Philip K. Dick

Philip K. Dick

Philip K. Dick

Biografia La realtà è solo un punto di vista

Philip K. Dick è stato uno scrittore americano, tra i più importanti del genere della fantascienza negli anni '70. Le sue opere hanno ispirato molte opere cinematografiche, alcune di grande rilievo.

Philip K. Dick

Philip K. Dick

Una vita disordinata ma lucida

Philip Kindred Dick nasce il 16 dicembre 1928 a Chicago. Trascorre però la maggior parte della sua vita in California, a Los Angeles e nella zona della Baia.

La sua si potrebbe definire un'esistenza inquieta e disordinata, tuttavia sempre lucida dal punto di vista letterario. Ciò fin dagli esordi, avvenuti nel 1952.

L'importanza di Philip Dick nella Letteratura

Dopo la morte Philip Dick è stato al centro di un clamoroso caso di rivalutazione letteraria.

Sottovalutato in vita, è emerso nella critica e nella considerazione generale come uno dei talenti più originali e visionari della Letteratura americana contemporanea.

La sua figura è divenuta oggi un simbolo per lettori giovani e meno giovani, affascinati dalle numerose sfaccettature della sua opera. Un'opera che si presta sia ad una lettura immediata, che a più serie riflessioni. Sono parecchi i suoi libri e racconti, considerati degli autentici classici.

Philip K. Dick

Le tematiche

Le tematiche della sregolata ma geniale produzione narrativa di Philip K. Dick sono varie, inquietanti e per molti versi affascinanti:

  • la cultura della droga;
  • le realtà apparenti e soggettive;
  • le difficoltà di definire il Divino ed il Reale e, all'interno del Reale, l'Umano (che sfuma continuamente nei suoi simulacri artificiali);
  • il controllo occulto sugli individui.

Lo stile di questo autore è permeato da un alone di tragico pessimismo, un elemento che Dick si portò appresso per tutta la vita.

Giovinezza, studi e formazione

Philip K. Dick viene cresciuto da una madre possessiva e nevrotica, che aveva presto divorziato dal padre. Il futuro scrittore da giovane sviluppa una personalità contraddittoria, caratterizzata da atteggiamenti diffidenti e contrastanti nei confronti del sesso femminile.

Non è quindi un caso che i suoi rapporti con le donne siano sempre stati particolarmente difficili.

La sua vita è anche segnata da problemi fisici e psicologici: asma, tachicardia e agorafobia.

L'incontro con la fantascienza avviene nel 1949, quando Philip ha dodici anni. Un giorno acquista per errore una copia di "Stirring Science Fiction" al posto di "Popular Science", rivista di divulgazione scientifica. Da qui nasce in lui la passione per un genere letterario, che non avrebbe più abbandonato.

Il suo maggiore interesse, oltre naturalmente alla scrittura e alla letteratura, è la musica. In gioventù lavora come commesso in un negozio di dischi e cura un programma di musica classica alla stazione radio di San Mateo (nella contea omonima della California).

Alla fine delle scuole superiori incontra e sposa Jeanette Marlin. Il matrimonio dura solo sei mesi, poi arriva il divorzio: non si incontreranno mai più.

Philip Dick inizia l'università a Berkeley, frequentando corsi di tedesco e di filosofia. In questo periodo conosce Kleo Apostolides, che sposa nel 1950.

Dick è un pessimo studente: non riesce a terminare gli studi, anche a causa della sua appassionata attività politica, che lo porta ad opporsi all'iniziativa americana circa la Guerra di Corea.

Già da allora Philip Dick mostra segni di una particolare insofferenza per la politica della destra americana e non pochi sono i suoi scontri con gli esponenti del "maccartismo": i suoi biografi raccontano con una certa ironia di come due agenti dell'FBI fossero tanto assidui nel controllo della vita intima e lavorativa di Dick, da diventare alla fine suoi buoni amici.

I primi racconti

Nello stesso periodo inizia a scrivere racconti e li invia per posta alle riviste. Nel 1952 sceglie di affidarsi all'aiuto di un agente, Scott Meredith. In breve tempo riesce a vendere il suo primo racconto: "The Little Movement", che appare soltanto su "Magazine of Fantasy & Science Fiction".

Questo primo successo fa decidere a Dick di diventare scrittore a tempo pieno.

Il primo romanzo si intitola "Solar Lottery" ed esce tre anni dopo, nel 1955: Dick non ha ancora trent'anni.

Un dato statistico molto semplice fa capire le difficoltà di Dick in quel periodo: nel solo arco degli anni '50, scrive 11 romanzi e oltre 70 racconti, al di fuori del genere fantascientifico: tutti ricevettero il rifiuto alla pubblicazione (soltanto uno fu poi pubblicato: "Confessioni di un artista di merda").

Philip K. Dick

La vasta produzione letteraria

Negli anni che seguono, Philip K. Dick pubblica una quantità di racconti e romanzi che sarebbe lunghissima da riportare. Ne ricordiamo alcuni:

  • "Il disco di fiamma" (1955)
  • "Autofac" (1955)
  • "Noi marziani" (1963/64).

Tra i tanti non possiamo omettere "Cacciatore di androidi" (titolo originale: "Do the Androids Dream of Electric Sheeps?", 1968), dal quale Ridley Scott ha poi tratto il film "Blade Runner" (1982), capolavoro del genere fantascientifico cinematografico.

Il romanzo "Ubik" (1969), è forse il libro più significativo di Philip K. Dick.

Gli anni '60

Nel 1958 Dick abbandona la vita della metropoli - Los Angeles - per spostarsi a Point Reyes Station. Divorzia dalla seconda moglie Kleo, e conosce Anne Rubenstein che sposa nel 1959.

In questi anni la vita di Dick cambia, assumendo un aspetto più familiare: alle tre figlie precedenti della nuova moglie si aggiunge la nascita della sua figlia, Laura Archer Dick.

Gli anni '60 sono per lui un periodo tumultuoso: il suo stile cambia. Si fa più interiore e diventa sempre più pressante la seguente domanda, di stampo metafisico - ma per Dick assai legata ai mutamenti di prospettiva indotti dall'evoluzione tecnologica:

che cos'è che fa di un uomo un uomo?

Nel 1962 pubblica "The Man in the High Castle" (tradotto in Italia come "La svastica sul sole"). Questo lavoro gli farà ottenere nel 1963 il premio Hugo e con esso il riconoscimento come autore di primo piano (è il premio letterario più importante nel campo della Fantascienza).

Da questo lavoro viene prodotta (da Amazon) una serie tv lunga 4 stagioni, dal 2015 al 2019.

Dick in questo periodo Cambia anche il tipo di opere scritte: negli anni '60 scrive 18 romanzi e 20 racconti.

Si tratta di un ritmo di scrittura impressionante, al limite dello stress psicofisico (oltre 60 pagine al giorno). Ciò finisce col distruggere la sua vita familiare: divorzia nel 1964.

A risentirne è però anche e il suo fisico: si volge sempre di più ai medicinali, soprattutto anfetamine.

In poco tempo Philip Dick cade in depressione; in questo periodo oscuro nel 1966 sposa Nancy Hackett (1966), donna schizofrenica che lascia quattro anni dopo. In questo periodo tuttavia la donna contribuisce non poco a spingere Dick verso un declino sempre più inarrestabile.

Gli anni '70

E' l'arrivo di un'altra donna, Kathy DeMuelle, ad arrestare la sua caduta. Anche se di fatto non gli fa nemmeno iniziare una risalita. L'inizio degli anni '70, quindi, si presenta come un periodo sterile, intriso di paranoia e dominato dalla droga.

Seguono l'abbandono di Kathy, i viaggi in Canada e l'incontro con Tessa Busby (Leslie "Tess" Busby); la donna diventa la sua quinta moglie nel 1973; nello stesso anno dalla coppia nasce il figlio Christopher Kenneth Dick. Lo scrittore divorzia ancora, nel 1976.

Philip Dick con Tessa nel 1973

Philip Dick con la moglie Tessa nel 1973

Ma è nel 1974, e precisamente il 2 marzo, che la vita di Philip K. Dick cambia nuovamente: ha quella che definisce una "esperienza mistica".

Gli ultimi anni

Ricomincia a scrivere romanzi molto diversi da quelli scritti in precedenza; perde interesse per la narrativa breve (l'ultimo racconto è "Frozen Journey" pubblicato su Playboy nel 1980) e indirizza tutto il suo entusiasmo verso un sogno ambizioso: una trilogia di romanzi con tendenze mistiche.

Si tratta della trilogia di Valis, che comprende i romanzi:

  • "Valis"
  • "Divina invasione" (The Divine Invasion)
  • "La trasmigrazione di Timothy Archer" (The Transmigration of Timothy Archer)

Sta lavorando al suo nuovo romanzo, "The Owl in Daylight", quando viene stroncato da un infarto.

Philip K. Dick muore a Santa Ana, in California, il 2 febbraio 1982 all'età di 53 anni.

La coerenza letteraria di Philip K. Dick

Come scrittore, Dick è sempre rimasto fedele ai temi classici della fantascienza, ma li ha impiegati in maniera personalissima, con un discorso letterario la cui coerenza e profondità d'ispirazione ha pochi eguali.

Tutte le sue opere più importanti, ruotano attorno al tema realtà/illusione, in cui si proiettano l'angoscia e la fragilità dell'uomo contemporaneo.

Nei suoi ritratti del futuro, dai paesaggi urbani agli scenari post-nucleari, troviamo i temi di sempre: la violenza del potere, l'alienazione tecnologica, il rapporto fra esseri umani e creature artificiali. All'interno di società disintegrate, i suoi personaggi cercano affannosamente un barlume d'umanità e la riaffermazione di un principio morale.

Adattamenti cinematografici

Oltre ai già citati "Blade Runner" e "The Man in the High Castle", vi sono molti altri adattamenti per il cinema tratti da sue opere. Eccone un elenco:

  • Atto di forza (1990) di Paul Verhoeven è basato sul racconto "Ricordiamo per voi".
  • Confessions d'un Barjo (1992) di Jérôme Boivin è basato sul romanzo "Confessioni di un artista di merda".
  • Screamers - Urla dallo spazio (1995) di Christian Duguay è basato sul racconto "Modello Due".
  • Impostor (2001) di Gary Fleder è basato sul racconto "Impostore"; c'è anche l'adattamento italiano "L'impostore", prodotto dalla RAI nel 1981 per la serie "Il fascino dell'insolito".
  • Minority Report (2002) di Steven Spielberg è basato sul racconto "Rapporto di minoranza".
  • Paycheck (2003) di John Woo è basato sul racconto "I labirinti della memoria".
  • A Scanner Darkly - Un oscuro scrutare (2006) di Richard Linklater è basato sul romanzo "Un oscuro scrutare".
  • Next (2007) di Lee Tamahori è basato sul racconto "Non saremo noi".
  • Radio Free Albemuth (2010) di John Alan Simon è basato sul romanzo "Radio libera Albemuth".
  • I guardiani del destino (2011) di George Nolfi è basato sul racconto "Squadra riparazioni".
  • Total Recall - Atto di forza (2012) di Len Wiseman è un remake del film del 1990 e secondo adattamento del racconto "Ricordiamo per voi".
  • Minority Report - serie TV (2015).
  • Philip K. Dick's Electric Dreams - serie TV (2017), basata su vari racconti

Frasi di Philip K. Dick

7 fotografie

Foto e immagini di Philip K. Dick

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Philip K. Dick nelle opere letterarie Film

9 biografie

Nati lo stesso giorno di Philip K. Dick

Bertrand Russell

Bertrand Russell

Filosofo e matematico gallese
α 18 maggio 1872
ω 2 febbraio 1970
Chris Kyle

Chris Kyle

Militare statunitense
α 8 aprile 1974
ω 2 febbraio 2013
Dmitri Mendeleev

Dmitri Mendeleev

Chimico russo
α 8 febbraio 1834
ω 2 febbraio 1907
Gene Kelly

Gene Kelly

Attore e ballerino statunitense
α 23 agosto 1912
ω 2 febbraio 1996
Monica Vitti

Monica Vitti

Attrice italiana
α 3 novembre 1931
ω 2 febbraio 2022
Philip Seymour Hoffman

Philip Seymour Hoffman

Attore statunitense
α 23 luglio 1967
ω 2 febbraio 2014
Sid Vicious

Sid Vicious

Musicista punk inglese, Sex Pistols
α 10 maggio 1957
ω 2 febbraio 1979
Werner Karl Heisenberg

Werner Karl Heisenberg

Fisico tedesco, premio Nobel
α 5 dicembre 1901
ω 2 febbraio 1976
Alberto Sughi

Alberto Sughi

Pittore italiano
α 5 ottobre 1928
ω 31 marzo 2012
Andy Warhol

Andy Warhol

Artista statunitense
α 6 agosto 1928
ω 22 febbraio 1987
Ariel Sharon

Ariel Sharon

Leader politico israeliano
α 27 febbraio 1928
ω 11 gennaio 2014
Burt Bacharach

Burt Bacharach

Compositore statunitense
α 12 maggio 1928
Cesare Segre

Cesare Segre

Filologo, semiologo e critico letterario italiano
α 4 aprile 1928
ω 16 marzo 2014
Ciriaco De Mita

Ciriaco De Mita

Politico italiano
α 2 febbraio 1928
ω 26 maggio 2022
Domenico Modugno

Domenico Modugno

Cantante e attore italiano
α 9 gennaio 1928
ω 6 agosto 1994
Elliott Erwitt

Elliott Erwitt

Fotografo statunitense
α 26 luglio 1928
Ennio Morricone

Ennio Morricone

Compositore italiano
α 10 novembre 1928
ω 6 luglio 2020
Enzo Tortora

Enzo Tortora

Conduttore TV italiano
α 30 novembre 1928
ω 18 maggio 1988
Ernesto Che Guevara

Ernesto Che Guevara

Rivoluzionario argentino
α 14 giugno 1928
ω 9 ottobre 1967
Francesco Cossiga

Francesco Cossiga

8° Presidente della Repubblica Italiana
α 26 luglio 1928
ω 17 agosto 2010
Franco Franchi

Franco Franchi

Attore comico
α 18 settembre 1928
ω 9 dicembre 1992
Gabriel Laub

Gabriel Laub

Scrittore e aforista polacco
α 24 ottobre 1928
ω 3 febbraio 1998
George Peppard

George Peppard

Attore statunitense
α 1 ottobre 1928
ω 8 maggio 1994
Giuseppe Pinelli

Giuseppe Pinelli

Ferroviere, noto anarchico italiano
α 21 ottobre 1928
ω 15 dicembre 1969
Hans Küng

Hans Küng

Teologo svizzero
α 19 marzo 1928
Hosni Mubarak

Hosni Mubarak

Statista egiziano
α 4 maggio 1928
ω 25 febbraio 2020
Jack Kevorkian

Jack Kevorkian

Medico statunitense
α 26 maggio 1928
ω 3 giugno 2011
James Coburn

James Coburn

Attore statunitense
α 31 agosto 1928
ω 18 novembre 2002
James Ivory

James Ivory

Regista statunitense
α 7 giugno 1928
Jean-Marie Le Pen

Jean-Marie Le Pen

Politico francese
α 20 giugno 1928
Jeanne Moreau

Jeanne Moreau

Attrice francese
α 23 gennaio 1928
ω 31 luglio 2017
Jim Lovell

Jim Lovell

Astronauta statunitense
α 25 marzo 1928
John Nash

John Nash

Matematico statunitense, Premio Nobel
α 13 giugno 1928
ω 23 maggio 2015
Lina Wertmuller

Lina Wertmuller

Regista italiana
α 14 agosto 1928
Luciana Giussani

Luciana Giussani

Fumettista italiana
α 19 aprile 1928
ω 31 marzo 2001
Luciano De Crescenzo

Luciano De Crescenzo

Scrittore italiano
α 18 agosto 1928
ω 18 luglio 2019
Mazzino Montinari

Mazzino Montinari

Filosofo italiano
α 4 aprile 1928
ω 24 novembre 1986
Noam Chomsky

Noam Chomsky

Linguista statunitense
α 7 dicembre 1928
Piero Angela

Piero Angela

Scrittore, giornalista e divulgatore italiano
α 22 dicembre 1928
Sandro Ciotti

Sandro Ciotti

Giornalista, radiocronista sportivo e conduttore TV
α 4 novembre 1928
ω 18 luglio 2003
Stanley Kubrick

Stanley Kubrick

Regista statunitense
α 26 luglio 1928
ω 7 marzo 1999
Tommaso Buscetta

Tommaso Buscetta

Pentito di mafia
α 13 luglio 1928
ω 4 aprile 2000
Achille Lauro

Achille Lauro

Armatore, politico e dirigente sportivo italiano
α 16 giugno 1887
ω 15 novembre 1982
Carlo Alberto Dalla Chiesa

Carlo Alberto Dalla Chiesa

Generale italiano dei Carabinieri, vittima di mafia
α 27 settembre 1920
ω 3 settembre 1982
Georges Perec

Georges Perec

Scrittore francese
α 7 marzo 1936
ω 3 marzo 1982
Gilles Villeneuve

Gilles Villeneuve

Pilota F1 canadese
α 18 gennaio 1950
ω 8 maggio 1982
Giuseppe Prezzolini

Giuseppe Prezzolini

Giornalista, scrittore, editore e aforista italiano
α 27 gennaio 1882
ω 14 luglio 1982
Glenn Gould

Glenn Gould

Pianista canadese
α 25 settembre 1932
ω 4 ottobre 1982
Grace Kelly

Grace Kelly

Attrice statunitense e reale monegasca
α 12 novembre 1929
ω 14 settembre 1982
Ingrid Bergman

Ingrid Bergman

Attrice svedese
α 29 agosto 1915
ω 29 agosto 1982
John Belushi

John Belushi

Attore e cantante statunitense
α 24 gennaio 1949
ω 5 marzo 1982
John Cheever

John Cheever

Scrittore statunitense
α 27 maggio 1912
ω 18 giugno 1982
Louis Aragon

Louis Aragon

Poeta francese
α 3 ottobre 1897
ω 24 dicembre 1982
Marty Feldman

Marty Feldman

Comico inglese
α 8 luglio 1934
ω 2 dicembre 1982
Romy Schneider

Romy Schneider

Attrice austriaca naturalizzata francese
α 23 settembre 1938
ω 29 maggio 1982