Biografie

Claudio Ranieri

Claudio Ranieri
Claudio Ranieri nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

Biografia

Claudio Ranieri nasce il 20 ottobre del 1951 a Roma. Inizia a giocare a calcio da bambino, divertendosi nell'oratorio di Piazza San Saba della sua città, e a sedici anni entra a far parte del Dodicesimo Giallorosso. Notato da Helenio Herrera, viene tesserato per la Roma, dove cambia ruolo e da attaccante si trasforma in terzino, su indicazione di Antonio Trebiciani, allenatore delle giovanili giallorosse.

Il 4 novembre del 1973 esordisce in Serie A nella sconfitta della Roma contro il Genoa: a farlo debuttare è Manlio Scopigno. Dopo avere disputato sei gare in campionato con i capitolini, si trasferisce al Catanzaro, e nell'arco di pochi anni diventa un punto di riferimento per il team calabrese: tra il 1976 e il 1982 gioca 128 partite in Serie A, diventando il calciatore più presente nel massimo campionato con la maglia dei calabresi.

Nel 1982 Claudio Ranieri passa in Serie B, trasferendosi al Catania e avendo un ruolo importante nella promozione dei siciliani, allenati da Gianni Di Marzio. Tornato in Serie A, viene schierato come libero prendendo il posto di Giorgio Mastropasqua, prima di concludere la carriera da giocatore sempre in Sicilia ma nel Palermo.

La carriera di allenatore di Claudio Ranieri

Appesi gli scarpini al chiodo, inizia ad allenare la Vigor Lamezia, nella categoria Interregionale, nel 1986, passando successivamente in Serie C1 alla Campania Puteolana. Si fa notare sulla panchina del Cagliari, dopo essere giunto in Sardegna nel 1988, grazie alla vittoria della Coppa Italia di Serie C ma soprattutto alla doppia promozione che permette, nel giro di due anni, ai rossoblù di arrivare in Serie A.

Dopo avere conquistato con i sardi un'insperata salvezza, viene chiamato al Napoli per la stagione 1991/1992, raggiungendo il quarto posto che consente agli azzurri di tornare a disputare le coppe europee. L'avventura con i partenopei, tuttavia, dura poco, e nel novembre del 1992 Claudio Ranieri viene licenziato da Ferlaino dopo una sconfitta contro il Milan (il suo posto verrà preso da Ottavio Bianchi).

Trascorsi alcuni mesi di pausa, nella stagione 1993/1994 si ritrova sulla panchina della Fiorentina, appena retrocessa in Serie B, e contribuisce a riportarla subito in A; l'anno seguente si chiude in decima posizione. Nel 1996 Ranieri guida i viola al quarto posto in campionato ma soprattutto alla conquista della Coppa Italia, ottenuta in finale contro l'Atalanta; pochi mesi dopo arriva anche il successo in Supercoppa Italiana, contro il Milan.

Il successo all'estero

L'ultima stagione alla Fiorentina si conclude al nono posto: dopo quattro anni Ranieri lascia la Toscana e si trasferisce in Spagna, dove subentra a Jorge Valdano sulla panchina di un Valencia ultimo in classifica. Conclude la stagione al nono posto, qualificandosi per la Coppa Intertoto che gli iberici vincono, sconfiggendo l'Austria Salisburgo e ottenendo il diritto di partecipare alla Coppa Uefa.

Nella stagione 1998/1999 Ranieri vince il suo primo trofeo fuori dall'Italia, conquistando la coppa nazionale spagnola, la Coppa del Re, contro l'Atletico Madrid. E proprio all'Atletico passa la stagione successiva, ma le strade tra i colchoneros e l'allenatore testaccino si separano dopo appena otto mesi, in seguito all'eliminazione dei madrileni ai quarti di finale di Coppa Uefa.

Gli anni 2000

Nel settembre del 2000 Claudio si sposta, allora, in Gran Bretagna, per andare ad allenare il Chelsea: sono gli anni d'oro di Frank Lampard; il tecnico italiano vi rimane per ben quattro anni, con 199 partite ufficiali e 107 vittorie, ma soprattutto con il secondo posto in classifica nella stagione 2003/2004, quando i blues (la cui proprietà è passata al magnate Roman Abramovich) arrivano anche in semifinale di Champions League.

Nel 2004 Ranieri torna al Valencia, sottoscrivendo un contratto di tre anni e prendendo il posto di Rafael Benitez: viene esonerato, però, dopo appena sei mesi, nonostante la vittoria della Supercoppa Europea, dopo essere stato eliminato dalla Steaua Bucarest in Coppa Uefa. A dieci anni di distanza dalla sua ultima esperienza italiana, nel 2007, dopo due anni di inattività, torna ad allenare nel Belpaese, chiamato sulla panchina del Parma al posto di Stefano Pioli dal presidente Tommaso Ghirardi: l'inizio, però, non è dei migliori, con tre sconfitte e quattro pareggi nelle prime sette partite.

Alla fine della stagione riesce comunque a portare il Parma alla salvezza, ma lascia gli emiliani per andare alla Juventus appena promossa in Serie A. I bianconeri con lui in panchina tornano in Champions League, ma l'esperienza torinese si conclude con un esonero: il 18 maggio del 2009 Claudio Ranieri viene mandato via a due partite dal termine del campionato, con la squadra terza in classifica.

Nel settembre del 2009 prende il posto di Luciano Spalletti sulla panchina della Roma, chiudendo il campionato al secondo posto in classifica, a due soli punti di distanza dalla capolista Inter. Rimane con i giallorossi anche per la stagione successiva, ma si dimette il 20 febbraio del 2011, in seguito a una sconfitta contro il Genoa.

Gli anni 2010

Nel mese di settembre dello stesso anno viene chiamato all'Inter al posto di Gian Piero Gasperini, appena esonerato: viene licenziato dai nerazzurri, però, a marzo del 2012, con la squadra ottava in campionato, e il suo posto viene preso da Andrea Stramaccioni.

Ranieri, allora, torna all'estero, firmando un contratto di due anni con il Monaco, che riporta in Ligue 1 al termine della stagione; l'anno successivo, nel massimo campionato francese i monegaschi arrivano secondi, dietro solo il Paris Saint-Germain. L'allenatore romano, comunque, lascia la Francia, e nel 2014 diventa il commissario tecnico della Grecia; viene esonerato, però, dopo pochi mesi, in seguito a una sconfitta casalinga degli ellenici contro le Isole Far Oer.

Il capolavoro inglese a Leicester

Nell'estate del 2015 viene assunto dal Leicester City, formazione di Premier League, con l'obiettivo di salvarsi. In realtà, la squadra si rivela la sorpresa del campionato fin dalle prime giornate, e dopo una cavalcata trionfale conclude addirittura la stagione al primo posto in classifica: Ranieri viene osannato dalla stampa internazionale e, in più, ottiene un bonus economico decisamente consistente per questo successo storico e insperato.

Solo pochi mesi dopo viene esonerato a causa dei cattivi risultati del nuovo campionato. Sembra una favola senza lieto fine, ma sono solo le dinamiche economiche del mondo del calcio.

Da Corriere.it, Il Caffè, di Massimo Gramellini:

Claudio Ranieri è un esemplare raro di italiano da esportazione, per quella capacità di rimanere autorevole senza mai smettere di conservarsi mite. Prima o poi la sua vita diventerà un film che in tanti andremo a vedere con una dose imbarazzante di fazzoletti al seguito. Ha raggiunto la vittoria più impronosticabile del mondo con una squadra di provincia che, come si vede adesso, era piuttosto mediocre. Il fatto che abbia realizzato il suo sogno contro ogni logica, e non al culmine ma al crepuscolo della carriera, lo ha reso un modello per tutti quei diversamente giovani, e frettolosamente rottamati, che sentono di avere ancora qualcosa da dire. [...]

Frasi di Claudio Ranieri

4 fotografie

Foto e immagini di Claudio Ranieri

Video Claudio Ranieri

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Claudio Ranieri ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Claudio Ranieri nelle opere letterarie Libri in lingua inglese

10 biografie

Nati lo stesso giorno di Claudio Ranieri

Sting

Sting

Cantante e musicista inglese
α 2 ottobre 1951
Abel Ferrara

Abel Ferrara

Regista statunitense
α 19 luglio 1951
Anatolij Karpov

Anatolij Karpov

Scacchista russo
α 23 maggio 1951
Ayman Al-Zawahiri

Ayman Al-Zawahiri

Terrorista egiziano, leader di Al-Qaeda
α 19 giugno 1951
Carlo Vanzina

Carlo Vanzina

Regista e sceneggiatore italiano
α 13 marzo 1951
Chesley Sullenberger

Chesley Sullenberger

Eroe nazionale statunitense, pilota di aerei di linea
α 23 gennaio 1951
Christian De Sica

Christian De Sica

Attore e regista italiano
α 5 gennaio 1951
Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

Cantautore italiano
α 16 maggio 1951
Denis Verdini

Denis Verdini

Politico italiano
α 8 maggio 1951
Dodi Battaglia

Dodi Battaglia

Chitarrista italiano, Pooh
α 1 giugno 1951
Francesco Moser

Francesco Moser

Atleta italiano, ciclismo
α 19 giugno 1951
Francesco De Gregori

Francesco De Gregori

Cantautore italiano
α 4 aprile 1951
Geoffrey Rush

Geoffrey Rush

Attore australiano
α 6 luglio 1951
Gianfranco Vissani

Gianfranco Vissani

Chef italiano
α 13 gennaio 1951
Giuliano Poletti

Giuliano Poletti

Politico italiano
α 19 novembre 1951
Giuni Russo

Giuni Russo

Cantante italiana
α 7 settembre 1951
ω 14 settembre 2004
Gordon Brown

Gordon Brown

Politico inglese, ex primo ministro
α 20 febbraio 1951
Ilona Staller

Ilona Staller

Pornostar ungherese
α 26 novembre 1951
Ivano Fossati

Ivano Fossati

Cantautore italiano
α 21 settembre 1951
Jerry Calà

Jerry Calà

Attore e regista italiano
α 28 giugno 1951
Joey Ramone

Joey Ramone

Cantante e musicista rock statunitense
α 19 maggio 1951
ω 15 aprile 2001
Kathryn Bigelow

Kathryn Bigelow

Regista statunitense
α 27 settembre 1951
Kurt Russell

Kurt Russell

Attore statunitense
α 17 marzo 1951
Marco Risi

Marco Risi

Regista italiano
α 4 giugno 1951
Marco Predolin

Marco Predolin

Conduttore tv e radiofonico italiano
α 26 marzo 1951
Marisa Laurito

Marisa Laurito

Attrice, showgirl, cantante e conduttrice tv italiana
α 19 aprile 1951
Massimo Ranieri

Massimo Ranieri

Cantante, attore e presentatore tv italiano
α 3 maggio 1951
Michael Keaton

Michael Keaton

Attore statunitense
α 5 settembre 1951
Michele Santoro

Michele Santoro

Giornalista e conduttore tv italiano
α 2 luglio 1951
Paolo Crepet

Paolo Crepet

Psichiatra, scrittore e sociologo italiano
α 17 settembre 1951
Pedro Almodovar

Pedro Almodovar

Regista spagnolo
α 24 settembre 1951
Phil Collins

Phil Collins

Cantante e musicista inglese
α 30 gennaio 1951
Pier Luigi Bersani

Pier Luigi Bersani

Politico italiano
α 29 settembre 1951
Pino Arlacchi

Pino Arlacchi

Politico e sociologo italiano
α 21 febbraio 1951
Red Ronnie

Red Ronnie

Presentatore tv italiano
α 15 dicembre 1951
Red Canzian

Red Canzian

Cantante e musicista italiano, Pooh
α 30 novembre 1951
Roberto Duran

Roberto Duran

Ex pugile panamense
α 16 giugno 1951
Robin Williams

Robin Williams

Attore statunitense
α 21 luglio 1951
ω 11 agosto 2014
Romina Power

Romina Power

Cantante italiana
α 2 ottobre 1951
Rosario Crocetta

Rosario Crocetta

Politico italiano
α 8 febbraio 1951
Rosy Bindi

Rosy Bindi

Politica italiana
α 12 febbraio 1951
Sally Ride

Sally Ride

Astronauta statunitense
α 26 maggio 1951
ω 23 luglio 2012