Biografie

Keith Jarrett

Keith Jarrett
Keith Jarrett nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Keith Jarrett Discografia

Biografia

Keith Jarrett nasce l'8 maggio del 1945 ad Allentown (Pennsylvania ) in una famiglia multietnica proveniente dall'Ungheria, primo di cinque fratelli. Respira musica fin da quando è bambino. Una zia insegna pianoforte e anche la nonna lo suona. La madre canta in diversi cori locali.

Gli studi e le prime esibizioni

A soli tre anni, quindi, Keith Jarrett comincia a prendere lezioni di piano, dedicandosi a studi classici e prendendo parte, tra l'altro, a esibizioni al Madison Square Garden.

Sono cresciuto assieme al pianoforte, ne ho imparato il linguaggio mentre cominciavo a parlare.

A partire dall'età di dodici anni suona in qualità di professionista, e dopo essersi cimentato in studi di composizione entra al Berklee College of Music di Boston. Si guadagn poi una borsa di studio per essere ammesso a Parigi alla cattedra di Nadia Boulanger, la stessa a cui si era rivolto Astor Piazzolla.

Nonostante questa opportunità, tuttavia, rifiuta l'occasione concessagli e, nel 1964, decide di trasferirsi a New York, dove sale sul palco al Village Vanguard, suonando al fianco di Tony Scott, clarinettista già protagonista di un sodalizio artistico con Billie Holiday.

Il jazz, il blues, il gospel

In seguito Keith Jarrett entra nei Jazz Messengers, accanto ad Art Blakey, ed è qui che inizia a coltivare l'amore per il blues e per il gospel. Successivamente collabora con Charles Lloyd raccogliendo diversi consensi. E' in tale occasione che ha modo di conoscere Jack DeJohnette, batterista che si rivelerà importante per la sua carriera.

Dopo aver lasciato Lloyd, Jarrett fonda un trio con il batterista Paul Motian e con un idolo del contrabbasso come Charlie Haden. I tre nel 1967 pubblicano con l'etichetta Vortex il disco "Life Between the Exit Signs". E' seguito l'anno successivo dall'album "Restoration Ruin" e da "Somewhere Before", che però viene pubblicato con l'etichetta Atlantic.

Gli anni '70

In un periodo in cui si dedica alla musica classica, agli inizi degli anni Settanta Keith Jarrett riceve la proposta di entrare nel gruppo di Miles Davis, il quale aveva avuto modo di ascoltarlo mentre suonava in un club di New York. Keith accetta, e nel gruppo si dedica all'organo elettrico e al piano elettrico, alternandosi con Chick Corea, almeno fino a quando lo stesso Corea non esce di scena.

A quel punto Jarrett suona contemporaneamente tutti e due gli strumenti, nonostante le riserve che nutre nei confronti degli strumenti elettronici. Sono tre i dischi di Miles Davis in cui appare Keith Jarrett. Si tratta di "Miles Davis at Fillmore: Live at the Fillmore East", "The Cellar Door Sessions" e "Live-Evil". Keith, comunque, suona l'organo elettrico anche in "Honky Tonk", brano presente in "Get Up With It", per poi lasciare il gruppo di Davis nel 1971. La separazione avviene a causa delle diverse opinioni rispetto alle scelte compositive di Miles, con il quale - in ogni caso - non interrompe il legame di amicizia e di stima che li unisce.

È con Miles Davis che ho capito l'importanza di avere un leader. Senza Miles la band non avrebbe avuto alcuna ragione d'esistere, e molti dei suoi gruppi senza di lui sarebbero stati solamente l'ombra di qualcosa [...] lui conosceva il proprio valore e questo è una delle cose più importanti nell'arte.

Dopo Miles Davis

Jarrett, quindi, torna al trio con Motian e Haden, e a loro si aggiunge Dewey Redman, un sassofonista che va a formare il Quartetto Americano, non di rado integrato con il chitarrista Sam Brown o con il percussionista Airto Moreira. Keith suona anche le percussioni e il soprano. Con il gruppo pubblica per diverse etichette, dalla Atlantic Records alla ECM, passando per la Columbia Records. Gli ultimi due dischi vengono registrati per Impulse! Records, e denotano un Jarrett quasi in disparte rispetto agli altri componenti del gruppo.

Nel frattempo, comunque, Keith non suona solo con il Quartetto Americano, ma è anche alla guida del Quartetto Europeo, che comprende il batterista Jon Christensen, il bassista Palle Danielsson e il sassofonista Jan Garbarek. La formazione condivide con quella americana più o meno lo stesso stile, anche se ovviamente la tradizione musicale europea esercita un'influenza più evidente.

Keith Jarrett negli anni '80 e '90

Più tardi Keith registra vari dischi di solo piano: dopo "Facing you" e "Staircase", nel 1981 è la volta di "The Moth and the Flame". Al 1986 risale, invece, una registrazione di clavicordo solo in studio, "Book of Ways". E' seguita l'anno successivo da "Dark Intervals", concerto in piano solo tenuto a Tokyo che viene considerato una suite di composizioni brevi, al di là del fatto che ciascuna sia, in realtà, improvvisata.

Nel 1990 Jarrett dà alle stampe il disco "Paris Concert", estratto da una sua esibizione nella capitale francese. Nel 1991 suona a Vienna: dall'esperienza austriaca viene ricavato il disco "Vienna Concert". Negli anni Novanta egli deve fare i conti con una patologia che lo obbliga a rimanere chiuso in casa per molto tempo, la sindrome da fatica cronica. Il periodo di isolamento, in ogni caso, gli permette di migliorare in modo significativo le proprie condizioni di salute, al punto da consentirgli di realizzare un nuovo disco, intitolato "The Melody at Night with You", in cui suona vecchie canzoni da solo al piano, senza improvvisare.

Nel nuovo millennio

Nel 2000 ricomincia, dunque, a esibirsi, o con lo Standards Trio (nato dall'incontro tra Keith Jarrett, DeJohnette e il contrabbassista Gary Peacock) o da solo. Un paio di anni più tardi tiene un concerto a Osaka la cui registrazione confluisce nel disco "Radiance". Esso comprende anche estratti di un'esibizione a Tokyo che viene ripresa in versione integrale in "Tokyo Solo", un dvd che viene pubblicato qualche anno più tardi.

Nel 2004 l'artista americano si vede assegnare il premio musicale Léonie Sonning (normalmente assegnato a compositori e musicisti di musica classica), che in precedenza solo un altro musicista jazz - guarda caso, Miles Davis - aveva vinto. Nel 2005 Keith Jarrett suona nel primo concerto di solo piano in America dopo il ritiro dalle scene, presso la Carnegie Hall. L'esibizione viene riprodotta in "The Carnegie Hall Concert", un doppio album che viene pubblicato l'anno successivo.

Frasi di Keith Jarrett

6 fotografie

Foto e immagini di Keith Jarrett

Video Keith Jarrett

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Keith Jarrett ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Keith Jarrett nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Keith Jarrett Discografia

13 biografie

Nati lo stesso giorno di Keith Jarrett

Lula

Lula

Politico, ex presidente brasiliano
α 27 ottobre 1945
Alberto Castagna

Alberto Castagna

Giornalista e conduttore tv italiano
α 23 dicembre 1945
ω 1 marzo 2005
Aung San Suu Kyi

Aung San Suu Kyi

Politica birmana, premio Nobel
α 19 giugno 1945
Bob Marley

Bob Marley

Cantante giamaicano
α 6 febbraio 1945
ω 11 maggio 1981
Bobby Solo

Bobby Solo

Cantante italiano
α 18 marzo 1945
Catherine Spaak

Catherine Spaak

Attrice e conduttrice tv francese
α 3 aprile 1945
Claudio Lippi

Claudio Lippi

Cantante e presentatore tv italiano
α 3 giugno 1945
Cristiano Malgioglio

Cristiano Malgioglio

Cantante, paroliere e personaggio tv italiano
α 12 aprile 1945
Eddy Merckx

Eddy Merckx

Atleta belga, ciclismo
α 17 giugno 1945
Enrico Montesano

Enrico Montesano

Attore italiano
α 7 giugno 1945
Eric Clapton

Eric Clapton

Chitarrista inglese
α 30 marzo 1945
Franco Battiato

Franco Battiato

Cantautore italiano
α 23 marzo 1945
Franz Beckenbauer

Franz Beckenbauer

Ex calciatore tedesco
α 11 settembre 1945
Gianni Amelio

Gianni Amelio

Regista italiano
α 20 gennaio 1945
Giovanni Minoli

Giovanni Minoli

Giornalista, autore e conduttore tv italiano
α 26 maggio 1945
Giuseppe Ayala

Giuseppe Ayala

Politico e magistrato italiano
α 18 maggio 1945
Go Nagai

Go Nagai

Disegnatore giapponese
α 6 settembre 1945
Goldie Hawn

Goldie Hawn

Attrice statunitense
α 21 novembre 1945
Helen Mirren

Helen Mirren

Attrice inglese
α 26 luglio 1945
Ian Gillan

Ian Gillan

Cantante inglese, Deep Purple
α 19 agosto 1945
Il 45 giri

Il 45 giri

-
α 10 gennaio 1945
Ivan Graziani

Ivan Graziani

Cantautore italiano
α 6 ottobre 1945
ω 1 gennaio 1997
John McAfee

John McAfee

Informatico statunitense creatore di un noto software antivirus
α 18 settembre 1945
L' O.N.U.

L' O.N.U.

Organizzazione Internazionale
α 24 ottobre 1945
Luigi Ciotti

Luigi Ciotti

Sacerdote italiano, fondatore di Libera
α 10 settembre 1945
Massimo Boldi

Massimo Boldi

Attore, comico e cabarettista italiano
α 23 luglio 1945
Massimo Moratti

Massimo Moratti

Imprenditore e dirigente sportivo italiano
α 16 maggio 1945
Mia Farrow

Mia Farrow

Attrice statunitense
α 9 febbraio 1945
Milo Manara

Milo Manara

Disegnatore italiano
α 12 settembre 1945
Patch Adams

Patch Adams

Medico statunitense celebre per la Terapia del Sorriso
α 28 maggio 1945
Pete Townshend

Pete Townshend

Musicista inglese, The Who
α 19 maggio 1945
Pierluigi Castagnetti

Pierluigi Castagnetti

Politico italiano
α 9 ottobre 1945
Piero Grasso

Piero Grasso

Politico ed ex magistrato antimafia italiano
α 1 gennaio 1945
Radovan Karadzic

Radovan Karadzic

Politico e poeta bosniaco
α 19 giugno 1945
Rita Pavone

Rita Pavone

Cantante italiana
α 23 agosto 1945
Ritchie Blackmore

Ritchie Blackmore

Chitarrista rock inglese
α 14 aprile 1945
Rod Stewart

Rod Stewart

Cantante inglese
α 10 gennaio 1945
Santo Versace

Santo Versace

Imprenditore, manager e politico italiano
α 2 gennaio 1945
Steve Martin

Steve Martin

Attore statunitense
α 14 agosto 1945
Teo Teocoli

Teo Teocoli

Attore e comico italiano
α 25 febbraio 1945
Tom Selleck

Tom Selleck

Attore statunitense
α 29 gennaio 1945
Wilma Goich

Wilma Goich

Cantante italiana
α 16 ottobre 1945
Wim Wenders

Wim Wenders

Regista tedesco
α 14 agosto 1945