Manuel Bortuzzo

Manuel Bortuzzo

Manuel Bortuzzo

Manuel Bortuzzo nelle opere letterarie

Biografia

Manuel Bortuzzo nasce il 3 maggio 1999 a Trieste. La sua storia è simbolo della volontà di trasformare una tragedia in una vera occasione di rinascita. Manuel è un ex nuotatore e personaggio pubblico, divenuto suo malgrado celebre in quanto vittima di un efferato attacco d'arma da fuoco, a seguito del quale è rimasto paralizzato dalle gambe in giù. Scopriamo di più su Manuel Bortuzzo, dal tragico fatto di cronaca ai progetti legati alla televisione, approfondendo anche alcuni aspetti della sua vita privata.

Manuel Bortuzzo

Manuel Bortuzzo

L'adolescenza

Trascorre i primi anni di vita nella sua città natale, Trieste. L'infanzia è felice; è molto legato alla madre, che lavora in un panificio. Dopo qualche anno, il giovane Manuel si sposta in Veneto, in un piccolo paesino alle porte di Treviso: il trasferimento è legato a ragioni familiari ma anche alla possibilità di allenarsi nel proprio sport preferito, il nuoto. Sin da piccolo, infatti, Manuel Bortuzzo mostra una notevole inclinazione per questa disciplina sportiva; nella cittadina veneta ha l'occasione di formarsi grazie al supporto di Christian Galenda, ex campione di pochi anni più anziano di Manuel.

Manuel Bortuzzo bambino

Manuel bambino

Negli studi superiori, che porta avanti parallelamente ai propri allenamenti in vasca, Manuel dimostra una forte determinazione, destinata a emergere ancora più negli anni a venire.

Manuel Bortuzzo

Manuel Bortuzzo promessa del nuoto

Dopo aver trascorso gran parte dell'adolescenza in Veneto, allenandosi presso il centro sportivo di Castelporziano, il giovane atleta decide di partire per raggiungere Ostia, uno dei più importanti centri italiani per i nuotatori emergenti. La sua specialità è il mezzofondo, a cui si dedica con molta passione per cercare di migliorare le proprie prestazioni.

Manuel Bortuzzo

L'evento tragico

La sua vita è destinata a cambiare in maniera radicale il 3 febbraio 2019; Manuel si trova a passeggiare nel quartiere Axa di Roma: mentre sosta di fronte a un tabacchino assieme alla fidanzata dell'epoca, Martina Rossi, il giovane viene raggiunto da un colpo di pistola.

L'agguato che colpisce Manuel completamente di sorpresa è molto probabilmente figlio di uno scambio di persona.

Appena giunti i soccorsi, appare chiaro che la situazione è grave e che la lesione midollare potrebbe interrompere i sogni olimpici del nuotatore.

Manuel Bortuzzo

Manuel Bortuzzo: dalla riabilitazione alla rinascita

Dopo solo qualche settimana dall'intervento Bortuzzo sceglie di ritornare comunque in piscina per iniziare la terapia riabilitativa. Dopo essere stato vittima di uno dei casi di cronaca più noti del periodo, Manuel non si abbatte e decide di trasformare quella che appare come una condanna a interrompere la carriera tanto sognata, in una spinta a cercare di fare sempre di più.

L'attenzione che un numero sempre crescente di persone rivolge al ragazzo, che nel frattempo continua a vivere a Roma e ad affrontare il proprio percorso di riabilitazione, porta Manuel a cercare di dare una speranza concreta e a voler essere un esempio per tanti giovani della sua età e anche più piccoli. A loro Manuel inizia a parlare durante svariati incontri motivazionali. Nello stesso anno in cui viene ferito, pubblica un libro intitolato Rinascere, l'anno in cui ho ricominciato a vincere.

Oltre a prendere parte a molti eventi pubblici in qualità di motivatore e speaker d'eccezione, tra i progetti futuri del ragazzo c'è la televisione; essa per lui occupa un ruolo sempre più centrale.

Manuel Bortuzzo

Gli anni 2020

A partire dal 2020 Manuel Bortuzzo è tra le presenze fisse del programma di Rai 1 condotto da Marco Liorni, ItaliaSì!. Qui inizia a prendere confidenza con questo palcoscenico ben diverso dalla vasca di nuoto, in cui era abituato a trionfare.

Nell'ottica di sensibilizzare sempre di più riguardo alla disabilità, Manuel si candida a partecipare al Grande Fratello, dove si propone di mostrare come la forza di volontà possa aiutare nella vita.

Oggi in Italia si parla molto di disabilità, tuttavia nelle relazioni quotidiane le persone non sanno davvero come trattare con noi. Talvolta hanno anche difficoltà ad avvicinarci, a entrare in contatto fisico con noi. Io credo che mostrando cosa significhi quotidianamente vivere la disabilità si romperebbe questo muro. E quindi lancio la provocazione: vediamo se qualcuno la raccoglierà.

Manuel Bortuzzo con Bebe Vio

Manuel Bortuzzo con Bebe Vio

Nel 2021 partecipa a un docufilm per la tv sul tema del nuoto. Il titolo è "Ultima gara" assieme a lui ci sono l'attore (ed ex nuotatore) Raoul Bova e i campioni olimpici Emiliano Brembilla, Massimiliano Rosolino e Filippo Magnini. Il film, trasmesso per la prima volta a giugno su Canale 5, racconta in modo toccante una storia d'amicizia e umanità legata ai valori dello sport.

Vita privata e curiosità su Manuel Bortuzzo

Grande appassionato di musica, Manuel Bortuzzo dimostra una notevole abilità nel suonare il pianoforte, come dimostrato in diverse occasioni. Dopo essere salito alla ribalta, per far fronte a una notorietà che certamente non ha cercato in prima persona, Manuel sceglie di mantenere il maggior riserbo possibile per quel che riguarda la sua vita privata.

La fidanzata Martina Rossi, coinvolta nello stesso episodio di cronaca, all'epoca dell'agguato aveva solo sedici anni e, nonostante la difficoltà a gestire una situazione più grande di lei, inizialmente è stata molto vicina al ragazzo. Tuttavia, dopo qualche tempo la relazione è terminata.

All'incirca nel periodo in cui è scoppiata la pandemia da coronavirus, l'ex nuotatore ha iniziato ad avvicinarsi a Federica Pizzi, una ragazza conosciuta tramite il proprio dentista.

Frasi di Manuel Bortuzzo

9 fotografie

Foto e immagini di Manuel Bortuzzo

Video Manuel Bortuzzo

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Manuel Bortuzzo nelle opere letterarie

11 biografie

Nati lo stesso giorno di Manuel Bortuzzo

Coalizione Italiana «Stop all'uso dei bambini soldato!»

Coalizione Italiana «Stop all'uso dei bambini soldato!»

Organizzazione umanitaria
α 19 aprile 1999
Damiano David

Damiano David

Cantante italiano, Maneskin
α 8 gennaio 1999
Gianluigi Donnarumma

Gianluigi Donnarumma

Calciatore italiano, portiere
α 25 febbraio 1999
Nicolò Zaniolo

Nicolò Zaniolo

Calciatore italiano
α 2 luglio 1999