Biografie

Alois Alzheimer

Alois Alzheimer
Alois Alzheimer nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia Una triste scoperta

Alois Alzheimer nasce il 14 giugno 1864 a Markbreit, piccolo paese della Germania meridionale. Durante la carriera scolastica dimostra qualità eccellenti e particolare proponesione per le materie scientifiche: studia medicina inizialmente presso l'università di Aschaffenburg, poi anche a quelle di Berlino, Tubingen e Wurzburg. Si laurea nel 1887, a soli 23 anni.

Viene nominato assistente clinico presso l'Asilo di Stato Irrenanstalt di Francoforte, dove inizia interessarsi e approfondire le ricerche sulla corteccia del cervello umano.

Agli inizi del secolo il nome di Alois Alzheimer assume notorietà per le sue pubblicazioni sull'arteriosclerosi cerebrale. I suoi primi anni di carriera come professore di psicologia in Germania lo portano a lavorare insieme al neurologo Franz Nissl. Insieme pubblicano "Histologic and Histopathologic Studies of the Cerebral Cortex", opera in sei volumi.

In cerca di un luogo in cui unire la ricerca e la pratica clinica, Alzheimer diviene assistente ricercatore di Emil Kraepelin presso la Scuola di Medicina di Monaco: qui organizza e dirige un nuovo laboratorio per la ricerca sul cervello. Nel tempo Alzheimer pubblica molti articoli riguardanti le condizioni e le patologie del cervello, ma è del 1906 la pubblicazione che lo renderà famoso. In una donna di circa 50 anni, Alzheimer identifica una "malattia insolita della corteccia cerebrale", che ha causato perdita di memoria, disorientamento e allucinazioni per arrivare infine alla morte.

Nel 1907, durante la Convenzione psichiatrica di Tubingen, presenta il caso di questa donna, sottolineando come, successivamente ad analisi postmortem, il cervello mostri "una scarsità di cellule nella corteccia cerebrale e gruppi di filamenti localizzati tra le cellule nervose".

Nel 1910 Emil Kraepelin, il più famoso psichiatra di lingua tedesca dell'epoca, ripubblica il suo trattato "Psichiatria": nel suo trattato definisce una nuova forma di demenza scoperta da Alois Alzheimer, chiamandola appunto "malattia di Alzheimer".

Risulta che nella caratterizzazione della malattia abbia avuto un ruolo chiave anche il giovane ricercatore italiano Gaetano Perusini (1879-1915).

Nel 1912, il re Wilhelm II di Prussia lo vuole all'Università di Breslau (oggi Wroclaw, in Polonia) nominandolo professore di Psichiatria e direttore dell'Istituto Neurologico e Psichiatrico. Alzheimer si ammala nel viaggio in treno. Si tratta di una grave forma di sindrome influenzale dalla quale non riuscirà a riprendersi. Muore il 19 dicembre 1915.

La malattia o morbo di Alzheimer è oggi definito come quel "processo degenerativo che distrugge progressivamente le cellule cerebrali, rendendo a poco a poco l'individuo che ne è affetto incapace di una vita normale". In Italia ne soffrono circa 500 mila persona, nel mondo 18 milioni, con una netta prevalenza di donne.

Allo stato attuale delle conoscenze non esiste una terapia in grado di prevenire o guarire la malattia, il cui decorso dura dagli 8 ai 10 anni. Intervenendo nella fase iniziale è tuttavia possibile agire su quei processi degenerativi che agiscono a livello cerebrale in modo da rallentare il decorso della malattia.

La malattia è dovuta a una diffusa distruzione di neuroni, causata principalmente da una proteina chiamata betamiloide che depositandosi tra i neuroni agisce come una sorta di collante, inglobando placche e grovigli "neurofibrillari".

La malattia è accompagnata da una forte diminuzione di acetilcolina nel cervello, sostanza fondamentale per la memoria ma anche per le altre facoltà intellettive. La conseguenza di queste modificazioni cerebrali è l'impossibilità per il neurone di trasmettere gli impulsi nervosi.

3 fotografie

Foto e immagini di Alois Alzheimer

Loading...

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Alois Alzheimer ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Alois Alzheimer nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

7 biografie

Nati lo stesso giorno di Alois Alzheimer

Emily Brontë

Emily Brontë

Scrittrice inglese
α 30 luglio 1818
ω 19 dicembre 1848
Gianni Brera

Gianni Brera

Giornalista sportivo italiano
α 8 settembre 1919
ω 19 dicembre 1992
Marcello Mastroianni

Marcello Mastroianni

Attore italiano
α 28 settembre 1924
ω 19 dicembre 1996
Renata Tebaldi

Renata Tebaldi

Soprano italiana
α 1 febbraio 1922
ω 19 dicembre 2004
William Turner

William Turner

Pittore inglese
α 23 aprile 1775
ω 19 dicembre 1851
Croce Rossa Italiana

Croce Rossa Italiana

Organizzazione umanitaria italiana
α 15 giugno 1864
Henri de Toulouse-Lautrec

Henri de Toulouse-Lautrec

Pittore francese
α 24 novembre 1864
ω 9 settembre 1901
Jules Renard

Jules Renard

Scrittore francese
α 22 febbraio 1864
ω 22 maggio 1910
Max Weber

Max Weber

Sociologo, economista e filosofo tedesco
α 21 aprile 1864
ω 14 giugno 1920
Richard Strauss

Richard Strauss

Compositore tedesco
α 11 giugno 1864
ω 8 settembre 1949
Edith Cavell

Edith Cavell

Infermiera inglese, celebre vittima durante la prima guerra mondiale
α 4 dicembre 1865
ω 12 ottobre 1915
Luigi Capuana

Luigi Capuana

Scrittore, giornalista, critico e verista italiano
α 28 maggio 1839
ω 29 novembre 1915