Alan Alexander Milne

Alan Alexander Milne
Alan Alexander Milne nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia

Alan Alexander Milne (spesso indicato come A. A. Milne) nasce il 18 gennaio del 1882 a Kilburn, in Inghilterra. Trascorre i primi anni della sua infanzia a Londra, e nella capitale britannica frequenta la scuola privata in cui il direttore è suo padre John Vine Milne. Tra i suoi insegnanti c'è anche H. G. Wells. Successivamente entra nella Scuola di Westminster, per poi iscriversi al Trinity College di Cambridge, dove - approfittando di una borsa di studio - ha l'opportunità di studiare matematica.

Negli anni del Trinity si dedica alla redazione di "Granta", la rivista scolastica, su cui scrive numerosi articoli realizzati con il fratello Kenneth Milne. I suoi scritti attirano l'attenzione di "Punch", la più importante rivista umoristica britannica, che richiede e ottiene - quindi - la sua collaborazione.

Nel 1913 sposa Dorothy de Sélincourt - detta Daphne, che nel 1920 dà alla luce il figlio Christopher Robin Milne.

Dopo la guerra

Nel corso della Prima Guerra Mondiale Alan Alexander Milne entra nell'esercito. Terminato il conflitto, si espone in modo significativo contro la guerra. A partire dalla seconda metà degli anni Dieci pubblica numerosi libri di vari generi. Al 1922 risale, per esempio, il romanzo giallo "The Red House Mistery" (in italiano, "Il dramma di Corte Rossa").

Si dedica, inoltre, alla scrittura di lavori teatrali, grazie a cui la sua fama supera i confini nazionali per arrivare fino agli Stati Uniti. Milne, in più, scrive anche per il cinema, complice l'incontro con Leslie Howard, attore che aveva recitato nella sua commedia "Mr. Pim Passes By", che lo convince a realizzare quattro sceneggiature per la Minerva Films, la sua casa di produzione. Si tratta di "The Bump", "Twice Two", "Five Pounds Reward" e "Bookworms".

Alan Alexander Milne e Winnie the Pooh

Divenuto padre, nel 1920, di Christopher Robin, nel 1925 Alan Alexander Milne compra Cotchford Farm, una villa di campagna nell'East Sussex, ad Hartfield. Nello stesso anno prende la decisione di concentrarsi sulla letteratura per ragazzi.

Sono sicuro di questo: nessuno può scrivere un libro che i bambini gradiranno, se non lo si scrive innanzitutto per sé stessi.

Dopo avere scritto "Gallery of Children", nel 1926 pubblica "Winnie-the-Pooh" (Winnie Pooh), un libro che rappresenta la trascrizione delle storie che l'autore è abituato a raccontare al suo bambino. Non a caso Christopher Robin è uno dei protagonisti, insieme con i suoi animali di pezza, tra i quali spicca Winnie Pooh.

Alan Alexander Milne con il figlio Christopher

Alan Alexander Milne con il figlio Christopher

Nel 1927 l'autore inglese dà alle stampe "Now We Are Six", una raccolta di poesie per bambini che vede ancora Pooh come protagonista, mentre un anno più tardi è la volta di "The House at Pooh Corner" (in italiano, "La strada di Puh").

Il ritorno ai romanzi

Dopo il secondo libro con al centro della scena l'orsacchiotto di pezza, tuttavia, Milne decide di abbandonare la letteratura per bambini, anche perché nel frattempo Christopher Robin sta crescendo.

Torna, quindi, ai romanzi: "Two People" viene pubblicato nel 1931, mentre è di un paio di anni più tardi "Four Days Wonder". Nel 1934 Milne completa il saggio "Peace with honour", in cui espone le proprie tesi contro la guerra, che tuttavia verranno ritrattate nel 1940 in "War with honour".

Ho rinunciato a scrivere libri per bambini. Volevo fuggire da loro come avevo voluto una volta fuggire da 'Punch': come ho sempre voluto fuggire. Invano.

Nel frattempo continua a dedicarsi al teatro, scrivendo le opere "Sarah Simple" e "Gentleman Unknown". Per il cinema realizza la sceneggiatura di "Four Days Wonder", mentre per la televisione si occupa della scrittura di "The Man in the Bowler Hat". Nel 1952 Alan Alexander Milne si ritira nella sua villa di Hartfield dopo avere subito un intervento chirurgico al cervello che gli provoca un'invalidità permanente: è qui che muore il 31 gennaio del 1956.

Dopo la sua morte, i diritti sui personaggi del mondo di Puh sono passati dapprima alla vedova Daphne, poi acquisiti dalla Walt Disney. La casa di produzione ha fatto del personaggio Winnie The Pooh uno dei suoi marchi di maggior successo, realizzando film, cartoni animati, pupazzi, libri e merchandising vari.

Il film biografico del 2017

Nel 2017 è stato realizzato il film "Addio Christopher Robin" (Goodbye Christopher Robin), di Simon Curtis. L'opera racconta soprattutto la creazione di Winnie the Pooh (e di tutti gli altri personaggi del Bosco dei Cento Acri), narrata attraverso il rapporto tra Milne e il figlio. Tra gli interpreti ci sono Domhnall Gleeson - nei panni di A. A. Milne, e Margot Robbie - in quelli della moglie Daphne.

Frasi di Alan Alexander Milne

5 fotografie

Foto e immagini di Alan Alexander Milne

Loading...

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Alan Alexander Milne ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Alan Alexander Milne nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

13 biografie

Nati lo stesso giorno di Alan Alexander Milne

Don Bosco

Don Bosco

Sacerdote e santo cattolico italiano
α 16 agosto 1815
ω 31 gennaio 1888
Leonardo Sinisgalli

Leonardo Sinisgalli

Poeta, ingegnere e pubblicitario italiano
α 9 marzo 1908
ω 31 gennaio 1981
Oskar Fischinger

Oskar Fischinger

Animatore e pittore tedesco, autore di cortometraggi d'animazione astratta
α 22 giugno 1900
ω 31 gennaio 1967
Silvio Pellico

Silvio Pellico

Patriota, scrittore e poeta italiano
α 24 giugno 1789
ω 31 gennaio 1854
Bela Lugosi

Bela Lugosi

Attore ungherese
α 20 ottobre 1882
ω 16 agosto 1956
Charles Ponzi

Charles Ponzi

Noto truffatore italiano
α 3 marzo 1882
ω 18 gennaio 1949
Edward Hopper

Edward Hopper

Pittore statunitense
α 22 luglio 1882
ω 15 maggio 1967
Franklin Delano Roosevelt

Franklin Delano Roosevelt

32° Presidente degli Stati Uniti d'America
α 30 gennaio 1882
ω 12 aprile 1945
Georges Braque

Georges Braque

Pittore e scultore francese iniziatore del cubismo
α 13 maggio 1882
ω 31 agosto 1963
Giuseppe Prezzolini

Giuseppe Prezzolini

Giornalista, scrittore, editore e aforista italiano
α 27 gennaio 1882
ω 14 luglio 1982
Igor Stravinsky

Igor Stravinsky

Compositore russo
α 17 giugno 1882
ω 6 aprile 1971
James Joyce

James Joyce

Scrittore irlandese
α 2 febbraio 1882
ω 13 gennaio 1941
John Barrymore

John Barrymore

Attore statunitense
α 14 febbraio 1882
ω 29 maggio 1942
Max Born

Max Born

Fisico polacco, premio Nobel
α 11 dicembre 1882
ω 5 gennaio 1970
Umberto Boccioni

Umberto Boccioni

Pittore e scultore italiano
α 19 ottobre 1882
ω 17 agosto 1916
Virginia Woolf

Virginia Woolf

Scrittrice inglese
α 25 gennaio 1882
ω 28 marzo 1941
Alfred Kinsey

Alfred Kinsey

Sessuologo statunitense
α 23 giugno 1894
ω 25 agosto 1956
Bela Lugosi

Bela Lugosi

Attore ungherese
α 20 ottobre 1882
ω 16 agosto 1956
Bertolt Brecht

Bertolt Brecht

Drammaturgo tedesco
α 10 febbraio 1898
ω 14 agosto 1956
Don Carlo Gnocchi

Don Carlo Gnocchi

Sacerdote cattolico italiano, beato
α 25 ottobre 1902
ω 28 febbraio 1956
Giovanni Papini

Giovanni Papini

Scrittore italiano
α 9 gennaio 1881
ω 8 luglio 1956
Jackson Pollock

Jackson Pollock

Pittore statunitense
α 28 gennaio 1912
ω 11 agosto 1956
Pietro Badoglio

Pietro Badoglio

Generale e politico italiano
α 29 settembre 1871
ω 1 novembre 1956
William Boeing

William Boeing

Imprenditore statunitense, pioniere dell'aviazione, fondatore dell'industria aeronautica Boeing
α 1 ottobre 1881
ω 28 settembre 1956