Biografie

Mel Brooks

Mel Brooks
Mel Brooks nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Mel Brooks

Biografia L'arte della parodia

Mel Brooks, regista, attore, ma anche sceneggiatore, produttore teatrale e televisivo nonchè compositore dal talento comico innato, nasce a Brooklyn, New York, il 28 giugno 1926.

Nato da genitori russi ebrei immigrati - coincidentemente come l'amico e più volte collega di scena Gene Wilder - il suo vero nome è Melvin Kaminsky.

Durante la Seconda Guerra Mondiale Brooks sfrutta la sua innata indole comica intrattenendo i compagni dell'esercito dando vita a esilaranti scenette, imitazioni e parodie. I successi riscontrati tra i commilitoni, alla fine del conflitto, lo porteranno a continuare su quella strada.

Torna quindi alla vita civile e tenta la carriera dell'attore comico.

Inizia come cabarettista in alcuni locali notturni della sua città, vivendo i primi anni di difficile gavetta.

Poco a poco la sua notorietà aumenta: dalla TV arriva l'opportunità per fare il salto. Inizia a scrivere testi per alcuni importanti show televisivi, tra i quali spicca "Your Show of Shows", di Sid Caesar, dove Mel si fa le ossa scrivendo battute e barzellette per gli ospiti di prestigio del programma: tra questi figura anche Woody Allen.

I testi di Brooks vengono apprezzati a tal punto, che l'autore si aggiudica addirittura un premio Grammy. In seguito continuerà a collaborare con la tv scrivendo commedie e partecipando alla nascita di molti format televisivi.

Il 5 agosto 1964 sposa l'attrice Anne Bancroft, futuro premio Oscar per "Anna dei miracoli" (1962) di Arthur Penn e protagonista de "Il laureato" (1967, con Dustin Hoffman): sarà la moglie a spingerlo verso il magico mondo del cinema.

Nel 1968 Mel Brooks esordisce sul grande schermo con "Per favore, non toccate le vecchiette", che segna anche l'inizio del sodalizio artistico con il già citato Gene Wilder. Il film non ottiene grandi incassi al botteghino, tuttavia questa sua opera prima frutta a Mel Brooks l'Oscar come Migliore sceneggiatura originale.

Due anni dopo "Il mistero delle dodici sedie" (1970) si rivela un altro flop di incassi. Nonostante gli insuccessi mantiene salda la rotta verso il genere della parodia.

Il 1974 è forse il suo anno migliore: "Mezzogiorno e mezzo di fuoco" ottiene un successo enorme di pubblico e critica. Ancora in coppia con Wilder, il regista dà vita ad una delle migliori commedie americane del dopoguerra, un film che fa il verso agli stereotipi dei film western in voga nel periodo.

Quasi contemporaneamente riesce a mettere a segno un colpo ancora più clamoroso: sempre nel 1974 e sempre con Gene Wilder (protagonista eccellente e co-sceneggiatore) esce nelle sale "Frankenstein Junior". E' il primo e sarà anche l'unico film in cui Mel Brooks rimane totalmente dietro la macchina da presa.

Nel 1977 esce "Alta tensione" che prende in giro il cinema di Alfred Hitchcock (nello specifico il suo "La donna che visse due volte").

"Balle spaziali", nel 1987 prende di mira la saga di Guerre Stellari (di George Lucas) ma anche tutto il cinema di fantascienza. "Robin Hood: un uomo in calzamaglia" (1993), fa il verso al "Robin Hood: principe dei ladri" di Kevin Costner, uscito in quegli anni.

"Dracula: morto e contento" (1995, con Leslie Nielsen), parodia di tutti i numerosi film dedicati alla leggenda del vampiro, è l'ultimo film di Mel Brooks come regista.

Vi sono anche altri lavori un po' più particolari: un esempio è "L'ultima follia di Mel Brooks" (1976), un film muto (il titolo originale è "Silent Movie") che ha come protagonisti Brooks stesso e Marty Feldman, grande amico del regista, già presente con lui in "Frankenstein Junior".

Amico dell'italiano Ezio Greggio, Mel Brooks ha recitato con lui in due suoi film: "Il silenzio dei prosciutti" (1994) e "Svitati" (1999).

Tra i film prodotti in cui Mel Brooks ha preso parte alla produzione meritano di essere citati "The Elephant Man" (1980) e "La mosca" (1986), rispettivamente dei maestri David Lynch e David Cronenberg.

Tra i suoi successi teatrali l'ultimo in ordine di tempo è "The Producers" trasposizione teatrale (e titolo originale) del suo primo film "Per favore, non toccate le vecchiette", in scena a Broadway, diretto da Susan Stroman, con Nathan Lane e Matthew Broderick nei ruoli che furono rispettivamente di Zero Mostel e Gene Wilder. Lo spettacolo ha avuto un enorme successo, vincendo il numero record di 12 Tony Award nel 2001.

Mel Brooks ha portato a Broadway il suo film più famoso "Frankenstein Junior": il musical ha debuttato nel 2007/.

Una curiosità: sono pochissimi gli artisti che nella loro carriera hanno vinto almeno un Oscar, un Emmy award, un Grammy award e un Tony award. Mel Brooks è tra questi.

Aforismi di Mel Brooks

3 fotografie

Foto e immagini di Mel Brooks

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Mel Brooks ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Mel Brooks nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Mel Brooks

11 biografie

Nati lo stesso giorno di Mel Brooks

Elisabetta II

Elisabetta II

Regina britannica
α 21 aprile 1926
Kriyananda

Kriyananda

Maestro spirituale
α 19 maggio 1926
ω 21 aprile 2013
Alan Greenspan

Alan Greenspan

Economista statunitense
α 6 marzo 1926
Alfredo Di Stefano

Alfredo Di Stefano

Calciatore argentino e spagnolo
α 4 luglio 1926
ω 7 luglio 2014
Allen Ginsberg

Allen Ginsberg

Poeta beat statunitense
α 3 giugno 1926
ω 5 aprile 1997
Arnaldo Pomodoro

Arnaldo Pomodoro

Scultore italiano
α 23 giugno 1926
Carlo Fruttero

Carlo Fruttero

Scrittore italiano
α 19 settembre 1926
ω 15 gennaio 2012
Chuck Berry

Chuck Berry

Cantante e chitarrista rock statunitense
α 18 ottobre 1926
ω 18 marzo 2017
Claudio Villa

Claudio Villa

Cantante e attore italiano
α 1 gennaio 1926
ω 7 febbraio 1987
Dario Fo

Dario Fo

Drammaturgo italiano, premio Nobel
α 24 marzo 1926
ω 13 ottobre 2016
Fidel Castro

Fidel Castro

Rivoluzionario e politico cubano
α 13 agosto 1926
ω 26 novembre 2016
Giangiacomo Feltrinelli

Giangiacomo Feltrinelli

Editore e attivista italiano
α 19 giugno 1926
ω 14 marzo 1972
Hugh Hefner

Hugh Hefner

Editore statunitense, fondatore di Playboy
α 9 aprile 1926
Ingvar Kamprad

Ingvar Kamprad

Imprenditore svedese, fondatore di Ikea
α 30 marzo 1926
Ivan Illich

Ivan Illich

Sociologo e filosofo austriaco
α 4 settembre 1926
ω 2 dicembre 2002
Jerry Lewis

Jerry Lewis

Comico statunitense
α 16 marzo 1926
ω 20 agosto 2017
John Coltrane

John Coltrane

Musicista jazz statunitense
α 23 settembre 1926
ω 17 luglio 1967
Luigi Veronelli

Luigi Veronelli

Gastronomo, enologo e scrittore italiano
α 2 febbraio 1926
ω 29 novembre 2004
Marilyn Monroe

Marilyn Monroe

Attrice statunitense
α 1 giugno 1926
ω 5 agosto 1962
Michel Foucault

Michel Foucault

Filosofo e storico francese
α 15 ottobre 1926
ω 26 giugno 1984
Miles Davis

Miles Davis

Trombettista jazz statunitense
α 26 maggio 1926
ω 28 settembre 1991
Mirko Tremaglia

Mirko Tremaglia

Politico italiano
α 17 novembre 1926
ω 30 dicembre 2011
Roger Corman

Roger Corman

Regista e produttore cinematografico statunitense
α 5 aprile 1926
Sathya Sai Baba

Sathya Sai Baba

Maestro spirituale indiano
α 23 novembre 1926
ω 24 aprile 2011
Tiberio Mitri

Tiberio Mitri

Pugile e attore italiano
α 12 luglio 1926
ω 12 febbraio 2001
Tony Bennett

Tony Bennett

Cantante statunitense
α 3 agosto 1926
Valéry Giscard d'Estaing

Valéry Giscard d'Estaing

20° Presidente della Repubblica francese
α 2 febbraio 1926
Vittorio Bachelet

Vittorio Bachelet

Giurista e politico italiano
α 20 febbraio 1926
ω 12 febbraio 1980