Biografie

Mauro Icardi

Mauro Icardi
Mauro Icardi nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Mauro Icardi

Biografia

Mauro Emanuel Icardi Rivero nasce il 19 febbraio del 1993 a Rosario, in Argentina, primogenito di Analia e di Juan, che ha origini piemontesi. Grazie agli antenati di suo padre, Mauro può ottenere anche il passaporto italiano. All'età di cinque anni viene iscritto a una piccola squadra di quartiere della zona nord della sua città, il Club Infantil Sarratea.

Il trasferimento in Europa

A nove anni, Icardi è costretto a trasferirsi, con il resto della famiglia, a Las Palmas, in Spagna, per sfuggire alla crisi economica argentina. In Europa inizia a giocare con il Vecindario, mettendo a segno qualcosa come 348 reti nel giro di sei anni. Successivamente chiede ai propri familiari di spostarsi in Catalogna, e così dal 2008, a soli quindici anni, entra nelle giovanili del Barcellona.

Nell'arco di un paio di stagioni Mauro Icardi realizza con i blaugrana poco meno di 40 gol. Nonostante ciò non ha l'opportunità di arrivare alla prima squadra, all'epoca allenata da Pep Guardiola. Quest'ultimo nel gennaio del 2011 dà il consenso per la sua cessione.

Mauro Icardi in Italia

Mauro si trasferisce, quindi, in Italia, entrando nelle file della Sampdoria. Nel corso della sessione invernale di mercato la cessione è solo in prestito, ma a luglio il club genovese decide di riscattare interamente il giocatore. Nella stagione 2011/2012 Mauro Icardi fa parte della squadra Primavera blucerchiata.

Diventa capocannoniere del campionato di categoria, per poi esordire in Serie B segnando la sua prima rete contro la Juve Stabia. Anche per merito di quel gol i liguri accedono ai play-off, in virtù dei quali saranno promossi in Serie A.

L'esordio con la nazionale Under 20

Il 26 luglio Icardi viene convocato dal commissario tecnico della nazionale Under 20 argentina Marcelo Trobbiani in vista di un'amichevole in programma a Francoforte contro la Germania e del Torneo di Alcùdia che si svolgerà a Valencia, in Spagna.

Ovviamente risponde affermativamente alla chiamata, dopo che in aprile aveva rifiutato una convocazione dell'Under 19 italiana per un match contro l'Ungheria. Il 19 agosto realizza il suo primo gol con l'Under 20 albiceleste, contribuendo alla vittoria contro il Giappone per due a zero. Tre giorni più tardi mette a segno la sua prima doppietta nell'incontro vinto per due a uno contro la Turchia.

Grazie a queste prestazioni viene premiato capocannoniere del torneo.

L'esordio in Serie A

In seguito Mauro debutta, a nemmeno vent'anni, nel massimo campionato italiano. Il 26 settembre del 2012 fa parte della formazione della Sampdoria che pareggia con la Roma per uno a uno. Poco meno di due mesi più tardi realizza il suo primo gol in Serie A, per di più in un derby, che i doriani si aggiudicano per tre a uno.

Nel corso di quel campionato l'attaccante argentino si fa notare anche per i quattro gol messi a segno nella stessa partita contro il Pescara, il 23 gennaio del 2013. Poi per le tre reti realizzate, tra il girone di andata e quello di ritorno, alla Juventus. In virtù di queste reti la Sampdoria è la sola squadra a riuscire a battere i bianconeri - che diventeranno campioni d'Italia - in tutti e due i match.

Classico centravanti dotato di un notevole fiuto del gol e aiutato da una certa forza fisica, nell'estate del 2013 Mauro Icardi - soprannominato "El nino del partido, cioè "l'uomo della partita" - viene ceduto dalla Samp all'F.C. Inter per tredici milioni di euro.

L'Inter, la nazionale maggiore e i guai fisici

Con i nerazzurri segna la sua prima rete alla Juventus, in un pareggio per uno a uno. Il 1° ottobre del 2013 viene convocato per la prima volta nella Nazionale maggiore dal commissario tecnico Alejandro Sabella, esordendo due settimane più tardi contro l'Uruguay. A novembre Mauro è costretto a fermarsi a causa di un'operazione chirurgica resasi necessaria per la rimozione di un'ernia nella regione inguinale. Conclude l'anno con la consapevolezza di essere stato inserito da "Don Balòn" nell'elenco dei migliori calciatori nati dopo il 1992.

Il matrimonio con Wanda Nara

Il 27 maggio del 2014 Mauro Icardi sposa la modella argentina Wanda Nara, ex moglie dell'attaccante argentino Maxi Lopez, di cui Icardi era stato compagno ai tempi della Sampdoria. Prima della relazione con Icardi, Wanda ha avuto tre figli con Lopez. A gennaio del 2015 ha dato alla luce Francesca, primogenita di Mauro Icardi. Nell'estate del 2016 fa sapere di essere di nuovo incinta dell'argentino.

Capitan Icardi

Nella stagione 2014/2015 la punta sudamericana esordisce con la maglia dell'Inter nelle competizioni europee, realizzando quattro gol in Europa League, ma - soprattutto - conclude il campionato al primo posto nella classifica dei marcatori, grazie alle ventidue reti messe a segno (un primato condiviso con Luca Toni, attaccante del Verona).

Così, nella stagione 2015/2016, Mauro Icardi si vede assegnare dall'allenatore dell'Inter Roberto Mancini la fascia di capitano, ad appena ventidue anni. Il 22 novembre del 2015 Maurito gioca la sua centesima partita in Serie A, contro il Frosinone, impreziosendola con un gol.

Il 3 febbraio del 2016, segnando contro il Chievo Verona, diviene lo straniero più giovane ad aver realizzato cinquanta gol nel campionato italiano. Due mesi più tardi, il 9 aprile del 2016, Mauro celebra le cento partite con l'Inter, guarda caso ancora contro il Frosinone, segnando la sua cinquantesima rete. Ha la media perfetta di una marcatura ogni due incontri.

Nell'estate del 2016 Icardi sembra sul punto di lasciare Milano, con destinazione Napoli. A dare questa impressione sono soprattutto le dichiarazioni di Wanda Nara, sua manager oltre che moglie, che spaventano i tifosi nerazzurri. Alla fine, però, la punta sudamericana resta all'Inter, e anzi comincia il campionato in maniera entusiasmante. Contribuisce alla vittoria della squadra di Frank de Boer (che nel frattempo ha preso il posto di Mancini) contro la Juventus campione d'Italia e candidata numero uno alla conquista dello scudetto.

Nel 2016 esce anche la sua autobiografia "Sempre avanti. La mia storia segreta", scritta con il giornalista Paolo Fontanesi. A fine ottobre nasce la seconda figlia, Isabella.

Frasi di Mauro Icardi

7 fotografie

Foto e immagini di Mauro Icardi

Video Mauro Icardi

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Mauro Icardi ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Mauro Icardi nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Mauro Icardi

10 biografie

Nati lo stesso giorno di Mauro Icardi

Alessia Macari

Alessia Macari

Personaggio tv italiano irlandese
α 16 ottobre 1993
Ariana Grande

Ariana Grande

Cantante e attrice statunitense
α 26 giugno 1993
Benjamin Mascolo

Benjamin Mascolo

Musicista italiano del duo Benji e Fede
α 20 giugno 1993
Jennifer Selter

Jennifer Selter

Internet celebrity
α 8 agosto 1993
Marc Márquez

Marc Márquez

Pilota spagnolo
α 17 febbraio 1993
Nicole Orlando

Nicole Orlando

Atleta italiana
α Anno 1993
Paul Pogba

Paul Pogba

Calciatore francese
α 15 marzo 1993
Paulo Dybala

Paulo Dybala

Calciatore argentino
α 15 novembre 1993
Piero Barone

Piero Barone

Cantante italiano, Il Volo
α 24 giugno 1993