Ivan Cattaneo

Ivan Cattaneo
Ivan Cattaneo nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Ivan Cattaneo Discografia

Biografia

Ivano Cattaneo, conosciuto con il nome d'arte di Ivan, nasce il 18 marzo del 1953 a Bergamo. Cresciuto nel paesino di Pianico, sulle rive del lago di Iseo, all'età di dodici anni va a Bologna per sostenere un provino dello "Zecchino d'Oro", dove si esibisce con il brano di Rita Pavone "Lui". Tre anni più tardi, invece, è ad Ariccia per prendere parte al Festival degli sconosciuti. Negli anni del liceo artistico Ivan Cattaneo studia musica e impara a suonare la chitarra, esibendosi con alcune band locali.

Esonerato dal servizio militare, entra in contatto con Nanni Ricordi che gli permette di incidere, nel 1975, "UOAEI", il suo primo disco realizzato con Ultima Spiaggia, un'etichetta indipendente. L'anno seguente interviene, accanto a Mario Mieli, al Festival del proletariato giovanile che si svolge a Milano al Parco Lambro con l'obiettivo di rivendicare i diritti delle persone omosessuali.

Dissi che ero gay... mi ero presentato con una lettera della sorella di Mario Mieli, psicologa, la quale dichiarava che la mia personalità era incompatibile con il servizio militare, che poteva essere per me addirittura pericoloso. In realtà, il colonnello a cui presentai questa sorta di certificato mi disse che ero io, conciato in quella maniera e così carino, a essere pericoloso per i commilitoni.

Successivamente Ivan Cattaneo registra l'album demenziale "Primo secondo e frutta (Ivan compreso)", al cui interno è incluso "Maria Batman", destinato a diventare la sua prima hit. Il disco vede, tra l'altro, la partecipazione di Roberto Colombo, arrangiatore al suo debutto. Nel 1978 Ivan invita Anna Oxa a presentarsi come personaggio punk al "Festival di Sanremo"; l'anno seguente con la Premiata Forneria Marconi incide "Superivan".

Ivan Cattaneo giovane

Foto di un giovane Ivan Cattaneo

Ivan Cattaneo negli anni '80

All'inizio degli anni Ottanta si separa dall'etichetta Ultima Spiaggia e firma un contratto con la CGD, per la quale realizza il disco "Urlo": l'album comprende "Polisex", che diverrà la canzone più famosa di sempre di Ivan Cattaneo.

Nella canzone "Polisex" era importante distinguere le due parti, quella in cui faccio l'amore con un uomo e quella in cui provo con una donna. Erano espressamente sottolineate le diversità dei due tipi di rapporto. Era un po' una risposta al "Triangolo" di Renato Zero e a "Pensiero stupendo" di Patty Pravo, e contro il fatto di volerlo fare a tre o a quattro che tanto andava di moda all'epoca.

Nel 1981 riarrangia molte hit degli anni Sessanta, sia italiane che internazionali, nel contesto di un progetto che Ivan stesso definisce archeologico; questo si traduce nel disco "2060 Italian Graffiati", dove sono presenti, tra l'altro, rifacimenti di "Una zebra a pois" (originariamente scritta da Lelio Luttazzi per Mina) e di "Nessuno mi può giudicare" (di Caterina Caselli). Il disco vende circa 475mila copie.

L'anno seguente, nel 1982, è la volta di "Ivan il terribile", disco cantautorale che precede un altro album di cover, intitolato "Bandiera gialla", dal nome della discoteca che il cantante bergamasco ha realizzato a Rimini con Red Ronnie e Caterina Caselli. Tra i brani presenti in questo disco si ricordano "Ho difeso il mio amore" e "Io ho in mente te".

La seconda metà degli anni '80

A dispetto dei buoni riscontri conseguiti dai due dischi di cover, Ivan Cattaneo si sente insoddisfatto, pensando di essersi ridotto a interprete di canzoni di altri. Per questo motivo si separa dalla CGD e decide di abbandonare la carriera musicale, non prima di aver pubblicato nel 1986 "Vietato ai minori", terzo disco di revival imposto dal contratto.

A partire dal 1987 si dedica al vegetarianesimo e si concentra sulla pittura: alla fine del decennio espone la mostra "100 Gioconde Haiku".

Mi ha sempre infastidito essere considerato solo un cantante, in realtà sono uno che ama manipolare, filtrare, riunire sempre i vari linguaggi artistici. Oggi la chiamano Multimedialità. Nel 1977 invece io la chiamavo T.U.V.O.G. ART, la mia arte dei cinque sensi: Tatto Udito Vista Olfatto Gusto.

Gli anni '90

Sceglie di tornare sulle scene musicali nel 1992, con un disco di inediti intitolato "Il cuore è nudo… e i pesci cantano". Due anni più tardi si focalizza sul progetto artistico "ZOOcietà DUEOOO" che coniuga poesia, danza e musica ma che non vedrà mai la luce.

Nel 1996 con il nome d'arte di Cut Ivan l'artista lombardo incide "Love is love", un singolo dance; mentre nel 1999 recita in "KK Kairos & Kronos", film d'avanguardia italo-polacco per la regia di Dario Maria Gulli. Il film vede la partecipazione di Alessandra Di Sanzo e Johnson Righeira; la pellicola, incentrata sui cantanti che sono giunti all'apice della popolarità negli anni '80, arriva in finale al concorso del New York Film Festival.

Gli anni 2000

Nel 2002 Cattaneo organizza la mostra "Se dico… se duco?", con effetti digitali combinati con gli effetti visuali dei quadri. Nel frattempo impersona il faraone rock del musical "Joseph e la strabiliante tunica dei sogni". Dopo aver lavorato a Radio Kiss Kiss, realizza i videoclip di "Morirò d'amore" e "Una rosa è una rosa" della sua amica Giuni Russo.

E' protagonista in tv nel 2004 come uno dei concorrenti di "Music Farm", reality show di Raidue in cui prende il posto di Scialpi. Ritorna anche nella seconda edizione del programma, questa volta come presentatore del day-time, e nella terza, in qualità di opinionista. Intanto, nell'autunno del 2005 pubblica un nuovo disco, intitolato "Luna presente", prodotto da Roy Tarrant e Roberto Cacciapaglia. Nel 2007 partecipa a un nuovo reality: l'"Isola dei Famosi".

Ivan Cattaneo

Gli anni 2010

Nell'aprile del 2010 Ivan Cattaneo incide "80 e basta!", disco che contiene alcune delle canzoni più famose degli anni Ottanta, tra cui "Amore disperato" di Nada, "I maschi" di Gianna Nannini, "Tomorrow" di Amanda Lear e "Figli delle stelle" di Alan Sorrenti; presenti, inoltre, "Polisex", "Il geghegè" di Rita Pavone e "Una zebra a pois".

Nello stesso anno recita in "Jesus Christ Superstar", musical in cui veste i panni di Erode. Dopo aver scritto una canzone per il disco di Al Bano "Amanda è libera" intitolata "Abbaio alla luna", nel 2014 Ivan recita nel film di Fernando Maraghini e Maria Erica Pacileo "Sexy Shop". Riceve inoltre il FIM Award Premio Italia alla Carriera in occasione della Fiera Internazionale della Musica: il riconoscimento gli viene attribuito dalla Commissione Artistica per la Promozione dell'Arte e della Musica.

Torna in tv come concorrente di un reality nell'autunno del 2018, partecipando alla terza edizione del "Grande Fratello Vip", su Canale 5, presentato da Ilary Blasi.

Frasi di Ivan Cattaneo

9 fotografie

Foto e immagini di Ivan Cattaneo

Video Ivan Cattaneo

Loading...

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Ivan Cattaneo ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Ivan Cattaneo nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Ivan Cattaneo Discografia

13 biografie

Nati lo stesso giorno di Ivan Cattaneo

Ron

Ron

Cantautore italiano
α 13 agosto 1953
Ahmad Shah Massoud

Ahmad Shah Massoud

Militare e leader politico afghano
α 1 settembre 1953
ω 9 settembre 2001
Anna Marchesini

Anna Marchesini

Attrice e comica italiana
α 18 novembre 1953
ω 30 luglio 2016
Antonio Tajani

Antonio Tajani

Politico italiano
α 4 agosto 1953
Benazir Bhutto

Benazir Bhutto

Politica pakistana
α 21 giugno 1953
ω 27 dicembre 2007
David Riondino

David Riondino

Comico italiano
α 10 giugno 1953
Diego Della Valle

Diego Della Valle

Imprenditore italiano
α 30 dicembre 1953
Eleonora Giorgi

Eleonora Giorgi

Attrice italiana
α 21 ottobre 1953
Ferruccio De Bortoli

Ferruccio De Bortoli

Giornalista italiano
α 20 maggio 1953
Francesco Salvi

Francesco Salvi

Personaggio tv, cabarettista e attore italiano
α 7 febbraio 1953
Gaetano Scirea

Gaetano Scirea

Calciatore italiano
α 25 maggio 1953
ω 3 settembre 1989
Gigi Marzullo

Gigi Marzullo

Giornalista e conduttore tv italiano
α 25 luglio 1953
Hulk Hogan

Hulk Hogan

Lottatore statunitense, wrestler e attore
α 11 agosto 1953
John Malkovich

John Malkovich

Attore statunitense
α 9 dicembre 1953
José Maria Aznar

José Maria Aznar

Politico spagnolo
α 25 febbraio 1953
Kim Basinger

Kim Basinger

Attrice statunitense
α 8 dicembre 1953
Lello Arena

Lello Arena

Attore italiano
α 1 novembre 1953
Marco Abbondanza

Marco Abbondanza

Medico italiano
α 27 giugno 1953
Massimo Troisi

Massimo Troisi

Comico italiano
α 19 febbraio 1953
ω 4 giugno 1994
Mauro Moretti

Mauro Moretti

Manager italiano
α 29 ottobre 1953
Michael Madsen

Michael Madsen

Attore statunitense
α 25 settembre 1953
Nanni Moretti

Nanni Moretti

Regista italiano
α 19 agosto 1953
Nino Formicola

Nino Formicola

Attore e comico italiano, componente del duo Zuzzurro & Gaspare
α 12 giugno 1953
Pierce Brosnan

Pierce Brosnan

Attore irlandese
α 16 maggio 1953
Richard Stallman

Richard Stallman

Hacker statunitense, fondatore del progetto GNU
α 16 marzo 1953
Ségolène Royal

Ségolène Royal

Politica francese
α 22 settembre 1953
Sergio Castellitto

Sergio Castellitto

Attore e regista italiano
α 18 agosto 1953
Simona Izzo

Simona Izzo

Attrice, doppiatrice, regista, scrittrice e sceneggiatrice italiana
α 22 aprile 1953
Tiziano Sclavi

Tiziano Sclavi

Fumettista e scrittore italiano, padre di Dylan Dog
α 3 marzo 1953
Tony Blair

Tony Blair

Politico britannico, ex primo ministro
α 6 maggio 1953