Biografie

Goldie Hawn

Goldie Hawn
Goldie Hawn nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Goldie Hawn Discografia

Biografia

Goldie Jeanne Hawn nasce il 21 novembre del 1945 a Washington D.C., figlia di Laura, proprietaria di una gioielleria e di una scuola di danza, e di Edward, un musicista presbiteriano di origini tedesche. Cresciuta secondo il modello di educazione ebraica, all'età di tre anni inizia a prendere lezioni di danza e di tip tap. A dieci anni, nel 1955, fa parte del corpo di ballo del Ballet Russe de Monte Carlo per la produzione dello "Schiaccianoci".

Sei anni più tardi, nel 1961, debutta sul palcoscenico come attrice, vestendo i panni di Giulietta in una rappresentazione del Virginia Shakespeare Festival di "Romeo e Giulietta". Negli anni successivi Goldie Hawn comincia a insegnare danza e si iscrive all'università, ma presto abbandona gli studi per concentrarsi sulla carriera nel mondo dello spettacolo.

Nel 1964 esordisce come professionista nella danza al Padiglione del Texas della New York's World Fair, esibendosi nel "Can-Can". Un anno più tardi inizia a lavorare come ballerina professionista. Tra il 1967 e il 1968 appare in televisione nella situation comedy "Good Morning, World", in onda sulla CBS. Goldie interpreta la ragazza di un disc jockey radiofonico secondo il cliché della ragazza bionda e stupida.

Il 16 maggio del 1969 si sposa a Honolulu, alle Hawaii, con il ballerino Gus Trikonis, che appare come Shark in "West Side Story". La coppia si separa il 9 aprile del 1973 e divorzia ufficialmente nel 1975.

Gli anni '70

Sul fronte professionale, il ruolo che permette a Goldie Hawn di farsi conoscere a livello internazionale è per lo show di sketch comedy "Rowan & Martin's Laugh-In", prodotto a cavallo tra la fine degli anni Sessanta e l'inizio degli anni Settanta.

Grazie a questo lavoro ottiene importanti ruoli cinematografici, in "Fiore di cactus " (Cactus Flower), "M'è caduta una ragazza nel piatto" (There's a Girl in My Soup) e "Le farfalle sono libere" (Butterflies Are Free). Grazie alla prima pellicola, l'artista americana si aggiudica un Premio Oscar come migliore attrice non protagonista impersonando la fidanzata suicida di Walter Matthau.

Con l'Oscar, ovviamente, la sua carriera spicca il volo. Nel 1974 Goldie si cimenta in "The Girl from Petrovka" e in "The Sugarland Express". L'anno successivo è sul grande schermo con "Shampoo". Dopo aver frequentato lo stuntman Ted Grossman e l'attore svedese Bruno Wintzell, intanto, intraprende una relazione d'amore con il musicista Bill Hudson, degli Hudson Brothers, conosciuto a bordo di un aereo in volo da New York a Los Angeles.

I due si sposano il 3 luglio del 1976 a Takoma Park, nel Maryland. Dalla coppia nascono due figli, Kate Hudson e Oliver Hudson: entrambi seguiranno la carriera della madre diventando attori. Goldie il secondo marito divorziano il 15 agosto del 1980.

Pur non abbandonando la televisione, dove lavora agli speciali "Pure Goldie" e "The Goldie Hawn Special", è al cinema che dedica tutte le proprie forze. Dopo "La volpe e la duchessa" (The Duchess and the Dirtwater Fox), Goldie decide di prendersi un paio di anni di pausa, per poi tornare sotto i riflettori alla fine degli anni Settanta.

Poco dopo lavora al fianco di Chevy Chase in "Gioco sleale" (Foul Play), film che si rivela un grande successo al botteghino e che permette alla sua carriera di risollevarsi. Successivamente recita per Mario Monicelli in "Viaggio con Anita" (Lovers and Liars), al fianco di Giancarlo Giannini.

Goldie Hawn negli anni '80

Nel 1980 è al fianco di Liza Minnelli in "Goldie and Liza Together", varietà in onda in prima serata che ottiene quattro candidature agli Emmy Awards. Nello stesso periodo, è la protagonista di "Private Benjamin", commedia che lei stessa produce e che vede nel cast anche Armand Assante ed Eileen Brennan. Grazie a questo film ottiene la sua seconda nomination agli Oscar, questa volta come migliore attrice protagonista.

Dopo aver fatto parte del cast di "Bastano tre per fare una coppia" (Seems Like Old Times) e di "Protocol", nel 1985, all'età di trentanove anni, Goldie Hawn posa per la copertina di Playboy, indossando solo una camicetta, una cravatta nera slacciata e un paio di calze rosse.

Produttrice esecutiva e attrice in "Amici come prima" (Best Friends, 1982) e "Swing Shift" (1984), torna poi a recitare in "Una bionda per i Wildcats" (1986). Nel frattempo si lega sentimentalmente a Kurt Russell, dal quale ha il suo terzo figlio, Wyatt nel 1986. Con il suo nuovo compagno recita nella commedia del 1987 "Una coppia alla deriva " (Overboard).

Gli anni '90

Negli anni successivi Goldie Hawn decide di staccarsi da Hollywood per sperimentare altre strade. Nel 1991, tuttavia, torna al cinema con il thriller "Doppio inganno" (Deceived), prima di recitare in "CrissCross".

Recita accanto a Meryl Streep e a Bruce Willis, nel film cult "La morte ti fa bella" (Death Becomes Here, 1992, di Robert Zemeckis).

Protagonista della commedia "Moglie a sorpresa" (Housesitter, 1992), al fianco di Steve Martin, che ottiene un buon successo sia di critica che di pubblico, è costretta a rimanere lontano dalle scene per quattro anni per prendersi cura della madre, malata di cancro.

Torna a lavorare come produttrice della commedia "Qualcosa di cui... sparlare" (Something to Talk About), con protagonisti Dennis Quaid e Julia Roberts.

Esordisce alla regia dietro la macchina da presa dirigendo il film per la tv "Hope", con Jena Malone e Christine Lahti.

Nel frattempo, al cinema interpreta l'attrice alcolizzata Elise Elliot nel film "Il club delle prime mogli" (The First Wives Club), che convince la critica e sbanca i botteghini, anche grazie alla presenza di due campionesse del grande schermo come Diane Keaton e Bette Midler.

Poi Goldie Hawn canta una cover della canzone dei Beatles "A Hard Day's Night" nell'album "In My Life" di George Martin.

Dopo essere stata diretta da Woody Allen in "Tutti dicono I Love You", torna a recitare con Steve Martin nella commedia "Sperduti a Manhattan" (The Out-of-Towners), remake dell'opera di Neil Simon del 1970.

Gli anni 2000

Nel 2001 ritrova Diane Keaton e Warren Beatty, con il quale aveva lavorato in "Shampoo", per la commedia "Amori in città... e tradimenti in campagna" (Town & Country), che tuttavia è un fiasco commerciale: costato circa 90 milioni di dollari, ne guadagna solo 7 in Nord America.

Nel 2003, Goldie dà vita alla Hawn Foundation, una organizzazione no profit che si occupa di programmi educativi per i ragazzi. Successivamente, recita con Geoffrey Rush e Susan Sarandon in "Due amiche esplosive" (The Banger Sisters, 2002).

Nel 2004 diventa nonna per la prima volta, con la nascita di Ryder Russell, figlio di Kate Hudson. L'anno seguente pubblica la sua autobiografia, intitolata "A Lotus Grows in the Mud".

Il matrimonio non c'entra con una storia duratura. Si tratta di essere compatibili e comunicare. Hai bisogno di entrambe le cose per farla funzionare. Se una persona non vuole che vada in porto, non succederà. È l'intenzione che conta. E poi non bisogna perdersi nell'altro. Stare insieme, due pilastri che reggono la stessa casa, ed essere diversi, senza dover per forza essere d'accordo su tutto. Bisogna imparare a non essere d'accordo. Tutto è una scelta.

Gli anni 2010

Nel 2013, insieme con Gordon Ramsay è guest star di un episodio di "Phineas and Ferb", in cui presta la propria voce alla vicina Peggy McGee.

Dopo quindici anni di lontananza dal grande schermo, nel 2017 Goldie Hawn torna al cinema recitando al fianco di Amy Schumer nel film commedia "Snatched".

Frasi di Goldie Hawn

11 fotografie

Foto e immagini di Goldie Hawn

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Goldie Hawn ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Goldie Hawn nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Goldie Hawn Discografia

12 biografie

Nati lo stesso giorno di Goldie Hawn

Lula

Lula

Politico, ex presidente brasiliano
α 27 ottobre 1945
Alberto Castagna

Alberto Castagna

Giornalista e conduttore tv italiano
α 23 dicembre 1945
ω 1 marzo 2005
Aung San Suu Kyi

Aung San Suu Kyi

Politica birmana, premio Nobel
α 19 giugno 1945
Bob Marley

Bob Marley

Cantante giamaicano
α 6 febbraio 1945
ω 11 maggio 1981
Bobby Solo

Bobby Solo

Cantante italiano
α 18 marzo 1945
Catherine Spaak

Catherine Spaak

Attrice e conduttrice tv francese
α 3 aprile 1945
Claudio Lippi

Claudio Lippi

Cantante e presentatore tv italiano
α 3 giugno 1945
Cristiano Malgioglio

Cristiano Malgioglio

Cantante, paroliere e personaggio tv italiano
α 12 aprile 1945
Eddy Merckx

Eddy Merckx

Atleta belga, ciclismo
α 17 giugno 1945
Enrico Montesano

Enrico Montesano

Attore italiano
α 7 giugno 1945
Eric Clapton

Eric Clapton

Chitarrista inglese
α 30 marzo 1945
Franco Battiato

Franco Battiato

Cantautore italiano
α 23 marzo 1945
Franz Beckenbauer

Franz Beckenbauer

Ex calciatore tedesco
α 11 settembre 1945
Gianni Amelio

Gianni Amelio

Regista italiano
α 20 gennaio 1945
Giovanni Minoli

Giovanni Minoli

Giornalista, autore e conduttore tv italiano
α 26 maggio 1945
Giuseppe Ayala

Giuseppe Ayala

Politico e magistrato italiano
α 18 maggio 1945
Go Nagai

Go Nagai

Disegnatore giapponese
α 6 settembre 1945
Helen Mirren

Helen Mirren

Attrice inglese
α 26 luglio 1945
Ian Gillan

Ian Gillan

Cantante inglese, Deep Purple
α 19 agosto 1945
Il 45 giri

Il 45 giri

-
α 10 gennaio 1945
Ivan Graziani

Ivan Graziani

Cantautore italiano
α 6 ottobre 1945
ω 1 gennaio 1997
John McAfee

John McAfee

Informatico statunitense creatore di un noto software antivirus
α 18 settembre 1945
Keith Jarrett

Keith Jarrett

Pianista e compositore statunitense
α 8 maggio 1945
L' O.N.U.

L' O.N.U.

Organizzazione Internazionale
α 24 ottobre 1945
Luigi Ciotti

Luigi Ciotti

Sacerdote italiano, fondatore di Libera
α 10 settembre 1945
Massimo Boldi

Massimo Boldi

Attore, comico e cabarettista italiano
α 23 luglio 1945
Massimo Moratti

Massimo Moratti

Imprenditore e dirigente sportivo italiano
α 16 maggio 1945
Mia Farrow

Mia Farrow

Attrice statunitense
α 9 febbraio 1945
Milo Manara

Milo Manara

Disegnatore italiano
α 12 settembre 1945
Patch Adams

Patch Adams

Medico statunitense celebre per la Terapia del Sorriso
α 28 maggio 1945
Pete Townshend

Pete Townshend

Musicista inglese, The Who
α 19 maggio 1945
Pierluigi Castagnetti

Pierluigi Castagnetti

Politico italiano
α 9 ottobre 1945
Piero Grasso

Piero Grasso

Politico ed ex magistrato antimafia italiano
α 1 gennaio 1945
Radovan Karadzic

Radovan Karadzic

Politico e poeta bosniaco
α 19 giugno 1945
Rita Pavone

Rita Pavone

Cantante italiana
α 23 agosto 1945
Ritchie Blackmore

Ritchie Blackmore

Chitarrista rock inglese
α 14 aprile 1945
Rod Stewart

Rod Stewart

Cantante inglese
α 10 gennaio 1945
Santo Versace

Santo Versace

Imprenditore, manager e politico italiano
α 2 gennaio 1945
Steve Martin

Steve Martin

Attore statunitense
α 14 agosto 1945
Teo Teocoli

Teo Teocoli

Attore e comico italiano
α 25 febbraio 1945
Tom Selleck

Tom Selleck

Attore statunitense
α 29 gennaio 1945
Wilma Goich

Wilma Goich

Cantante italiana
α 16 ottobre 1945
Wim Wenders

Wim Wenders

Regista tedesco
α 14 agosto 1945