Biografie

Yitzhak Rabin

Yitzhak Rabin
Yitzhak Rabin nelle opere letterarie

Biografia Se questa è pace

Il due volte primo ministro Yitzhak Rabin, l'uomo che si congedò dall'esercito di Israele dopo ventisei anni di onorata carriera con il grado di tenente generale, e che ricevette nel 1994 il premio Nobel per la pace, nasce nel 1922, a Gerusalemme. È il primo capo del governo ad essere nato sul territorio del futuro Stato di Israele.

Appartenente ad una famiglia di ferventi laburisti-sionisti, riceve la propria educazione alla scuola di agraria Kadoorie, in Palestina, e poi entra a far parte del Palmach, un'unità speciale del servizio segreto di difesa Haganah. Durante i sette anni di servizio, si distingue come leader militare, ma viene anche arrestato dalle forze della Gran Bretagna, dal 1946 al 1947. Quando venne proclamata la nascita dello Stato di Israele, il Palmach viene sciolto e Rabin inizia la sua lunga carriera nell'esercito israeliano, prendendo subito parte ai combattimenti della guerra dell'indipendenza (1948-1949).

Nel 1954, promosso al grado di generale maggiore, fonda la dottrina di addestramento e di comando dell'esercito che verrà conosciuta con l'ordine "seguitemi". Nel 1962, all'età di quarant'anni, viene nominato capo di stato maggiore e promosso a tenente generale, il grado più alto dell'esercito israeliano. Si impegna a sviluppare una tattica di combattimento basata sul movimento e sulla sorpresa che, applicata durante la guerra dei sei giorni (1967), procurerà ad Israele la vittoria militare sulle forze arabe, rendendo Rabin immensamente popolare.

Nel 1968, dopo ventisei anni vissuti in uniforme, si congeda dall'esercito israeliano. Nello stesso anno riceve l'incarico di ambasciatore negli Stati Uniti, che mantiene per i successivi cinque anni. Durante questo periodo si sforza di consolidare i legami bilaterali con la superpotenza e di promuovere con essa una "cooperazione strategica" che procurerà ad Israele un imponente aiuto militare da parte delle forze americane.

Nel 1973 torna in Israele dove assume una parte attiva all'interno del partito laburista. Alle elezioni generali del dicembre dello stesso anno viene eletto membro della Knesset e rappresentante del partito laburista. Durante il breve governo formato da Golda Meir nel marzo 1974, viene nominato ministro del Lavoro. Quando quello si dimette, con un voto di fiducia della Knesset il 2 giugno 1974, viene chiamato a formare il nuovo governo.

Durante tale mandato, affronta problemi di politica interna e di politica estera. Per quanto riguarda i primi, si impegna a dare nuova forza all'esercito, a risolvere problemi sociali e a risanare l'economia, ma soprattutto a ricostruire la fiducia pubblica sia nei leader militari che in quelli civili. Per quanto riguarda le questioni della politica estera, invece, conclude un'intesa temporanea con l'Egitto nel 1975, che, tra l'altro, gli consente di siglare un accordo di riconoscimento con gli Stati Uniti che assicura ad Israele l'appoggio e l'aiuto americano.

Nel 1976, il suo governo ordina l' "operazione Entebbe", mediante la quale forze speciali dell'esercito di Israele riescono a liberare i passeggeri israeliani tenuti in ostaggio da terroristi palestinesi nell'aeroporto di Entebbe, in Uganda.

Nel 1977 un voto di sfiducia fa cadere il governo da lui guidato rendendo necessarie nuove elezioni. Viene nominato candidato premier del partito laburista, ma si scopre che la moglie Leah (sposata nel 1949), in violazione alle leggi che regolano la circolazione monetaria, possiede un conto in una banca statunitense. Lo scandalo che segue la scoperta lo spinge a dimettersi da leader del partito prima dello svolgersi delle elezioni, che saranno vinte dal leader dell'opposizione Menachem Begin.

Durante i successivi venti anni, rimane membro della Knesset e ricopre l'incarico di ministro della Difesa in due governi di coalizione dal 1984 al 1990, dirigendo le operazioni di sicurezza sui confini israeliano-libanesi che permetteranno il ritiro delle truppe israeliane in una stretta zona di sicurezza. Da rilevare anche il fatto che durante questo periodo della sua carriera guida anche la risposta israeliana agli attacchi della nascente Intifida.

Trascorre circa due anni all'opposizione, dal marzo 1990 al giugno 1992, viene nuovamente eletto leader del partito laburista nel febbraio del 1992 e, nel giugno successivo, dopo la vittoria elettorale, diviene per la seconda volta primo ministro e ministro della Difesa. Segnano tale secondo mandato alla guida del governo importanti passi avanti nel processo di pace con il popolo palestinese. Dopo aver avuto incontri segreti ad Oslo con leader dell'Olp, il 13 settembre 1993 a Washington sigla con Yasser Arafat la Dichiarazione dei Principi che gli varrà, insieme allo stesso Arafat e al ministro degli Esteri israeliano Shimon Peres, il premio Nobel per la pace del 1994. Il 26 ottobre, inoltre, sigla un trattato di pace con la Giordania.

Il 4 novembre 1995, durante un raduno di massa che si svolge a Tel Aviv sotto lo slogan "sì alla pace, no alla violenza", viene assassinato da Yigal Amir, un estremista di destra israeliano. Al suo funerale di stato, a Gerusalemme, sono presenti leader provenienti da ogni parte del mondo.

2 fotografie

Foto e immagini di Yitzhak Rabin

Commenti

Non ci sono commenti per Yitzhak Rabin.

Argomenti e biografie correlate

Yitzhak Rabin nelle opere letterarie

13 biografie

Nati lo stesso giorno di Yitzhak Rabin

Felix Mendelssohn

Felix Mendelssohn

Compositore tedesco
α 3 febbraio 1809
ω 4 novembre 1847
Gilles Deleuze

Gilles Deleuze

Filosofo francese
α 18 gennaio 1925
ω 4 novembre 1995
Luigi Settembrini

Luigi Settembrini

Scrittore e patriota italiano
α 17 aprile 1813
ω 4 novembre 1876
Michael Crichton

Michael Crichton

Scrittore, regista e sceneggiatore statunitense
α 23 ottobre 1942
ω 4 novembre 2008
Beppe Fenoglio

Beppe Fenoglio

Scrittore e partigiano italiano
α 1 marzo 1922
ω 18 febbraio 1963
Charles M. Schulz

Charles M. Schulz

Fumettista statunitense, padre dei Peanuts, Snoopy e Charlie Brown
α 26 novembre 1922
ω 12 febbraio 2000
Christopher Lee

Christopher Lee

Attore inglese
α 27 maggio 1922
ω 7 giugno 2015
Ciccio Ingrassia

Ciccio Ingrassia

Attore italiano
α 5 ottobre 1922
ω 28 aprile 2003
Emil Zatopek

Emil Zatopek

Campione ceco di atletica
α 19 settembre 1922
ω 21 novembre 2000
Enrico Berlinguer

Enrico Berlinguer

Politico italiano, leader comunista
α 25 maggio 1922
ω 11 giugno 1984
Francesco Rosi

Francesco Rosi

Regista italiano
α 15 novembre 1922
ω 10 gennaio 2015
Giorgio Manganelli

Giorgio Manganelli

Scrittore e critico letterario italiano
α 15 novembre 1922
ω 28 maggio 1990
Jack Kerouac

Jack Kerouac

Scrittore statunitense
α 12 marzo 1922
ω 21 ottobre 1969
José Saramago

José Saramago

Scrittore portoghese, premio Nobel
α 16 novembre 1922
ω 18 giugno 2010
Kurt Vonnegut

Kurt Vonnegut

Scrittore di fantascienza statunitense
α 11 novembre 1922
ω 11 aprile 2007
Luigi Giussani

Luigi Giussani

Sacerdote e teologo italiano, fondatore del movimento di Comunione e Liberazione
α 15 ottobre 1922
ω 22 febbraio 2005
Margherita Hack

Margherita Hack

Scienziata e astrofisica italiana
α 12 giugno 1922
ω 29 giugno 2013
Maria Luisa Spaziani

Maria Luisa Spaziani

Poetessa italiana
α 7 dicembre 1922
ω 30 giugno 2014
Pier Paolo Pasolini

Pier Paolo Pasolini

Scrittore e regista italiano
α 5 marzo 1922
ω 2 novembre 1975
Pierre Cardin

Pierre Cardin

Stilista italo-francese
α 7 luglio 1922
Raimondo Vianello

Raimondo Vianello

Attore italiano
α 7 maggio 1922
ω 15 aprile 2010
Renata Tebaldi

Renata Tebaldi

Soprano italiana
α 1 febbraio 1922
ω 19 dicembre 2004
Salvatore Giuliano

Salvatore Giuliano

Noto bandito italiano
α 22 novembre 1922
ω 5 luglio 1950
Stan Lee

Stan Lee

Fumettista statunitense
α 28 dicembre 1922
Stanley Cohen

Stanley Cohen

Biochimico statunitense, premio Nobel
α 17 novembre 1922
Susanna Agnelli

Susanna Agnelli

Imprenditrice, politica e scrittrice italiana
α 24 aprile 1922
ω 15 maggio 2009
Ugo Tognazzi

Ugo Tognazzi

Attore e regista italiano
α 23 marzo 1922
ω 27 ottobre 1990
Vasili Mitrokhin

Vasili Mitrokhin

Militare russo
α 3 marzo 1922
ω 23 gennaio 2004
Vittorio Gassman

Vittorio Gassman

Attore italiano
α 1 settembre 1922
ω 28 giugno 2000
Alfred Eisenstaedt

Alfred Eisenstaedt

Fotografo tedesco
α 6 dicembre 1898
ω 24 agosto 1995
Bernie Cornfeld

Bernie Cornfeld

Uomo d'affari e noto truffatore
α 17 agosto 1927
ω 27 febbraio 1995
Dean Martin

Dean Martin

Attore statunitense
α 7 giugno 1917
ω 25 dicembre 1995
Edda Ciano Mussolini

Edda Ciano Mussolini

Figlia del Duce
α 1 settembre 1910
ω 9 aprile 1995
Emil Cioran

Emil Cioran

Filosofo rumeno
α 8 aprile 1911
ω 20 giugno 1995
Emmanuel Levinas

Emmanuel Levinas

Filosofo lituano
α 12 gennaio 1906
ω 25 dicembre 1995
Gilles Deleuze

Gilles Deleuze

Filosofo francese
α 18 gennaio 1925
ω 4 novembre 1995
Ginger Rogers

Ginger Rogers

Attrice e ballerina statunitense
α 16 luglio 1911
ω 25 aprile 1995
Hugo Pratt

Hugo Pratt

Fumettista italiano
α 15 giugno 1927
ω 20 agosto 1995
Jonas Salk

Jonas Salk

Scienziato statunitense, scopritore del vaccino anti-polio
α 28 ottobre 1914
ω 23 giugno 1995
Juan Manuel Fangio

Juan Manuel Fangio

Pilota argentino
α 24 giugno 1911
ω 17 luglio 1995
Lana Turner

Lana Turner

Attrice statunitense
α 8 febbraio 1921
ω 29 giugno 1995
Mia Martini

Mia Martini

Cantante italiana
α 20 settembre 1947
ω 12 maggio 1995