Biografie

William Makepeace Thackeray

William Makepeace Thackeray
William Makepeace Thackeray nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia Quadri satirici

Lo scrittore William Makepeace Thackeray nasce il 18 luglio 1811 a Calcutta, in India, dove il padre, Richmond Thackeray, lavorava come segretario per la Compagnia Inglese delle Indie Orientali. William viene mandato in Inghilterra all'età di cinque anni: viene educato prima a Southampton, poi a Chiswick presso la Charterhouse School. E' in questo periodo che sviluppa il suo dissenso nei confronti delle per lui troppo rigide istituzioni didattiche.

Nel 1828 inizia a frequentare il Trinity College di Cambridge, ma interromperà il suo percorso accademico nel 1830.

Viaggia per qualche tempo in Europa, facendo conoscenza di Johann Wolfgang Goethe: torna poi in Inghilterra per studiare giurisprudenza.

All'età di ventuno anni riceve un'eredità cospicua che sperpera in affari esteri poco redditizi, oltre a scommesse e attraverso la fondazione di due giornali: "The National Standard" e "The Constitutional", che in poco tempo sono costretti a chiudere i battenti.

Si trasferisce a Parigi, dove studia arte: restano alcune caricature da lui eseguite che rispecchiano un po' la produzione letteraria satirica che tanto gli darà fama. In questo periodo si innamora di Isabella Gethin Shaw: i due si sposano il 20 agosto 1836 e avranno tre figlie: Jane, che muore molto giovane, Harriet e Anne, quest'ultima entrerà nel panorama letterario inglese con lo pseudonimo di Lady Ritchie.

Nel 1840 Isabella inizia a soffrire di una malattia mentale che la condizionerà per tutto il resto della vita. Thackeray deve gestire la difficile relazione con la moglie e tenere testa alle ristrettezze economiche dell'intera famiglia: queste sue condizioni influenzeranno molti dei suoi scritti. Thackeray era anche sentimentalmente legato ad altre donne, ma non lascerà mai Isabella.

Nel 1837 torna in Inghilterra cone la famiglia: Thackeray intraprende la carriera di giornalista lavorando prima per il "Frazer's Magazine", poi per la rivista satirica "Punch". Per quest'ultima scrive una serie di articoli noti come "The Snob Papers", che poi ripubblicherà in "The Book of Snobs".

Le condizioni economiche migliorano, tanto da permettergli di concentrarsi sulla stesura di romanzi lunghi, che ad oggi costituiscono le opere più note di Thackeray.

Il migliore dei suoi libri di critica è sicuramente "Gli umoristi inglesi dell'Ottocento" (The English humourists of the eighteenth century) del 1853. Il suo stile aspro e amaro, doveva comunque accettare i limiti imposti dal rispetto delle convenzioni vittoriane. Anche per questo compromesso di fondo Thackeray non riuscirà a stabilire con i suoi lettori un rapporto immediato come quello che, ad esempio, farà il suo grande rivale Charles Dickens.

L'opera cui più è legata la sua fama è "Fiera delle vanità" (Vanity fair, 1848), uno straordinario quadro satirico della vita inglese del primo Ottocento.

Un altro romanzo celebre è "Le memorie di Barry Lindon" (The luck of Barry Lindon, 1844) che esce in edizione definitiva nel 1856 con il titolo di "The memoirs of Barry Lindon", in cui il personaggio così poco eroico di Barry Lindon, rappresenta la diffidenza - tipica thackerayana - contro la retorica romanticista.

Nel 1851 William smette di lavorare per il "Punch", a causa di divergenze con gli editori.

Parte per gli Stati Uniti: per circa due anni tiene conferenze e incontra i presidenti Millard Fillmore e Franklin Pierce. Nel 1859 diviene editore del nuovo giornale "Cornhill Magazine".

William Makepeace Thackeray muore il 24 dicembre 1863 a causa di un infarto: viene sepolto al Kensal Green Cemetery.

Nell'Abbazia di Westminster a Londra si trova una lapide in sua memoria scolpita da Carlo Marochetti.

Frasi di William Makepeace Thackeray

3 fotografie

Foto e immagini di William Makepeace Thackeray

Commenti

Dopo aver letto la biografia di William Makepeace Thackeray ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

William Makepeace Thackeray nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

12 biografie

Nati lo stesso giorno di William Makepeace Thackeray

Frédéric Bastiat

Frédéric Bastiat

Economista, filosofo liberale francese
α 30 giugno 1801
ω 24 dicembre 1850
Harold Pinter

Harold Pinter

Drammaturgo inglese, premio Nobel
α 10 ottobre 1930
ω 24 dicembre 2008
Louis Aragon

Louis Aragon

Poeta francese
α 3 ottobre 1897
ω 24 dicembre 1982
Toshiro Mifune

Toshiro Mifune

Attore giapponese
α 1 aprile 1920
ω 24 dicembre 1997
Napoleone II

Napoleone II

Monarca francese
α 20 marzo 1811
ω 22 luglio 1832
Enrico Cialdini

Enrico Cialdini

Patriota, generale e politico italiano
α 8 agosto 1811
ω 8 settembre 1892
Evariste Galois

Evariste Galois

Matematico francese
α 25 ottobre 1811
ω 31 maggio 1832
Franz Liszt

Franz Liszt

Compositore ungherese
α 22 ottobre 1811
ω 31 luglio 1886
Robert Bunsen

Robert Bunsen

Chimico e fisico tedesco
α 31 marzo 1811
ω 16 agosto 1899
Alberto La Marmora

Alberto La Marmora

Generale, naturalista e cartografo italiano
α 7 aprile 1789
ω 18 maggio 1863
Alfred de Vigny

Alfred de Vigny

Scrittore, drammaturgo e poeta francese
α 27 marzo 1797
ω 17 settembre 1863
Eugène Delacroix

Eugène Delacroix

Pittore francese
α 26 aprile 1798
ω 13 agosto 1863
Giovan Pietro Vieusseux

Giovan Pietro Vieusseux

Scrittore ed editore italiano di origini svizzere
α 28 settembre 1779
ω 28 aprile 1863
Giuseppe Gioachino Belli

Giuseppe Gioachino Belli

Poeta italiano
α 7 settembre 1791
ω 21 dicembre 1863