Biografie

Philippe Petit

Philippe Petit
Philippe Petit nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Philippe Petit

Biografia Raggiungere le nuvole

Philippe Petit nasce il 13 agosto del 1949 a Nemours, in Francia: suo padre, Edmond, è un autore, già pilota dell'Esercito. Da bambino, Philippe si avvicina alla giocoleria e alla magia.

Amante delle arrampicate, da autodidatta già a sedici anni compie i primi passi (letteralmente) su una corda da funambolo. È, tra l'altro, un ragazzo molto irrequieto: viene espulso da ben cinque scuole diverse.

Nel giro di un anno, impara tutto quello che si può fare su una corda, dai salti all'indietro a quelli in avanti, dalla bicicletta ai tuffi.

L'idea e il progetto di un evento alle Torri Gemelle

A diciassette anni, inizia a pensare a una performance nel World Trade Center di New York: tutto nasce in una sala di attesa di un dentista nel 1968, quando Philippe Petit legge della costruzione delle Twin Towers e osserva le bozze del progetto in una rivista.

Rimane subito affascinato dall'idea di esibirsi in quel posto, e inizia a raccogliere articoli sulle Torri Gemelle ogni volta che gliene capita l'occasione. Petit impiega ben sei anni per organizzare la sua performance (che andrà in scena solo nell'agosto del 1974): durante questo periodo impara tutto quello che può a proposito degli edifici e della loro costruzione.

Luoghi celebri

Nel frattempo, inizia a esibirsi come funambolo in altri luoghi famosi. Nel 1971, per esempio, cammina sul filo tra le torri della cattedrale di Notre Dame di Parigi, mentre all'interno vengono ordinati dei sacerdoti.

Due anni più tardi, invece, cammina sul filo tra due piloni del Sydney Harbour Bridge, in Australia.

Un piano dettagliatamente maniacale

Frattanto, continua a pensare allo show delle Twin Towers, occupandosi di ogni dettaglio e pensando ai vari inconvenienti che potrebbero capitare: per esempio, il vento e gli effetti che esso potrebbe avere sul filo a quell'altezza.

Si dirige molte volte a New York per osservare direttamente le torri e la loro costruzione: in un'occasione, prende in affitto un elicottero insieme con uno dei suoi collaboratori, il fotografo Jim Moore, per scattare una serie di immagini aeree degli edifici.

In seguito, si esercita in Francia con due suoi amici, che lo accompagnano anche nelle sue spedizioni in giro per il mondo, mentre un giocoliere tedesco, Francis Bunn, gli fornisce il supporto finanziario e le risorse economiche di cui ha bisogno. Petit e i suoi collaboratori entrano nelle torri molte volte, nascondendosi ai piani superiori e sui tetti degli edifici (non ancora completati) per studiare le misure di sicurezza e esaminare i punti in cui ancorare la corda.

Philippe Petti costruisce anche un modello in scala delle torri, così da prepararsi nel miglior modo possibile; inoltre, realizza cartellini identificativi falsi per sé stesso e per i propri collaboratori spacciandoli per appaltatori impegnati a installare dei fili elettrici sul tetto, in modo da avere costantemente accesso agli edifici: per rendere ogni dettaglio più credibile, studia attentamente anche gli indumenti indossati dagli operai e il tipo di attrezzi che utilizzano.

Inoltre, prende nota dell'abbigliamento degli impiegati negli uffici, in modo che alcuni dei suoi collaboratori possano sembrare dei professionisti; studia a che ora gli operai arrivano e a che ora se ne vanno, in modo da capire quando può accedere al tetto.

Quando manca poco tempo alla data stabilita, Petit finge di essere un giornalista di "Metropolis", una rivista di architettura francese, così da poter ottenere il permesso di intervistare gli operai sul tetto: quindi, riceve dalla Port Authority il permesso di parlare con i lavoratori.

Solo una volta viene scoperto da un poliziotto sul tetto, e questo episodio lo scoraggia un po', diminuendo le sue speranze di riuscire nell'impresa; ma poco dopo egli ritrova la fiducia necessaria.

Il grande giorno

La sera del 6 agosto del 1974, un martedì, Petit e i suoi collaboratori entrano nelle Torri Gemelle, giungendo in ascensore fino al 104° piano con tutta l'attrezzatura necessaria, nascondendola a pochi metri dal tetto.

Trascorsa la notte, pochi minuti dopo le sette del mattino, Philippe Petit appare sul filo e inizia la sua performance, a un'altezza di 1.350 piedi, un quarto di miglio, dal terreno.

Il suo show dura in tutto tre quarti d'ora: mentre si trova sul filo, Philippe cammina, balla, si sdraia e si inginocchia per salutare chi lo osserva da terra. Immediatamente le strade si riempiono di persone, mentre la polizia e gli uomini della Port Authority salgono sui tetti di entrambe le torri per tentare di persuaderlo a scendere, arrivando a minacciarlo di "strapparlo" dal filo con un elicottero.

Una volta tornato "a terra", il funambolo francese viene accolto come un eroe dal pubblico, e anche gli organi di informazione concedono un'ampia copertura di visibilità alla sua impresa: la Port Authoruty, addirittura, gli concede un pass valido per tutta la vita per l'Observation Deck delle Torri Gemelle (tristemente scomparse dopo gli attentati dell'11 settembre 2001).

Dopo l'impresa delle Twin Towers

Negli anni successivi, mentre le sue imprese continuano (tra le altre location, le cascate del Niagara e il Superdome a New Orleans), Petit scrive numerosi libri: nel 1983 l'editore Herscher pubblica "Trais coups", mentre due anni più tardi esce "Traité de funambulisme".

Nel 2002 l'artista scrive "To reach the clouds", e nel 2006 completa "L'art du pickpocket. Précis du vol à la tire". Seguono, nel 2012 e nel 2013, "Cheating the impossible: ideas and recipes from a rebellious high-wire artist" e "Why knot? How to tie more than sixty ingenious, useful, beautiful, lifesaving, magical, intriguing and secure knots!".

Nel 2015, dopo l'uscita del libro "Creativity: the perfect crime", il regista Robert Zemeckis gira un film, "The Walk", ispirato alla storia di Philippe Petit.

Frasi di Philippe Petit

4 fotografie

Foto e immagini di Philippe Petit

Video Philippe Petit

Loading...

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Philippe Petit ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Philippe Petit nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Philippe Petit

11 biografie

Nati lo stesso giorno di Philippe Petit

Andy Kaufman

Andy Kaufman

Comico e attore statunitense
α 17 gennaio 1949
ω 16 maggio 1984
Anna Wintour

Anna Wintour

Giornalista di moda inglese
α 3 novembre 1949
Antonello Venditti

Antonello Venditti

Cantautore italiano
α 8 marzo 1949
Benjamin Netanyahu

Benjamin Netanyahu

Leader politico israeliano
α 21 ottobre 1949
Bruce Springsteen

Bruce Springsteen

Cantautore statunitense
α 23 settembre 1949
Dominique Strauss-Kahn

Dominique Strauss-Kahn

Politico francese
α 25 aprile 1949
Edoardo Bennato

Edoardo Bennato

Cantautore italiano
α 23 luglio 1949
Edoardo Raspelli

Edoardo Raspelli

Giornalista e conduttore tv italiano
α 19 giugno 1949
Franca Leosini

Franca Leosini

Giornalista italiana
α Anno 1949
Gene Simmons

Gene Simmons

Musicista israeliano naturalizzato statunitense, bassista dei Kiss
α 25 agosto 1949
George Foreman

George Foreman

Pugile statunitense
α 10 gennaio 1949
Giucas Casella

Giucas Casella

Illusionista e personaggio tv italiano
α 15 novembre 1949
Giuliano Pisapia

Giuliano Pisapia

Politico e avvocato italiano
α 20 maggio 1949
Gloria Gaynor

Gloria Gaynor

Cantante statunitense
α 7 settembre 1949
Haruki Murakami

Haruki Murakami

Scrittore e saggista giapponese
α 12 gennaio 1949
Ignazio Visco

Ignazio Visco

Economista italiano
α 21 novembre 1949
Ilda Boccassini

Ilda Boccassini

Magistrato italiano
α 7 dicembre 1949
Jeff Bridges

Jeff Bridges

Attore statunitense
α 4 dicembre 1949
Jessica Lange

Jessica Lange

Attrice statunitense
α 20 aprile 1949
John Belushi

John Belushi

Attore e cantante statunitense
α 24 gennaio 1949
ω 5 marzo 1982
Ken Follett

Ken Follett

Scrittore gallese
α 5 giugno 1949
La NATO

La NATO

North Atlantic Treaty Organization
α 4 aprile 1949
Letizia Moratti

Letizia Moratti

Politica e manager italiana
α 26 novembre 1949
Linda Lovelace

Linda Lovelace

Attrice statunitense, ex pornostar
α 10 gennaio 1949
ω 22 aprile 2002
Lionel Richie

Lionel Richie

Cantante statunitense
α 20 giugno 1949
Luis Sepulveda

Luis Sepulveda

Scrittore cileno
α 4 ottobre 1949
Mark Knopfler

Mark Knopfler

Chitarrista scozzese, Dire Straits
α 12 agosto 1949
Massimo D'Alema

Massimo D'Alema

Politico italiano
α 20 aprile 1949
Meryl Streep

Meryl Streep

Attrice statunitense
α 22 giugno 1949
Niki Lauda

Niki Lauda

Imprenditore ed ex pilota F1 austriaco
α 22 febbraio 1949
Odilo Pedro Scherer

Odilo Pedro Scherer

Cardinale e arcivescovo cattolico brasiliano
α 21 settembre 1949
Ottavia Piccolo

Ottavia Piccolo

Attrice italiana
α 9 ottobre 1949
Pablo Escobar

Pablo Escobar

Criminale colombiano
α 1 dicembre 1949
ω 2 dicembre 1993
Paolo Mieli

Paolo Mieli

Giornalista italiano
α 25 febbraio 1949
Philippe Starck

Philippe Starck

Designer francese
α 18 gennaio 1949
Philippe Daverio

Philippe Daverio

Critico d'arte, giornalista, conduttore tv e docente francese
α 17 ottobre 1949
Piero Fassino

Piero Fassino

Politico italiano
α 7 ottobre 1949
Richard Gere

Richard Gere

Attore statunitense
α 31 agosto 1949
Sigourney Weaver

Sigourney Weaver

Attrice statunitense
α 8 ottobre 1949
Tom Waits

Tom Waits

Cantautore statunitense
α 7 dicembre 1949
Tom Berenger

Tom Berenger

Attore statunitense
α 31 maggio 1949