Biografie

Slash

Slash
Slash nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Slash Discografia Videogiochi

Biografia L'eccesso e gli esperimenti

Saul Hudson, in arte Slash, nasce il 23 luglio del 1965 a Londra, nel quartiere di Hampstead, dall'afro-americana Ola e dall'inglese Tony. Il padre è il direttore artistico di un'etichetta discografica, mentre la madre è una stilista. Dopo aver passato a Stoke-on-Trent gli anni dell'infanzia, Saul nel 1976 va a Los Angeles insieme con la madre, trasferita negli Stati Uniti per motivi di lavoro: tra i suoi clienti, infatti, ci sono anche numerosi personaggi del mondo della musica, compreso David Bowie. Il trasferimento a Los Angeles e il lavoro del papà, designer di copertine di dischi per cantanti come Neil Young, fanno entrare il piccolo Saul nell'ambiente del music business.

Dopo essersi appassionato alla Bmx, che gli permette tra l'altro di vincere diversi premi in denaro, Saul (che nel frattempo è già stato soprannominato Slash dal papà di un suo amico) riceve la sua prima chitarra a quindici anni. È amore a prima vista: il ragazzo suona praticamente tutto il giorno, e alla fine decide addirittura di abbandonare la scuola. Nel 1981, poi, Slash fonda la sua prima band, i Tidus Sloan, ma canta in diversi altri gruppi locali, come i London e i Black Sheep. Poco dopo conosce Steven Adler, che di lì a poco diventerà il suo migliore amico, e che con lui fonderà, nel 1983, una band chiamata Road Crew.

Tra audizioni tentate senza troppa fortuna (una per i Poison e una per i Guns'N'Roses, dai quali viene inizialmente scartato per il suo stile eccessivamente blues), Saul si unisce a Steven in un gruppo al quale, però, manca un bassista. Dopo aver messo qualche annuncio, ricevono la disponibilità di Duff McKagan, un ragazzo arrivato da poco da Seattle, che però poco tempo dopo entra a far parte dei Guns'N'Roses. E così, quando i Guns si ritrovano ad avere bisogno di un batterista e di un chitarrista, Duff suggerisce a Izzy Stradlin e ad Axl Rose di fare affidamento su Steven e Slash, che dunque nel 1986 entrano ufficialmente a far parte del gruppo.

I primi album pubblicati sono "Appetite for destruction", del 1987, e "G N' R Lies", dell'anno successivo. Sin dai primi tempi, Slash inizia a consumare eroina. Tuttavia, tale comportamento non viene apprezzato da Rose, che nel 1989 minaccia di abbandonare la band nel caso in cui non si fosse smesso di utilizzare la droga. I Guns, nel 1991, perdono Steven Adler, cacciato dal gruppo, che decide di fondare una nuova edizione dei Road Crew, arruolando come cantante il frontman dei Vain, Davy Vain. La band, tuttavia, durerà poco, anche per colpa dei problemi di droga di Adler.

I Guns 'N' Roses raggiungono l'apice della loro carriera con l'uscita del doppio album "Use Your Illusion, part I & II". Tra i numerosi brani di successo "Novemeber Rain" contiene gli assoli di chitarra più lunghi mai sentiti in una canzone presente nella Top Ten americana. Slash, durante lo "Use your illusion tour", sposa Renee Suran. Una volta finito il tour, viene registrato "The spaghetti incident?", cover album cui Saul vorrebbe far seguire un tour nei locali.

Abbandonato il progetto di ripartire in tour, i Guns'N'Roses prendono una pausa, e così Hudson può dedicarsi a Slash's Snakepit, il suo progetto da solista che si concretizza in una band composta da Gilby Clarke, chitarrista, Matt Sorum, batterista, Eric Dover, cantante, e Mike Inez, bassista. Il primo album viene pubblicato nel 1995, e si chiama "It's five o'clock somewhere". Al disco segue un tour, del quale però non fanno parte Clarke e Sorum, sostituiti rispettivamente da Brian Thicy e James Lorenzo. Nel 1996, poi, Slash forma una cover band, chiamata Slash's Blues Ball, durante un festival in Ungheria, con la quale tuttavia non realizza alcun album.

L'avventura con i Guns si chiude in maniera definitiva nel 1996, e così sul finire del millennio Slash dà vita nuovamente agli Snakepit. La formazione, però, viene totalmente rinnovata: Clarke e Sorum non ne fanno più parte, mentre la new entry è Rod Jackson, cantante blues e rock. Nel 2000, quindi, viene pubblicato il disco "Ain't life grand". Poco dopo, Slash decide di lasciare la Geffen Records, responsabile, a suo avviso, di non aver promosso in maniera corretta l'album. In ogni caso, per Hudson (che nel frattempo è diventato un chitarrista richiesto in tutto il mondo, e ha collaborato - tra gli altri - con Alice Cooper, Michael Jackson, Iggy Pop, Eric Clapton, P.Diddy e Carol King, nel panorama musicale rock ma non solo) si preannuncia una nuova avventura con i Velvet Revolver.

Il progetto dei Velvet Revolver inizialmente si presenta come un semplice gioco: tuttavia, quando più di metà dei Guns'N'Roses si ritrova a suonare in studio con Dave Kushner, si capisce che qualcosa di bello può uscire. La band, pertanto, ancora priva di nome, si mette in cerca di un frontman. La ricerca, però, si rivela più ardua del previsto. Vengono sottoposti ad audizione artisti come Kelly Shaefer e Travis Meek: dopodiché, la scelta conclusiva ricade su Scott Weiland, leader degli Stone Temple Pilots.

Il gruppo registra un inedito, "Set me free", destinato a diventare parte della colonna sonora di "The Hulk", e "Money", cover del brano dei Pink Floyd impiegata nella colonna sonora del film "The Italian Job". Dopo aver ufficializzato il nome di Velvet Revolver, la band esordisce ufficialmente a Los Angeles, all'El Rey Theater, il 19 giugno del 2003, in occasione di uno showcase nel quale si esibisce in "It's so easy", "Set me free", "Slither" e "Sex type thing", oltre che in una cover del celebre brano dei Nirvana "Negative Creep". Il 3 giugno del 2007, poi, Slash e i Velvet Revolver pubblicano "Libertad", il secondo album del gruppo, dal quale vengono estratti i singoli "She builds quick machines", "Get out the door" e "The last fight".

Sempre nello stesso anno, Saul Hudson viene scelto per diventare l'icona di "Guitar Hero III: Legends of rock", videogioco nel quale è presente come personaggio giocabile (nei panni di un boss). Poco dopo, pubblica insieme con il giornalista newyorchese Anthony Bozza (autore, per altro, dell'autobiografia di Tommy Lee, batterista dei Motley Crue), "Slash", autobiografia che riporta come messaggio in copertina la frase "It seems excessive… but that doesn't mean it didn't happen" (Sembra troppo… ma questo non significa che non sia accaduto). Nel libro, naturalmente, non mancano gli eccessi della vita di Slash, tra rock'n'roll, droga e avventure sessuali.

Nel 2008 Saul collabora con Vasco Rossi per l'album "Il mondo che vorrei", venendo impiegato come solista nel brano "Gioca con me"; quindi, suona la celebre canzone "Welcome to the Jungle" in occasione del Consumer Electronics Show andato in scena a Las Vegas, accompagnato da una guest-star d'eccezione: l'ex boss della Microsoft Bill Gates, fresco di ritiro.

In quel periodo, lavora al suo disco da solista "Slash", che verrà pubblicato il 13 aprile del 2010, nel quale suona con Chris Cornell, Ozzy Osbourne, Dave Grohl, Iggy Pop, Lemmy Kilmister dei Motorhead, Fergie dei Black Eyed Peas e Adam Levine dei Maroon 5. Le canzoni "We're all gonna die" e "Ghost" vengono inserite in un'altra versione del videogioco Guitar Hero, "Warriors of rock".

A giugno del 2011, Slash comincia a lavorare ad "Apocalyptic love", il nuovo album realizzato in collaborazione con Brent Fitz, Todd Kems e Myles Kennedy, che uscirà il 22 maggio del 2012 anticipato dal singolo "You're a lie".

Nel corso della sua carriera, Slash si è sperimentato anche come attore (in "Bruno", "Rock prophecies", "The chronicles of Holly-Weird" e "Anvil! The story of Anvil" dove ha interpretato se stesso, ma è stato anche guest star in "Scommessa con la morte", "Sid & Nancy" e "I racconti della cripta") e come regista, dirigendo il videoclip del brano "Dead horse".

Titolare di una stella sulla Hollywood Walk of fame, Slash possiede quasi novanta chitarre. Tra le più utilizzate nel suo curriculum musicale spiccano la Gibson Les Paul '59 AFD utilizzata per la maggior parte delle sue registrazioni, e la Gibson Les Paul Slash Custom, caratterizzata dalla presenza di un piezo. La Gibson, per altro, ha realizzato diversi modelli di chitarra firmati Slash, come la Slash Appetite Les Paul o la Slash Goldtops.

Tra i suoi riff più famosi, ci sono quelli contenuti nelle canzoni "Paradise City", "November rain", "You could be mine", "Welcome to the jungle" e "Sweet child o' mine". Secondo una classifica stilata dalla rivista musicale Rolling Stone, Slash è il 65esimo miglior chitarrista nella storia della musica mondiale.

Frasi di Slash

6 fotografie

Foto e immagini di Slash

Loading...

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Slash ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Slash nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Slash Discografia Videogiochi

12 biografie

Nati lo stesso giorno di Slash

Bjork

Bjork

Cantante islandese
α 21 novembre 1965
Alessandro Gassmann

Alessandro Gassmann

Attore italiano
α 24 febbraio 1965
Alfio Marchini

Alfio Marchini

Imprenditore e politico italiano
α 1 aprile 1965
Andrea Zorzi

Andrea Zorzi

Pallavolista italiano
α 29 luglio 1965
Ben Stiller

Ben Stiller

Attore e regista statunitense
α 30 novembre 1965
Carlo Cracco

Carlo Cracco

Chef italiano
α Anno 1965
Cem Ozdemir

Cem Ozdemir

Politico tedesco
α 21 dicembre 1965
Charlie Sheen

Charlie Sheen

Attore statunitense
α 3 settembre 1965
Corrado Guzzanti

Corrado Guzzanti

Comico e attore italiano
α 17 maggio 1965
Davide Van De Sfroos

Davide Van De Sfroos

Cantautore italiano
α 11 maggio 1965
Eddie Irvine

Eddie Irvine

Pilota F1 irlandese
α 10 novembre 1965
Elizabeth Hurley

Elizabeth Hurley

Attrice inglese
α 10 giugno 1965
Emma Marcegaglia

Emma Marcegaglia

Imprenditrice italiana
α 24 dicembre 1965
Enrico Papi

Enrico Papi

Conduttore TV italiano
α 3 giugno 1965
Flavio Insinna

Flavio Insinna

Attore e conduttore tv italiano
α 3 luglio 1965
Francesco Consiglio

Francesco Consiglio

Scrittore e drammaturgo italiano
α 11 aprile 1965
Gianfranco Iovino

Gianfranco Iovino

Giornalista e scrittore italiano
α 3 settembre 1965
Giuliano Palma

Giuliano Palma

Cantante italiano
α 2 dicembre 1965
J.K. Rowling

J.K. Rowling

Scrittrice inglese
α 31 luglio 1965
Khaled Hosseini

Khaled Hosseini

Scrittore e medico statunitense di origine afgana
α 4 marzo 1965
Leonardo Pieraccioni

Leonardo Pieraccioni

Attore, regista, sceneggiatore, scrittore e comico italiano
α 17 febbraio 1965
Lorella Cuccarini

Lorella Cuccarini

Ballerina, cantante e presentatrice tv italiana
α 10 agosto 1965
Maria Chiara Carrozza

Maria Chiara Carrozza

Scienziata e politica italiana
α 16 settembre 1965
Micky Ward

Micky Ward

Pugile statunitense
α 4 ottobre 1965
Nicholas Sparks

Nicholas Sparks

Scrittore statunitense
α 31 dicembre 1965
Rachida Dati

Rachida Dati

Politica francese
α 27 novembre 1965
Robert Downey Jr

Robert Downey Jr

Attore statunitense
α 4 aprile 1965
Shania Twain

Shania Twain

Cantante canadese
α 28 agosto 1965
Simona Ventura

Simona Ventura

Conduttrice TV italiana
α 1 aprile 1965
Tina Cipollari

Tina Cipollari

Personaggio tv italiano
α 14 novembre 1965
Valeria Golino

Valeria Golino

Attrice e regista italiana
α 22 ottobre 1965
Veronica Pivetti

Veronica Pivetti

Attrice, doppiatrice e conduttrice tv italiana
α 19 febbraio 1965
Vinicio Capossela

Vinicio Capossela

Cantautore italiano
α 14 dicembre 1965
Vladimir Luxuria

Vladimir Luxuria

Artista, politico italiano
α 24 giugno 1965