Franca Leosini

Franca Leosini
Franca Leosini nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia Nere analisi e oscuri racconti

Franca Leosini nasce a Napoli il 16 marzo 1934. Laureatasi in Lettere Moderne e diventata giornalista, lavora per il culturale dell'"Espresso", realizzando celebri interviste e inchieste: ancora oggi si ricorda "Le zie di Sicilia", scandalosa intervista del 1974 concessa da Leonardo Sciascia in cui lo scrittore accusa le donne di aver contribuito al diffondersi della mafia. Interessatasi al ruolo e alla figura della donna nella società contemporanea, dirige il mensile "Cosmopolitan" e firma la terza pagina de "Il Tempo", quotidiano romano, cercando di cogliere l'evoluzione della cultura e del costume.

Nel 1988 Franca Leosini approda in Rai come autrice delle inchieste di "Telefono giallo", trasmissione in onda su Raitre presentata da Corrado Augias. Si avvicina, quindi, a celebri casi di cronaca come il giallo di Cairo Montenotte (con protagonista la mantide Giliola Guerinoni) e il delitto della Circe della Versilia, senza dimenticare l'assassinio dell'Olgiata, con l'uccisione della contessa Alberica Filo della Torre.

Sulla terza rete Rai è anche protagonista di "Parte civile": anche qui si occupa di nera. Dopo aver condotto insieme con Sandro Curzi, su Raiuno, "I grandi processi" (in cui vengono ricostruiti e commentati i più famosi processi della storia italiana del crimine, dal delitto di Milena Sutter al delitto Fenaroli, dal delitto Bebawi al delitto Graziosi), a partire dal 1994 la giornalista napoletana è autrice e presentatrice di "Storie maledette", in onda su Raitre.

Nel corso degli anni il programma diventa un cult tra gli appassionati di cronaca nera, di misteri e non solo: Franca Leosini riesce a parlare in esclusiva, tra gli altri, con Pino Pelosi (il presunto assassino di Pier Paolo Pasolini), Fabio Savi (componente della banda della Uno Bianca), Angelo Izzo (il mostro del Circeo) e Immacolata Cutolo (moglie del celebre boss camorristico). Nel 1996 vince il premio "Donne per il giornalismo" come giornalista dell'anno, mentre nel 2001 ottiene il premio "Pericle d'Oro" per il giornalismo. Nel 2002 ottiene ben cinque riconoscimenti: il premio "Auronzo di Cadore" per il giornalismo di spessore, il premio "Festival della Televisione Italiana", il premio internazionale "Ennio Flaiano", il premio Lodoletta Pini sezione Giornalismo "Marcella De Palma" e il premio "Saraceno d'Oro" per il giornalismo.

Mentre "Storie maledette" continua ad andare in onda, proponendosi come un archivio storico del giallo in cui oltre alla storia psicologica dei protagonisti di un delitto viene raccontato anche l'iter giudiziario che ha portato alla loro condanna, il 5 maggio del 2003 la conduttrice campana si aggiudica il "Premio Guglia di Napoli". Se in "Storie maledette" Franca Leosini propone vicende ormai accertate dal punto di vista giudiziario, a partire dal 2004 scrive e conduce, sempre su Raitre, "Ombre sul giallo", in cui ricostruisce vicende su cui aleggia, appunto, l'ombra del dubbio, l'ipotesi di un errore compiuto dai giudici o di un mistero ancora senza soluzione. In questa trasmissione si parla di delitti irrisolti come quello di via Poma (l'assassinio di Simonetta Cesaroni) o il celebre giallo di Posillipo che vide la morte della dama di cuori Anna Grimaldi; ma anche di storie drammatiche come il delitto di Balsorano, per cui Michele e Mauro Perruzza, rispettivamente padre e figlio, si accusarono reciprocamente per la morte della piccola Cristina Capoccitti; o ancora racconti di errori giudiziari, come quello che colpì Massimo Pisano, condannato all'ergastolo per avere ucciso la moglie Cinzia Bruno insieme con l'amante Silvana Agresta e poi riconosciuto innocente dopo aver passato in carcere sette anni.

Il 17 luglio del 2004 Leosini vince il Premio Nazionale di Cultura nel Giornalismo "La penna d'oro", mentre l'anno successivo viene nuovamente premiata al "Festival della Televisione Italiana". Lo stesso riconoscimento giunge anche nel 2006 per "Ombre sul giallo"; nel 2007 la trasmissione ottiene il Sigillo Qualità nei Media del "Festival della Televisione Italiana". Nominata donna dell'anno 2007 dall'"Associazione delle donne imprenditrici e dirigenti di aziende" campane, sezione giornalismo, continua a fare incetta di riconoscimenti al "Festival della Televisione Italiana" (nel 2008 riceve il Sigillo Qualità e il Riconoscimento alla qualità nei media). Prosegue, nel frattempo, la messa in onda di "Storie maledette", apprezzato sempre di più dalla critica anche per la capacità di presentare uno spaccato della società in cui i crimini vengono compiuti: un modo, insomma, per individuare le ragioni della solitudine morale e del malessere alla base di molti delitti.

Franca Leosini negli anni 2010

Nel 2010 Franca Leosini ottiene il Premio "PulciNellaMente", per la sua capacità di sensibilizzare l'opinione pubblica su temi di enorme valore culturale e sociale. Nel corso degli anni la giornalista diviene, tra l'altro, un'icona gay, al punto che le viene conferito il Premio "Muccassassina Icon 2013".

Frasi di Franca Leosini

7 fotografie

Foto e immagini di Franca Leosini

Video Franca Leosini

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Franca Leosini nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

12 biografie

Nati lo stesso giorno di Franca Leosini

Alasdair Gray

Alasdair Gray

Scrittore, artista e poeta scozzese
α 28 dicembre 1934
Alberto Bevilacqua

Alberto Bevilacqua

Scrittore e regista italiano
α 27 giugno 1934
ω 9 settembre 2013
Bettino Craxi

Bettino Craxi

Politico italiano
α 24 febbraio 1934
ω 19 gennaio 2000
Brigitte Bardot

Brigitte Bardot

Attrice francese
α 28 settembre 1934
Carlo De Benedetti

Carlo De Benedetti

Imprenditore italiano
α 14 novembre 1934
Carlo Rubbia

Carlo Rubbia

Fisico italiano, premio Nobel
α 31 marzo 1934
Charles Manson

Charles Manson

Famigerato criminale statunitense
α 12 novembre 1934
ω 19 novembre 2017
Cino Ricci

Cino Ricci

Skipper e velista italiano
α 4 settembre 1934
Dionigi Tettamanzi

Dionigi Tettamanzi

Arcivescovo e cardinale cattolico italiano
α 14 marzo 1934
ω 5 agosto 2017
Gino Paoli

Gino Paoli

Cantautore italiano
α 23 settembre 1934
Giorgio Armani

Giorgio Armani

Stilista italiano
α 11 luglio 1934
Harlan Ellison

Harlan Ellison

Scrittore statunitense, fantascienza e fantasy
α 27 maggio 1934
Jimmy Fontana

Jimmy Fontana

Cantante italiano degli anni '60
α 13 novembre 1934
ω 11 settembre 2013
Judi Dench

Judi Dench

Attrice inglese
α 9 dicembre 1934
Leonard Cohen

Leonard Cohen

Cantautore, poeta e scrittore canadese
α 21 settembre 1934
ω 10 novembre 2016
Loriano Macchiavelli

Loriano Macchiavelli

Scrittore italiano
α 12 marzo 1934
Maggie Smith

Maggie Smith

Attrice inglese
α 28 dicembre 1934
Marty Feldman

Marty Feldman

Comico inglese
α 8 luglio 1934
ω 2 dicembre 1982
Ornella Vanoni

Ornella Vanoni

Cantante italiana
α 22 settembre 1934
Pat Boone

Pat Boone

Cantante statunitense
α 1 giugno 1934
Rino Tommasi

Rino Tommasi

Giornalista, telecronista sportivo e conduttore tv italiano
α 23 febbraio 1934
Robert Moog

Robert Moog

Ingegnere statunitense pioniere della musica elettronica
α 23 maggio 1934
ω 21 agosto 2005
Shirley MacLaine

Shirley MacLaine

Attrice statunitense
α 24 aprile 1934
Sophia Loren

Sophia Loren

Attrice italiana
α 20 settembre 1934
Sydney Pollack

Sydney Pollack

Regista statunitense
α 1 luglio 1934
ω 26 maggio 2008
Tarcisio Bertone

Tarcisio Bertone

Cardinale e arcivescovo cattolico italiano
α 2 dicembre 1934
William F. Sharpe

William F. Sharpe

Economista statunitense, premio Nobel
α 16 giugno 1934
Yuri Gagarin

Yuri Gagarin

Astronauta russo
α 9 marzo 1934
ω 27 marzo 1968