Claude-Adrien Helvétius

Claude-Adrien Helvétius
Claude-Adrien Helvétius nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia

Claude-Adrien Helvétius nasce il 26 febbraio del 1715 a Parigi, in una famiglia di origini svizzere (Helvétius è la latinizzazione del cognome Schweitzer). Figlio del medico della moglie del re di Francia Luigi XV, studia presso il collegio gesuita Louis-Le-Grand, ma ben presto decide di dedicarsi completamente alla letteratura e alla poesia.

Approfittando di una raccomandazione della regina, nel 1738 viene nominato esattore delle imposte per conto del re, e in virtù di tale incarico beneficia di un reddito molto consistente. Nel frattempo ha la possibilità di frequentare molti intellettuali illuministi, sebbene essi siano aspramente critici nei confronti del regime assoluto della monarchia.

A Cirey, nel salotto di Madame Émilie du Châtelet, Helvétius diventa amico di Voltaire, e in seguito si dichiarerà suo discepolo, avendo in comune con lui il desiderio di contrastare il pregiudizio conservatore e lo scetticismo religioso.

Claude-Adrien Helvétius

Claude-Adrien Helvétius

Rimasto ciambellano della regina, all'inizio degli anni Cinquanta abbandona l'impegno di appaltatore delle imposte e si sposa con Anne-Catherine de Ligneville, una ragazza proveniente da una famiglia nobile ma in crisi finanziaria. Successivamente acquista due tenute agricole, anche perché intenzionato a lasciare la vita di corte: così si divide tra la sua casa di Parigi, in rue Sainte-Anne, e la sua dimora di Chateau de Voré.

Divenuto amico di Marmontel, di Rousseau, di Chastellux e di Fontenelle, Claude-Adrien Helvétius prende parte alle discussioni che hanno luogo nel salotto di d'Holbach e ottiene l'amicizia di George Louis Buffon. In occasione della controversia tra intellettuali diventata celebre come "Querelle des Bouffons", si aggrega agli enciclopedisti che si schierano a favore dell'opera buffa italiana, ritenuta più gradevole dal punto di vista musicale rispetto all'opera francese.

Dopo aver provato a istituire manifatture di tessitura di calze e merletti con esiti poco soddisfacenti, si dedica alla lavorazione dei suoi terreni, cercando di sostenere i braccianti senza lavoro. Anche lo sfruttamento dei minerali ferrosi e del legname avviato nella zona dell'Orne non garantisce i risultati auspicati.

L'illusione è un effetto necessario delle passioni, la cui forza si misura quasi sempre dal grado di cecità in cui ci gettano.

Sul fronte editoriale, invece, nell'estate del 1758 Helvétius dà alle stampe "De l'esprit" (Dello spirito), la sua opera più importante, caratterizzata da contenuti sensisti e materialisti, ma criticata per questo motivo dagli ambienti accademici della Sorbona, dai giansenisti e dai gesuiti.

Condannato sia dal parlamento di Parigi che dall'arcivescovo della Capitale, il filosofo e scrittore è costretto a scappare in Prussia, dove rimane per un po' di tempo. In seguito è obbligato a ritrattare il proprio pensiero. Ma è solo grazie all'intervento del duca di Choiseul e di madame de Pompadour che riesce a non perdere le sue proprietà. Per difendere le proprie opinioni, Helvétius scrive l'opera "Dell'uomo" (De l'homme), che tuttavia sarà pubblicata postuma solo nel 1773: il filosofo parigino, infatti, muore a Versailles il 26 dicembre del 1771, all'età di 56 anni.

Frasi di Claude-Adrien Helvétius

6 fotografie

Foto e immagini di Claude-Adrien Helvétius

Loading...

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Claude-Adrien Helvétius ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Claude-Adrien Helvétius nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

8 biografie

Nati lo stesso giorno di Claude-Adrien Helvétius

Dian Fossey

Dian Fossey

Zoologa statunitense
α 16 gennaio 1932
ω 26 dicembre 1986
Gerald Ford

Gerald Ford

38° Presidente degli Stati Uniti d'America
α 14 luglio 1913
ω 26 dicembre 2006
Gualtiero Marchesi

Gualtiero Marchesi

Chef italiano
α 19 marzo 1930
ω 26 dicembre 2017
Harry Truman

Harry Truman

33° Presidente degli Stati Uniti d'America
α 8 maggio 1884
ω 26 dicembre 1972
Heinrich Schliemann

Heinrich Schliemann

Archeologo tedesco
α 6 gennaio 1822
ω 26 dicembre 1890
Luc de Clapiers de Vauvenargues

Luc de Clapiers de Vauvenargues

Scrittore francese
α 6 agosto 1715
ω 28 maggio 1747