Biografie

Gianfranco Fini

Gianfranco Fini
Gianfranco Fini nelle opere letterarie

Biografia Conservazione e progresso

Gianfranco Fini nasce a Bologna il 3 gennaio 1952 da Argenio (detto Sergio) e da Erminia Danila Marani. La famiglia appartiene alla media borghesia bolognese, e non ha una particolare tradizione politica. Il nonno paterno Alfredo era militante comunista, mentre il nonno materno Antonio Marani, ferrarese, fascista della prima ora, aveva partecipato alla marcia su Roma con Italo Balbo. Il padre Argenio era stato volontario della Repubblica sociale italiana, nella divisione di fanteria di marina "San Marco", ed iscritto all'Associazione nazionale combattenti della RSI. Un cugino di Argenio, Gianfranco Milani, morì a vent'anni, ucciso dai partigiani, nei giorni seguenti il 25 aprile 1945: in sua memoria il primogenito è stato battezzato Gianfranco.

Il giovane Gianfranco Fini inizia i suoi studi al ginnasio per passare poi all'istituto magistrale, dove tremina gli studi nel 1971 con ottimi profitti. Nel 1969 inizia ad avvicinarsi alle ideologie dell'MSI (Movimento Sociale Italiano). Si avvicina all'organizzazione studentesca dell'MSI, la Giovane Italia (poi confluita nel Fronte della gioventù), senza peraltro intraprendere una vera e propria militanza politica.

Con la famiglia si trasferisce da Bologna a Roma, dove il padre era stato nominato direttore di filiale della compagnia petrolifera Gulf. Gianfranco si iscrive al corso di pedagogia della Facoltà di magistero presso La Sapienza di Roma. Si iscrive inoltre alla sezione dell'MSI del suo quartiere.

Grazie alla sua preparazione culturale Gianfranco Fini diviene in breve una figura di rilievo dell'organizzazione giovanile missina: nel 1973 viene nominato responsabile della scuola del Fronte della gioventù di Roma dal futuro deputato Teodoro Buontempo (allora segretario provinciale del Fronte) e cooptato nella direzione nazionale dell'organizzazione.

Fini inocontra difficoltà a frequentare regolarmente le lezioni universitarie perché preso di mira dagli estremisti di sinistra del suo quartiere, tuttavia completa rapidamente il corso di studi e nel 1975 consegue la laurea in Pedagogia con indirizzo psicologico, con la votazione di 110 e lode, discutendo una tesi su i decreti delegati e le forme di sperimentazione e partecipazione all'interno della scuola, con attenzione specifica alla legislazione italiana. Dopo la laurea Gianfranco Fini insegna lettere per un breve periodo presso una scuola privata. Nelle elezioni amministrative che si svolgono contemporaneamente alle politiche del 20 giugno 1976 Fini è candidato al consiglio provinciale di Roma per il MSI-DN nel collegio Nomentano-Italia; ottiene il 13 per cento dei voti, e non viene eletto.

Nell'agosto 1976 inizia a prestare il servizio militare a Savona, poi al distretto militare di Roma e al ministero della Difesa. Durante la ferma non interrompe l'attività politica: è proprio in questo periodo che la sua carriera politica ottiene una svolta decisiva che fa di lui il "delfino" in pectore di Giorgio Almirante, segretario nazionale e leader indiscusso dell'MSI dal 1969. Nel 1980 il suo nome viene iscritto nell'elenco dei professionisti dell'ordine dei giornalisti di Roma. Nel 1983 Gianfranco Fini viene eletto per la prima volta deputato. Quattro anni dopo assume l'incarico di segretario dell'MSI, ma nel 1990 al Congresso di Rimini al suo nome viene preferito quello di Pino Rauti. Solamente un anno dopo Fini riconquista il ruolo di segretario.

Nel novembre del 1993 si presenta come candidato sindaco per la città Roma: lo sfidante è Francesco Rutelli. Fini gode dell'appoggio di Silvio Berlusconi, non ancora entrato in politica. Rutelli vincerà al ballottaggio.

L'anno seguente, alla vigilia dell'elezioni, Fini decide di trasformare l'MSI e, rinunciando alla vecchia ideologia missina, fonda Alleanza Nazionale (è ufficialmente eletto Presidente al congresso di Fiuggi, all'inizio del 1995) che si allea a Forza Italia, il nuovo partito fondato da Silvio Berlusconi. Il successo è ottimo, addirittura superiore alle aspettative. Alle politiche del 1996 An si ripresenta con il Polo, ma perde. Il risultato è deludente anche alle europee del 1998, quando nel tentativo di sfondare al centro si allea con Mario Segni: An non va oltre il 10 per cento. Con quest'ultimo conduce anche la battaglia dei referendum per le riforme istituzionali che però non ottengono il quorum. Alle regionali del 2000 An alleata sempre con il Polo ottiene buoni risultati portando due candidati, Francesco Storace e Giovanni Pace, rispettivamente alla presidenza del Lazio e dell'Abruzzo.

Alle politiche del 2001 Fini si presenta con la Casa delle libertà. Il 13 maggio la larga affermazione del centrodestra gli vale il ruolo di Vice-Presidente del Consiglio dei Ministri nel secondo governo Berlusconi, nonostante An esca un po' ridimensionata dalle elezioni. Con le dimissioni da ministro degli esteri di Renato Ruggiero (gennaio 2002) viene candidato da più parti a prenderne il posto. Sarà poi lo stesso presidente Berlusconi ad assumere l'incarico ad interim. Il 23 gennaio 2002 il premier Silvio Berlusconi candida Fini come rappresentare dell'Italia alla Convenzione Ue per le riforme istituzionali.

In una storica ed emblematica visita in Israele presso lo Yad Vashem (museo dell'olocausto costruito nel 1957 sul colle del ricordo a Gerusalemme, in memoria dei 6 milioni di ebrei uccisi dal nazifascismo) alla fine di novembre del 2003, Fini sul libro dei visitatori scrive "Di fronte all'orrore della Shoah simbolo dell'abisso di infamia in cui può precipitare l'uomo che disprezza Dio, sale fortissimo il bisogno di tramandare la memoria, e di far sì che mai più, in futuro, sia riservato anche a un solo essere umano ciò che il nazismo riservò all'intero popolo ebraico". Poco prima aveva ricordato "le pagine vergognose" della storia, tra cui le "infami leggi razziali volute dal fascismo". Con questo gesto e con queste parole Gianfranco Fini sembra voler tracciare una definitiva linea di separazione dal passato storico del suo partito.

Abile comunicatore, leale, stimato da alleati e avversari per la sua correttezza e professionalità, Gianfranco Fini ha assunto il compito storico di dare alla destra italiana un'immagine moderna ed europea, ispirata più alla politica del presidente francese Chirac piuttosto che a quella di Le Pen. L'opportunità per rafforzare l'immagine del suo partito a livello europeo, e, in generale quella del paese a livello internazionale si presenta dal 18 novembre 2004, giorno dal quale Fini è nominato Ministro degli Affari Esteri. Dopo le elezioni politiche del 2008 vinte con la coalizione del Popolo delle Libertà, alla fine del mese di aprile, Fini viene eletto Presidente della Camera dei deputati.

Frasi di Gianfranco Fini

3 fotografie

Foto e immagini di Gianfranco Fini

Video Gianfranco Fini

Commenti

Ci sono 4 commenti su Gianfranco Fini
Leggi i commenti per Gianfranco Fini
Scrivi un commento o un suggerimento per Gianfranco Fini
Scrivi

Argomenti e biografie correlate

Gianfranco Fini nelle opere letterarie

8 biografie

Nati lo stesso giorno di Gianfranco Fini

Andrea De Carlo

Andrea De Carlo

Scrittore italiano
α 11 dicembre 1952
Antonella Ruggiero

Antonella Ruggiero

Cantante italiana
α 15 novembre 1952
Claudio Cecchetto

Claudio Cecchetto

Produttore discografico e talent-scout italiano
α 19 aprile 1952
Dan Aykroyd

Dan Aykroyd

Attore canadese
α 1 luglio 1952
David Hasselhoff

David Hasselhoff

Attore statunitense
α 17 luglio 1952
Douglas Adams

Douglas Adams

Scrittore di fantascienza, sceneggiatore e umorista inglese
α 11 marzo 1952
ω 11 maggio 2001
Enzo Iacchetti

Enzo Iacchetti

Attore, comico e conduttore tv italiano
α 31 agosto 1952
Eugenio Finardi

Eugenio Finardi

Cantautore italiano
α 16 luglio 1952
Filippo Penati

Filippo Penati

Politico italiano
α 30 dicembre 1952
Francesco Graziani

Francesco Graziani

Ex calciatore ed allenatore italiano
α 16 dicembre 1952
Gaetano Curreri

Gaetano Curreri

Cantante italiano, Stadio
α 26 giugno 1952
Gary Moore

Gary Moore

Musicista, chitarrista britannico
α 4 aprile 1952
ω 6 febbraio 2011
Gigi Sabani

Gigi Sabani

Presentatore TV e imitatore italiano
α 5 ottobre 1952
ω 4 settembre 2007
Giuliano Ferrara

Giuliano Ferrara

Giornalista, conduttore tv e politico italiano
α 7 gennaio 1952
Guido Silvestri

Guido Silvestri

Fumettista italiano, padre di Lupo Alberto
α 9 dicembre 1952
Gus Van Sant

Gus Van Sant

Regista statunitense
α 24 luglio 1952
Isabella Rossellini

Isabella Rossellini

Attrice e modella italiana
α 18 giugno 1952
Jean Paul Gaultier

Jean Paul Gaultier

Stilista francese
α 24 aprile 1952
Jeff Goldblum

Jeff Goldblum

Attore statunitense
α 22 ottobre 1952
Joe Strummer

Joe Strummer

Cantante e musicista inglese, The Clash
α 21 agosto 1952
ω 22 dicembre 2002
John Goodman

John Goodman

Attore statunitense
α 20 giugno 1952
Lamberto Sposini

Lamberto Sposini

Giornalista e conduttore tv italiano
α 17 febbraio 1952
Lella Costa

Lella Costa

Attrice italiana
α 30 settembre 1952
Liam Neeson

Liam Neeson

Attore irlandese
α 7 giugno 1952
Massimo Lopez

Massimo Lopez

Attore, comico e showman italiano
α 11 gennaio 1952
Massimo Caputi

Massimo Caputi

Imprenditore e Top manager italiano nella finanza immobiliare
α 11 dicembre 1952
Michele Cucuzza

Michele Cucuzza

Giornalista italiano
α 14 novembre 1952
Mickey Rourke

Mickey Rourke

Attore e sceneggiatore statunitense
α 16 settembre 1952
Paolo Hendel

Paolo Hendel

Comico italiano
α 2 gennaio 1952
Patrick Swayze

Patrick Swayze

Attore statunitense
α 18 agosto 1952
ω 14 settembre 2009
Pietro Mennea

Pietro Mennea

Atleta italiano
α 28 giugno 1952
ω 21 marzo 2013
Robert Zemeckis

Robert Zemeckis

Regista statunitense
α 14 maggio 1952
Roberto Benigni

Roberto Benigni

Attore comico e regista italiano
α 27 ottobre 1952
Sergio Marchionne

Sergio Marchionne

Manager italiano
α 17 giugno 1952
Steven Seagal

Steven Seagal

Attore statunitense
α 10 aprile 1952
Syusy Blady

Syusy Blady

Attrice italiana
α 7 febbraio 1952
Umberto Tozzi

Umberto Tozzi

Cantautore italiano
α 4 marzo 1952
Vanessa Del Rio

Vanessa Del Rio

Pornostar statunitense
α 31 marzo 1952
Vasco Rossi

Vasco Rossi

Cantautore italiano
α 7 febbraio 1952
Vittorio Sgarbi

Vittorio Sgarbi

Saggista, critico d'arte e politico italiano
α 8 maggio 1952
Vladimir Putin

Vladimir Putin

Politico russo
α 7 ottobre 1952