagna. Il padre Michael Spinoza era un mercante. La madre Hanna Debora, seconda moglie di Michael, muore il 5 novembre 1638, quando il piccolo Baruch ha solo sei anni.

Inizialmente Baruch viene educato nella comunità ebraica sefardita di Amsterdam, presso la scuola Talmud Torah. Completerà la sua educazione presso un libero pensatore di formazione cattolica. Studia la lingua ebraica e i testi biblici, ma anche il pensiero di filosofi a lui contemporanei come Bacone, Cartesio ed Hobbes, oltre ai classici latini e la scolastica medievale.

L'ambiente ebraico in cui Spinoza cresce non è meno chiuso e conservatore di altri rigidi ambienti religiosi ortodossi, e in questo contesto nel 1656 Baruch Spinoza viene scomunicato per "eresie praticate ed insegnate". Viene espulso dalla comunità e gli viene proibito di frequentare la sinagoga. I parenti lo allontanano tanto che la sorella tenta di diseredarlo, rischia addirittura la vita quando un parente fanatico tenta di accoltellarlo.

Spinoza lascia Amsterdam e si stabilisce nel villaggio di Rijnsburg, nei pressi di Leyda, per sistemarsi infine a L'Aia. Per osservare il precetto rabbinico che voleva imparasse un mestiere manuale, Spinoza era diventato molatore e tagliatore di lenti ottiche; è con questa professione che riesce a mantenere una certa indipendenza economica, almeno sufficiente da rifiutare gli aiuti in denaro e gli incarichi che gli venivano richiesti, come ad esempio quello del 1673, in cui rifiuta di insegnare all'Università di Heidelberg. Questa scelta di Spinoza è volta per lui a salvaguardare la sua libertà di pensiero.

Giovanissimo, all'età di 29 anni e dopo la drammatica esperienza dell'espulsione dalla comunità, Spinoza pubblica i "Principi della filosofia di Cartesio" con una appendice di "Pensieri Metafisici", opere che gli procurano la fama di esegeta della filosofia cartesiana. Nel 1661 aveva formato già una cerchia di amici e discepoli con i quali intratteneva un ricco scambio epistolare, che sarebbe stata poi una preziosa fonte sullo sviluppo del proprio pensiero filosofico.

Spinoza inizia così la scrittura dell'"Ethica more geometrico demonstrata" a Rijnsburg; tentare di pubblicarla una prima volta nel 1664 con il titolo di "Methodus inveniendi argumenta redatta ordine et tenore geometrico", adottando sistematicamente il metodo geometrico per la dimostrazione. L'opera vedrà però la luce solo dopo la sua morte, inserita nella raccolta dal titolo "Opera Posthuma" (1677), tanto voluta e messa a punto dai suoi discepoli a pochi mesi dalla scomparsa di Spinoza. L'"Opera Posthuma" comprende anche il "Trattato sull'emendazione dell'intelletto", il "Trattato Teologico-Politico", l' "Epistolario" e una grammatica ebraica, il "Compendium grammatices linguae hebreae".

Intanto nel 1670 pubblica come anonimo il "Trattato Teologico-Politico" (Tractatus theologico-politicus), opera che suscita un clamore ed uno sdegno generali: lo scritto presenta infatti un'accurata analisi dell'Antico Testamento, soprattutto del "Pentateuco", e tende a negare la sua origine divina.

Baruch Spinoza muore a soli quarantaquattro anni il giorno 21 febbraio 1677 a L'Aia, a causa della tubercolosi. Subito dopo la morte il suo pensiero filosofico viene unanimamente tacciato di "ateismo"; trova tuttavia fortuna presso i libertini che costruiranno la fama di Spinoza come "ateo virtuoso". Alla morte, la sua eredità economica sarà così misera che la sorella Rebecca la respingerà.

Frasi di Baruch Spinoza

3 fotografie

Foto e immagini di Baruch Spinoza

Commenti

Non ci sono commenti per Baruch Spinoza.

Argomenti e biografie correlate

Baruch Spinoza nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

13 biografie

Nati lo stesso giorno di Baruch Spinoza

Papa Giulio II

Papa Giulio II

Pontefice della Chiesa cattolica italiano
α 5 dicembre 1443
ω 21 febbraio 1513
Carlo Emanuele La Marmora

Carlo Emanuele La Marmora

Politico e militare italiano
α 29 marzo 1788
ω 21 febbraio 1854
Ida Magli

Ida Magli

Antropologa e filosofa italiana
α Anno 1925
ω 21 febbraio 2016
Luca Ronconi

Luca Ronconi

Regista teatrale italiano
α 8 marzo 1933
ω 21 febbraio 2015
Malcolm X

Malcolm X

Politico statunitense
α 19 maggio 1925
ω 21 febbraio 1965
Nikolaj Gogol

Nikolaj Gogol

Scrittore e drammaturgo ucraino
α 20 marzo 1809
ω 21 febbraio 1852
Christopher Wren

Christopher Wren

Architetto inglese
α 20 ottobre 1632
ω 25 febbraio 1723
Jan Vermeer

Jan Vermeer

Pittore olandese
α 31 ottobre 1632
ω 15 dicembre 1675
John Locke

John Locke

Filosofo inglese
α 29 agosto 1632
ω 28 ottobre 1704