Simonetta Matone

Simonetta Matone

Simonetta Matone

Simonetta Matone nelle opere letterarie

Biografia

Simonetta Matone nasce a Roma il 16 giugno 1953. E' un volto noto al grande pubblico, in particolar modo quello che segue i talk show di Rai Uno (su tutti Porta a Porta di Bruno Vespa), per il suo ruolo di sostituto procuratore della Corte d'Appello di Roma. Dopo molti anni nei quali il suo nome veniva associato a potenziali candidature politiche di rilievo (per la regione Lazio e per il Comune di Roma), nel giugno 2021 corre come ipotetica vicesindaco della capitale. Matone è stata scelta dalla coalizione di centro-destra. Scopriamo di più sugli episodi più importanti della vita e della carriera di Simonetta Matone.

Simonetta Matone

Simonetta Matone

Simonetta Matone: una carriera tra giustizia e politica

Una volta conclusi gli studi superiori, decide di iscriversi alla facoltà di Giurisprudenza presso l'Università La Sapienza di Roma; qui consegue la laurea con ottimi voti. Poco dopo il compimento del percorso accademico, Simonetta viene nominata vice direttore del carcere presso la struttura Le Murate di Firenze.

Gli anni '80 e '90

Dal 1981 al 1982 opera come giudice presso il Tribunale di Lecco. Nel triennio compreso tra il 1983 e il 1986 viene incaricata di svolgere le funzioni di magistrato di sorveglianza nella capitale. Nel 1987 è nominata capo della Segreteria del Ministro della Giustizia Giuliano Vassalli, di area socialista. Nel 1992 fonda assieme ad altre colleghe l'Associazione Donne Magistrato Italiane, mostrando una notevole sensibilità per la causa femminile.

Negli anni seguenti agli episodi di Mani Pulite e al successivo rimescolamento delle carte della politica italiana, si trova a ricoprire diversi incarichi di governo. Affianca gli astri nascenti femminili del centrodestra Mara Carfagna, Paola Severino e Anna Maria Cancellieri.

Simonetta Matone

Nel frattempo continua la propria attività di giudice: uno dei casi di cronaca giudiziaria per i quali Simonetta Matone si è fatta conoscere al grande pubblico è quello accaduto nel 1996, quando la donna riveste il ruolo di magistrato della Procura dei Minori. In quel periodo la zona dei Castelli Romani viene sconvolta dall'omicidio di un bengalese di 40 anni a opera di un branco di nove ragazzi, dei quali alcuni minorenni. La banda responsabile di aver picchiato in maniera selvaggia il venditore di rose e di averlo scaraventato giù da un ponte alto otto metri, aveva altri precedenti episodi di razzismo. In quel frangente Matone rilascia alcune interviste che evidenziano la sua posizione di forte condanna verso questo gesto.

Simonetta Matone e le posizioni a difesa di donne e famiglia

Considerato il suo impegno per i diritti femminili, non stupisce che nel 2008 venga nominata capo del gabinetto del Ministro per le Pari Opportunità. Ciò si deve anche ad alcune onorificenze tributatele, come il Premio Donna, nel 2000 e nel 2004 e il Premio Donna dell'Anno della regione Lazio nel 2005.

Nel marzo del 2021, prima di essere nominata potenziale vicesindaco, diventa consigliera di fiducia dell'ateneo La Sapienza di Roma, in virtù del suo legame stretto con la rettrice Antonella Polimeni. L'obiettivo di questa carica è quello di fornire un supporto concreto nella lotta alle molestie sessuali, dando assistenza alle vittime e contribuendo alla soluzione di casi che le vengono sottoposti.

Di fatto Simonetta Matone continua a essere particolarmente apprezzata per il suo impegno nell'ambito familiare e a difesa di quanti subiscono torture e abusi.

Simonetta Matone

Simonetta Matone: la candidatura a vice-sindaco di Roma nel 2021

Stando a quanto si apprende dalle dichiarazioni degli esponenti leghisti, in particolar modo del leader di partito Matteo Salvini, da sempre grande estimatore di Simonetta Matone, il partito era molto interessato a spingere affinché la donna venisse candidata a sindaco; tuttavia in ultima istanza è prevalso il nome di Enrico Michetti, caldeggiato da Fratelli d'Italia.

Non è certo la prima volta che il nome di Simonetta Matone viene associato a potenziali candidature di aree del centrodestra: nel 2013 si è parlato di lei come ipotetico nome per le regionali; nel 2016 accadde lo stesso per le elezioni comunali di Roma. Tuttavia, nel primo caso le è stato preferito Alfio Marchini, mentre per la capitale il centrodestra nel 2016 scelse Francesco Storace, un nome all'epoca più noto.

Simonetta Matone

Vita privata e curiosità su Simonetta Matone

Per quanto riguarda la sua vita privata non si conoscono molti dettagli, se non quelli che la donna ha condiviso anche in virtù delle sue posizioni a sostegno della famiglia. Matone si dichiara felicemente sposata e insieme al marito ha tre figli.

Una curiosità che riguarda il suo operato e riesce a far comprendere il carattere della donna, si può ritrovare nella targa che i detenuti del carcere di Rebibbia le hanno regalato, per aver spezzato a molti "la chiave dell'attesa".

6 fotografie

Foto e immagini di Simonetta Matone

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Simonetta Matone nelle opere letterarie

9 biografie

Nati lo stesso giorno di Simonetta Matone

Ron

Ron

Cantautore italiano
α 13 agosto 1953
Nada

Nada

Cantante italiana
α 17 novembre 1953
Ahmad Shah Massoud

Ahmad Shah Massoud

Militare e leader politico afghano
α 1 settembre 1953
ω 9 settembre 2001
Andrea Purgatori

Andrea Purgatori

Giornalista, sceneggiatore, saggista e attore italiano
α 1 febbraio 1953
Anna Marchesini

Anna Marchesini

Attrice e comica italiana
α 18 novembre 1953
ω 30 luglio 2016
Antonio Tajani

Antonio Tajani

Politico italiano
α 4 agosto 1953
Barbara Palombelli

Barbara Palombelli

Giornalista e conduttrice tv italiana
α 19 ottobre 1953
Benazir Bhutto

Benazir Bhutto

Politica pakistana
α 21 giugno 1953
ω 27 dicembre 2007
Brunello Cucinelli

Brunello Cucinelli

Stilista e imprenditore italiano
α 3 settembre 1953
Daniele Franco

Daniele Franco

Economista italiano
α 7 giugno 1953
David Riondino

David Riondino

Comico italiano
α 10 giugno 1953
Diego Della Valle

Diego Della Valle

Imprenditore italiano
α 30 dicembre 1953
Eleonora Giorgi

Eleonora Giorgi

Attrice italiana
α 21 ottobre 1953
Ferruccio De Bortoli

Ferruccio De Bortoli

Giornalista italiano
α 20 maggio 1953
Francesco Salvi

Francesco Salvi

Personaggio tv, cabarettista e attore italiano
α 7 febbraio 1953
Gaetano Scirea

Gaetano Scirea

Calciatore italiano
α 25 maggio 1953
ω 3 settembre 1989
Gigi Marzullo

Gigi Marzullo

Giornalista e conduttore tv italiano
α 25 luglio 1953
Hulk Hogan

Hulk Hogan

Lottatore statunitense, wrestler e attore
α 11 agosto 1953
Ivan Cattaneo

Ivan Cattaneo

Cantautore e artista italiano
α 18 marzo 1953
John Malkovich

John Malkovich

Attore statunitense
α 9 dicembre 1953
José Maria Aznar

José Maria Aznar

Politico spagnolo
α 25 febbraio 1953
Kim Basinger

Kim Basinger

Attrice statunitense
α 8 dicembre 1953
Lello Arena

Lello Arena

Attore italiano
α 1 novembre 1953
Luciana Lamorgese

Luciana Lamorgese

Politica italiana
α 11 settembre 1953
Marco Abbondanza

Marco Abbondanza

Medico italiano
α 27 giugno 1953
Massimo Troisi

Massimo Troisi

Comico italiano
α 19 febbraio 1953
ω 4 giugno 1994
Mauro Moretti

Mauro Moretti

Manager italiano
α 29 ottobre 1953
Michael Madsen

Michael Madsen

Attore statunitense
α 25 settembre 1953
Nanni Moretti

Nanni Moretti

Regista italiano
α 19 agosto 1953
Nino Formicola

Nino Formicola

Attore e comico italiano, componente del duo Zuzzurro & Gaspare
α 12 giugno 1953
Pierce Brosnan

Pierce Brosnan

Attore irlandese
α 16 maggio 1953
Ranieri Guerra

Ranieri Guerra

Medico italiano
α 5 giugno 1953
Richard Stallman

Richard Stallman

Hacker statunitense, fondatore del progetto GNU
α 16 marzo 1953
Sara Simeoni

Sara Simeoni

Atleta italiana, campionessa del salto in alto
α 19 aprile 1953
Ségolène Royal

Ségolène Royal

Politica francese
α 22 settembre 1953
Sergio Castellitto

Sergio Castellitto

Attore e regista italiano
α 18 agosto 1953
Simona Izzo

Simona Izzo

Attrice, doppiatrice, regista, scrittrice e sceneggiatrice italiana
α 22 aprile 1953
Tiziano Sclavi

Tiziano Sclavi

Fumettista e scrittore italiano, padre di Dylan Dog
α 3 aprile 1953
Tony Blair

Tony Blair

Politico britannico, ex primo ministro
α 6 maggio 1953