Sara Simeoni

Sara Simeoni

Sara Simeoni

Sara Simeoni nelle opere letterarie

Biografia

Sara Simeoni è stata, forse insieme alla nuotatrice Novella Calligaris, la prima atleta donna capace di entrare veramente nei cuori degli Italiani. Ricordata e celebrata per la pacatezza, per l’eterno sorriso, la “fidanzata d’Italia” è stata anche – e forse “soprattutto” – straordinaria per la forza morale e la capacità di presentarsi ai grandi appuntamenti al top della condizione. Questa forza morale, unitamente al talento e alle indubbie doti tecniche, l’hanno portata a vincere un oro olimpico e a detenere il record del mondo della sua specialità, il salto in alto. Sara Simeoni nasce a Rivoli Veronese il 19 aprile 1953.

Sara Simeoni

Sara Simeoni

Sara Simeoni: l'esordio e i successi nell'atletica

Si avvicina alle pedane di atletica giovanissima, a 13 anni, e si dedica al salto in alto in virtù di un’altezza (1,78 m) non comune per l’epoca. Ben presto sceglie come allenatore un altro saltatore, Erminio Azzaro, “convincendolo” con un piccolo ricatto: se non mi alleni tu, smetto, gli dice. Il sodalizio si trasferirà poi nella vita privata: i due si sposeranno e avranno un figlio che è stato altista a sua volta.

Sara Simeoni

Nella sua carriera Sara Simeoni ha vinto gli Europei, ben 4 volte gli Europei indoor e due volte a testa Universiadi e Giochi del Mediterraneo. Ha conquistato anche due argenti alle Olimpiadi, tra cui quello straordinario di Los Angeles 1984 quando, reduce da un grave infortunio e con pochissimi allenamenti alle spalle, sfoderò una prestazione memorabile, da straordinaria agonista qual era. Superò i 2,00 che le diedero appunto il secondo posto dietro l’“antipatica” Ulrike Meyfarth. Ma, al di là di questo straordinario palmares, il suo nome è legato soprattutto a due grandi imprese.

Sara Simeoni

Il record del mondo

4 agosto 1978, Brescia. Fa un caldo torrido, la gara è di quelle che non resterebbero nella storia, un'Italia – Polonia decisamente di secondo piano. Ma Sara Simeoni la pensa diversamente: ha appena superato 1,98, nuovo record italiano, ha vinto la gara ma prosegue. L'asticella viene posta a 2,01: balzo con il suo perfetto Fosbury (lo stile di superamento dell’asticella volgendole la schiena) e record del mondo!

Sara Simeoni

Sara Simeoni durante un salto in alto in stile Fosbury. Il salto prende il nome dal suo inventore, l'americano Dick Fosbury, di pochi anni più anziano di Sara Simeoni.

Particolare curioso: non c’erano le televisioni. Era una garetta appunto, e i tedeschi lo definirono il record fantasma. A parte che le immagini saltarono fuori da un archivio di una emittente locale 30 anni dopo, Sara Simeoni tacitò tutti alla fine di quello stesso mese, replicando alla stessa quota, ma questa volta in un contesto ben più nobile, gli Europei di Praga, ovviamente vinti. Per avere un’idea del valore tecnico dell’impresa, in Italia abbiamo dovuto aspettare il 2007 (29 anni), quando Antonietta Di Martino ha superato quella misura portando il primato nazionale a 2,03.

Sara Simeoni

Sara Simeoni alle Olimpiadi di Los Angeles 1984

L’Olimpiade di Mosca

Nemmeno una crisi d’ansia ferma la Veronese. Consapevole di essere la più forte, alle Olimpiadi di Mosca 1980 paga la tensione prima della finale. Ma in pedana, ancora una volta emerge l’agonista. Questa volta le sarà sufficiente stabilire il record olimpico a quota 1,97 per sconfiggere un’altra tedesca, questa invece ammirata, Rosemarie Ackermann. Di lei racconta:

“Ci stimavamo molto, avremmo potuto diventare amiche, ma lei era tedesca dell'est: viaggiavano blindati”.

Sara Simeoni

Di lei il 28 luglio 1980 Gianni Brera scrisse:

Sara Simeoni è, per il momento, primatista mondiale dell’alto. Domani, sicuramente, qualche sua giovane rivale saprà superarla in libro d’oro ma la vittoria di Mosca ci strappa senza enfasi un titolo che si rifà pienamente a una stella cometa. La prepotente parabola del suo salto giustifica l’immagine. E se l’iperbole stona per qualcuno, limitiamoci a ricordare il suo dolce sorriso. Nell’atleta che vince può qualche volta sorprendere e disturbare la jattanza, in Sara Simeoni ha intenerito e commosso la femminile grazia del suo volto illuminato da un sorriso mitissimo, di schietta e viva gioia, persino modesto in così clamoroso trionfo. Ora se tu hai cuore sensibile, lettore, cerca di capire come al vecchio cronista si sia ingroppita la gola. Il guaio del mestiere è soprattutto questo. La gente può anche impazzire dietro all’esaltazione ammirata e il vecchio cronista non sa fare diverso, ma poi se il cuore gli si è ingroppito, che amari stenti per esprimere la sua commozione di patito!

Alcune curiosità su Sara Simeoni

Nell’arco della sua carriera, Sara Simeoni ha disputato 4 Olimpiadi, cogliendo un sesto posto (a 19 anni) e poi, nell’ordine: argento, oro, argento. Non c’è da stupirsi che il CONI abbia nominato lei e Alberto Tomba “Atleta del Centenario”, nel 2014.

  • Ha indossato la maglia azzurra per 72 volte.
  • Nella cerimonia d'apertura delle Olimpiadi di Los Angeles 1984 fu lei a portare il tricolore.
  • Alle Olimpiadi invernali di Torino 2006 è stata portatrice della bandiera olimpica nel corso della cerimonia di chiusura.
  • Alla fine degli anni ottanta è stata interprete di sigle di telefilm, cartoni animati e trasmissioni televisive pubblicate nell'album Bimbo Hit nel 1988 e nel 1990.

Dal 2017 Sara Simeoni è vicepresidente del comitato regionale Fidal Veneto.

Sara Simeoni

Frasi di Sara Simeoni

12 fotografie

Foto e immagini di Sara Simeoni

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Sara Simeoni nelle opere letterarie

18 biografie

Nati lo stesso giorno di Sara Simeoni

Ron

Ron

Cantautore italiano
α 13 agosto 1953
Nada

Nada

Cantante italiana
α 17 novembre 1953
Ahmad Shah Massoud

Ahmad Shah Massoud

Militare e leader politico afghano
α 1 settembre 1953
ω 9 settembre 2001
Andrea Purgatori

Andrea Purgatori

Giornalista, sceneggiatore, saggista e attore italiano
α 1 febbraio 1953
Anna Marchesini

Anna Marchesini

Attrice e comica italiana
α 18 novembre 1953
ω 30 luglio 2016
Antonio Tajani

Antonio Tajani

Politico italiano
α 4 agosto 1953
Barbara Palombelli

Barbara Palombelli

Giornalista e conduttrice tv italiana
α 19 ottobre 1953
Benazir Bhutto

Benazir Bhutto

Politica pakistana
α 21 giugno 1953
ω 27 dicembre 2007
Brunello Cucinelli

Brunello Cucinelli

Stilista e imprenditore italiano
α 3 settembre 1953
Daniele Franco

Daniele Franco

Economista italiano
α 7 giugno 1953
David Riondino

David Riondino

Comico italiano
α 10 giugno 1953
Diego Della Valle

Diego Della Valle

Imprenditore italiano
α 30 dicembre 1953
Eleonora Giorgi

Eleonora Giorgi

Attrice italiana
α 21 ottobre 1953
Ferruccio De Bortoli

Ferruccio De Bortoli

Giornalista italiano
α 20 maggio 1953
Francesco Salvi

Francesco Salvi

Personaggio tv, cabarettista e attore italiano
α 7 febbraio 1953
Gaetano Scirea

Gaetano Scirea

Calciatore italiano
α 25 maggio 1953
ω 3 settembre 1989
Gigi Marzullo

Gigi Marzullo

Giornalista e conduttore tv italiano
α 25 luglio 1953
Hulk Hogan

Hulk Hogan

Lottatore statunitense, wrestler e attore
α 11 agosto 1953
Ivan Cattaneo

Ivan Cattaneo

Cantautore e artista italiano
α 18 marzo 1953
John Malkovich

John Malkovich

Attore statunitense
α 9 dicembre 1953
José Maria Aznar

José Maria Aznar

Politico spagnolo
α 25 febbraio 1953
Kim Basinger

Kim Basinger

Attrice statunitense
α 8 dicembre 1953
Lello Arena

Lello Arena

Attore italiano
α 1 novembre 1953
Luciana Lamorgese

Luciana Lamorgese

Politica italiana
α 11 settembre 1953
Marco Abbondanza

Marco Abbondanza

Medico italiano
α 27 giugno 1953
Massimo Troisi

Massimo Troisi

Comico italiano
α 19 febbraio 1953
ω 4 giugno 1994
Mauro Moretti

Mauro Moretti

Manager italiano
α 29 ottobre 1953
Michael Madsen

Michael Madsen

Attore statunitense
α 25 settembre 1953
Nanni Moretti

Nanni Moretti

Regista italiano
α 19 agosto 1953
Nino Formicola

Nino Formicola

Attore e comico italiano, componente del duo Zuzzurro & Gaspare
α 12 giugno 1953
Pierce Brosnan

Pierce Brosnan

Attore irlandese
α 16 maggio 1953
Ranieri Guerra

Ranieri Guerra

Medico italiano
α 5 giugno 1953
Richard Stallman

Richard Stallman

Hacker statunitense, fondatore del progetto GNU
α 16 marzo 1953
Ségolène Royal

Ségolène Royal

Politica francese
α 22 settembre 1953
Sergio Castellitto

Sergio Castellitto

Attore e regista italiano
α 18 agosto 1953
Simona Izzo

Simona Izzo

Attrice, doppiatrice, regista, scrittrice e sceneggiatrice italiana
α 22 aprile 1953
Simonetta Matone

Simonetta Matone

Magistrato e politica italiana
α 16 giugno 1953
Tiziano Sclavi

Tiziano Sclavi

Fumettista e scrittore italiano, padre di Dylan Dog
α 3 aprile 1953
Tony Blair

Tony Blair

Politico britannico, ex primo ministro
α 6 maggio 1953