Stefano Feltri

Stefano Feltri

Stefano Feltri

Biografia

Stefano Feltri nasce a Modena il 7 settembre 1984. Giornalista, è salito alla ribalta della cronaca nel maggio 2020, quando è stata annunciata la sua intenzione di intraprendere una nuova avventura professionale, destinata a dare una scossa al panorama giornalistico italiano. Direttore del nuovo giornale Domani, edito da Carlo De Benedetti, Stefano Feltri risiede a Chicago e rappresenta perciò un importante collegamento tra le prospettive italiane e quelle d'oltreoceano. Di seguito tracciamo una breve biografia di Feltri, con l'obiettivo di comprendere quali sono i punti salienti della sua esperienza professionale, senza dimenticare qualche cenno alle curiosità che lo riguardano.

Stefano Feltri: gli inizi di una carriera fulminea

Fin da piccolo mostra un'ambizione inconfondibile, che lo porta verso studi superiori a indirizzo imprenditoriale. Si laurea giovanissimo alla Bocconi e comincia a collaborare scrivendo per la Gazzetta di Modena. Inizia a farsi strada, come molti giovani italiani, con alcuni stage presso Radio 24 e il quotidiano Il Foglio, finché viene assunto da Il riformista.

Nel momento in cui Marco Travaglio, in aperto contrasto con Repubblica, fonda Il Fatto Quotidiano e vuole il giovanissimo Feltri al proprio fianco. L'anno è il 2009 e Stefano ha solo venticinque anni quando viene chiamato a curare la sezione economica del neonato giornale: in questa veste si occupa di supervisionare interamente l'inserto in edicola ogni mercoledì, ovvero Il Fatto Economico.

Gli anni 2010

A partire dal novembre 2011 si verifica quella che per lui si trasforma in una vera e propria scalata mediatica, in concomitanza con la formazione del governo Monti. Grazie a una congiunzione favorevole, la formazione di Stefano Feltri, proveniente dalla Bocconi, nonché il suo legame con il mondo manageriale e tecnico, diventano gli ingredienti chiave per la sua futura esposizione.

Sempre nel 2011 dà alle stampe i suoi primi libri: "Il candidato. Tutti conoscono Montezemolo. Nessuno sa chi è davvero", su Luca di Montezemolo; "Il giorno in cui l'euro morì".

Dal novembre di quell'anno viene invitato dalla Rai a condurre la trasmissione radiofonica Prima Pagina su Radio 3. In virtù di questa prima collaborazione, dal 2012 al 2014 Lilli Gruber lo sceglie per rivestire un ruolo importante all'interno della propria squadra di collaboratori a Otto e Mezzo, su La 7.

Nel 2013 pubblica un libro-intervista su Fabrizio Barca: "Fabrizio Barca, La Traversata. Una nuova idea di partito e di governo" (Feltrinelli). E' poi la volta dei saggi "La lunga notte dell'euro. Chi comanda davvero in Europa" (2014, scritto assieme ad Alessandro Barbera) , e "La politica non serve a niente. Perché non sarà il Palazzo a salvarci" (2015).

Da vicedirettore a Domani: la veloce ascesa di Feltri

Nel 2015 Marco Travaglio viene nominato direttore del Fatto Quotidiano e sceglie Stefano Feltri per la carica di vice; il giornalista modenese mantiene l'incarico fino al mese di luglio 2019.

Nel marzo 2017, assieme ad altri inviati di varie pubblicazioni si reca a Damasco per seguire una delegazione di europarlamentari. L'obiettivo è quello di intervistare il presidente siriano Bashar al-Assad. Nonostante quest'opportunità giornalistica venga rivendicata in seguito da Stefano Feltri, molti colleghi criticano il fatto che la delegazione di inviati italiani si sia prestata a dare voce a un dittatore.

2019: l'anno della svolta

Dopo due libri pubblicati nel 2018 ("Populismo sovrano", per Einaudi; "Reddito di cittadinanza. Come. Quando. Perché", con l'introduzione di Domenico De Masi) si arriva al 2019, che rappresenta per Stefano Feltri un anno di svolta.

Terminata la proficua esperienza con il Fatto Quotidiano, viene chiamato a dirigere la pubblicazione digitale Promarket.org, che fa riferimento allo Stigler Center. Si tratta del centro di ricerca sperimentale capitanato dal Professore di Economia Luigi Zingales. Quest'ultimo è un economista tra i più apprezzati al mondo, noto per aver collezionato le lodi pubbliche di alcuni esponenti politici americani del partito repubblicano, e insegna alla University of Chicago - Booth School of Business.

L'approdo internazionale e la capacità di distinguersi nonostante la giovane età portano Stefano Feltri ad essere invitato a partecipare al Gruppo Bilderberg, sicuramente uno degli incontri più blasonati e discussi al mondo. Nonostante scriva per un giornale dichiaratamente populista, Feltri mantiene un orientamento fortemente spinto verso il libero mercato, come dimostra la sua scelta di campo per Zingales, capostipite della filosofia ultra-liberista.

Nel 2019 pubblica inoltre il libro "7 scomode verità che nessuno vuole guardare in faccia sull'economia italiana" (UTET).

Anche dopo il trasferimento negli Stati Uniti, la collaborazione con Il Fatto Quotidiano non si interrompe, poiché Feltri continua a firmare pezzi che trattano di vicende statunitensi, sulle quali ha un occhio privilegiato, e di economia. Il soggiorno americano non sembra destinato a durare, poiché Stefano dovrebbe fare ritorno in Italia per guidare Domani, creatura editoriale di De Benedetti, nata sempre in contrapposizione alle recenti evoluzioni del quotidiano Repubblica.

Curiosità su Stefano Feltri

A dispetto di quel che si potrebbe pensare, Stefano Feltri non è parente di Vittorio Feltri, giornalista di Libero e opinionista politico particolarmente presente sulle TV italiane.

Tra le passioni di Stefano Feltri spicca quella per le motociclette, come del resto si addice a un giovane emiliano. È risaputo infatti che, con i primi stipendi guadagnati durante la collaborazione con Il Foglio, Stefano si sia comprato una Ducati Monster.

Frasi di Stefano Feltri

7 fotografie

Foto e immagini di Stefano Feltri

Video Stefano Feltri

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

8 biografie

Nati lo stesso giorno di Stefano Feltri

Alizée

Alizée

Cantante e musicista francese
α 21 agosto 1984
Principe Harry

Principe Harry

Principe del Regno Unito
α 15 settembre 1984
Salmo

Salmo

Rapper italiano
α 29 giugno 1984
Alex Schwazer

Alex Schwazer

Atleta italiano
α 26 dicembre 1984
Avril Lavigne

Avril Lavigne

Cantante canadese
α 27 settembre 1984
Belen Rodriguez

Belen Rodriguez

Showgirl argentina
α 20 settembre 1984
Bianca Balti

Bianca Balti

Top model italiana
α 19 marzo 1984
Carlos Tévez

Carlos Tévez

Calciatore argentino
α 5 febbraio 1984
Chiara Appendino

Chiara Appendino

Politica italiana
α 12 giugno 1984
Emma Marrone

Emma Marrone

Cantante italiana
α 25 maggio 1984
Fabiana Dadone

Fabiana Dadone

Politica italiana
α 12 febbraio 1984
Francesca Cipriani

Francesca Cipriani

Showgirl e personaggio tv italiano
α 3 luglio 1984
Freida Pinto

Freida Pinto

Attrice indiana
α 18 ottobre 1984
Giorgio Chiellini

Giorgio Chiellini

Calciatore italiano
α 14 agosto 1984
Giulio Berruti

Giulio Berruti

Attore italiano
α 27 settembre 1984
Karolina Kurkova

Karolina Kurkova

Modella ceca
α 28 febbraio 1984
Katy Perry

Katy Perry

Cantante statunitense
α 25 ottobre 1984
Kim Jong-un

Kim Jong-un

Politico, militare e dittatore nordcoreano
α 8 gennaio 1984
LeBron James

LeBron James

Giocatore di basket statunitense
α 30 dicembre 1984
Lindsey Vonn

Lindsey Vonn

Sciatrice statunitense
α 18 ottobre 1984
Malika Ayane

Malika Ayane

Cantante italiana
α 31 gennaio 1984
Maria Ermachkova

Maria Ermachkova

Ballerina russa
α 4 luglio 1984
Mark Zuckerberg

Mark Zuckerberg

Imprenditore e informatico statunitense, fondatore di Facebook
α 14 maggio 1984
Martina Stella

Martina Stella

Attrice italiana
α 28 novembre 1984
Michelle Ferrari

Michelle Ferrari

Attrice pornografica italiana
α 22 dicembre 1984
Olivia Wilde

Olivia Wilde

Attrice statunitense
α 10 marzo 1984
Ornella Boccafoschi

Ornella Boccafoschi

Ballerina italiana
α 8 settembre 1984
Pavel Durov

Pavel Durov

Imprenditore russo, inventore di Telegram
α 10 ottobre 1984
Scarlett Johansson

Scarlett Johansson

Attrice statunitense
α 22 novembre 1984
Thiago Silva

Thiago Silva

Calciatore brasiliano
α 22 settembre 1984
Vincenzo Nibali

Vincenzo Nibali

Atleta italiano, ciclismo
α 14 novembre 1984
Wesley Sneijder

Wesley Sneijder

Calciatore olandese
α 9 giugno 1984