Biografie

Sidney Sonnino

Sidney Sonnino
Sidney Sonnino nelle opere letterarie

Biografia Un toscano meridionalista

Sidney Costantino Sonnino nasce a Pisa il giorno 11 marzo 1847. Anglicano, il padre ha origini ebraiche mentre la madre è gallese. Avvocato, barone con idee liberali, meridionalista, anticlericale e con una grande passione politica, dopo gli studi intraprende la carriera diplomatica, che lo porta per brevi periodi, prima a Madrid, poi a Vienna e quindi a Parigi.

Rientrato in Italia, sospende l'attività diplomatica per interessarsi alla questione meridionale ed alle condizioni dell'agricoltura in Italia e, in particolare, dei contadini siciliani e fonda, insieme al barone Leopoldo Franchetti la rivista "Rassegna Settimanale".

Il giornale, nato per trattare argomenti di carattere economico-finanziario, finisce con lo sfociare nel dibattito politico.

Nel 1880 Sonnino viene eletto deputato. Da ministro delle Finanze e del Tesoro nel Governo Crispi, dal 1893 al 1896, affronta con decisione e competenza la grave questione del passivo del bilancio dello Stato. Incrementa il potere di controllo sul sistema bancario e rilancia la Banca d'Italia.

Alla grave crisi politica in atto, in forza della quale Crispi si dimette nel 1896, Sonnino il 15 gennaio 1897 pubblica un articolo sulla "Nuova Antologia", dal titolo "Torniamo allo Statuto", nel quale lancia l'allarme per le minacce che clero e socialisti rappresentano per il liberalismo ed auspica la cancellazione del governo parlamentare ed il ritorno all'assegnazione del potere esecutivo al re come unico atto possibile per scongiurare il pericolo.

Guida l'opposizione liberale contro Giolitti. Presidente del Consiglio da febbraio a maggio del 1906 e poi da dicembre 1909 a marzo 1910, affronta l'annosa questione meridionale con un programma di riforme in materia agraria. Incoraggia ulteriormente la libertà di stampa.

Dal 1915 al 1919 è Ministro degli Esteri nel secondo governo Salandra e in tale ruolo conduce le trattative prima con l'Austria e poi, segretamente, con le potenze dell'Intesa per l'entrata in guerra dell'Italia. E' ancora ministro da giugno 1916 ad ottobre 1917, con Boselli, e da ottobre 1917 a giugno 1919 con Orlando. Nel 1920 è nominato senatore.

Sottoscrive i più importanti accordi internazionali, dal Patto di Londra del 26 aprile 1915, al Trattato di San Giovanni di Moriana, dell'aprile 1917, che definisce il ruolo dell'Italia in medio oriente, alla Conferenza di Parigi del 18 gennaio 1919 e lavora ai preparativi della pace che sfociano nel Trattato di Varsailles, il 28 giugno 1919. Nello stesso anno, anche per via della delusione per i risultati ottenuti a Parigi e a Versailles, abbandona la vita politica.

Settantacinquenne, Sidney Sonnino si spegne a Roma il 24 novembre 1922, quando l'Italia si appresta a vivere una pagina drammatica e del tutto nuova. Poco meno di un mese prima, infatti, Mussolini aveva marciato su Roma.

Sonnino lascia numerose opere, alcune delle quali sono raccolte pubblicate postume: "Libro Verde. Documenti diplomatici presentati al Parlamento Italiano dal Ministro degli Affari Esteri Sonnino", Treves, Milano, 1915; "La Sicilia nel 1876, II, I contadini in Sicilia", Barbera, Firenze, 1877; "Il canto VI del Paradiso, Roma-Firenze, Sansoni, 1905; "Il suffragio universale in Italia. Con osservazioni e rilievi d'attualità", Nerbini, Firenze, 1906; "Il perché della nostra guerra. Documenti del 'Libro verde' nel testo integrale", Torino, Torellini, 1915; "Discorsi per la guerra", Foligno, Campitelli, 1922; "Discorsi parlamentari", 3 voll. Tipografia della Camera dei Deputati, Roma, 1925; "Diario", 3 voll. Laterza, Bari, 1972; "Scritti e discorsi extraparlamentari", 2 voll. Laterza, Bari, 1972; "Carteggio", 3 voll. Laterza, Bari, 1974-1981; "Lettere di Sidney Sonnino ad Emilia Peruzzi, 1872-1878", Scuola normale superiore, Pisa, 1998.

Frasi di Sidney Sonnino

3 fotografie

Foto e immagini di Sidney Sonnino

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Sidney Sonnino ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Sidney Sonnino nelle opere letterarie

10 biografie

Nati lo stesso giorno di Sidney Sonnino

Lautréamont

Lautréamont

Poeta francese
α 4 aprile 1846
ω 24 novembre 1870
Diego Rivera

Diego Rivera

Pittore e artista messicano
α 8 dicembre 1886
ω 24 novembre 1957
Emilio Visconti Venosta

Emilio Visconti Venosta

Politico e diplomatico italiano
α 22 gennaio 1829
ω 24 novembre 1914
Freddie Mercury

Freddie Mercury

Cantante e musicista inglese, Queen
α 5 settembre 1946
ω 24 novembre 1991
Georges Clémenceau

Georges Clémenceau

Politico francese
α 28 settembre 1841
ω 24 novembre 1929
Mazzino Montinari

Mazzino Montinari

Filosofo italiano
α 4 aprile 1928
ω 24 novembre 1986
Alexander Graham Bell

Alexander Graham Bell

Inventore e scienziato scozzese
α 3 marzo 1847
ω 2 agosto 1922
Bram Stoker

Bram Stoker

Scrittore irlandese
α 8 novembre 1847
ω 20 aprile 1912
Jesse James

Jesse James

Bandito statunitense
α 5 settembre 1847
ω 3 aprile 1882
Joseph Pulitzer

Joseph Pulitzer

Giornalista ed editore ungherese
α 10 aprile 1847
ω 29 ottobre 1911
Thomas Alva Edison

Thomas Alva Edison

Industriale statunitense, inventore della lampadina
α 11 febbraio 1847
ω 18 ottobre 1931
Papa Benedetto XV

Papa Benedetto XV

Pontefice della Chiesa cattolica italiano
α 21 novembre 1854
ω 22 gennaio 1922
Alexander Graham Bell

Alexander Graham Bell

Inventore e scienziato scozzese
α 3 marzo 1847
ω 2 agosto 1922
Ernest Henry Shackleton

Ernest Henry Shackleton

Esploratore irlandese
α 15 febbraio 1874
ω 5 gennaio 1922
Giovanni Verga

Giovanni Verga

Scrittore italiano
α 2 settembre 1840
ω 27 gennaio 1922
Hermann Rorschach

Hermann Rorschach

Psichiatra svizzero
α 8 novembre 1884
ω 2 aprile 1922
Marcel Proust

Marcel Proust

Scrittore francese
α 10 luglio 1871
ω 18 novembre 1922