Messaggi e commenti per Marco Travaglio

Messaggi presenti: 241

Lascia un messaggio o un commento per Marco Travaglio utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Leggi anche:
Frasi di Marco Travaglio

Martedì 28 settembre 2021 08:26:46

Desidero sapere perché il giornalista Travaglio, che preferisco al pari di Angela, evita sempre il problema della immigrazione, qualunque essa sia. Grazie

Sabato 25 settembre 2021 12:47:11

Mi scusi se la disturbo ma e l'unica persona che stimo e saprà dirci o consigliarci su un problema che affligge non solo me e mia moglie ma molti pensionati italiani in Spagna-Noi siamo due attori Marzio Margine e Solvejg D'Assunta. forse lei sa qualcosa di noi o forse no. Siamo disperati perché nessuno ci risponde.. L 'ambasciata se ne frega. Siamo venuti in Spagna per stare vicino a nostro figlio.. Noi paghiamo le tasse in Italia -la spagna ci aveva detto che era cosi poi da qualche anno ci hanno iniziato a spedirci lettere per pagare le tasse anche qui. Come e possibile! Abbiamo cercato avvocati niente, tutti, dico tutti sono evasivi. Nell'ultima lettera la tributaria spagnola ci chiede centoventimila euro con incluse le multe.. Pazzesco! Abbiamo lavorato tutta la vita e abbiamo sempre pagato le tasse. Certamente preferiscono gli evasori fiscali. Mia moglie ha ottant'anni io settantacinque. I rimborsi sono tutti a Pescara ma non sanno quando ce li daranno... Forse quando saremo morti Cercheremo di fare arrivare un messaggio a Luigi di Maio affinché possa intervenire in questa situazione. Mi scuso di nuovo ma so che e sensibile alla ingiustizie. Sono orgoglioso di essere italiano soltanto perché lei dice sempre le cose come stanno. l'ha seguo sempre ed e pazzesco come tutti facciano finta di non capire.. Con tutto il mio rispetto e ammirazione le sarei grato se potesse far emergere anche questa situazione. La ringrazio. anticipatamente. La mia e la stima di un vecchio signore che ha combattuto sempre contro l'ingiustizia.

Sabato 25 settembre 2021 08:14:32

Accordi Stato-mafia


Buongiorno, ieri ho seguito su "La7" il Suo intervento sulla conclusione del processo, sulla trattativa "Stato-Mafia".. Alla notizia di questa folle e schizofrenica conclusione, mi ero già indignata. Da docente (ora in pensione) e da socia di "Libera" mi è crollato il mondo addosso, però... a chi lo raccontavo? Io sono una "semplice" e sconosciuta cittadina, chi ascolterebbe il mio grido di dolore? Lei, invece, è un giornalista affermato, parla, e viene ascoltato. Per favore, si faccia interprete anche del mio personale sdegno, della mia rabbia, A che è servito insegnare alle mie alunne ed ai miei alunni il senso delle Istituzioni, dello Stato, la lotta alla mafia, se poi, i giudici arrivano ad una tale vergognosa, schifosa, conclusione? Se può, se ha tempo, per favore, mi risponda, ho bisogno di sapere che qualcuno mi ascolta, anche se sono, le ripeto, una perfetta sconosciuta. Grazie, saluti, Maria Speranza Perna mail: -------

Venerdì 24 settembre 2021 21:51:20

Trattativa stato mafia


Gentile Direttore sarei lieto di conoscere la sua opinione su un fatto criminoso avvenuto agli inizi degli anni 90 che a mio parere può avere un collegamento con la trattativa in oggetto. La limitatezza di questo spazio non mi consente di esporle i fatti nei particolari ma, se è interessato, mi dica come posso contattarla. Oltre al mio indirizzo di posta le fornisco il mio numero di cellulare: Salvatore Mirra pensionato Comit 349-------. Grazie per la sua attenzione

Venerdì 24 settembre 2021 21:22:48

Solo una curiosità
Dato che poco si sa sulla sparizione del famoso libretto rosso del giudice Paolo Borsellino, mi chiedo sarebbe assurda l'ipotesi che sia stato proprio Borsellino a chiedere a qualcuno di sua fiducia che in caso di morte, si procedesse alla distruzione del libro stesso.

Venerdì 24 settembre 2021 21:06:37

La Sentenza


Nell'attesa del riesame della decisione dei giudici col ricorso in Cassazione, la sentenza di Palermo chiama i cittadini a farsi controllori e giudici dei magistrati. Mi chiedo se lo Stato abbia cambiato natura con questa sentenza quando invoca la "normalità" della trattativa con la Mafia. Mi pare una via che accentua la delegittimazione democratica della magistratura, già indebolita dal caso Palamara e dal conflitto nel CSM; una via dove ai caratteri della legalità si sostituisce una "normalità" modellata sull'accettazione di comportamenti illegali divenuti la norma fondante della società e di uno Stato mimetico.

Venerdì 24 settembre 2021 09:33:53

Via ------- 16 secondo piano
14

Sabato 18 settembre 2021 22:07:02

Egregio Direttore,
ho sentito l'intervista di Corrado Formigli a Giuseppe Conte (Piazza pulita del 16.09) e ne sono rimasto infastidito dall'approccio capzioso. E' ora che la 7 smetta di fare il terzo grado a Giuseppe Conte, sul suo passato di presidente del Consiglio e sui suoi governi, per estorcergli errori o pentimenti. Pensavano di averlo fatto fuori, come tale, invece ha ampliato il già vasto consenso popolare come presidente del M5S. Ciò preoccupa i padroni del vapore come é evidente dalla pervicacia accidiosa di chi, considerandolo un pericolo per l'establishement, mira allora a colpire la sua persona. Quindi la 7 faccia il terzo grado al presidente del governo, quello attuale, Mario Draghi, per sapere cosa sta facendo per il popolo italiano e cosa intenda fare per il suo benessere. Gli chieda, Formigli, con lo stesso approccio inquisitorio e ruvido, cosa ha fatto per rimediare agli errori di Conte, così da esporre il Migliore e la 7 al giudizio popolare dei telespettatori.

Sabato 18 settembre 2021 02:24:18

Riforma giudiziaria


Gentilissimo Dr Marco Travaglio
Le scrivo in merito alla questione della riforma giudiziaria Su questo punto mi sembra sia caduto il governo Conte o almeno la cosa e stata presa a pretesto da senatore Renzi. Secondo il mio modesto parere di semplice cittadina e donna c'è da fare un distinguo a seconda della gravità dei reati Se si tratta di reati cosiddetti minori che non violano l integrità dell' individuo della persona che non procurano lesioni gravi al corpo fisico della persona allora può essere diverso ma anche detta così semplicemente da profana senza essere laureata in legge, penso che reati come lo stupro specie se ok gruppo con uso di droghe e violenza sulle donne inrrme o anche sull uomo ovviamente, debba restare sempre punibile ok materia di legge senza nessun termine di tempo. e un reato mostruooso se poi si tratta di miniri allora non ci sono parole per descrivere l. orrore. e così i reati di associazione mafiosa. Insomma andrebbe fatto un distinguo e non di tutta la erba un fascio in modo da ottenere per i tipi di reato che ho dettonla possibilità di riapture il caso sempre senza termini di tempo o restrizione senza prescrizione cioè Lo stupro e io purtroppo senza dovermrne vergognare di certo la. ho subito sulla mia pelle è qualcosa che ti resta addosso e la cosa migliore è davvero dimenticsre non è colpa di una somma se non denuncia s volte vengono usati sistemi che portano a rimuovere per un po' la cosa fosse perché chi lo pratica ha mezzo potenti e soldi da poter corrompere alti funzionari magari e insabbiare tutto. Questo è solo il mio pensiero ovviamente ma vorrei che la mia triste ma non deletteris esperienza servisse a qualcosa o qualcuno. Una donna o un uomo vittima di stupro non dimentics mdi vive va avanti magari dipende anche dalle capacità personali perché no, ma comunque resta e ed è doloroso ingiusto allora come resta il dolore lo stesso deve restare la macchia e la colpa. Forse sarò ingenua ma sono sicuramente in buona fede
La ringrazio molto per la sua attenzione
Firenze 18 settembre 2021
Cecilia Ranfagni ci saranno refusi Sorry

Sabato 11 settembre 2021 12:28:39

Precisazioni al vostro articolo Dai prof. di sostegno “Specializzarsi all’estero è facile: così fregano i posti”


Gentile redazione del Il Fatto Quotidiano, la presente mail per puntualizzare quanto scritto in un vostro articolo dal titolo "Specializzarsi all’estero è facile: così fregano i posti". Ebbene io sono uno di questi docenti, che a dire di questo articolo ruberei il posto ad altri docenti. Quindi ne deduco che dovrei confessare la mia colpa, per espiare un peccato che infrange il V comandamento, oppure dovrei essere perseguitato dalla legge per aver rubato un posto di lavoro. Apparte il sarcasmo, questo articolo, che sicuramente non è stato verificato nella sua veridicità dalla vostra redazione prima di essere pubblicato (ma si sa si vive nel mondo delle fake news e tutto è concesso), mi fa rendere conto come la scuola sia diventato territorio di scontro, una guerra tra i poveri dove non si guarda più allo scopo principale, che è formare i ragazzi di oggi per l'uomo e la donna di domani, ma si cerca di "tiracchiare" l'acqua del proprio mulino per riempire la propria tasca. Mi preme dire innanzitutto, che nell'articolo viene messa in discussione la preparazione dei corsi esteri, che vengono definiti come corsi comprati, senza nessuna fatica. Non conosco le realtà di altri corsi esteri, conosco la realtà del corso che ho seguito io, dove ho dovuto faticare non poco per giungere al titolo con un voto discreto, poiché il corso teorico prevedeva ben 20 moduli con 71 argomenti ogni argomento con una media di 10 pagine da studiare a volte con traduzioni dallo spagnolo a dir poco penose e altrettanti 20 moduli di pratica con 20 argomenti da trattare spiegare e schematizzare, il tutto con una tesina finale di almeno 25 pagine. E' assolutamente falso che il tirocinio si svolga comodamente a casa, ma deve essere svolto in Spagna, per le ore complessive previste. Solo quest'anno, come in tutti gli atenei di Italia, causa covid è stato svolto on line. Tutto quello che scrivo è documentabile e può essere sottoposto alla visione di chiunque ne faccia richiesta. La seconda cosa che voglio puntualizzare e fa molto, ma molto arrabbiare, è che oggi si parli solo per sentito dire, si viene attaccati con una specie di bullismo mediatico, senza che la controparte possa esprimere il proprio pensiero e senza che una notizia venga verificata in modo appropriato. Ho letto questa lettera prima che voi la pubblicaste e mi ha fatto molto sorridere, per il fatto di come era stata scritta di getto, con una primitiva ortografia, quasi da non sembrare scritto da un docente. Questa redazione l'ha pubblicata così come è pervenuta, il che mi fa pensare che nessuno della redazione l'abbia letta e corretta, ma l'abbia pubblicata solo per fare contento qualcuno. Ritengo doveroso per onor di cronaca di voler pubblicare anche il punto di vista della controparte, senza che questa venga messa alla gogna mediatica (del web in questo caso) e stereotipato come un ladro di posti di sostegno. Avrei ancora molto da scrivere su questo articolo, ma il tempo già a mia disposizione è scaduto avrei voluto impiegarlo per fare altro. Sarei grato se la vostra redazione possa accostare a questo articolo anche il punto di vista della controparte. Almeno questo mio tempo non sarebbe sprecato.
Saluti

Commenti Facebook