Biografie

Stan Lee

Stan Lee
Stan Lee nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Stan Lee Discografia

Biografia

Il suo nome forse non è celebre come quelli dei personaggi da lui inventati, sceneggiati e disegnati, ma Stan Lee è da considerare uno dei più importanti autori della storia dei fumetti.

Stan Lee, il cui vero nome è Stanley Martin Lieber, nasce il 28 dicembre del 1922 a New York, primo figlio di Celia e Jack, due immigrati ebrei con origini romene. Inizia a lavorare da ragazzo presso la Timely Comics in qualità di addetto alle copie per Martin Goodman. E' questo il suo approccio con l'azienda che successivamente diventerà la Marvel Comics. Nel 1941 firma, con il soprannome di Stan Lee, il suo primo lavoro, che viene pubblicato su un numero di "Capitan America" come riempitivo.

Nel giro di breve tempo, però, grazie alle sue qualità viene promosso, e da semplice scrittore di riempitivi si trasforma in uno sceneggiatore di fumetti a tutti gli effetti. Dopo avere preso parte alla Seconda Guerra Mondiale come membro dell'esercito americano, torna a lavorare ai fumetti. Intorno alla fine degli anni Cinquanta, tuttavia, inizia a non sentirsi più appagato dalla propria mansione, e valuta l'opportunità di lasciare il settore fumettistico.

Mentre la DC Comics sperimenta con la Justice League of America (formata dai personaggi quali Superman, Batman - di Bob Kane - , Wonder Woman, Aquaman, Flash, Lanterna Verde e altri) Goodman dà a Stan il compito di dare vita a un nuovo gruppo di super eroi. E' questo il momento in cui la vita e la carriera di Stan Lee cambiano volto.

I celebri personaggi di Stan Lee

Insieme con il disegnatore Jack Kirby dà alla luce i Fantastici Quattro, le cui vicende vengono pubblicate per la prima volta all'inizio degli anni Sessanta. L'idea ottiene sin dal primo momento un successo eccezionale, al punto che Lee negli anni successivi produce tantissimi nuovi titoli.

Nel 1962 è la volta di Hulk e di Thor, seguiti un anno più tardi da Iron Man e dagli X-Men. Nel frattempo, Stan Lee si dedica anche alla reinterpretazione e alla rielaborazione di diversi super eroi nati dalla mente di altri autori, come Capitan America e Namor.

A ognuno dei personaggi su cui lavora offre un'umanità sofferta, così che il super eroe non è più un protagonista invincibile e privo di problemi, ma ha tutti i difetti degli uomini comuni, dall'avidità alla vanità, dalla malinconia alla rabbia.

Se prima di Stan Lee per i supereroi era impossibile litigare, dal momento che si trattava di soggetti privi di difetti, il suo merito è quello di renderli più vicini alla gente. Con il passare degli anni Stan Lee diventa un punto di riferimento e una figura di prestigio per la Marvel, che approfitta della sua reputazione e della sua immagine pubblica per farlo partecipare, in tutti gli Stati Uniti, a convention dedicate ai fumetti.

Gli anni '80

Nel 1981 Lee si trasferisce in California per lavorare sui progetti cinematografici e televisivi della Marvel, anche se non lascia del tutto la carriera di scrittore, continuando a sceneggiare le strisce dell'Uomo Ragno (Spider-Man) destinate ai quotidiani.

Gli anni '90

Dopo avere preso parte in un cameo al film del 1989 "Processo all'incredibile Hulk", in cui veste i panni del presidente della giuria, all'inizio degli anni Novanta promuove la linea Marvel 2009 per cui scrive anche "Ravage 2009", una delle collane. Successivamente, in corrispondenza dell'esplosione del fenomeno delle dot-com, accetta di offrire la propria immagine e il proprio nome per la compagnia multimediale StanLee.net, che pure non gestisce in prima persona.

Questo esperimento, tuttavia, si rivela fallimentare, anche a causa di un'amministrazione non oculata.

Gli anni 2000

Nel 2000 Lee porta a termine il suo primo lavoro per la DC Comics, con il lancio di "Just Imagine…", una serie nella quale rivisita le storie di Flash, di Lanterna Verde, di Wonder Woman, di Batman, di Superman e di altri eroi del brand. Inoltre, per Spike Tv realizza "Stripperella", una serie osè supereroistica a cartoni animati.

Nel frattempo le sue apparizioni sul grande schermo si moltiplicano. Se in "X-Men" Lee era un semplice turista intento a comprare un hot dog in spiaggia e in "Spider-Man" era un astante del World Unity Festival, nella pellicola del 2003 "Daredevil" egli appare mentre legge un quotidiano attraversando la strada e rischiando di essere investito, ma riuscendo a salvarsi grazie all'intervento di Matt Murdock.

Nello stesso anno compare anche in "Hulk", nel ruolo di una guardia giurata affiancata dall'attore Lou Ferrigno, il protagonista del telefilm "L'incredibile Hulk".

Dopo avere iniziato a collaborare, nel 2004, con Hugh Hefner per dare vita a una serie con protagonisti super eroi e conigliette di "Playboy", annuncia il lancio dei Stan Lee's Sunday Comics, con un fumetto nuovo messo a disposizione ogni domenica agli abbonati di Komicwerks.com.

Tanti cameo nei film dei supereroi

Più tardi torna al cinema per altri curiosi cameo: nel 2004 in "Spider-Man 2" salva una ragazza mentre evita delle macerie. Nel 2005 veste i panni del gentile postino Willy Lumpkin ne "I Fantastici 4". Se nel 2006 si limita a innaffiare il giardino in "X-Men - Conflitto finale", l'anno successivo è un semplice passante in "Spider-Man 3", dove dà suggerimenti a Peter Parker, ma ha un ruolo ben più significativo ne "I Fantastici 4 e Silver Surfer", dove interpreta semplicemente sé stesso anche se, in quanto tale, non viene riconosciuto dall'addetto che si occupa di accogliere gli invitati del matrimonio tra la Donna Invisibile e Mister Fantastic.

Nel 2008 Stan Lee recita in "Iron Man", dove viene confuso dal protagonista Tony Stark (Robert Downey Jr.) con Hugh Hefner, in quanto indossa la sua stessa vestaglia. Ne "L'Incredibile Hulk" sorseggia la bevanda che contiene il DNA di Bruce Banner. Un paio di anni più tardi presta il volto a Larry King in "Iron Man 2".

Nel 2011 è anche in "Thor": il suo personaggio tenta di tirare fuori dalla roccia il Mjolnir legandolo al suo veicolo. Nonostante i novant'anni di età, Lee compare anche in "The Avengers" e in "The Amazing Spider-Man", nel 2012, prima di stare davanti alla macchina da presa in "Iron Man 3" e in "Thor: The Dark World" nel 2013 e in "Captain America: The Winter Soldier" e "The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro" nel 2014.

Stan è comparso anche nella serie tv "The Big Bang Theory" e in altre decine di serie TV, film e cartoni animati. Nel 2010 ha fatto anche il conduttore in una serie di History Channel: il tema della serie erano persone con abilità o caratteristiche particolari, tanto da farne "super humans" (supereroi) nella vita reale (come ad esempio, Dean Karnazes).

Frasi di Stan Lee

10 fotografie

Foto e immagini di Stan Lee

Video Stan Lee

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Stan Lee ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Stan Lee nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Stan Lee Discografia

8 biografie

Nati lo stesso giorno di Stan Lee

Beppe Fenoglio

Beppe Fenoglio

Scrittore e partigiano italiano
α 1 marzo 1922
ω 18 febbraio 1963
Charles M. Schulz

Charles M. Schulz

Fumettista statunitense, padre dei Peanuts, Snoopy e Charlie Brown
α 26 novembre 1922
ω 12 febbraio 2000
Christopher Lee

Christopher Lee

Attore inglese
α 27 maggio 1922
ω 7 giugno 2015
Ciccio Ingrassia

Ciccio Ingrassia

Attore italiano
α 5 ottobre 1922
ω 28 aprile 2003
Emil Zatopek

Emil Zatopek

Campione ceco di atletica
α 19 settembre 1922
ω 21 novembre 2000
Enrico Berlinguer

Enrico Berlinguer

Politico italiano, leader comunista
α 25 maggio 1922
ω 11 giugno 1984
Francesco Rosi

Francesco Rosi

Regista italiano
α 15 novembre 1922
ω 10 gennaio 2015
Giorgio Manganelli

Giorgio Manganelli

Scrittore e critico letterario italiano
α 15 novembre 1922
ω 28 maggio 1990
Jack Kerouac

Jack Kerouac

Scrittore statunitense
α 12 marzo 1922
ω 21 ottobre 1969
José Saramago

José Saramago

Scrittore portoghese, premio Nobel
α 16 novembre 1922
ω 18 giugno 2010
Kurt Vonnegut

Kurt Vonnegut

Scrittore di fantascienza statunitense
α 11 novembre 1922
ω 11 aprile 2007
Luigi Giussani

Luigi Giussani

Sacerdote e teologo italiano, fondatore del movimento di Comunione e Liberazione
α 15 ottobre 1922
ω 22 febbraio 2005
Margherita Hack

Margherita Hack

Scienziata e astrofisica italiana
α 12 giugno 1922
ω 29 giugno 2013
Maria Luisa Spaziani

Maria Luisa Spaziani

Poetessa italiana
α 7 dicembre 1922
ω 30 giugno 2014
Pier Paolo Pasolini

Pier Paolo Pasolini

Scrittore e regista italiano
α 5 marzo 1922
ω 2 novembre 1975
Pierre Cardin

Pierre Cardin

Stilista italo-francese
α 7 luglio 1922
Raimondo Vianello

Raimondo Vianello

Attore italiano
α 7 maggio 1922
ω 15 aprile 2010
Renata Tebaldi

Renata Tebaldi

Soprano italiana
α 1 febbraio 1922
ω 19 dicembre 2004
Salvatore Giuliano

Salvatore Giuliano

Noto bandito italiano
α 22 novembre 1922
ω 5 luglio 1950
Stanley Cohen

Stanley Cohen

Biochimico statunitense, premio Nobel
α 17 novembre 1922
Susanna Agnelli

Susanna Agnelli

Imprenditrice, politica e scrittrice italiana
α 24 aprile 1922
ω 15 maggio 2009
Ugo Tognazzi

Ugo Tognazzi

Attore e regista italiano
α 23 marzo 1922
ω 27 ottobre 1990
Vasili Mitrokhin

Vasili Mitrokhin

Militare russo
α 3 marzo 1922
ω 23 gennaio 2004
Vittorio Gassman

Vittorio Gassman

Attore italiano
α 1 settembre 1922
ω 28 giugno 2000
Yitzhak Rabin

Yitzhak Rabin

Statista israeliano
α 1 marzo 1922
ω 4 novembre 1995