Giovanna Botteri

Giovanna Botteri

Giovanna Botteri

Biografia

Giovanna Botteri nasce a Trieste il 14 giugno 1957. E' un volto noto al grande pubblico grazie ai suoi molteplici ruoli come inviata di telegiornali per la Rai. Scopriamo di più sulla carriera e sulla vita privata di quest'affermata e stimata giornalista italiana.

Giovanna Botteri: gli esordi nel mondo del giornalismo

Giovanna è figlia del giornalista Guido Botteri, in precedenza a capo della sede Rai per il Friuli Venezia Giulia; la madre è originaria del Montenegro. Sin da piccola lascia emergere la propria passione per lo studio e i temi sociali.

Ottiene il massimo dei voti quando consegue la laurea in Filosofia presso l'Università degli Studi di Trieste con la lode dei professori.

Successivamente sceglie di proseguire il proprio percorso universitario, adottando una visione internazionale, e consegue un dottorato in Storia del Cinema alla prestigiosa Università Sorbona della capitale francese.

L'inizio del mondo del giornalismo coincide con i primi anni Ottanta e le collaborazioni con giornali di limitata tiratura come l'Alto Adige. La prima vera occasione arriva nel 1985, quando Giovanna Botteri comincia a prestare servizio presso la sede Rai di Trieste, dapprima nel comparto radiofonico per approdare in seguito alla televisione.

Mette ben presto in luce le proprie potenzialità quando realizza uno speciale con Margherita Hack per il terzo canale Rai. Come conseguenza dell'ottimo servizio, Michele Santoro la sceglie in qualità di collaboratrice per il suo programma Samarcanda.

Verso la fine del 1988 Giovanna Botteri approda alla redazione Esteri del TG3. A partire da gennaio 1990 è iscritta all'Albo dei giornalisti professionisti.

Giovanna Botteri

Giovanna Botteri giovane, all'inizio della sua carriera

Giovanna Botteri: l'impegno attivo e il ruolo sul fronte

La carriera di Giovanna Botteri prende una piega molto definita quando viene nominata inviata speciale, incarico per cui si occupa di seguire in prima persona avvenimenti di rilevanza internazionale, come il crollo dell'Unione Sovietica. Anche in virtù della propria vicinanza culturale, segue l'inizio del conflitto per l'indipendenza in Croazia.

Rimane focalizzata sui tumulti nel blocco balcanico anche dal 1992 al 1996, documentando la guerra in Bosnia e l'assedio alla città di Sarajevo, con reportage sull'incendio della Biblioteca Nazionale e sul massacro di Srebrenica

Oltre ai paesi dell'ex area URSS, Giovanna Botteri si reca come inviata in Algeria, Sudafrica e Iran. In Kosovo documenta la guerra assieme all'esercito italiano.

Nel 1999 ritorna in Italia a lavorare con Michele Santoro per Circus, al quale segue l'anno successivo la collaborazione per Sciuscià. Il ruolo di giornalista attiva a livello sociale si conferma quando viene chiamata a seguire personalmente i fatti del G8 di Genova nel 2001 e poi a testimoniare il rovesciamento del regime talebano in Afghanistan.

In qualità di inviata sia del TG2 sia del TG3 racconta gli eventi della Seconda Guerra del Golfo.

Il riconoscimento a livello nazionale

A coronamento del suo successo, per due anni conduce l'edizione serale del TG3. Per oltre 10 anni, dal 2007 al 2019, Giovanna Botteri è il volto ufficiale della corrispondenza del servizio pubblico con gli Stati Uniti.

Giovanna Botteri a New York

Botteri a New York

Dall'agosto 2019 ricopre lo stesso ruolo dalla Cina, nuova egemonia economica mondiale. Fondamentale è il suo contributo giornalistico durante i primi mesi del 2020, per raccontare gli sviluppi della pandemia dal paese dove tutto è nato, sia dal punto di vista sanitario che politico.

Giovanna Botteri

Giovanna Botteri in un servizio come inviata televisiva dalla Cina

I riconoscimenti accreditati alla professionalità e all'acume di Giovanna Botteri sono molti e interessano ogni fase della carriera della giornalista. A partire dagli esordi, verso la metà degli anni Novanta, per passare all'inizio del nuovo millennio colleziona premi che certificano la sua professionalità. Altri conferimenti prestigiosi sono quelli a celebrazione della carriera: forse il più importante di tutti rimane quello conferito in data 3 novembre 2003, quando Giovanna Botteri viene proclamata Cavaliere dell'Ordine del Merito, direttamente dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

Giovanna Botteri: vita privata e curiosità

La giornalista triestina ha una figlia, nata dal rapporto con Lanfranco Pace, giornalista e scrittore di origine inglese e naturalizzato italiano, che appartiene a movimenti di sinistra extraparlamentare. Nonostante i due si siano separati, mantengono un buon rapporto nell'interesse della figlia.

Altre curiosità che riguardano Giovanna Botteri includono i suoi lati personali, che l'inviata lascia trasparire al grande pubblico.

Il carattere di Giovanna è molto ironico: il grande pubblico ha potuto conoscere questo lato della giornalista triestina nella primavera del 2020, in risposta alla polemica innescata dal programma televisivo Striscia la Notizia riguardo al suo aspetto fisico, in concomitanza con l'emergenza ed i conseguenti lockdown provocati dal Covid-19. La giornalista, forte di una solida e acclamata carriera, risponde alle critiche che riguardano il suo aspetto esteriore con una punta di quel piglio tutto triestino che molti colleghi le riconoscono. Trovatasi travolta in questa polemica - coinvolta anche con Michelle Hunziker - Giovanna si è elegantemente slegata e ne ha guadagnato un'immagine iconica, rappresentata da un celebre murales che la ritrae come un'eroina.

Giovanna Botteri murales superwoman superdonna

Arte di strada: Giovanna Botteri ritratta come una "superdonna"

Frasi di Giovanna Botteri

9 fotografie

Foto e immagini di Giovanna Botteri

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

9 biografie

Nati lo stesso giorno di Giovanna Botteri

Linus

Linus

Conduttore radiofonico italiano
α 30 ottobre 1957
Carosello

Carosello

Evento tv degli anni '60 e '70
α 3 febbraio 1957
ω 1 gennaio 1977
El Chapo

El Chapo

Trafficante di droga messicano
α 4 aprile 1957
Cocco Bill

Cocco Bill

Cowboy, personaggio dei fumetti creato da Jacovitti
α 28 marzo 1957
Alessandro Profumo

Alessandro Profumo

Banchiere e manager italiano
α 17 febbraio 1957
Alessandro Sallusti

Alessandro Sallusti

Giornalista italiano
α 2 febbraio 1957
Andrea Pininfarina

Andrea Pininfarina

Imprenditore ed ingegnere italiano
α 26 giugno 1957
ω 7 agosto 2008
Anna Pettinelli

Anna Pettinelli

Conduttrice radiofonica e tv italiana
α 28 gennaio 1957
Antonio Cabrini

Antonio Cabrini

Calciatore italiano
α 8 ottobre 1957
Arturo Brachetti

Arturo Brachetti

Attore, trasformista e regista teatrale italiano
α 13 ottobre 1957
Barbara d'Urso

Barbara d'Urso

Attrice e conduttrice TV italiana
α 7 maggio 1957
Bruno Arena

Bruno Arena

Comico italiano
α 12 gennaio 1957
Cesare Prandelli

Cesare Prandelli

Allenatore di calcio italiano
α 19 agosto 1957
Cesare Bocci

Cesare Bocci

Attore italiano
α 13 settembre 1957
Claudio Bisio

Claudio Bisio

Attore e comico italiano
α 19 marzo 1957
Claudio Lotito

Claudio Lotito

Imprenditore italiano, presidente della Lazio calcio
α 9 maggio 1957
Daniel Day-Lewis

Daniel Day-Lewis

Attore inglese
α 29 aprile 1957
Dario Vergassola

Dario Vergassola

Comico italiano
α 3 maggio 1957
Dicky Eklund

Dicky Eklund

Ex pugile statunitense
α 9 maggio 1957
Domenico Scilipoti

Domenico Scilipoti

Medico e politico italiano
α 26 agosto 1957
Enrico Ruggeri

Enrico Ruggeri

Cantautore italiano
α 5 giugno 1957
Enrico Boselli

Enrico Boselli

Politico italiano
α 7 gennaio 1957
Enrico Giovannini

Enrico Giovannini

Economista italiano
α 6 giugno 1957
Ethan Coen

Ethan Coen

Regista statunitense
α 21 settembre 1957
Fabio Tacchella

Fabio Tacchella

Chef italiano
α 13 settembre 1957
Fran Drescher

Fran Drescher

Attrice statunitense
α 30 settembre 1957
Frances McDormand

Frances McDormand

Attrice statunitense
α 23 giugno 1957
Franco Frattini

Franco Frattini

Politico italiano
α 14 marzo 1957
Frank Schätzing

Frank Schätzing

Scrittore tedesco
α 28 maggio 1957
Gabriella Dorio

Gabriella Dorio

Atleta italiana
α 27 giugno 1957
Geena Davis

Geena Davis

Attrice statunitense
α 21 gennaio 1957
Giovanni Storti

Giovanni Storti

Attore, cabarettista e comico italiano
α 20 febbraio 1957
Giuliana De Sio

Giuliana De Sio

Attrice italiana
α 2 aprile 1957
John Turturro

John Turturro

Attore e regista statunitense
α 28 febbraio 1957
Lilli Gruber

Lilli Gruber

Giornalista e conduttrice tv italiana
α 19 aprile 1957
Luis Antonio Gokim Tagle

Luis Antonio Gokim Tagle

Cardinale e arcivescovo cattolico filippino
α 21 giugno 1957
Massimo Ciavarro

Massimo Ciavarro

Attore e produttore italiano
α 7 novembre 1957
Maurizio Battista

Maurizio Battista

Attore e comico italiano
α 29 giugno 1957
Michele Zarrillo

Michele Zarrillo

Cantautore italiano
α 13 giugno 1957
Nick Hornby

Nick Hornby

Scrittore e sceneggiatore inglese
α 17 aprile 1957
Nino D'Angelo

Nino D'Angelo

Cantante italiano
α 21 giugno 1957
Osama Bin Laden

Osama Bin Laden

Terrorista saudita, fondamentalista islamico sunnita, fondatore e leader di al-Qaida
α 10 marzo 1957
ω 2 maggio 2011
Paolo Nespoli

Paolo Nespoli

Astronauta e ingegnere italiano
α 6 aprile 1957
Riccardo Iacona

Riccardo Iacona

Giornalista e conduttore tv italiano
α 27 aprile 1957
Sid Vicious

Sid Vicious

Musicista punk inglese, Sex Pistols
α 10 maggio 1957
ω 2 febbraio 1979
Silvio Orlando

Silvio Orlando

Attore italiano
α 30 giugno 1957
Spike Lee

Spike Lee

Regista statunitense
α 20 marzo 1957
Steve Buscemi

Steve Buscemi

Attore e regista statunitense
α 13 dicembre 1957
Susanna Tamaro

Susanna Tamaro

Scrittrice italiana
α 12 dicembre 1957
Urbano Cairo

Urbano Cairo

Imprenditore e manager italiano
α 21 maggio 1957
Vincenzo Salemme

Vincenzo Salemme

Attore e regista italiano
α 24 luglio 1957