Biografie

Henrik Pontoppidan

Henrik Pontoppidan
Henrik Pontoppidan nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia

Nato a Fredericia, nella penisola danese di Jutland, il 24 luglio 1857, Henrik Pontoppidan trascorre l'intera infanzia a Randers, nella cui parrocchia suo padre Dines è chiamato a svolgere la propria missione di pastore luterano. Ultimati i primi studi, si iscrive riluttante a Scienze Naturali e Ingegneria al Politecnico di Copenaghen, ma nel 1877 trova finalmente la forza di abbandonare per assecondare l'innato desiderio di vivere e scrivere in piena libertà, immerso nella natura e lontano dalla vita di città e dal suo tradizionalismo.

Parte dunque alla volta della Svizzera, fermandosi nel paesino di Interlaken, nel Canton Berna. Fra il 1879 ed il 1880, mentre insegna presso la Scuola Popolare Superiore il cui direttore è il fratello Morten, Henrik Pontoppidan comincia la stesura dei primi racconti, tutti di ispirazione popolare e naturalistica, che pubblica su alcuni periodici. La speranza della prima pubblicazione in volume si concretizza nel 1881, quando la casa editrice Schou decide di raccogliere le sue novelle in un libro dal titolo "Ali tarpate", nel quale emerge la sua vicinanza alla classe rurale, costretta a vivere tra miseria ed umiliazioni; nello stesso anno convola a nozze con Mette Marie Hansen, una ragazza di famiglia contadina di Ostby.

Le modeste iniziative editoriali gli hanno portato una certa popolarità: frequentando gli ambienti culturali di Copenaghen, Pontoppidan incontra il direttore amministrativo della casa editrice Gyldendal, Hegel, che lo introduce a pieno titolo nella sfera intellettuale della capitale danese e, nel 1883, gli permette la pubblicazione di un'altra raccolta di novelle, "Immagini paesane" ("Lands-bybilleder"). L'anno seguente compare il racconto "L'orso polare" ("Jsbjornen", in libreria dal 1887) su uno fra i più importanti quotidiani danesi, il Morgenbladet. Fra il 1887 ed il 1889 scrive prima sul quotidiano "Politiken" e poi su "La Gazzetta della Borsa" (Borstidende), fondata dal suo amico filosofo e critico letterario Giorgio Brandes.

Dopo dieci anni di vita coniugale non proprio idilliaca, nel 1891 divorzia dalla prima moglie; questa svolta coincide con l'inizio della fase letteraria meno idealistica e più calata nella storia e nella realtà socio-culturale danese, con opere che lo consegneranno alla celebrità. Con "La terra" Henrik Pontoppidan inizia la pubblicazione della trilogia "La terra promessa" ("Det forjcettede Land"), che proseguirà con "La Terra promessa" (1892) e "Il giorno del giudizio" (1895). Nel 1892 parte per l'Italia, subito dopo aver contratto un secondo matrimonio. Prosegue intanto incessante la produzione letteraria affiancata dall'attività giornalistica, con numerosi viaggi che, fra il 1893 ed il 1914, compie in vari paesi europei (Scandinavia, Germania, Svizzera, Austria, Italia).

Nel 1898 inizia la pubblicazione di "Pietro il fortunato" ("Lykke Per"), ponderoso romanzo in otto volumi che si concluderà nel 1904, seguito da "Il regno dei morti" ("De dodes rige",1912-16). Nel 1917 ottiene, "ex aequo" con Carl Gjellerup, il Nobel per la Letteratura "per le sue reali descrizioni della vita moderna in Danimarca" e, due anni dopo, l'Università di Lund gli conferisce la laurea "honoris causa" in filologia.

Pubblica ancora, nel 1927, "Il paradiso dell'uomo" ("Mands Himmerig"): in questa, come in molte altre opere, emerge una critica ferocemente realistica e scettica del liberalismo danese, da lui descritto come fragile e vacuo, ponendone in evidenza gli irrisolti conflitti sociali e religiosi. L'ultimo suo lavoro è la pregevole autobiografia "Alla ricerca di me stesso" ("Undervejs til mig selv"), uscita nel 1943, anno della sua morte. Henrik Pontoppidan si spegne a Charlottenlund, il 21 agosto 1943, all'età di 86 anni.

E' considerato il più autorevole rappresentante del naturalismo danese. Fra le altre opere di Pontoppidan citiamo: "La comunità di Sandige" (1883); "Giovane amore" (1885); "Mimose" (1886); "Dalle capanne" (1887); "Nuvole" (1890); "Il vecchio Adamo" (1895).

Frasi di Henrik Pontoppidan

6 fotografie

Foto e immagini di Henrik Pontoppidan

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Henrik Pontoppidan ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Henrik Pontoppidan nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

13 biografie

Nati lo stesso giorno di Henrik Pontoppidan

Palmiro Togliatti

Palmiro Togliatti

Politico comunista italiano
α 26 marzo 1893
ω 21 agosto 1964
Robert Moog

Robert Moog

Ingegnere statunitense pioniere della musica elettronica
α 23 maggio 1934
ω 21 agosto 2005
Sergio Toppi

Sergio Toppi

Fumettista italiano
α 11 ottobre 1932
ω 21 agosto 2012
Alfonso XII di Borbone

Alfonso XII di Borbone

Monarca spagnolo
α 28 novembre 1857
ω 25 novembre 1885
Alfred Binet

Alfred Binet

Psicologo e pedagogo francese
α 8 luglio 1857
ω 18 ottobre 1911
Filippo Turati

Filippo Turati

Politico italiano
α 26 novembre 1857
ω 29 marzo 1932
Heinrich Rudolf Hertz

Heinrich Rudolf Hertz

Fisico tedesco
α 22 febbraio 1857
ω 1 gennaio 1894
Joseph Conrad

Joseph Conrad

Scrittore polacco
α 3 dicembre 1857
ω 3 agosto 1924
Papa Pio XI

Papa Pio XI

Pontefice della Chiesa Cattolica italiano
α 31 maggio 1857
ω 10 febbraio 1939
Ruggero Leoncavallo

Ruggero Leoncavallo

Compositore italiano
α 23 aprile 1857
ω 9 agosto 1919
Beatrix Potter

Beatrix Potter

Scrittrice inglese
α 28 luglio 1866
ω 22 dicembre 1943
David Hilbert

David Hilbert

Matematico tedesco
α 23 gennaio 1862
ω 14 febbraio 1943
Etty Hillesum

Etty Hillesum

Scrittrice olandese ebrea, testimone di guerra
α 15 gennaio 1914
ω 30 novembre 1943
Giuseppe Terragni

Giuseppe Terragni

Architetto italiano
α 18 aprile 1904
ω 19 luglio 1943
Nikola Tesla

Nikola Tesla

Fisico e inventore serbo
α 10 luglio 1856
ω 7 gennaio 1943
Piero Martinetti

Piero Martinetti

Filosofo italiano
α 21 agosto 1872
ω 23 marzo 1943
Salvo D'Acquisto

Salvo D'Acquisto

Carabiniere italiano, eroe durante la Seconda guerra mondiale per il suo sacrificio
α 15 ottobre 1920
ω 23 settembre 1943
Sergei Rachmaninoff

Sergei Rachmaninoff

Compositore russo
α 1 aprile 1873
ω 28 marzo 1943
Simone Weil

Simone Weil

Sociologa francese
α 3 febbraio 1909
ω 24 agosto 1943