Biografie

Antonio Labriola

Antonio Labriola
Antonio Labriola nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia L'alba marxista italiana

Antonio Labriola nasce a Cassino (Frosinone) il 2 luglio 1843. Studia Lettere e Filosofia a Napoli. Allievo del filosofo Bertrando Spaventa, di orientamento liberale, approfondisce il pensiero dell'olandese Spinoza e si appassiona alla filosofia di Hegel. In questi anni scrive "Una risposta alla prolusione di Zeller" (1862), in sostegno, con grande convinzione, delle teorie hegeliane. Nel 1868 scrive "La concezione materialistica della storia", probabilmente primo singulto di una evoluzione interiore che lo indirizzerà verso nuove scelte.

Dopo nove anni di insegnamento in un Liceo, nel corso dei quali collabora con molte testate giornalistiche, nel 1874 Labriola ottiene la cattedra di filosofia morale e pedagogia all'Università di Roma. Il positivismo dilagante lo avvicina al filosofo G.F. Herbart, avversatore dell'idealismo kantiano, e lo allontana, invece, dalle idee di Hegel.

Dopo i saggi "Morale e religione", del 1873, e "Dell'insegnamento della storia", del 1876, in questo stesso anno compie la definitiva scelta di campo: lascia la Destra storica per sposare il socialismo. L'anno successivo prende pubblicamente posizione contro la Chiesa, avversando la prospettiva di un nuovo Concordato.

Antonio Labriola diviene un ardente studioso delle teorie marxiste e, nel 1896, pubblica "Del materialismo storico". Il saggio ottiene un grande consenso anche in Europa, promuovendo un animato dibattito che vede coinvolti, tra gli altri, l'esponente di punta del socialismo italiano Filippo Turati, il teorico tedesco del socialismo Friedrich Engels, lo scrittore revisionista francese Georges Sorel, il filosofo Benedetto Croce. Con quest'ultimo Labriola stringe uno speciale rapporto di reciproca stima: grazie a lui l'ancora trentenne Croce approfondisce gli studi sul marxismo e a lui dedica alcuni scritti sull'argomento. Ma anche gli scambi epistolari con il filosofo tedesco sono molto intensi e preziosi, come testimoniato dalle "Lettere ad Engels".

Nel 1902 Labriola è tra i promotori della nascita del partito socialista italiano, che da quel momento lo annovererà tra i padri fondatori e tra gli ideologi di maggior riferimento, anche se egli non vi aderisce: il distacco fra il socialismo puro e la pur necessaria funzione pragmatica di un partito politico costituirà un ostacolo insormontabile fra lui e la militanza.

Antonio Labriola muore a Roma il 12 febbraio 1904, all'età di 61 anni.

Altre principali opere di Antonio Labriola: "La dottrina di Socrate secondo Senofonte, Platone ed Aristotele" del 1871; "Della libertà morale" del 1873; "Saggi intorno alla concezione materialistica della storia (In memoria del Manifesto dei Comunisti)", del 1895; "Discorrendo di socialismo e di filosofia", che comprende le lettere a Sorel, del 1898; "Da un secolo all'altro", del 1900, oltre a vari saggi, discorsi e lettere.

Frasi di Antonio Labriola

3 fotografie

Foto e immagini di Antonio Labriola

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Antonio Labriola ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Antonio Labriola nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

8 biografie

Nati lo stesso giorno di Antonio Labriola

Al Jarreau

Al Jarreau

Cantante statunitense
α 12 aprile 1940
ω 12 febbraio 2017
Auguste Escoffier

Auguste Escoffier

Cuoco francese
α 28 ottobre 1846
ω 12 febbraio 1935
Charles M. Schulz

Charles M. Schulz

Fumettista statunitense, padre dei Peanuts, Snoopy e Charlie Brown
α 26 novembre 1922
ω 12 febbraio 2000
Elio Vittorini

Elio Vittorini

Scrittore italiano
α 23 luglio 1908
ω 12 febbraio 1966
Friedrich Schleiermacher

Friedrich Schleiermacher

Teologo e filosofo tedesco
α 21 novembre 1768
ω 12 febbraio 1834
Immanuel Kant

Immanuel Kant

Filosofo tedesco
α 22 aprile 1724
ω 12 febbraio 1804
Julio Cortázar

Julio Cortázar

Scrittore argentino
α 26 agosto 1914
ω 12 febbraio 1984
Nikolai Lobachevsky

Nikolai Lobachevsky

Matematico russo
α 1 dicembre 1792
ω 12 febbraio 1856
Tiberio Mitri

Tiberio Mitri

Pugile e attore italiano
α 12 luglio 1926
ω 12 febbraio 2001
Vittorio Bachelet

Vittorio Bachelet

Giurista e politico italiano
α 20 febbraio 1926
ω 12 febbraio 1980
Camillo Golgi

Camillo Golgi

Scienziato e medico italiano, premio Nobel
α 7 luglio 1843
ω 21 gennaio 1926
Robert Koch

Robert Koch

Medico tedesco, premio Nobel
α 11 dicembre 1843
ω 27 maggio 1910
William McKinley

William McKinley

25° Presidente degli Stati Uniti d'America
α 29 gennaio 1843
ω 14 settembre 1901
Isabella II di Spagna

Isabella II di Spagna

Prima ed unica regina regnante di Spagna
α 10 ottobre 1830
ω 10 aprile 1904
Anton Cechov

Anton Cechov

Scrittore e drammaturgo russo
α 29 gennaio 1860
ω 15 luglio 1904
Eadweard Muybridge

Eadweard Muybridge

Fotografo inglese
α 9 aprile 1830
ω 8 maggio 1904