Biografie

Edie Sedgwick

Edie Sedgwick
Libri in lingua inglese Film e DVD di Edie Sedgwick

Biografia Magnetismo, scandali e fragilità

Era una ragazza bellissima, bella e fragile, la cui vita ha incrociato quella di Andy Warhol: la sua storia è raccontata nel film "Factory Girl" (2006, di George Hickenlooper). Edith Minturn Sedgwick nasce il 20 aprile 1943 a Santa Barbara (California, USA) da una famiglia aristocratica di antiche radici. Settima di otto figli, trascorre un'infanzia segnata da episodi tragici, negli spazi estesi dei ranch californiani, da "animale selvaggio", braccata e disperata.

Il padre Francis Minturn Sedgwick, è un individuo sofferente di psicosi maniaco-depressiva e fobie; la madre Alice Delano de Forest è una donna debole, priva di autorità. Edie viene ripetutamente molestata dal padre ("mi perseguita dall'età di nove anni", ricorderà nel suo ultimo film girato: "Ciao! Manhattan") ed i suoi fratelli non sfuggono alla stessa sorte. Il fratello Minty, alcolizzato già a quindici anni, viene ricoverato all'ospedale psichiatrico Manhattan State perché sorpreso a Central Park a recitare un discorso a una folla inesistente. Ventiseienne, si ucciderà impiccandosi.

L'altro fratello Bobby, affetto da problemi psichiatrici, muore in bicicletta travolto da un autobus. Edie è ricoverata per la prima volta nel 1962 in seguito a una forma di anoressia. L'anno dopo raggiunge Cambridge dove per tre volte alla settimana è in cura da uno psichiatra, mentre frequenta i giovani più brillanti dell'università e studia scultura. Nel corso della sua breve vita Edie rapprsenta l'incarnazione della New York degli anni Sessanta, il simbolo dell'eccesso, del divertimento e della pop art. Per alcuni è l'alter ego femminile di Andy Warhol, ma è anche molto di più: è l'emanazione dell'idea warholiana di arte.

Una "cosa" carina, elegante, colorata, forse un po' stolta, di durata breve ma di sicuro effetto. Edie è la pop-art: appena uscita, brillante debuttante, appare su tutti i giornali e ispira canzoni, abiti e film. Una nullità, una ragazzina viziata priva di carattere, un'anoressica, una drogata, una ninfomane, un bluff, priva di talento e di cultura ma allo stesso tempo diva, attrice, ballerina. In una parola: una superstar, anzi la Superstar. Più che riportare la vita dettagliata di Edie per conoscerla veramente bene si potrebbero raccogliere le migliaia di testimonianze slegate che si riuniscono come le tessere di un puzzle. Di lei parlano tutti: John Cage, Truman Capote, Patti Smith, Lou Reed, Bob Dylan, Gregory Corso, Allen Ginsberg, Jasper Jones, Roy Lichtenstein, Norman Mailer, George Segal, Gore Vidal e ovviamente Andy Warhol.

Arrivata a New York nel 1964 Edie Sedgwick conosce Andy Warhol nel gennaio del 1965; illumina la scena newyorchese entrando a far parte del suo mondo, della Factory, per approssimativamente un anno dal marzo 1965 al febbraio 1966. In questo periodo posa inoltre per "Life" (settembre 1965) e per Vogue (marzo 1966). Con l'artista gira una decina di film che la rendono celebre nella New York underground, ambiente in questi anni rappresenta lo scenario artistico-culturale più vibrante del mondo. Il primo film è "Kitcken" del 1965, l'ultimo il già citato "Ciao! Manhattan", cominciato nell' aprile del 1967 ma interrotto poco dopo per problemi di budget e problemi legali. David Weisman, che è coregista del film "Ciao! Manhattan", ricorda il magnetismo e lo stile di Edie, diventati fenomeno: "Indossa un cappello e una maglietta e fa tendenza. Edie è spontanea, vera, non è un'operazione di marketing".

La Factory è il centro luminoso dell'arte ma per sopravvivere con Andy Warhol è necessaria una forte dose di forza personale. Edie possiede del talento, mantiene la sua bellezza nonostante le droghe e l'alcol, ma è confusa e alla fine si fa "soffiare" il posto da Nico, che assume il ruolo di nuova musa della Factory. A quei tempi in un anno poteva cambiare tutto. Nico introduce un nuovo stile dal 1966 in poi. Se Edie era hot, Nico era cool. Edie era una ragazza. Nico era una donna.

Sul tipo di influenza che Warhol ha avuto su Edie Sedgwick il dibattito è oggi ancora aperto. Su quanto la loro relazione fosse autodistruttiva per Edie, il mistero rimane e le opinioni sono tuttora divergenti. Andy le dà la possibilità di vivere, ma lei la butta via. Warhol è un grande personaggio che ha cambiato il mondo. La Sedgwick che cosa ha fatto? Niente. Vuole essere la lead singer dei Velvet Underground, il gruppo formato da Warhol con Lou Reed e John Cale, ma Edie questiona sui soldi e non sa nemmeno cantare; il suo posto viene occupato da Nico.

Dopo l'ascesa di Nico, Edie si trasferisce al Chelsea Hotel (dove una notte manda a fuoco la stanza con un mozzicone di sigaretta) e furiosa passa al clan di Bob Dylan, dove sogna di continuare la sua carriera di attrice e cominciare quella di cantante. Riesce a firmare un contratto con il suo manager Albert Grossman. Edie lascia Warhol per Bob Dylan. Dylan negherà l'esistenza di un legame sentimentale tra di loro, ma si ispira a Edie nel comporre alcuni brani (anche se su questo punto i pareri non collimano), come "Like a Rolling Stone", "Just Like a Woman", "Leopardskin Pillbox Hat". La Sedgwick non digerisce il suo matrimonio in sordina con Sara Lowndes e inoltre le promesse fatte non vengono mai mantenute; Edie non recita e non canta per Dylan.

Rimane invece coinvolta in una burrascosa relazione con il suo amico Bobby Neuwirth, e lì cade nel tunnel dell'eroina. Neuwirth la lascia perché incapace di gestire la sua follia e dipendenza dalle droghe. Questo sarà l'inizio della fine. Forse la fine di un'epoca. La ragazza che domina il mondo dalle pagine di Vogue, nonostante il tempio della moda la tenesse a distanza perché tossicodipendente, si sta frantumando. La "poor little rich girl" torna in California dalla famiglia.

Il suo stato di salute si aggrava e viene ricoverata più volte in vari ospedali psichiatrici. Nel mese di agosto del 1969 viene pizzicata con la droga dalla polizia locale e trasferita al reparto psichiatrico del Cottage Hospital di Santa Barbara. Nel nosocomio conosce Michael Post che sposa il 24 luglio 1971. Sarà il marito a ritrovare il corpo di Edie la mattina del 16 novembre 1971, morta soffocata nel proprio vomito in seguito ad una overdose di barbiturici.

Come improvvisamente arriva, così velocemente scompare. Una meteora americana, come Marilyn Monroe, James Dean, Jim Morrison, morti belli e giovani, prodotti meravigliosi per la mitologia dello star system. Mitologia che in un eterno ritorno parla e riparla ciclicamente di se stessa; sarà perché la moda detta legge e ricicla, oppure sarà la voglia della gente di scavare nelle tragedie altrui, come ben scrive Warhol in POPism: "Judy Garland ed Edie coinvolgono le persone nei loro problemi, e i loro problemi le rendono più seducenti, ti fanno dimenticare i tuoi e inizi ad aiutarle".

Alla notizia della morte di Edie, Andy Warhol sembra abbia risposto come se fosse accaduto qualcosa su un altro pianeta.

3 fotografie

Foto e immagini di Edie Sedgwick

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Edie Sedgwick ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Libri in lingua inglese Film e DVD di Edie Sedgwick

11 biografie

Nati lo stesso giorno di Edie Sedgwick

Clark Gable

Clark Gable

Attore statunitense
α 1 febbraio 1901
ω 16 novembre 1960
Henryk Sienkiewicz

Henryk Sienkiewicz

Scrittore polacco, Premio Nobel
α 5 maggio 1846
ω 16 novembre 1916
Milton Friedman

Milton Friedman

Economista statunitense, premio Nobel
α 31 luglio 1912
ω 16 novembre 2006
Mal

Mal

Cantante britannico naturalizzato italiano
α 27 febbraio 1943
Albano Carrisi

Albano Carrisi

Cantante italiano
α 20 maggio 1943
Amedeo di Savoia-Aosta

Amedeo di Savoia-Aosta

Imprenditore italiano
α 27 settembre 1943
Angelo Bagnasco

Angelo Bagnasco

Cardinale e arcivescovo cattolico italiano
α 14 gennaio 1943
Anna Maria Cancellieri

Anna Maria Cancellieri

Prefetto italiano
α 22 ottobre 1943
Antonio Tabucchi

Antonio Tabucchi

Scrittore italiano
α 24 settembre 1943
ω 25 marzo 2012
Arthur Ashe

Arthur Ashe

Tennista statunitense
α 10 luglio 1943
ω 6 febbraio 1993
Ben Kingsley

Ben Kingsley

Attore inglese
α 31 dicembre 1943
Billie Jean King

Billie Jean King

Tennista statunitense
α 22 novembre 1943
Bobby Fischer

Bobby Fischer

Campione di scacchi statunitense
α 9 marzo 1943
ω 17 gennaio 2008
Carlo Tavecchio

Carlo Tavecchio

Dirigente sportivo
α 13 luglio 1943
Catherine Deneuve

Catherine Deneuve

Attrice francese
α 22 ottobre 1943
Christopher Walken

Christopher Walken

Attore statunitense
α 31 marzo 1943
David Cronenberg

David Cronenberg

Regista canadese
α 16 marzo 1943
George Harrison

George Harrison

Cantante e musicista inglese, Beatles
α 25 febbraio 1943
ω 29 novembre 2001
George Benson

George Benson

Cantante e chitarrista statunitense
α 22 marzo 1943
Gianni Rivera

Gianni Rivera

Politico ed ex calciatore italiano
α 18 agosto 1943
Gigi Meroni

Gigi Meroni

Calciatore italiano
α 24 febbraio 1943
ω 15 ottobre 1967
Giorgio Squinzi

Giorgio Squinzi

Imprenditore italiano
α 18 maggio 1943
Gustavo Zagrebelsky

Gustavo Zagrebelsky

Giurista italiano
α 1 giugno 1943
Jacques Attali

Jacques Attali

Economista e scrittore francese
α 1 novembre 1943
Janis Joplin

Janis Joplin

Cantante statunitense
α 19 gennaio 1943
ω 4 ottobre 1970
Jef Raskin

Jef Raskin

Informatico statunitense, inventore del Macintosh
α 9 marzo 1943
ω 26 febbraio 2005
Jim Morrison

Jim Morrison

Cantante statunitense, Doors
α 8 dicembre 1943
ω 3 luglio 1971
Joe Pesci

Joe Pesci

Attore statunitense
α 9 febbraio 1943
John Kerry

John Kerry

Politico statunitense
α 11 dicembre 1943
Joni Mitchell

Joni Mitchell

Cantautrice canadese
α 7 novembre 1943
Julio Iglesias

Julio Iglesias

Cantante spagnolo
α 23 settembre 1943
Keith Richards

Keith Richards

Chitarrista inglese, Rolling Stones
α 18 dicembre 1943
Laura Biagiotti

Laura Biagiotti

Stilista italiana
α 4 agosto 1943
ω 26 maggio 2017
Lech Walesa

Lech Walesa

Politico polacco, Nobel per la pace
α 29 settembre 1943
Luciana Savignano

Luciana Savignano

Ballerina italiana
α Anno 1943
Lucio Battisti

Lucio Battisti

Cantautore italiano
α 5 marzo 1943
ω 9 settembre 1998
Lucio Dalla

Lucio Dalla

Cantautore italiano
α 4 marzo 1943
ω 1 marzo 2012
Marcello Pera

Marcello Pera

Politico italiano
α 28 gennaio 1943
Mario Monti

Mario Monti

Economista italiano
α 19 marzo 1943
Massimo Fini

Massimo Fini

Scrittore e giornalista italiano
α 19 novembre 1943
Michele Guardì

Michele Guardì

Autore tv italiano
α 5 giugno 1943
Michele Mirabella

Michele Mirabella

Attore e conduttore tv italiano
α 7 luglio 1943
Mick Jagger

Mick Jagger

Cantante inglese, Rolling Stones
α 26 luglio 1943
Orietta Berti

Orietta Berti

Cantante italiana
α 1 giugno 1943
Raffaella Carrà

Raffaella Carrà

Conduttrice TV italiana
α 18 giugno 1943
Robert De Niro

Robert De Niro

Attore statunitense
α 17 agosto 1943
Roberto Vecchioni

Roberto Vecchioni

Cantautore italiano
α 25 giugno 1943
Roberto Colaninno

Roberto Colaninno

Manager e imprenditore italiano
α 16 agosto 1943
Roger Waters

Roger Waters

Musicista inglese, Pink Floyd
α 6 settembre 1943
Sam Shepard

Sam Shepard

Commediografo, attore e scrittore statunitense
α 5 novembre 1943
ω 27 luglio 2017
Sharon Tate

Sharon Tate

Attrice statunitense
α 24 gennaio 1943
ω 9 agosto 1969
Toto Cutugno

Toto Cutugno

Cantautore italiano
α 7 luglio 1943
Vittorio Feltri

Vittorio Feltri

Giornalista italiano
α 25 giugno 1943
Arnoldo Mondadori

Arnoldo Mondadori

Editore italiano
α 2 novembre 1889
ω 8 giugno 1971
Coco Chanel

Coco Chanel

Stilista francese
α 19 agosto 1883
ω 10 gennaio 1971
Diane Arbus

Diane Arbus

Fotografa statunitense
α 14 marzo 1923
ω 26 luglio 1971
Igor Stravinsky

Igor Stravinsky

Compositore russo
α 17 giugno 1882
ω 6 aprile 1971
Jim Morrison

Jim Morrison

Cantante statunitense, Doors
α 8 dicembre 1943
ω 3 luglio 1971
Louis Armstrong

Louis Armstrong

Musicista jazz statunitense
α 4 agosto 1901
ω 6 luglio 1971
Nikita Kruscev

Nikita Kruscev

Politico sovietico
α 15 aprile 1894
ω 11 settembre 1971
Secondo Casadei

Secondo Casadei

Musicista italiano
α 1 aprile 1906
ω 19 novembre 1971
Shunryu Suzuki

Shunryu Suzuki

Monaco Zen giapponese
α 18 maggio 1904
ω 4 dicembre 1971