Alfredo Binda

Alfredo Binda
Alfredo Binda nelle opere letterarie

Biografia

Alfredo Binda nasce a Cittiglio, in provincia di Varese, l'11 agosto del 1902, in una modesta e molto numerosa famiglia. Appena terminato il primo conflitto mondiale si trasferisce insieme al fratello Albino a Nizza, in Francia. Qui lavora tutti i giorni come stuccatore, eccezion fatta per la domenica che trascorre passeggiando in bicicletta. E proprio osservando il costante distacco di Alfredo Binda da tutti gli altri amici che il fratello lo spinge a iscriversi ad una corsa ciclistica.

Presto detto: nel 1923 è fra i concorrenti di numerose corse francesi; l'anno dopo firma il contratto con il Legnano di Eberardo Pavesi.

Questi i primi passi di una carriera sportiva costellata di vittorie. Alfredo Binda, infatti, in circa 13 anni di corse, vince:

  • 5 Giri d'Italia
  • 4 Campionati italiani
  • 3 Campionati del mondo
  • 4 Giri di Lombardia
  • 2 Milano Sanremo
  • 2 Giri di Piemonte
  • 2 Giri di Toscana

Alfredo Binda, un campione unico: il Signore della montagna

Della carriera ciclistica di Alfredo Binda, soprannominato "Il signore della montagna", sono da annoverare i record e un avvenimento unico nella storia dello sport. Sono da record, infatti, i 5 Giri d'Italia vinti (traguardo raggiunto poi anche da Fausto Coppi e da Eddy Merckx). Da primatista, in particolare, per quanto riguarda il Giro d'Italia la vittoria di: 12 tappe su 15 del 1927, 8 tappe consecutive del 1929 e 41 tappe complessive. Record, quest'ultimo, sottrattogli nel 2003 dal toscano Mario Cipollini.

Alfredo Binda

Alfredo Binda

Gli aneddoti

Diversi, poi, gli aneddoti che rendono unica la vicenda sportiva di Alfredo Binda.

Nel 1926, per esempio, al Giro di Lombardia cade rovinosamente accumulando ben 30 minuti di distacco che recupera con grande destrezza al punto da aggiudicarsi il secondo posto. Ancora, si narra che al Campionato del mondo del 1932, primo dotato di radiocronaca, negli ultimi chilometri di corsa, un auto nera segue le sue gesta, come anche quelle di Remo Bertoni. Si dice che in quella vettura sedesse il Duce in persona.

Ma l'unicum sportivo assoluto, sempre in termini di aneddotica, legato a Binda è ciò che avviene nel 1930. In quell'anno, infatti, gli organizzatori del Giro d'Italia gli conferiscono la somma di 22.500 lire, più della quota equivalente al primo premio, per non partecipare alla competizione, data la sua conclamata superiorità rispetto a tutti i corridori in circolazione. Fra questi, in particolare, in quel tempo, anche i rivali Costante Girardengo e Learco Guerra.

Le competizioni nazionali e internazionali anno dopo anno

Dopo le prime gare in Francia, finalmente nel 1924 Alfredo Binda viene ingaggiato da Pavesi e inizia la scalata alla sua carriera. Nel 1925 vince il Giro di Lombardia e quello d'Italia. Nel 1926 ancora il Giro di Lombardia e anche il Campionato italiano. Nel 1927 colleziona quattro vittorie: Giro di Lombardia, Campionati italiani, Campionati del mondo e Giro d'Italia.

Nel 1928 conquista Campionati italiani e Giro d'Italia, entrambi per la terza volta. Nel 1929 vince la prima Milano Sanremo e anche Campionati italiani e Giro d'Italia. Nel 1930 è primo nei Campionati del mondo. Nello stesso anno partecipa al Tour de France, conquistando due tappe, e vince l'oro alla Liegi.

Nel 1931 Binda è primo al Giro di Lombardia per la quarta volta e per la seconda alla Milano Sanremo. Nello stesso anno, inoltre, pubblica la sua autobiografia intitolata "Le mie vittorie e le mie sconfitte" che, al costo di sei lire a volume, raggiunge la vetta di 30mila copie vendute.

Nel 1932 vince i Campionati del Mondo per la terza e ultima volta. Nel 1933 conquista il quinto Giro d'Italia e, inoltre, la prima cronometro sui 62 chilometri fra Bologna e Ferrara.

L'ultimo atto della grande scalata di Alfredo Binda è datato 1936. In quell'anno, infatti, sulla strada di quella che sarebbe stata la sua terza Milano Sanremo cade rovinosamente procurandosi la frattura del femore e decretando così il suo addio alle corse.

Alfredo Binda con Fausto Coppi

Fausto Coppi (a sinistra) con Alfredo Binda

L'ultimo Binda: l'allenatore di Coppi e Bartali

Nel secondo dopoguerra il talento di Alfredo Binda vira verso l'allenamento. In particolare, nel 1950 è nominato commissario tecnico della Nazionale italiana di ciclismo. Guida la squadra per oltre 12 anni conquistando titoli mondiali e coltivando due diamanti della storia del ciclismo italiano: Gino Bartali e Fausto Coppi. Due grandi campioni a cui trasferisce la sua chiave vincente in gara:

Bisogna arrivare sempre. Se proprio non si può continuare, ci si ritira il giorno dopo.

Alfredo Binda muore il 19 luglio del 1986, nella natìa Cittiglio, all'età di 84 anni. Oggi è nella Top 25 della Cycling Hall of Fame; a lui è dedicata una targa nella Walk of fame dello sport italiano al Parco olimpico del Foro italico di Roma.

Frasi di Alfredo Binda

11 fotografie

Foto e immagini di Alfredo Binda

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Alfredo Binda nelle opere letterarie

9 biografie

Nati lo stesso giorno di Alfredo Binda

Curzio Malaparte

Curzio Malaparte

Scrittore, giornalista, ufficiale, poeta e saggista italiano
α 9 giugno 1898
ω 19 luglio 1957
Francesco Petrarca

Francesco Petrarca

Poeta italiano
α 20 luglio 1304
ω 19 luglio 1374
Giuseppe Terragni

Giuseppe Terragni

Architetto italiano
α 18 aprile 1904
ω 19 luglio 1943
Margaret Fuller

Margaret Fuller

Scrittrice, giornalista e patriota statunitense
α 23 maggio 1810
ω 19 luglio 1850
Paolo Borsellino

Paolo Borsellino

Magistrato italiano, vittima di mafia
α 19 gennaio 1940
ω 19 luglio 1992
Rutger Hauer

Rutger Hauer

Attore olandese
α 23 gennaio 1944
ω 19 luglio 2019
Carlo Levi

Carlo Levi

Scrittore italiano
α 29 novembre 1902
ω 4 gennaio 1975
Carlos Drummond de Andrade

Carlos Drummond de Andrade

Poeta brasiliano
α 31 ottobre 1902
ω 17 agosto 1987
Cesare Zavattini

Cesare Zavattini

Giornalista, scrittore e sceneggiatore italiano
α 20 settembre 1902
ω 13 ottobre 1989
Charles Lindbergh

Charles Lindbergh

Aviatore statunitense
α 4 febbraio 1902
ω 26 luglio 1974
Don Carlo Gnocchi

Don Carlo Gnocchi

Sacerdote cattolico italiano, beato
α 25 ottobre 1902
ω 28 febbraio 1956
Dutch Schultz

Dutch Schultz

Boss criminale statunitense
α 6 agosto 1902
ω 24 ottobre 1935
Erminio Macario

Erminio Macario

Attore italiano
α 27 maggio 1902
ω 26 marzo 1980
Felix Wankel

Felix Wankel

Inventore tedesco
α 13 agosto 1902
ω 9 ottobre 1988
John Steinbeck

John Steinbeck

Scrittore statunitense, premio Nobel
α 27 febbraio 1902
ω 20 dicembre 1968
Karl Popper

Karl Popper

Filosofo austriaco
α 28 luglio 1902
ω 17 settembre 1994
Max Ophüls

Max Ophüls

Regista tedesco
α 6 maggio 1902
ω 25 marzo 1957
Nazim Hikmet

Nazim Hikmet

Poeta turco, premio Nobel
α 20 novembre 1902
ω 3 giugno 1963
Ray Kroc

Ray Kroc

Fondatore di McDonald's, imprenditore statunitense
α 5 ottobre 1902
ω 14 gennaio 1984
Ruhollah Khomeini

Ruhollah Khomeini

Politico iraniano
α 22 settembre 1902
ω 3 giugno 1989
Albert Szent-Gyorgyi

Albert Szent-Gyorgyi

Fisiologo e scienziato ungherese, premio Nobel, scopritore della vitamina C
α 16 settembre 1893
ω 22 ottobre 1986
Andrej Tarkovskij

Andrej Tarkovskij

Regista russo
α 4 aprile 1932
ω 29 dicembre 1986
Carlo Betocchi

Carlo Betocchi

Poeta italiano
α 23 gennaio 1899
ω 25 maggio 1986
Cary Grant

Cary Grant

Attore inglese
α 18 gennaio 1904
ω 29 novembre 1986
Dian Fossey

Dian Fossey

Zoologa statunitense
α 16 gennaio 1932
ω 26 dicembre 1986
Frank Herbert

Frank Herbert

Scrittore statunitense, fantascienza, Dune
α 8 ottobre 1920
ω 11 febbraio 1986
Jiddu Krishnamurti

Jiddu Krishnamurti

Filosofo apolide
α 12 maggio 1895
ω 18 febbraio 1986
Jorge Luis Borges

Jorge Luis Borges

Scrittore e poeta argentino
α 24 agosto 1899
ω 14 giugno 1986
Mazzino Montinari

Mazzino Montinari

Filosofo italiano
α 4 aprile 1928
ω 24 novembre 1986
Michele Sindona

Michele Sindona

Banchiere e criminale italiano
α 8 maggio 1920
ω 22 marzo 1986
Olof Palme

Olof Palme

Leader politico svedese
α 30 gennaio 1927
ω 28 febbraio 1986
Piero Chiara

Piero Chiara

Scrittore italiano
α 23 marzo 1913
ω 31 dicembre 1986
Ron Hubbard

Ron Hubbard

Scrittore statunitense, fondatore di Scientology
α 13 marzo 1911
ω 24 gennaio 1986
Simone de Beauvoir

Simone de Beauvoir

Scrittrice, filosofa e femminista francese
α 9 gennaio 1908
ω 14 aprile 1986
Vjaceslav Michajlovic Molotov

Vjaceslav Michajlovic Molotov

Politico russo
α 9 marzo 1890
ω 8 novembre 1986