Oggi: venerdì 21 novembre 2014 » Presentaz. della B. V. M.
Giorno per giorno i profili di miti e personaggi famosi che si sono meritati un posto nella storia

Jack Nicholson

Abbonamento all'Oscar

Commenta
Jack Nicholson

Nasce a Neptune, New Jersey, il 22 aprile 1937. Il suo vero nome è John Joseph Nicholson. Poco dopo la nascita il padre abbandona la famiglia, e Jack viene cresciuto soprattutto dalla nonna Ethel. La cosa curiosa è che il ragazzo ha sempre pensato che Ethel fosse sua madre e che June e Lorainne fossero sue sorelle, per scoprire solo a 37 anni che Ethel era in realtà la nonna e June sua madre, rimasta incinta di lui a soli 16 anni.

A 17 anni si trasferisce a Los Angeles dove inizia la sua carriera nel cinema: si iscrive al corso di arte drammatica di Jeff Corey, dove ebbe come maestro Martin Landau. Sempre a Los Angeles approfondì le amicizie con Dennis Hopper e Roger Corman (che lo diresse nel suo primo film "La piccola bottega degli orrori", 1960). In quegli anni sposa Sandra Knight:l'unione dura però solo cinque anni, dal 1962 al 1967.

Negli anni '70 non nasconde di fare uso di stupefacenti (si dice che abbia "collaborato" con Stanley Kubrick alla realizzazione delle scene finali di 2001-Odissea nello Spazio), è molto impegnato politicamente e manifesta contro la guerra in Vietnam; ha inoltre partecipato alla cerimonia di insediamento di Bill Clinton alla Casa Bianca.

Jack Nicholson Non si sposò più, ma ebbe una lunga relazione con Anjelica Huston(per ben 13 anni) poi con Rebecca Broussard, dalla quale ha avuto due figli.

Il suo primo grande successo arriva con Easy Rider (1969), nel quale si fa notare col suo strampalato discorso sui Venusiani, film manifesto di quegli anni, e che gli procura la sua prima nomination all'Oscar come miglior attore non protagonista.

La sua carriera arriva ad una svolta e diventa uno degli artisti piu richiesti dai più grandi registi del momento, Stanley Kubrick (Shining, 1980), Bob Rafelson (Cinque Pezzi Facili, 1970, Blood and wine, 1996), Roman Polanski(Chinatown, 1974), Forman (Qualcuno volò sul nido del cuculo, 1975), Huston ( L'Onore dei Prizzi, 1985), Tim Burton (Mars Attacks!, 1996), ricevendo la nomination all'Oscar in dieci occasioni e vincendo tre volte, con Qualcuno volò sul nido del Cuculo, Voglia di Tenerezza (1983) e nel più recente Qualcosa è Cambiato (1997).

Artista versatile ed eclettico Jack Nicholson è rimasto sulla scena oltre quaranta anni, riuscendo ad affermarsi come uno degli attori migliori di sempre. Nel 1996 la rivista inglese Empire lo classificò sesto fra i migliori attori del secolo.

Dal 1997 è scomparso dalle scene, per riapparire nel 2001 con La Promessa, accanto a Benicio Del Toro e con la regia di Sean Penn, A Proposito si Schmidt (2002) e Terapia D'Urto (2003), forse il meno riuscito dei tre.

Una curiosità: è un grandissimo tifoso dei Los Angeles Lakers, dei quali non perde una partita da anni, al punto che le riprese dei film non devono coincidere col calendario della squadra.

Testo originale a cura di Enrico Natale

Ultimo aggiornamento: 21/04/2004

Accadde oggi

21 novembre 1783
Il fisico Jean-François Pilatre de Rozier e François Laurent LeVieux, marchese d’Arlandes, pioniere dell’aviazione francese, sono i primi uomini a volare a bordo di un pallone ad aria calda progettato dai fratelli Joseph ed Etienne Montgolfier. In 25 minuti il pallone percorre circa 5 miglia a 3000 metri d'altezza.
Leggi l'articolo:
I fratelli Montgolfier

Ha detto:

«Più in alto la scimmia sale, più mostra il sedere.»
Michel_de_Montaigne
Testo di Stefano Moraschini