Biografie

Charlie Watts

Charlie Watts
Charlie Watts nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Charlie Watts Discografia

Biografia

Charlie Watts, il cui nome completo è Charles Robert Watts, nasce il 2 giugno del 1941 a Londra, figlio di Lilian e del camionista Charles. Cresciuto nella zona settentrionale della capitale inglese, vive nel quartiere di Kingsbury, e frequenta la Rylers Croft School; quando ha quindici anni, poi, con il resto della famiglia si trasferisce nel quartiere di Wembley, dove ha come vicino di casa Dave Green, che diventa ben presto il suo migliore amico e gli trasmette l'amore per il rhythm and blues.

In effetti, sin da giovanissimo Watts si avvicina al mondo della musica, appassionandosi in particolare a John Coltrane e Miles Davis. Con il passare del tempo, poi, dopo avere trasformato in un tamburo rullante un vecchio banjo, si avvicina anche alle percussioni. Durante l'adolescenza, in ogni caso, per Charles la musica resta solo uno dei tanti interessi: a diciassette anni inizia a frequentare una scuola d'arte con un indirizzo letterario, grazie alla quale ottiene un lavoro in una agenzia pubblicitaria. Nel frattempo, però, il panorama del blues rock di Londra emerge con sempre più forza, e a quel punto Charlie Watts capisce che è il momento di concentrarsi sulla musica.

Charlie Watts con i Rolling Stones

Nel 1963 si unisce in pianta stabile ai Rolling Stones come batterista, prendendo il posto di Tony Chapman. Il gruppo finisce sotto la casa discografica Decca Records, che gli propone un contratto molto allettante e gli suggerisce Andrew Loog Oldham come manager.

Gli Stones, nel giro di pochi anni, diventano la versione cattiva e sporca dei Beatles, come dimostrato dal claim pubblicitario "Would you let your daughter go with a Rolling Stone?". Nei primi anni di attività, il batterista e i suoi compagni si dedicano in particolar modo alla reinterpretazione di canzoni rhythm and blues, blues e rock and roll del repertorio americano.

Nel 1964, intanto, Charlie Watts sposa Shirnley Ann Sheperd, scultrice e pittrice. A partire dallo stesso anno, il gruppo comincia a incidere brani scritti da Mick Jagger e Keith Richards, come i singoli "The Last Time" e "(I Can't Get No) Satisfaction"; nel 1965, "Get Off of My Cloud" giunge al primo posto della Billboard Hot 100, rimanendovi per due settimane. Nel 1966 la band dà alla luce "Aftermath", primo disco formato unicamente da canzoni originali, con pezzi come "Under My Thumb", "Mother's Little Helper" e "Lady Jane".

In seguito a questo album, i Rolling Stones raggiungono probabilmente l'apice musicale con "Between the Buttons" e "Their Satanic Majesties Request", grazie ai brani "Let's Spend the Night Together", "2000 Light Years From Home" e "She's a Rainbow".

Il 24 maggio del 1968 (anno in cui Charlie Watts diventa padre di Seraphina, la sua unica figlia), viene pubblicato "Jumping Jack Flash / Child of the Moon", uno dei singoli più importanti del gruppo. A dispetto del successo in campo musicale, tuttavia, la vita per il giovane londinese e per i suoi amici non è così semplice, complici gli incessanti tour e le stancanti performance che li lasciano stremati fisicamente e psicologicamente.

La morte di Brian Jones e gli anni '70

Si innesca, quindi, un circolo vizioso fatto di esibizioni non all'altezza e di ricorso alla droga per migliorare le prestazioni. Dopo la separazione dal manager Oldham, i Rolling Stones devono fare i conti anche con la morte di Brian Jones, annegato in piscina in circostanze che non saranno mai completamente chiarite. Due giorni dopo la morte di Jones, per altro, il gruppo si esibisce davanti a 250mila persone in un concerto gratuito ad Hyde Park, a Londra, suscitando - come è inevitabile - numerose polemiche. Watts e compagni, in ogni caso, superato il lutto non smarriscono la via del successo: il singolo "Honky Tonk Women" è per quattro settimane al primo posto della Billboard Hot 100, e nel 1971 la prima posizione in classifica è appannaggio di "Brown Sugar".

Nel 1974 il gruppo affronta l'abbandono di Mick Taylor, entrato negli Stones alla fine degli anni Sessanta, che verrà sostituito da Ron Wood, già membro del Jeff Beck Group. Nel 1976 esce l'album "Black and Blue", cui seguono "Some Girls", del 1978, ed "Emotional Rescue", del 1980, che però non è in grado di ripetere il successo ottenuto dal lavoro precedente.

Gli anni '80 e successivi

L'inizio degli anni Ottanta è contraddistinto da alcune difficoltà personali per Charlie Watts, legate al consumo di eroina: gli Stones, intanto, pubblicano l'album "Tattoo You" nel 1981 (che contiene la famosa "Start Me Up" e anticipa un tour da cui proviene "Still Life [American Concert 1981]"), seguito nel 1983 da "Undercover", un disco sperimentale che, a sua volta, si rivela poco entusiasmante.

Segue un periodo di crisi profonda all'interno del gruppo, complici le difficoltà relazionali e le differenze di vedute sul piano musicale tra Mick Jagger e Keith Richards. Saranno altri due i dischi registrati nel decennio: "Dirty Work" (letteralmente, "lavoro sporco", a testimonianza delle difficoltà incontrate negli anni precedenti), nel 1986 (anno in cui Charlie Watts pubblica anche il disco da solista live "Live at Fulham Town Hall" con la Charlie Watts Orchestra) e "Steel Wheels", nel 1989.

Nel 1994, poi, il gruppo torna in sala di registrazione per "Voodoo Lounge", mentre nel 1997 è la volta di "Bridges to Babylon". Nel 2004 Watts pubblica il suo secondo album da solista live, "Watts at Scott's" con la formazione Charlie Watts and the Tentet. Nello stesso periofo si vede diagnosticato un cancro alla gola; riesce, comunque, a guarire e a vincere la battaglia contro il tumore.

Frasi di Charlie Watts

3 fotografie

Foto e immagini di Charlie Watts

Video Charlie Watts

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Charlie Watts ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Charlie Watts nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Charlie Watts Discografia

8 biografie

Nati lo stesso giorno di Charlie Watts

Little Tony

Little Tony

Cantante sammarinese
α 9 febbraio 1941
ω 27 maggio 2013
Alex Ferguson

Alex Ferguson

Allenatore scozzese di calcio
α 31 dicembre 1941
Ambrogio Fogar

Ambrogio Fogar

Esploratore italiano
α 13 agosto 1941
ω 24 agosto 2005
Angelo Scola

Angelo Scola

Cardinale e arcivescovo cattolico italiano
α 7 novembre 1941
Art Garfunkel

Art Garfunkel

Cantautore statunitense
α 5 novembre 1941
Bernardo Bertolucci

Bernardo Bertolucci

Regista italiano
α 16 marzo 1941
Bob Dylan

Bob Dylan

Cantautore statunitense
α 24 maggio 1941
Cesaria Evora

Cesaria Evora

Cantante capoverdiana
α 27 agosto 1941
ω 17 dicembre 2011
Cochi Ponzoni

Cochi Ponzoni

Attore e comico italiano
α 11 marzo 1941
Diana Bracco

Diana Bracco

Imprenditrice e manager italiana
α 3 luglio 1941
Faye Dunaway

Faye Dunaway

Attrice statunitense
α 14 gennaio 1941
Franco Nero

Franco Nero

Attore italiano
α 23 novembre 1941
Giampiero Mughini

Giampiero Mughini

Scrittore e giornalista italiano
α 16 aprile 1941
Hayao Miyazaki

Hayao Miyazaki

Disegnatore e regista giapponese
α 5 gennaio 1941
Joan Baez

Joan Baez

Cantante folk statunitense
α 9 gennaio 1941
Laura Antonelli

Laura Antonelli

Attrice italiana
α 28 novembre 1941
ω 22 giugno 2015
Mara Maionchi

Mara Maionchi

Discografica italiana
α 22 aprile 1941
Marcello Dell'Utri

Marcello Dell'Utri

Politico italiano
α 11 settembre 1941
Mariangela Melato

Mariangela Melato

Attrice italiana
α 19 settembre 1941
ω 11 gennaio 2013
Marina Ripa di Meana

Marina Ripa di Meana

Stilista, scrittrice e personaggio tv italiana
α 21 ottobre 1941
Otis Redding

Otis Redding

Cantante soul statunitense
α 9 settembre 1941
ω 10 dicembre 1967
Paul Simon

Paul Simon

Cantautore statunitense
α 13 ottobre 1941
Pierre Dukan

Pierre Dukan

Medico nutrizionista francese
α Anno 1941
Renato Curcio

Renato Curcio

Fondatore delle Brigate Rosse
α 23 settembre 1941
Riccardo Muti

Riccardo Muti

Direttore d'orchestra italiano
α 28 luglio 1941
Ritchie Valens

Ritchie Valens

Cantante statunitense
α 13 maggio 1941
ω 3 febbraio 1959
Roberto Calasso

Roberto Calasso

Scrittore ed editore italiano
α 30 maggio 1941
Rocky Roberts

Rocky Roberts

Cantante statunitense
α 23 agosto 1941
ω 14 gennaio 2005
Salvatore Accardo

Salvatore Accardo

Violinista italiano
α 26 settembre 1941
Salvatore Settis

Salvatore Settis

Archeologo e storico dell'arte italiano
α 11 giugno 1941
Sergio Mattarella

Sergio Mattarella

12° Presidente della Repubblica Italiana
α 23 luglio 1941
Slobodan Milosevic

Slobodan Milosevic

Politico serbo
α 20 agosto 1941
ω 11 marzo 2006
Stephen Jay Gould

Stephen Jay Gould

Paleontologo statunitense
α 10 settembre 1941
ω 20 maggio 2002
Tadao Ando

Tadao Ando

Architetto giapponese
α 13 settembre 1941
Umberto Bossi

Umberto Bossi

Politico italiano
α 19 settembre 1941