Biografie

Sebastian Vettel

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Sebastian Vettel

Biografia Gioventù vincente

Sebastian Vettel nasce il 3 luglio del 1987 a Heppenheim (Germania). Già all'età di otto anni comincia a gareggiare sui kart, e ben presto conquista titoli e vittorie. Nel 2003, a sedici anni, passa alle vetture scoperte e si aggiudica il campionato di Formula BMW tedesco, ottenendo diciotto successi in venti gare. Due anni più tardi prende parte alla Formula 3 Euro Series, al volante della Asl Mucke Motorsport, e si classifica al quinto posto, guadagnandosi comunque il premio di miglior esordiente della categoria. L'anno successivo si avvicina alla vittoria, superato però da Paul di Resta, e nel frattempo si fa vedere anche in Formula Renault 3.5.

Un infortunio non gli impedisce di disputare, sul circuito olandese di Zandvoort, il Masters di Formula 3: Sebastian si classifica al sesto posto, dopo aver fatto segnare il terzo miglior tempo, attirando l'attenzione di Frederic Vasseur, manager della squadra. Quindi prende il posto di Robert Kubica (che nel frattempo ha sostituito Jacques Villeneuve come pilota titolare) in qualità di collaudatore della monoposto di Formula 1 della Sauber. All'età di diciannove anni e cinquantatré giorni, quindi, egli diventa il più giovane pilota ad aver mai collaudato una vettura di questo tipo nelle sessioni di qualifica del venerdì.

Nelle prove e nei test, per altro, ha modo di impressionare gli addetti ai lavori: nelle sessioni del Gran Premio di Turchia fa registrare il miglior tempo nella seconda manche del venerdì, guadagnandosi i complimenti addirittura di Michael Schumacher; prestazioni simili si ripetono in occasione del Gran Premio d'Italia, a Monza. Vettel, quindi, viene confermato come collaudatore della Sauber anche per il 2007, e nel frattempo continua a gareggiare nella World Series by Renault, aggiudicandosi la tappa del Nurburgring. L'esordio in Formula 1 in una gara ufficiale avviene nel Gran Premio degli Stati Uniti, in sostituzione dell'infortunato Kubica (che si era fatto male nel corso del Gp del Canada): Seb arriva all'ottavo posto, e così nella prima gara della sua carriera ottiene il suo primo punto. Anche in questo caso, si tratta di un record di gioventù.

A partire dal Gran Premio di Ungheria, poi, Vettel viene arruolato dalla Toro Rosso, dove prende il posto di Scott Speed. Dopo aver sfiorato il primo podio sul circuito del Fuji, nella tappa giapponese del Circus, ottiene il quarto posto nel Gran Premio di Cina, guadagnandosi la conferma per l'anno successivo. I primi mesi del 2008, tuttavia, non gli regalano soddisfazioni particolari, anzi: nelle prime cinque gare arrivano quattro ritiri. Si riscatta, però, a Montecarlo, dove, partito dalla diciassettesima posizione in griglia, si rende protagonista di una fantastica rimonta e giunge quinto al traguardo. Va a punti anche nella gara seguente, a Montreal, complici diversi ritiri e incidenti degli avversari. Un altro quinto posto giunge sulla pista di Spa-Francorchamps, mentre a Monza arriva la prima pole position della carriera, cui segue una vittoria mai in dubbio. E così, aggiudicandosi il Gran Premio d'Italia del 2008, Sebastian Vettel diventa, a ventuno anni e settantatré giorni, il più giovane vincitore di una gara: secondo e terzo sono Kovalainen e Kubica, per il podio più giovane della storia della Formula 1. Dopo la tappa brianzola, il giovane teutonico inanella risultati positivi, chiudendo al quinto posto a Singapore e sesto in Giappone. L'ultima prova del Mondiale va in scena in Brasile, e gli regala il quarto posto. A fine stagione Vettel passa alla Red Bull, in sostituzione di David Coulthard, ritiratosi.

Nel 2009, uscito di scena all'esordio nel Gran Premio d'Australia, ottiene la prima pole con la nuova squadra in Cina: come accaduto a Monza, il primo posto in griglia si traduce nel primo posto sul traguardo, impreziosito dal secondo posto del suo compagno di squadra Mark Webber. Dopo il secondo posto del Bahrain, il quarto della Spagna e il ritiro di Montecarlo, giunge in Turchia un altro podio (terzo posto), cui seguono la pole position e la vittoria del Gran Premio di Gran Bretagna: avendo ottenuto anche il giro più veloce, mette a segno il suo primo hat trick. Il resto della stagione propone il secondo posto della Germania, il ritiro dell'Ungheria, il ritiro di Valencia, il terzo posto del Belgio, l'ottavo posto di Monza e il quarto posto di Singapore. Il ritorno alla vittoria si materializza a Suzuka, anticipato dalla pole position. La stagione si conclude ad Abu Dhabi, con Vettel che vince e consolida la sua seconda posizione in classifica generale, alle spalle del neo-campione Jenson Button.

Riconfermato, naturalmente, per il 2010, il tedesco inaugura la stagione con il quarto posto del Bahrain: seguono il ritiro in Australia, la vittoria in Malesia, il sesto posto in Cina, il terzo posto in Spagna e il secondo posto a Montecarlo. Nel successivo Gran Premio di Turchia, è protagonista di un incidente con il suo compagno di squadra Webber, che stava tentando di sorpassare: le polemiche non mancano, benché l'australiano riesca comunque a concludere terzo. I Gran Premi successivi regalano a Sebastian il quarto posto del Canada, la vittoria di Valencia, la settima piazza della Gran Bretagna, la terza posizione dell'Ungheria e il ritiro del Belgio. I problemi proseguono anche a Monza, nonostante in Brianza arrivi un inatteso quarto posto, mentre a Singapore si materializza un positivo secondo gradino del podio.

La stagione si conclude con la vittoria del Gran Premio del Giappone, il ritiro del Gran Premio di Corea e le vittorie in Brasile e ad Abu Dhabi: nell'ultima corsa dell'anno, in particolare, arriva primo e si laurea campione del mondo, superando, a sorpresa, il ferrarista Fernando Alonso di quattro punti, e divenendo l'iridato più giovane della storia della Formula 1.

Nel 2011, Vettel si ripete, e vince nuovamente il Mondiale rispettando i favori del pronostico. Alla gara d'esordio, vincente, in Australia, fanno seguito la vittoria della Malesia, il secondo posto della Cina, la vittoria della Turchia e la vittoria della Spagna: in pratica, fanno quattro successi su cinque gare, che proiettano il tedesco in solitaria in vetta alla classifica piloti. Dopo il trionfo del Gran Premio di Monaco, il secondo posto del Canada e il nuovo successo nel Gran Premio d'Europa a Valencia, è la volta del terzo posto del Giappone. Insomma, una cavalcata trionfale che si traduce in un dominio incontrastato: il 2011, infatti, vede ben quindici pole position ottenute dal tedesco.

Nel 2012, Vettel deve fare i conti con un inizio di stagione difficile, caratterizzato da risultati altalenanti. Il ferrarista Alonso sembra lanciato verso la vittoria finale, ma una seconda parte di stagione entusiasmante riapre i giochi e riporta il venticinquenne Sebastian in cima alla classifica. Si laurea nuovamente campione, ma solo all'ultima ed emozionantissima gara che si tiene a San Paolo (Brasile) il 25 novembre 2012: Vettel diventa così il più giovane tre volte campione del mondo, della storia di questo sport. Ma non finisce: si ritaglia un posto nelle leggende di questo sport quando il 27 ottobre 2013 vince il quarto titolo mondiale F1 consecutivo, cosa riuscita prima solo a Fangio e Schumacher.

Frasi di Sebastian Vettel

8 fotografie

Foto e immagini di Sebastian Vettel

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Sebastian Vettel ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Sebastian Vettel nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Sebastian Vettel

10 biografie

Nati lo stesso giorno di Sebastian Vettel

Telefono Azzurro

Telefono Azzurro

Ente morale italiano
α 8 giugno 1987
Levante

Levante

Cantante italiana
α 23 maggio 1987
Alessia Filippi

Alessia Filippi

Atleta italiana, nuoto
α 23 giugno 1987
Anna Tatangelo

Anna Tatangelo

Cantante italiana
α 9 gennaio 1987
Bianca Atzei

Bianca Atzei

Cantante italiana
α Anno 1987
Blake Lively

Blake Lively

Attrice e modella statunitense
α 25 agosto 1987
Carolina Kostner

Carolina Kostner

Atleta italiana, pattinaggio su ghiaccio
α 8 febbraio 1987
Chiara Ferragni

Chiara Ferragni

Modella e fashion blogger italiana
α 7 maggio 1987
Ellen Page

Ellen Page

Attrice canadese
α 21 febbraio 1987
Georg Listing

Georg Listing

Musicista tedesco, Tokio Hotel
α 31 marzo 1987
Gonzalo Higuaín

Gonzalo Higuaín

Calciatore argentino
α 10 dicembre 1987
Hilary Duff

Hilary Duff

Attrice e cantante statunitense
α 28 settembre 1987
Jesus Luz

Jesus Luz

Modello brasiliano
α 15 gennaio 1987
Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo

Motociclista spagnolo
α 4 maggio 1987
Joss Stone

Joss Stone

Cantante inglese
α 11 aprile 1987
Leonardo Bonucci

Leonardo Bonucci

Calciatore italiano
α 1 maggio 1987
Lionel Messi

Lionel Messi

Calciatore argentino
α 24 giugno 1987
Marco Simoncelli

Marco Simoncelli

Pilota motociclistico italiano
α 20 gennaio 1987
ω 23 ottobre 2011
Maria Sharapova

Maria Sharapova

Tennista russa
α 19 aprile 1987
Novak Djokovic

Novak Djokovic

Tennista serbo
α 22 maggio 1987
Raimondo Todaro

Raimondo Todaro

Ballerino e attore italiano
α 19 gennaio 1987
Sara Errani

Sara Errani

Tennista italiana
α 29 aprile 1987
Valerio Aspromonte

Valerio Aspromonte

Atleta schermidore italiano, fioretto
α 16 marzo 1987
Zac Efron

Zac Efron

Attore statunitense
α 18 ottobre 1987