Ultimi commenti alle biografie - pagina 21

Martedì 12 novembre 2019 21:48:39 Per: Mario Giordano

Da quest anno il prefetto di Torino non ha più rinnovato per motivo di sicurezza pubblica il porto d armi a circa 200 guardia caccia volontari quindi a costo zero per lo stato. Come si fa a fare antibracconaggio alle 3 di notte senza armi contro gente armata fino ai denti? Risultato 200 persone in meno a controllare

Martedì 12 novembre 2019 21:33:33 Per: Lilli Gruber

Dr, ssa Gruber seguo la sua trasmissione da sempre, ma da qualche tempo non trovo più il suo stile fatto di equilibrio, maieutica, garbo: sento invece domande perentorie, si o no, risposte quasi stizzite, commenti poco garbati verso l'ospite di turno di orientamento diverso. in questi casi sento disagio e persino noia, e cambio canale, peccato

Martedì 12 novembre 2019 21:31:37 Per: Lilli Gruber

Ho assistito alla puntata del 12 novembre. In studio la Meloni.
Premetto che non sono elettore di Fratell d'Italia, ma non posso esimermi dal commentare molto negativamente l'atteggiamento quasi provocatorio della sig. Gruber, che da una parte impediva alla Meloni l'esposizione "democratica" del suo punto di vista, bensì, essendo in chiarissima difficoltà, cercava di sovrapporre la sua voce, incalzando e tempestando l'esponente politica di una serie di domande, senza peraltro concederle la possibilità di risposte in tempi consoni.
Sembrava quasi che l'interlocuzione non fosse fra Travaglio e la Meloni, ma che interlocutrice della Meloni fosse solo e soltanto la Gruber, tant'è che gli interventi dello stesso Travaglio erano limitati dalla prepotenza della conduttrice.
Davvero un brutto spettacolo!!!
E non è la prima volta che la Gruber assume atteggiamenti simili, soprattutto quando dall'altra parte ci sono esponenti della destra.
Forse un po' di moderazione non farebbe male alla "moderatrice", perché quello dovrebbe essere il suo ruolo, non certo quello di imporre le sue idee e chiarissime propensioni politiche.
Comportamento deplorevole, e ribadisco che il sottoscritto non è né di Fratelli d'Italia, né di destra!!!

Martedì 12 novembre 2019 21:23:34 Per: Mario Giordano

Gentile Mario Giordano,
Mi chiamo Laura, ho 48 anni e sono una mamma di quattro figli. Scrivo,
perché, come molti italiani anche io e la mia famiglia, ormai da
tempo, stiamo vivendo la CRISI, quella vera, quella che non ti fa
dormire la notte. Ho lavorato per 28 anni, senza fermarmi un attimo,
avevo un'attività commerciale, ma costretta a pagare le eccessive e
ribadisco eccessive tasse dello Stato ho dovuto chiudere la mia
attività. Trovo veramente ingiusto che occuparsi di commercio debba
significare collasso più totale, un quadro privo di prospettive per
noi genitori e soprattutto per i giovani. Sono due anni che non
lavoro, e per l'età che ho sono tante le porte che mi vengono chiuse.
Ho affittato un immobile per €800 mensili e con questa somma
sopravviviamo cinque persone. Non percepisco il reddito di
cittadinanza per via dell'immobile catastato C3. Ritengo sia ingiusto
leggere o vedere personalmente di gente che usufruisce del reddito di
cittadinanza e di un lavoro allo stesso momento. Chiedo al ministro di
Maio, se possibile almeno un lavoro che mi permetta di potere
sopravvivere dignitosamente.
Grazie.

Martedì 12 novembre 2019 20:53:07 Per: Lilli Gruber

La Meloni sta dicendo delle falsità, non è vero che in Europa si importano grandi quantità di acciaio. Si tratta di falsità. La Gruber dovrebbe sapere come sono i veri dati

Martedì 12 novembre 2019 20:07:42 Per: Giorgia Meloni

Buonasera signora Meloni, sono una signora con disabilità motorie più altre malattie rare, chiedo di comunicare con Lei perché ho una figlia di 33 anni con anemia aplastica, a gennaio dovrebbe fare il trapianto del midollo osseo, sono disperata perché nessuno si occupa dell'emergenza abitativa perché adesso vive in una casa al secondo piano senza nulla a norma. La prego di scusarmi se l'ho disturbata, ma sono una mamma disperata. Grazie infinite in attesa di una sua risposta a questa ingiustizia sia per la chiesa sia per l'assistenza sociale con tempi burocraticamente lunghissimi. Roberta Lentini.

Martedì 12 novembre 2019 18:52:50 Per: Gerry Scotti

Gentilissimo dott. Scotti, le sarei molto grata se nella trasmissione del 27 novembre facesse gli auguri a mio zio Giampiero per i suoi 90 anni e per i 70 di matrimonio con mia zia Sandra festeggiati proprio oggi 12 novembre. La seguono sempre con molto affetto.

Martedì 12 novembre 2019 18:12:33 Per: Matteo Salvini

Credo che non solo alla signora Adriana, (la si può perdonare perchè anziana) si è aggiunto a sproposito un difensore delle "anime pie" adriano torre, il cui cognome sembra essere uscito da una fiction televisiva! Non solo non ha capito quanto ha scritto questa donna anziana(di errato), ma non ha capito neppure il commento giudizioso mio, atto a non offendere ma solo a specificare che la Segre e Salvini a livello umano sono uguali, non sono le idee politiche politici, a squalificare l'uno ed esaltare l'altra: Se il Torre avesse fatto attenzione a quanto detto e non a quanto ha voluto capire lui offuscato dalla propaganda di questi ultimi giorni sull'"antifascismo e sull'antesemitismo"non avrebbe fatto una figuraccia come questa! Non basta avere un pensiero diverso per non essere o l'uno o l'altro! I veri nemici della segre e di tutti gli ebrei oggi chiamati israeliani sono l'europa (dis) unita buonista quando vuole, e i sinistri anche d'Italia che fanno da sempre tifo per i palestinesi contro Israele! La storia è storia, non bugie se la ripassi Torre! Per 60 anni ho dovuto studiare attraverso libri scritti da idioti sinistri e di estrema sinistra, mi sono dovuto sorbire le loro verità bugiarde! Fortunatamente anche senza internet ho potuto conoscere la storia di quel periodo leggendo libri di storia in cui appariva una verità NON di parte, grazie ad autori seri (DE FELICE) ; la storia non la si può stravolgere! Alcuni infatti dicono che non c'è stato l'eccidio di 6 milioni di ebrei Nessuno(tra questi ci sono anch'io? nega la brutalità della Shoah, degli eccidi, delle deportazioni ecc.. ! Però ci sono state (e non si può nasconderle sotto il tappeto), Torre, altre brutalità, sei milioni di Armeni massacrati da turchi, deportazione in Siberia dei dissidenti sovietici di Stalin ed ancora per opera dei comunisti le invasioni di Ungheria, Cecoslovacchia(era unita in quel periodo- Jan Palach si è bruciato vivo all'ingresso dei carri armati sovietici) e Polonia; e poi il muro sovietico di Berlino (caduto nel 1989: oggi forze di sinistra italiane e tedesche (Merkel) celebrano le brutture del comunismo pur essendo quasi dello stesso colore, aborrendolo (come è giusto fare) ; bisogna menzionare, però anche le stragi delle foibe nei territori una volta italiani di dalmazia e slovenia per opera dei comunisti slavi aiutati da quelli italiani; le pulizie etniche più recenti in Bosnia, in Serbia; la guerra ingiusta contro i serbi che difendevano il loro territorio occupato dai kosavari... chi più ne ha più ne metta! I morti, le stragi sono uguali per tutti, sono dei torti subiti dalle popolazioni, però nessuno nomina mai quelle che ho elencato ! Salvini non è fascista! Ha detto di voler incontrare la Segre! Piuttosto che il governo faccia rientrare i nostri militari inutilmente sparsi in punti strategici: chi paga la pena più alta sono proprio loro!

Martedì 12 novembre 2019 17:16:14 Per: Mario Giordano

Carissimo dott. Giordano.
Mi chiamo Vincenzo Uberti, in arte Vincent Ruggero, e sono un cantautore di Bergamo.
Recentemente ho scritto una canzone pop rock schierata in modo deciso contro l'uso di stupefacenti dal titolo DICO NO ALLA DROGA che qualche radio sta anche trasmettendo.
E' possibile vedere il videoclip su YouTube digitando semplicemente DICO NO ALLA DROGA.
Ho pensato che si potrebbe utilizzare il ritornello che è molto orecchiabile facendolo diventare un tormentone positivo nei vostri servizi sul tema della droga.
La ringrazio tantissimo per l'attenzione!
Vincent Ruggero

Martedì 12 novembre 2019 16:15:23 Per: Mario Giordano

Salve dott. Giordano, la seguo sia con La Verità che a Fuori dal coro, mi permetto di farle una domanda: perché non invitare Francesco Amodeo e/o Valerio Malvezzi in trasmissione? Ognuno di loro porterebbe, ad un più ampio pubblico, una conoscenza della realtà in Italia, con i problemi che ne sono conseguenti e che abbiamo oggi... apprezzo molto il modo con cui gestisce la trasmissione.. Grazie