Messaggi e commenti per Vittorio Feltri

Messaggi presenti: 301

Lascia un messaggio o un commento per Vittorio Feltri utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Sabato 8 agosto 2020 22:17:37

Un ufficiale della Marina che fa ballare gli allievi sottufficiali ad una cerimonia ed un giornale che ospita Il commento di un giornalista che auspica un encomio per tale comportamento mi fanno pensare a quanto siamo caduti in basso! Ogni ulteriore commento è superfluo!

Sabato 8 agosto 2020 15:55:28

Buongiorno Dottor Feltri, tralascio i complimenti per lei e il giornale, e vengo subito al sodo.
Vorrei il suo pensiero in merito a un concetto derivante da un sostantivo femminile: LOGICA.
Applicando la logica a tutte le diatribe politiche, si potrebbe governare facilmente il paese.
La logica non è personale, la logica è fine a se stessa, eliminando le proprie ideologie politiche, la logica è universale.
Ogni qualvolta si deve legiferare usando la logica pura, non influenzata da fede o da qualsiasi altro interesse, la legge sarebbe perfetta e accettata da tutti.
Alcune logicità che si potrebbero applicare:
Lo stato, la collettività, paga la cassa integrazione al lavoratore perché l'azienda dove lavora è in crisi, per logica il lavoratore dovrebbe continuare a lavorare per risollevare l'azienda dalla crisi.
Tutti coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza per logica dovrebbero lavorare nel proprio comune quattro giorni alla settimana per lavori socialmente utili.
Se permettessimo a tutti i cittadini, imprenditori, dipendenti, pensionati, di potere scaricare tutte le spese sostenute durante l'anno, per logica tutti vorrebbero fatture e ricevute, e l'evasione fiscale si ridurrebbe.
Perché la politica deve interferire su questioni prettamente individuali, come per esempio l'eutanasia, per logica non creo nessun danno alla società se decido di morire per non soffrire più.
Questi sono solo alcuni esempi stilizzati di applicazioni logiche, mi sono sforzato a trovare in essi delle illogicità.
Dottor Feltri, cosa ne pensa?
Distinti saluti
Nicola Sciorra

Domenica 2 agosto 2020 06:32:51

Salve Direttore, ci sarebbe tantissimo da dire su come stiamo affrontando il Covid... Mi trovo in vacanza a Sorrento, splendida perla della nostra Italia. Ma ieri sera a Marina Grande di Sorrento c'era il delirio, ristoranti strapieni non c'era nessun distanziamento sociale, nulla!!! Pochissimi con le mascherina. Io e mia moglie siamo scappati. Pensi dottor Feltri... che sono passate le forze dell'ordine ma non hanno fatto nulla. Bravo... Presidente De Luca

Venerdì 31 luglio 2020 14:02:48

"In nome del Popolo Italiano "
Sostengono tutti, politici, magistrati, militari e autorità varie, di agire, governare, legiferare e giudicare nel nome del Popolo Italiano ma le decisioni le prendono loro senza quasi mai chiedere il parere degli Italiani !
I pochi referendum realizzati sono stati poi aggirati con leggine per non cambiare nulla di quanto accomodava i politici pro-tempore al governo. Prendiamo il caso dei clandestini-migranti che stanno invadendo la Sicilia e non solo. La legge sui profughi di guerra ci obbliga ad accogliere coloro che fuggono dai paesi che non garantiscono l'incolumità ma quanti sono veramente ?
È umano cercare di migliorare le proprie condizioni di vita ma, visto che in Svizzera si sta meglio che da noi, andiamo tutti in Svizzera !
Regolare i flussi di lavoratori da inserire diventa una necessità ma se il lavoro c'è altrimenti non si altro che ingrossare le fila dei disoccupati da mantenere tanto più che quelli che attualmente arrivano non sono in grado di occupare posti specializzati ma vanno istruiti ed aggiornati con costi alti e appena qualificati se ne vanno all'estero a guadagnare di più.
La vera Democrazia vorrebbe che sull'argomento venissero interpellati gli Italiani se approvano l'arrivo indiscriminato di Tunisini e Africani in cerca di lavoro (molti finiranno a spacciare) o se vorrebbero richiederli ai Consolati all'occorrenza con lavoro e tutele assicurate, ma l'argomento non è mai nemmeno stato sfiorato dalla Sinistra al governo forse perché il risultato sarebbe scontato e contrasterebbe con la loro volontà che ormai è chiara a tutti !
Aiutooo

Sabato 25 luglio 2020 15:08:41

Copn lo pseudonimo di andrea andrea commento gli articoli pubblicati su libero quotidiano. Per i miei commenti non coerenti con la vostra linea politica, dal 24/7 mi avete buttato fuori arbitrariamente. Perchè non accettate la critica? Eppure il nome del giornale, Libero, farebbe pensare il contrario ! Con la presente, richiedo la possibilità di poter continuare a scrivere post sul vostro foglio. Saluti

Venerdì 24 luglio 2020 10:06:35

Caro Feltri, sono un lettore CRITICO di Libero quotidiano. Sotto lo pseudonimo di andrea andrea scrivo i miei post su alcuni vostri commenti con i quali non sono d'accordo. Da questa mattina, mi avete disattivato e non posso più commentare. Sono molto dispiaciuto di questo fatto perchè dimostra, per me, che la testata Libero, non corrisponde nella realtà. A prescindere dalle idee che possiamo avere, accettandio le critiche, dimostrerete di essere democratici. Adeso nei miei confronti non lo siete e, dall'alto della tua professionalità, mi auguro che tu voglia sanare e risolvere questa brutta situazione. Ti saluto caramente.

Giovedì 23 luglio 2020 13:14:15

Chi controlla i controllori ?
I recenti fatti di Piacenza che coinvolgono i Carabinieri fanno risaltare ciò che molti benpensanti intuivano da tempo e che i segnali che qualcosa non andava erano nell'aria perché era sotto gli occhi di tutti che le forze dell'ordine, la magistratura, le forze armate in tutte le loro specializzazioni sono diventate di fatto dei centri di potere semi-indipendenti che il ministro pro-tempore del dicastero specifico riesce a malapena a gestire con mille cautele e concordati altrimenti viene defenestrato senza tanti complimenti.
Assistiamo a fatti eclatanti di deviazione dalle regole sia nelle carceri che in tante funzioni della sicurezza pubblica dove sempre più spesso azioni spregevoli individuali di singoli funzionari dimostrano sempre più il distacco fra gli alti comandi e le forze sul territorio.
I primi viaggiano altissimi a braccetto con la politica e l'alta finanza delegando l'operatività delle forze a ufficiali e sottufficiali non sempre preparati e all'altezza del compito di gestione di casi sempre più complessi e difficili da governare senza scontrarsi con questo o quello orientamento sociale e politico.
Un distacco disastroso per i cittadini che sempre più si chiedono perché non viene contrastato efficacemente lo spaccio degli stupefacenti visto che si conoscono uno per uno gli spacciatori nordafricani che assediano le nostre periferie e non si espellono come persona non gradita visto che non sono profughi che scappano dalle guerre ma che la polizia e i carabinieri vedono ma si girano di là sapendo che se li arrestano dopo poco minuti tornano liberi.
Aiutooo

Sabato 18 luglio 2020 10:09:23

Illustrissimo direttore, sono un suo assiduo lettore e tifoso juventino e come tale devo replicare al suo commento all'indomani di juve-atalanta. Ho grande stima della sua squadra e spero arrivi seconda, ma sui rigori di quella partita c'è da discutere se parliamo di regola scellerata (personalmente preferivo quando era il direttore di gara a stabilire l'intenzionalità o meno del fallo di mano), ma così sono ineccepibili. La juve ha beneficiato di 12 rigori e ne ha avuti 10 contro, quasi tutti per fallo di mano simili, contro i 9 a favore e 6 contro della Dea. Vorrei inoltre precisare che in juve-inter di cui nello stesso articolo fa menzione, il rigore reclamato su Ronaldo era per una ostruzione ai suoi danni causata da Juliano e non come erroneamente lei scrive per un "calcione" a circa 15 minuti dalla fine, con la juve in vantaggio per 1-0 e che l'eventuale pari non avrebbe smosso la classifica con la juve avanti di 3 punti, quando allora le vittorie valevano due punti. Le rimanenti 3-4 partite dilatarono ancor di più il vantaggio juventino. Quella "partita" si concluse infine per 2-0. Distinti saluti, suo sempre più affezionato Walter Cieri.

Sabato 4 luglio 2020 11:30:11

Dovrei mandare una raccomandata a Vittorio Feltri ma non ho l'indirizzo se gentilmente mi vorreste inviarmi un indirizzo utile, ve ne sarei molto grato.

Lunedì 29 giugno 2020 17:30:50

" UN PADRE CHE, PRIMA DI SUICIDARSI; UCCIDE I PROPRI FIGLI LO FA PER PROTEGGERLI DAL DOLORE CHE DERIVEREBBE DALLA SCOMPARSA DELL'AMATO GENITORE "

E' il pensiero che risalta maggiormente in una lettera assurda (degna della persona a cui è indirizzata) con la quale l'autore esprime inequivocabilmente i valori che orientano la propria coscienza.

Un consiglio, sig. Ledda: dire ciò che si pensa è degno di encomio soltanto quando si pensa a ciò che si dice.

Egidio Bastianelli

Commenti Facebook