Biografie

Walter Matthau

Walter Matthau
Film e DVD di Walter Matthau

Biografia Senso dell'umorismo nel DNA

Walter Matthau, nato il primo ottobre del 1920 a New York, era figlio di poveri emigrati ebrei russi. Il suo vero nome era Walter Matuschanskavasky, poi cambiato in Matthau dai responsabili degli Studios hollywoodiani per comprensibili ragioni di pronuncia e di memorizzazione.

Il piccolo Walter comincia a recitare fin da ragazzino, e precisamente nel teatro yiddish della seconda strada, fedele alle sue origini ebraiche.

Quando compie vent'anni, però, intorno a lui il mondo sta andando in pezzi a causa dello scoppio della seconda guerra mondiale, e benchè l'America entri tardi nel conflitto, ben presto si ritrova combattente nell'aviazione, con i gradi di soldato semplice. Fortunatamente, il suo innato senso dell'umorismo gli permette di affrontare al meglio questa drammatica esperienza, senza uscirne irrimediabilmente segnato.

In seguito, al ritorno dal fronte, si iscrive al dramatic workshop di New York. Comincia a lavorare Broadway con i primi spettacoli in cui già si apprezza la sua vena surreale poi, nel '48, approda alla tanta agognata Hollywood, un mondo aggressivo e variopinto dove il suo talento non viene colto così velocemente come ci si aspetterebbe. All'inizio, infatti, gli sono riservati solo ruoli come caratterista, basandosi sull'impatto che il suo volto stralunato sapeva comunicare allo spettatore.

Poco soddisfatto di questa scarsa considerazione, si mette in proprio (per così dire), e si cimenta con una regia personale, la quale dà vita al film "Gangster story", accolto malamente dalla critica e anche dal pubblico. Ancora non riesce a venir fuori la sua carica esplosiva e la sua ironia del tutto speciale. Deluso dal cinema, torna al teatro. Per lui Neil Simon (non propriamente uno sconosciuto ma anzi un commediografo di punta), scrive "La strana coppia", commedia in cui interpreta il giornalista sportivo Oscar Madison. E' la svolta radicale della sua carriera. Il mondo scopre un attore comico completo e straordinariamente duttile, capace di una gamma assai vasta di possibilità espressive. Insomma, non il classico attore comico come di solito lo si intende. Da quel momento si può dire che Matthau diventa realmente famoso. Lui stesso dichiarò durante un'intervista che: ''Tutto è cominciato dopo La strana coppia".

Ma la strada è ancora lunga e altri innumerevoli successi attendono l'attore, soprattutto a partire dal fortunato incontro con il genio della commedia (e non solo): Billy Wilder. Il regista ha l'acuta intuizione di farlo recitare insieme a Jack Lemmon, in modo da formare una coppia che si integri per compensazione e da quel momento nascono alcuni dei momenti più divertenti e significativi della storia di Hollywood. Arrivano sia l'Oscar, con "Non per soldi...ma per denaro" ('66), e alcuni titoli storici come "Prima pagina", "Buddy Buddy", e poi ancora una volta il suo "portafortuna", ossia quel "La strana coppia", che tanta gloria gli aveva regalato e che anche questa volta non smentisce le aspettative, riportando, questa volta insieme a Lemmon, un successo anche superiore a quello teatrale. Anzi, si può dire oltretutto che quel titolo diverrà una sorta di "marchio di fabbrica" per indicare proprio loro due, Mattahu e Lemmon, quando capitò che recitassero insieme in altri film.

Moltissimi sono comunque i ruoli che hanno visto Matthau protagonista durante la sua strepitosa carriera. Spassoso ed enigmatico nei diversi episodi di "Appartamento al Plaza" ('71) e in "Vedovo, aitante, bisognoso d'affetto offresi anche baby sitter" ('71). Malandato ma efficace rapinatore, al fianco di Glenda Jackson (altra sua storica spalla), in "Chi ucciderà Charley Varrick?" ('73), elegante e di classe in "Visite e domicilio" ('78) e soprattutto "Due sul divano" ('80). Ovunque, ad ogni modo, emerge la sua irresistibile comicità, il suo carisma inesprimibile, capace di imporsi anche con una sola alzata di sopracciglio.

Successivamente, con gli anni Matthau tenderà ad incarnare, attraverso ruoli più sofisticati e complessi, lo stereotipo dell'americano borghese, riuscendo ad esempio ad essere credibile nei panni del padre alcolizzato di "Quel giardino di aranci fatti in casa" ('82) o del benzinaio disoccupato in "Come ti ammazzo un killer" ('83). Una strada colta e di alta classe, indubbiamente, anche se qualcuno comincia a sentire la mancanza della sua comicità fracassona ma sempre elegante. Di certo, registi e sceneggiatori non sembrano essere più in grado di confezionare ruoli adatti alla sua misura d'attore. Il risultato lo si riscontra in film poco riusciti come "Pirati" o "Dinosauri a colazione" fino a quando Roberto Benigni gli offre la parte del prete esorcista in "Il piccolo diavolo". Fra i due sono letteralmente fuochi d'artificio e l'intesa è perfetta. Il film incassa tantissimo e sia l'uno che l'altro entrano nel cuore degli spettatori, fornendo prove che sono ormai un culto della cinematografia, come in quella dove il "diavolo" Benigni provoca il "prete" Matthau.

Malgrado l'exploit del "Piccolo diavolo", purtroppo, nel prosieguo degli anni Novanta la musica è sempre la stessa: scarsità di ruoli adeguati. E' incisivo nella parte del senatore Long in "JFK" ma, ad esempio, non resta certo negli annali della cinematografia il suo Einstein di "Genio per amore". Apparentemente, dunque, a Matthau non resta che tornare alla vecchia commedia hollywoodiana e alle vecchie gag con il fidato Lemmon in "Due irresistibili brontoloni" (dove compare anche Sofia Loren), e soprattutto in "La strana coppia II" in cui i due attori rivestono i panni di Felix e Oscar a trent'anni dall'originale.

Walter Matthau nella sua carriera ha interpretato oltre settanta film vincendo un solo Oscar, come detto, con la commedia "Non per soldi...ma per denaro". Negli ultimi anni la salute gli aveva dato parecchi problemi ed era anche stato anche costretto a rinunciare ai suoi amatissimi tre pacchetti di sigarette al giorno. Già nel 1976, comunque, gli avevano impiantato un bypass, mentre nel '93 era stato ricoverato per una polmonite. Nel '95, invece, gli era stato rimosso un tumore benigno al colon. Il grande attore si è poi spento la mattina del 1 luglio 2000 a causa di un attacco cardiaco.

Frasi di Walter Matthau

3 fotografie

Foto e immagini di Walter Matthau

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Walter Matthau ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Film e DVD di Walter Matthau

12 biografie

Nati lo stesso giorno di Walter Matthau

Antonio Rosmini

Antonio Rosmini

Filosofo e sacerdote cattolico italiano
α 24 marzo 1797
ω 1 luglio 1855
Charles Goodyear

Charles Goodyear

Inventore statunitense
α 29 dicembre 1800
ω 1 luglio 1860
Erik Satie

Erik Satie

Compositore e pianista francese
α 17 maggio 1866
ω 1 luglio 1925
Louis-Ferdinand Céline

Louis-Ferdinand Céline

Scrittore, saggista e medico francese
α 27 maggio 1894
ω 1 luglio 1961
Michail Bakunin

Michail Bakunin

Filosofo e rivoluzionario russo
α 30 maggio 1814
ω 1 luglio 1876
Alberto Sordi

Alberto Sordi

Attore e comico italiano
α 15 giugno 1920
ω 25 febbraio 2003
Amalia Rodrigues

Amalia Rodrigues

Cantante e attrice portoghese
α 23 luglio 1920
ω 6 ottobre 1999
Carlo Alberto Dalla Chiesa

Carlo Alberto Dalla Chiesa

Generale italiano dei Carabinieri, vittima di mafia
α 27 settembre 1920
ω 3 settembre 1982
Carlo Azeglio Ciampi

Carlo Azeglio Ciampi

Decimo Presidente della Repubblica Italiana
α 9 dicembre 1920
ω 16 settembre 2016
Charles Bukowski

Charles Bukowski

Poeta e scrittore statunitense
α 16 agosto 1920
ω 9 marzo 1994
Charlie Parker

Charlie Parker

Sassofonista e jazzista statunitense
α 29 agosto 1920
ω 12 marzo 1955
Enzo Biagi

Enzo Biagi

Giornalista italiano
α 9 agosto 1920
ω 6 novembre 2007
Eric Rohmer

Eric Rohmer

Regista francese
α 4 aprile 1920
ω 11 gennaio 2010
Federico Fellini

Federico Fellini

Regista italiano
α 20 gennaio 1920
ω 31 ottobre 1993
Franca Valeri

Franca Valeri

Attrice italiana
α 31 luglio 1920
Frank Herbert

Frank Herbert

Scrittore statunitense, fantascienza, Dune
α 8 ottobre 1920
ω 11 febbraio 1986
Gesualdo Bufalino

Gesualdo Bufalino

Scrittore italiano
α 15 novembre 1920
ω 14 giugno 1996
Gianni Rodari

Gianni Rodari

Scrittore italiano
α 23 ottobre 1920
ω 14 aprile 1980
Giorgio Bocca

Giorgio Bocca

Giornalista e scrittore italiano
α 18 agosto 1920
ω 25 dicembre 2011
Helmut Newton

Helmut Newton

Fotografo tedesco
α 31 ottobre 1920
ω 23 giugno 2004
Henry Heimlich

Henry Heimlich

Medico statunitense, noto per la Manovra di Heimlich
α 3 febbraio 1920
ω 17 dicembre 2016
Isaac Asimov

Isaac Asimov

Scrittore e scienziato russo, naturalizzato statunitense
α 2 gennaio 1920
ω 6 aprile 1992
Javier Pérez de Cuéllar

Javier Pérez de Cuéllar

Politico e diplomatico peruviano
α 19 gennaio 1920
Luciano Barca

Luciano Barca

Giornalista, scrittore, partigiano e politico italiano
α 21 novembre 1920
ω 7 novembre 2012
Luigi Maria Verzé

Luigi Maria Verzé

Sacerdote e professore italiano
α 14 marzo 1920
ω 31 dicembre 2011
Mario Puzo

Mario Puzo

Scrittore e sceneggiatore statunitense
α 15 ottobre 1920
ω 2 luglio 1999
Michele Sindona

Michele Sindona

Banchiere e criminale italiano
α 8 maggio 1920
ω 22 marzo 1986
Papa Giovanni Paolo II

Papa Giovanni Paolo II

Pontefice della Chiesa cattolica polacco
α 18 maggio 1920
ω 2 aprile 2005
Ray Bradbury

Ray Bradbury

Scrittore di fantascienza statunitense
α 22 agosto 1920
ω 5 giugno 2012
Salvo D'Acquisto

Salvo D'Acquisto

Carabiniere italiano, eroe durante la Seconda guerra mondiale per il suo sacrificio
α 15 ottobre 1920
ω 23 settembre 1943
Saul Bass

Saul Bass

Designer e regista statunitense
α 8 maggio 1920
ω 25 aprile 1996
Tonino Guerra

Tonino Guerra

Poeta, scrittore e sceneggiatore italiano
α 16 marzo 1920
ω 21 marzo 2012
Toshiro Mifune

Toshiro Mifune

Attore giapponese
α 1 aprile 1920
ω 24 dicembre 1997
Alec Guinness

Alec Guinness

Attore inglese
α 2 aprile 1914
ω 5 agosto 2000
Attilio Bertolucci

Attilio Bertolucci

Poeta italiano
α 18 novembre 1911
ω 14 giugno 2000
Bettino Craxi

Bettino Craxi

Politico italiano
α 24 febbraio 1934
ω 19 gennaio 2000
Carl Barks

Carl Barks

Fumettista statunitense, padre di Paperino
α 27 marzo 1901
ω 25 agosto 2000
Charles M. Schulz

Charles M. Schulz

Fumettista statunitense, padre dei Peanuts, Snoopy e Charlie Brown
α 26 novembre 1922
ω 12 febbraio 2000
Edoardo Agnelli

Edoardo Agnelli

Figlio di Gianni Agnelli
α 9 giugno 1954
ω 15 novembre 2000
Emil Zatopek

Emil Zatopek

Campione ceco di atletica
α 19 settembre 1922
ω 21 novembre 2000
Gino Bartali

Gino Bartali

Atleta italiano, ciclismo
α 18 luglio 1914
ω 5 maggio 2000
Giorgio Bassani

Giorgio Bassani

Scrittore e poeta italiano
α 4 marzo 1916
ω 13 aprile 2000
Tommaso Buscetta

Tommaso Buscetta

Pentito di mafia
α 13 luglio 1928
ω 4 aprile 2000
Vittorio Gassman

Vittorio Gassman

Attore italiano
α 1 settembre 1922
ω 28 giugno 2000