Messaggi e commenti per Marco Travaglio

Messaggi presenti: 54

Lascia un messaggio o un commento per Marco Travaglio utilizzando il pulsante seguente, oppure il sistema di commenti di Facebook, più in basso.

Scrivi un messaggio

Sabato 21 marzo 2020 22:29:49

Salve dottor Travaglio. La seguo da 20 anni e la ritengo il miglior giornalista italiano di sempre, superiore persino al suo mentore, il dottor Montanelli. Premetto che non credo ai complotti. Ma sul covid sono confuso. I più dicono si tratti di una cosa seria. Qualcuno, come il dottor stefano montanari, pensa sia solo una farsa atta al controllo economico. Ho bisogno di un suo parere, il parere di una fonte seria. Sono confuso e non so cosa pensare. Grazie.

Sabato 21 marzo 2020 19:08:35

Gentile sig. Travaglio.. Letto l' odore dei soldi... articolo puntuale e superveritiero... Perché qui.. io son lombarda e vivo in zona fortemente leghista... la gente non vede non capisce... le facce son sempre le stesse... hanno le stesse espressioni false di quelli che ci stanno fregando sapendo di farlo perché la gente li acclama.. le furbizie le stesse ai danni degli inconsapevoli.. ma torniamo al suo articolo.. ma ci rendiamo conto che siamo costretti a vedere quelle facce: Sallusti Berlusconi e combriccola che sostengono la loro parte solo perché hanno a che fare con un popolo a cui hanno fatto rimpicciolire il cervello... In ogni trasmissione televisiva lei è costretto a controllarsi.. si vede che in alcuni dibattiti se li vorrebbe giustamente mangiare vivi.. e magari il moderatore in alcune trasmissioni se deve toglierle la parola lo fa con leggereza... Questi non dovrebbero avere neppure lo spazio x respirare e invece spesso lo spazio se lo prendono tutto loro... È una vergogna!!! Meno male che ci sono persone come lei che con coraggio e decisione senza ipocrisie dice tutta la verità.. Adoro lei.. i suoi articoli... la sua capacità linguistica orale e scritta... il suo autocontrollo... La prego non molli mai.. Grazie x esserci!!!

Venerdì 20 marzo 2020 11:39:26

Mi permetto di suggerire la creazione di un apposito modulo di autocertificazione per coloro i quali escono col cane. E' evidente che molti di costoro escono molte volte al giorno e per più ore. Basterebbe obbligare a segnare l'orario di uscita sul modulo e permettere in questo modo, alle forze dell'ordine, di verificare da quante ore, eventualmente si passeggia col cane, verificare se si esce più volte e quanti familiari a turno escono col povero cane. Si riuscirebbe a fare una statistica ad uso veterinario per stabilire la stitichezza di tali animali per colpa del coronavirus e l'incoscenza di chi, in barba alle norme di contenimento, ed in barba di chi fa la spesa settimanalmente per evitare occasioni di contagio ed in barba di chi sta rischiando la vita per noi.

Cordiali saluti-

Maurizio Gualano

Venerdì 20 marzo 2020 11:36:10

Salve
vorrei segnalare la situazione dell'ospedale di Lanciano. Mio fratello vi lavora come OSS, nel reparto di Ortopedia. Diversi giorni fa sono stati trovati 5 pazienti positivi al Coronavirus, erano ospitati come normali pazienti. Il personale non era dotato neppure di mascherine. Hanno fatto i tamponi a chi aveva avuto contatti con i pazienti contagiati, ma i risultati di questi tamponi non sono mai arrivati, e' passata più di una settimana. Nel frattempo alcuni colleghi di mio fratello hanno febbre e tosse, mio fratello ha perso l'olfatto. Non sono state date loro disposizioni, se non quella di mettersi in ferie, non in malattia. Forse rifaranno i tamponi lunedì. Io vivo a Caserta, mio fratello vive da solo, ha vinto il concorso per questo posto di lavoro, dopo tanti lavoretti mal pagati. Mi chiedo se ha senso chiederci di stare a casa e nel contempo non intervenire in casi del genere, Potrei anche pensare che i tamponi sono stati fatti sparire per nascondere gravi negligenze, per questa stessa ragione chiedere che si mettessero in ferie. Non ho idea. Vorrei solo che la salute di mio fratello fosse trattata con il rispetto che merita. Grazie

Giovedì 19 marzo 2020 11:30:25

Gentile Direttore,
sono un suo assiduo lettore da anni ma questa è la prima volta che Le scrivO per manifestarLe il mio apprezzamento e la mia solidarietà.
Apprezzamento perchè, a prescindere dall'essere o meno d'accordo su quello che scrive, Lei è un giornalista sincero e affidabile, dice quello che pensa e non risponde a dettami provenienti dall'alto, e tutto ciò ovviamente La rende, al pari di pochissimi altri giornalisti, credibile, qualità essenziale per un giornalista.
Solidarietà per tutti gli attacchi che riceve, spesso dettati solo da invidia ma anche da cattiveria. Lei non è un pavido, Lei si espone con la forza delle sue idee e con la grandezza del suo archivio, che sicuramente Le è costato lavoro e sacrificio. Lei sarà sempre il primo giornalista che leggerò ogni mattina, sarà sempre una guida che ispirerà le mie convinzioni politiche e non. Complimenti Direttore e, mi consenta il tu, NON MOLLARE MAI.

Mercoledì 18 marzo 2020 21:02:25

Caro Travaglio,
ogni giorno Zaia chiede ai veneti di rimanere a casa al fine di non diffondere il virus. Ora leggo che ha risposto ai sindaci dei paesi delle Dolomiti che lui non caccerà mai i turisti. I sindaci stanno chiedendo ai proprietari di seconde case di non venire ad abitare nei paesi. Le ragioni sono semplici:
1) gli arrivi contrastano con la legge che prevede di rimanere a casa... e, tra l'altro, le auto arrivano di notte;
2) gli ospedali di quei luoghi non bastano neppure a chi la montagna la abita tutto l'anno. L'ospedale di Pieve di Cadore ha solo due posti in terapia intensiva.
Il messaggio che ora Zaia fa passare è che se hai una seconda casa in provincia di Belluno e sei un turista allora puoi spostarti e, quindi, uscire di casa.
Noi "montanari" figli di un dio minore anche al tempo della pandemia.

Martedì 17 marzo 2020 16:27:05

Caro marco il giornalista per eccellenza solo di te mi fido. con questa pandemia la direttrice del ospedale bassini cinisello non fa indossare le mascherine agli infermieri (dice lei per non procuratore panico) 12 giorni fa arriva un malato con febbre non messo in isolamento ma curato come un caso normale oggi si scopre che è infetto... tutti gli infermi che sono stati a contatto con lui saranno esaminati con tampone. ma è possibile che succede questo in un ospedale.. e la direttrice ingnorante (chi la fatta direttrice una stupida così) il paziente è stato avvicinato da infermieri senza mascherine.. quello che dico è la pura verità uno degli infermieri e mio fratello che amo tanto.. aiutami aiutami fai sapere cosa succede in un ospedale.. dove non si osserva lordinanza nazzionale... con questi ignoranti (direttore di ospedale) saremo morti tutti.. ciao marco travaglio manda dei giornalisti al bassini... un grande abbraccio

Martedì 17 marzo 2020 16:16:26

Sto facendo girare il messaggio di un operatore sanotario dell'ospedale di Legnano che indica il "vecchio monoblocco" come una struttura ospedaliera composta da due padiglioni conpletamente attrazzettati e realizzati 10 anni fa.
Spero che il Fatto Quotidiano vorrà approfondire e dare spazio a questa importante notizia.
Cordiali saluti
Maura Bertoli

Lunedì 16 marzo 2020 20:20:58

Egr Marco travaglio, lei bravo lo è il suo lavoro di giornalista lo fa molto bene con grande professionalità Le scrivo a dirgli che si devono Vergoniarsi i due MATTEI. REnzi non lo credono più nessuno gli Italiani hanno capito che è di DESTRA. circa dieci giorni fa ha detto che ci voleva Bertolaso per sconfiggere il coronavis. Dott. Travaglio di dicerie tra SALVINI e Renzi fanno gara chi ne dice di più. Dicerie contro il premier CONTE fanno gara chi ne dice di più. I due Mattei hanno paura Renzi ha finito chi lo vota! Dott. Travaglio continui lei a scrivere sul suo giornale dei due MATTEI ATTENDO DI LEGGERE grazie. Le faccio i miei sinceri saluti e auguri per tutto. ANNA DI RIMINI.

Lunedì 16 marzo 2020 18:34:44

Come spiegare a Benedetta 2 anni che non possiamo uscire.
" Tesoro mio, purtroppo oggi come ieri e come domani io e te staremo a casa. Inventeremo mille giochi e mille storie per non pensare alle belle giornate di sole, sembra quasi che qualcuno voglia punirci. Più tardi, dopo la merenda inventeremo canzoni nuove per non pensare alla voglia di uscire, di passeggiare e di andare semplicemente dalla nonna. Giocheremo, canteremo, cucineremo e faremo di tutto pur di distrarci dalla continua voglia di ritornare alla nostra normalità. Ma oggi sai cosa faremo Benedetta? Ringrazieremo chi combatte in prima fila, i medici, gli infermieri e tutto il personale sanitario. Ma in particolare diciamo grazie ai colleghi della mamma i farmacisti. La mamma vorrebbe star con loro, ma tu sei più importante. I farmacisti sono uno dei punti fondamentale su tutto il territorio. Impegnati in prima fila, ad ascoltare e rassicurare i pazienti. Sono silenziosi e sempre presenti. Preziosi in questa guerra silenziosa. Diciamo grazie anche ai colleghi del nostro papà, ai carabinieri e a tutte le forze dell'ordine. Lo sai anche loro sono impegnati in trincea. Anche loro sono sempre pronti ad aiutare e proteggere tutti noi! E poi amore mio diciamo grazie alla nostra bella Italia, composta da tutte queste splendide persone, che amano il loro lavoro ed ogni giorno vincono qualche piccola battaglia in questa guerra contro il Covid 19. Tutti stiamo perdendo qualcosa, tutti vorremo essere piú liberi, ma purtroppo il sacrificio è indispensabile per la vittoria finale. Presto sarà finita e finalmente, Benedetta mia, usciremo e andremo al parco. Prenderemo il gelato e correremo nel giardino della nonna e raccoglieremo tutti i fiori più belli. E saremo forti e più uniti di prima! Ed anche tu come me amerai la libertà. "
La tua mamma

Commenti Facebook