Biografie

George Cukor

George Cukor
Libri in lingua inglese Film e DVD di George Cukor

Biografia Regista delle donne

Apostrofato a ragione il "regista delle donne", George Cukor ha rappresentato meglio di chiunque altro sullo schermo l'immagine femminile, conferendogli una grazia, uno stile ed un ironia mai visti prima d'allora sullo schermo. È stato uno dei grandi maestri della "sophisticated comedy", in cui si è distinto per uno stile vivace ed elegante, e per una disinvolta direzione degli attori (in particolare delle attrici), ma ha eccelso anche in altri generi, come il dramma e il musical.

George Dewey Cukor nasce a New York il 7 luglio 1899. Debutta nel mondo dello spettacolo come sceneggiatore e regista teatrale, lavorando con star del calibro di Ethel Barrymore e Jeanne Eagels. Nel 1929 viene chiamato ad Hollywood come sceneggiatore dei primi film sonori della Paramount, tra cui ricordiamo il celebre film di guerra "Niente di nuovo sul fronte occidentale" (All Quiet on the Western Front, 1930) diretto da Lewis Milestone e tratto dal capolavoro di Remarque.

In breve tempo si fa notare per uno stile ed un'intelligenza che lo condurranno immediatamente alla regia, in cui lo vediamo impegnato per la prima volta nella commedia "Il marito ricco" (Tarnished Lady, 1931), con la grande Tallulah Bankhead. Il film purtroppo passa quasi inosservato. Ma poco dopo gli viene affidata la sceneggiatura di una commedia, curata dal grande Ernst Lubitsch, che per un altro impegno non avrebbe potuto girarla. Il film in questione è il delizioso "Un'ora d'amore" (One Hour With You, 1932), in cui Cukor, nonostante segua alcune dritte suggerite da Lubitsch, dimostra già un proprio stile registico, dal ritmo serrato, elegante e irriverente. Quando però Lubitsch insiste nel prendersi tutto il merito del successo del film, Cukor contrariato lascia la Paramount per la RKO, dove lavorerà diversi anni prima di passare definitivamente alla MGM (dai primi anni '50 lavorerà come regista indipendente).

In questo periodo comincia il sodalizio del regista con la grande Katharine Hepburn, con la quale diverrà sin da subito intimo amico. Egli ne sottolinea il carattere ribelle e solare, e il fare dolce e sofisticato, in numerose argute commedie, dopo averla fatta esordire in un toccante film drammatico, dal titolo "Febbre di vivere" (A Bill of Divorcement, 1932). Successivamente la dirigerà in grandi film come "Incantesimo" (Holiday, 1938) e "Scandalo a Filadelfia" (The Philadelphia Story, 1940), entrambi commedie romanticamente ironiche che prendono in giro l'alta società americana, e nei migliori che vedono l'attrice in coppia con Spencer Tracy, come "La costola d'Adamo" (Adam's Rib) e "Lui e lei" (Pat and Mike, 1952), in cui le schermaglie amorose dei due protagonisti infiammano lo schermo.

George Cukor ha più volte usato il cinema come descrizione delle ipocrisie e delle frivolezze dell'alta borghesia americana, ne è un chiaro esempio la sua amara commedia "Pranzo alle otto" (Dinner at Eight, 1933), con John Barrymore e Jean Harlow; o più generalmente per descrivere vizi e virtù del gentil sesso, che egli amava spesso rappresentare con l'eleganza del suo stile visivo e narrativo, e il massimo esempio in questo caso è il gustoso film satirico "Donne" (The Women, 1939), con la sardonica sceneggiatura di Anita Loos, e le grandi interpretazioni di un cast tutto al femminile, con attrici del calibro di Norma Shearer, Joan Crawford e Rosalind Russell.

Meno a suo agio nei film in costume ("Giulietta e Romeo", Romeo and Juliet, 1936), Cukor ha però fornito grandi risultati nel letterario "Davide Copperfield" (David Copperfield, 1933), tratto dal celebre racconto di Dickens, e nel sontuoso "Margherita Gauthier" (Camille, 1936), in cui riesce a far risplendere come nessuno aveva mai fatto la divina Greta Garbo, nel ruolo della tragica eroina del romanzo di Dumas.

Nemmeno il mondo di Hollywood è stato risparmiato dalla sua vena satirica ma sempre sofisticata: dapprima colpisce il fatuo star-system hollywoodiano nel gustoso "A che prezzo Hollywood?" (What Price Hollywood?, 1932), per poi "distruggerlo" nel suo più riuscito remake, il grande musical "È nata una stella" (A Star is Born, 1954), in cui riesce ad ottenere da Judy Garland la più magistrale e sofferta interpretazione della sua carriera. Sarà inoltre il padrino cinematografico di Judy Holliday, rendendola una star in una pregevole serie di film, soprattutto commedie brillanti - tra cui ricordiamo la celeberrima "Nata ieri" (Born Yesterday, 1950) -, in cui la fantastica attrice impersona con candida ingenuità una bionda un po' svanita, ma che in realtà è molto più sveglia di quanto lasci credere.

Da ricordare infine la sua incursione nel grande genere americano del musical, che George Cukor affronta con grandi risultati diverse volte, ma sarà solo quando nel 1964 porta sullo schermo la celebre commedia musicale "My Fair Lady", con la splendida Audrey Hepburn - ispirata al "Pigmalione" di George B. Shaw -, che egli riesce finalmente a ricevere un premio Oscar per il suo magnifico lavoro.

Negli ultimi anni lavora soprattutto per la televisione, e si accomiata dal cinema proprio con un altro film di donne, "Ricche e famose" (Rich and Famous, 1981), con Jacqueline Bisset e Candice Bergen, dimostrando un'ultima volta come si possa realizzare un film con ironia ed eleganza.

George Cukor si spegne a Los Angeles (California), il 24 gennaio 1983, qualche mese dopo aver ritirato il Leone d'oro alla Carriera conferitogli dal Festival del Cinema di Venezia.

Frasi di George Cukor

3 fotografie

Foto e immagini di George Cukor

Loading...

Commenti

Dopo aver letto la biografia di George Cukor ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Libri in lingua inglese Film e DVD di George Cukor

12 biografie

Nati lo stesso giorno di George Cukor

Caligola

Caligola

Terzo imperatore romano
α 31 agosto 12
ω 24 gennaio 41
Amedeo Modigliani

Amedeo Modigliani

Pittore e scultore italiano
α 12 luglio 1884
ω 24 gennaio 1920
Gianni Agnelli

Gianni Agnelli

Industriale italiano
α 12 marzo 1921
ω 24 gennaio 2003
Josef Mengele

Josef Mengele

Medico militare nazista
α 16 marzo 1911
ω 24 gennaio 1979
Ron Hubbard

Ron Hubbard

Scrittore statunitense, fondatore di Scientology
α 13 marzo 1911
ω 24 gennaio 1986
Ted Bundy

Ted Bundy

Serial killer statunitense
α 24 novembre 1946
ω 24 gennaio 1989
Winston Churchill

Winston Churchill

Statista inglese, premio Nobel
α 30 novembre 1874
ω 24 gennaio 1965
FIAT

FIAT

Azienda automobilistica
α 11 luglio 1899
Achille Campanile

Achille Campanile

Scrittore italiano
α 28 settembre 1899
ω 4 gennaio 1977
Al Capone

Al Capone

Criminale statunitense
α 17 gennaio 1899
ω 25 gennaio 1947
Alfred Hitchcock

Alfred Hitchcock

Regista inglese
α 13 agosto 1899
ω 29 aprile 1980
Antonio Ligabue

Antonio Ligabue

Pittore svizzero-italiano
α 18 dicembre 1899
ω 27 maggio 1965
Carlo Betocchi

Carlo Betocchi

Poeta italiano
α 23 gennaio 1899
ω 25 maggio 1986
Duke Ellington

Duke Ellington

Pianista jazz statunitense
α 29 aprile 1899
ω 24 maggio 1974
Ernest Hemingway

Ernest Hemingway

Scrittore statunitense, premio Nobel
α 21 luglio 1899
ω 2 luglio 1961
Fred Astaire

Fred Astaire

Attore e ballerino statunitense
α 10 maggio 1899
ω 22 giugno 1987
Humphrey Bogart

Humphrey Bogart

Attore statunitense
α 25 dicembre 1899
ω 14 gennaio 1957
Jorge Luis Borges

Jorge Luis Borges

Scrittore e poeta argentino
α 24 agosto 1899
ω 14 giugno 1986
László Bíró

László Bíró

Inventore della penna a sfera, giornalista ungherese
α 29 settembre 1899
ω 24 ottobre 1985
Lucio Fontana

Lucio Fontana

Artista e scultore italiano
α 19 febbraio 1899
ω 7 settembre 1968
Maria Yudina

Maria Yudina

Pianista russa
α 9 settembre 1899
ω 19 novembre 1970
Sante Pollastri

Sante Pollastri

Noto criminale italiano
α 14 agosto 1899
ω 30 aprile 1979
Suzanne Lenglen

Suzanne Lenglen

Tennista francese
α 24 maggio 1899
ω 4 luglio 1938
Vladimir Nabokov

Vladimir Nabokov

Scrittore russo
α 23 aprile 1899
ω 2 luglio 1977
Umberto II di Savoia

Umberto II di Savoia

Monarca italiano
α 15 settembre 1904
ω 18 marzo 1983
Joan Miró

Joan Miró

Artista spagnolo
α 20 aprile 1893
ω 25 dicembre 1983
John Fante

John Fante

Scrittore statunitense
α 8 aprile 1909
ω 8 maggio 1983
Tennessee Williams

Tennessee Williams

Scrittore e drammaturgo statunitense
α 26 marzo 1911
ω 25 febbraio 1983