Madame Claude

Madame Claude
Madame Claude nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Madame Claude

Biografia

Madame Claude è stata un personaggio celebre francese, nota come gestrice di bordelli. Il vero nome di Madame Claude è Fernande Grudet. Nasce nella città di Angers il 6 luglio 1923. L'apice della sua attività e della sua notorietà risale agli anni '60 del XX secolo, quando era capo di una rete francese di "ragazze squillo", che lavoravano soprattutto per dignitari, diplomatici e alti funzionari pubblici.

Madame Claude: le origini

Vi sono notizie contrastanti sulle origini di Fernande Grudet; potrebbe avere avuto un padre aristocratico, impegnato in politica che la fece studiare presso un istituto di suore; oppure potrebbe avere avuto padre gestore di un piccolo caffè (in rue Diderot ad Angers), e che lavorava anche come venditore ambulante di panini, con un piccolo carretto, presso la stazione del treno.

Un'altra storia non verificata sul suo passato narra di un lavoro come agente della resistenza francese durante l'occupazione tedesca della Francia, durante la Seconda guerra mondiale. Potrebbe inoltre essere stata per prigioniera in un campo di concentramento nazista.

Aveva una sorella, Josephine Grudet, morta giovanissima all'età di 19 anni, nel 1924, quando Fernande aveva pochi mesi di vita. Ha invece solo 18 anni quando perde il padre a causa di un cancro.

Dopo la guerra

Di certo sappiamo che dopo la fine della guerra, Fernande Grudet lavora come prostituta; in seguito avrebbe affermato di non essere mai stata sufficientemente attraente per quel ruolo, e che la gestione manageriale di quel lavoro fosse più nelle sue corde.

Trasferitasi a Parigi, si fa chiamare Claude: sceglie questo nome probabilmente per l'indeterminazione che tale nome indica, mostrando una propria neutralità sessuale. Nel 1961 istituisce quella che in breve tempo diventa la rete di prostituzione più esclusiva di Parigi per tutto il successivo decennio.

Madame Claude

Madame Claude

Il suo bordello ha sede al numero 32 di rue de Boulainvilliers, nel costoso 16° arrondissement di Parigi. Claude gestisce la sua attività perlopiù telefonicamente, dal suo appartamento in rue de Marignan. Il termine "ragazze squillo" usato a livello giornalistico per indicare le prostitute, deriverebbe proprio dall'attività di Madame Claude.

Per molti anni è la regina di un gruppo di cinquecento ragazze, che fa vestire con abiti di alta sartoria, educa ed istruisce alle buone maniere e fa sottoporre a chirurgia estetica.

"Ci sono due cose per cui le persone pagheranno sempre: cibo e sesso. Non ero brava a cucinare".

Pare che Madame Claude reclutasse le belle ragazze che non riuscivano a far decollare le loro carriere di modelle o attrici: Claude saldava i loro debiti, che venivano ripagati lavorando alle sue dipendenze.

La ricca clientela di Madame Claude comprende non solo personaggi politici, ma anche membri della mafia; a garantire la sua protezione e la tolleranza da parte della polizia, è proprio il suo status di informatrice.

La rubrica dei clienti - sosteneva Grudet - includeva nomi altisonanti, dallo Scià di Persia (Mohammad Reza Pahlavi), fino a John F. Kennedy, passando da Gheddafi e Marlon Brando; tra gli italiani illustri: Gianni Agnelli.

Madame Claude

Madame Claude

La fine dell'impero di Madame Claude

La brillante attività di Grudet si ferma quando con l'arrivo al potere di Valéry Giscard d'Estaing, che pone Michel Poniatowski a capo del Ministero degli Interni. Nel 1976, il giudice Jean-Louis Bruguière inizia a smantellare l'organizzazione di Madame Claude. L'imprenditrice viene perseguita dal fisco: le tasse non pagate ammontano a 11 milioni di franchi (oltre 5 milioni di Euro).

I guadagni mensili si stima ammontino a 70.000 franchi, ai quali va aggiunto il valore dei doni quali gioielli, pellicce, automobili.

Arrivata la condanna, per sfuggire al fisco e alla giustizia, la donna sposa uno svizzero in modo da ottenere la sua nazionalità: si rifugia poi negli Stati Uniti, a Los Angeles. Con il nome di Claude Tolmatcheff apre una pasticceria a Pacific Palisades (Los Angeles). Successivamente si risposa con un barista omosessuale americano: in tal modo ottiene la green card per restare negli Stati Uniti. Con il nome di Claude Cook apre un ristorante, "Le Canard". Viene denunciata ai servizi di immigrazione e per paura di finire in carcere decide di tornare in Europa.

Fa ritorno in Francia nel 1986 dove sconta una pena detentiva di quattro mesi. Dopo il suo rilascio tenta di istituire una nuova organizzazione per la prostituzione, ma questa volta le va male: nel 1992 viene condannata a una nuova pena detentiva nella prigione Fleury-Mérogis.

Fernande Grudet, Madame Claude, foto segnaletica dell'arresto

Foto segnaletica dell'arresto di Fernande Grudet

Gli ultimi anni

Dopo aver subito diversi processi e aver scontato la sua pena, dal 2000 Fernande Grudet vive distaccata dal mondo, in un piccolo appartamento sulla Costa Azzurra. Viene colpita da un ictus nel 2013. Fernande Grudet, in arte Madame Claude, muore presso l'ospedale di Nizza il 19 dicembre 2015, all'età di 92 anni.

La storia di Madame Claude ha ispirato nel tempo molti scrittori e registi. La sua vita è stata alla base del film "Madame Claude" (The French Woman) del 1977, diretto da Just Jaeckin, interpretato da Françoise Fabian. Un nuovo omonimo film è atteso per il 2020, per la regia di Sylvie Verheyde, con Joséphine de La Baume nei panni della protagonista.

Frasi di Madame Claude

12 fotografie

Foto e immagini di Madame Claude

Video Madame Claude

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Madame Claude nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Madame Claude

13 biografie

Nati lo stesso giorno di Madame Claude

Alois Alzheimer

Alois Alzheimer

Medico tedesco
α 14 giugno 1864
ω 19 dicembre 1915
Emily Brontë

Emily Brontë

Scrittrice inglese
α 30 luglio 1818
ω 19 dicembre 1848
Gianni Brera

Gianni Brera

Giornalista sportivo italiano
α 8 settembre 1919
ω 19 dicembre 1992
Marcello Mastroianni

Marcello Mastroianni

Attore italiano
α 28 settembre 1924
ω 19 dicembre 1996
Renata Tebaldi

Renata Tebaldi

Soprano italiana
α 1 febbraio 1922
ω 19 dicembre 2004
William Turner

William Turner

Pittore inglese
α 23 aprile 1775
ω 19 dicembre 1851
Ranieri di Monaco

Ranieri di Monaco

Principe monegasco
α 31 maggio 1923
ω 6 aprile 2005
Don Milani

Don Milani

Educatore e sacerdote cattolico italiano
α 27 maggio 1923
ω 26 giugno 1967
Benito Jacovitti

Benito Jacovitti

Fumettista italiano
α 9 marzo 1923
ω 3 dicembre 1997
Bettie Page

Bettie Page

Modella, pin-up statunitense
α 22 aprile 1923
ω 12 dicembre 2008
Cesare Romiti

Cesare Romiti

Manager e dirigente d'azienda italiano
α 24 giugno 1923
Diane Arbus

Diane Arbus

Fotografa statunitense
α 14 marzo 1923
ω 26 luglio 1971
Elli Michler

Elli Michler

Poetessa tedesca
α 12 febbraio 1923
ω 18 novembre 2014
Fausto Papetti

Fausto Papetti

Musicista italiano, sassofono
α 28 gennaio 1923
ω 15 giugno 1999
Franco Zeffirelli

Franco Zeffirelli

Regista italiano
α 12 febbraio 1923
ω 15 giugno 2019
Giorgio Albertazzi

Giorgio Albertazzi

Attore e regista italiano
α 20 agosto 1923
ω 28 maggio 2016
Henry Kissinger

Henry Kissinger

Politico statunitense
α 27 maggio 1923
Italo Calvino

Italo Calvino

Scrittore italiano
α 15 ottobre 1923
ω 19 settembre 1985
Lee Kuan Yew

Lee Kuan Yew

Politico singaporiano
α 16 settembre 1923
Lelio Luttazzi

Lelio Luttazzi

Cantante, compositore e presentatore italiano
α 27 aprile 1923
ω 8 luglio 2010
Maria Callas

Maria Callas

Soprano greca
α 2 dicembre 1923
ω 16 settembre 1977
Nadine Gordimer

Nadine Gordimer

Scrittrice sudafricana, premio Nobel
α 20 novembre 1923
ω 13 luglio 2014
Oreste Del Buono

Oreste Del Buono

Scrittore italiano
α 8 marzo 1923
ω 30 settembre 2003
Richard Avedon

Richard Avedon

Fotografo statunitense
α 15 maggio 1923
ω 1 ottobre 2004
Sergio Zavoli

Sergio Zavoli

Giornalista, scrittore e politico italiano
α 21 settembre 1923
Shimon Peres

Shimon Peres

Politico israeliano di origini polacche
α 2 agosto 1923
ω 28 settembre 2016
Shlomo Venezia

Shlomo Venezia

Testimone dell'Olocoausto e scrittore italiano di origine ebraica
α 29 dicembre 1923
ω 1 ottobre 2012
Wislawa Szymborska

Wislawa Szymborska

Poetessa polacca, premio Nobel
α 2 luglio 1923
ω 1 febbraio 2012
Krizia

Krizia

Stilista italiana
α 31 gennaio 1925
ω 7 dicembre 2015
Anita Ekberg

Anita Ekberg

Attrice svedese
α 29 settembre 1931
ω 11 gennaio 2015
B.B. King

B.B. King

Chitarrista statunitense
α 16 settembre 1925
ω 14 maggio 2015
Christopher Lee

Christopher Lee

Attore inglese
α 27 maggio 1922
ω 7 giugno 2015
Elio Fiorucci

Elio Fiorucci

Stilista e artista italiano
α 10 giugno 1935
ω 20 luglio 2015
Francesco Rosi

Francesco Rosi

Regista italiano
α 15 novembre 1922
ω 10 gennaio 2015
Günter Grass

Günter Grass

Scrittore tedesco, premio Nobel
α 16 ottobre 1927
ω 13 aprile 2015
John Nash

John Nash

Matematico statunitense, Premio Nobel
α 13 giugno 1928
ω 23 maggio 2015
Jonah Lomu

Jonah Lomu

Rugbista neozelandese
α 12 maggio 1975
ω 18 novembre 2015
Laura Antonelli

Laura Antonelli

Attrice italiana
α 28 novembre 1941
ω 22 giugno 2015
Leonard Nimoy

Leonard Nimoy

Attore statunitense
α 26 marzo 1931
ω 27 febbraio 2015
Licio Gelli

Licio Gelli

Imprenditore italiano, esponente della loggia massonica P2
α 21 aprile 1919
ω 16 dicembre 2015
Luca Ronconi

Luca Ronconi

Regista teatrale italiano
α 8 marzo 1933
ω 21 febbraio 2015
Michele Ferrero

Michele Ferrero

Imprenditore italiano
α 26 aprile 1925
ω 14 febbraio 2015
Moira Orfei

Moira Orfei

Artista circense italiana
α 21 dicembre 1931
ω 15 novembre 2015
Natalie Cole

Natalie Cole

Cantante jazz statunitense
α 6 febbraio 1950
ω 31 dicembre 2015
Pietro Ingrao

Pietro Ingrao

Politico e giornalista italiano
α 30 marzo 1915
ω 27 settembre 2015
Pino Daniele

Pino Daniele

Cantautore italiano
α 19 marzo 1955
ω 4 gennaio 2015
Terry Pratchett

Terry Pratchett

Scrittore britannico
α 28 aprile 1948
ω 12 marzo 2015
Wes Craven

Wes Craven

Regista statunitense
α 2 agosto 1939
ω 30 agosto 2015