Oggi: venerdì 25 aprile 2014 » S. Marco
Giorno per giorno i profili di miti e personaggi famosi che si sono meritati un posto nella storia

Baz Luhrmann

Visioni e interpretazioni

Commenta

Baz Luhrmann (vero nome Mark Anthony Luhrmann), nato il 17 settembre 1962 a Herons Creek (Australia) è considerato il nuovo genio visionario della regia cinematografica. Trascorsa gran parte della sua infanzia in campagna a Herons Creek, dove il padre gestiva una pompa di benzina, un allevamento di maiali e anche il cinema del paese, dopo la separazione dei genitori, Baz si trasferisce a Sidney con madre e fratelli.

Già adolescente si interessa alla recitazione e inizia a coltivare il sogno di una carriera da attore; quando però si iscrive al prestigioso National Institute of Dramatic Arts, comprende che non è quella la sua strada e comincia a dedicarsi alla messa in scena di una pièce teatrale di sua concezione, "Strictly Ballroom"; dopo un esordio come attore nel 1981 accanto a Judy Davis nel film "Winter of our dreams" di John Duigan, decide di dedicarsi al teatro: con la sua Six Year Old Company porta la sua opera in tour per l'Australia nel 1987 ottenendo vasti consensi come regista teatrale. "Strictly Ballroom", riveduto e corretto con l'aiuto di co-sceneggiatori, diverrà un film nel 1992 sbancando ai botteghini australiani.

Nel corso degli anni Ottanta e buona parte dei Novanta, produce e dirige spettacoli musicali e adattamenti di opere famose come "La Bohème" di Puccini, da lui ambienta negli anni Cinquanta.

Nel 1992 esordisce dietro la macchina da presa con la versione cinematografica di "Ball Room - Gara di ballo" (il suo lavoro teatrale) vincitore di diversi premi internazionali.

Il grande successo arriva con "Romeo + Giulietta", adattamento in chiave moderna della tragedia di Shakespeare, interpretato da un esplosivo Leonardo Di Caprio (nel momento dell'esplosione della sua carriera) e Claire Danes e candidato all'Oscar per la miglior scenografia.

Nel 1999 produce la canzone di grande successo "Everybody is free (To wear sunscreen)" e, soprattutto, nel 2001 dirige "Moulin Rouge" con Nicole Kidman e Ewan McGregor, presentato con successo al Festival di Cannes. Il film, ambientato nella Parigi bohemien, è caratterizzato ancora una volta da una forte componente visiva e visionaria, con delle scenografie surreali. La colonna sonora del film-musical inclue brani celebri come "All You Need Is Love" dei Beatles, "Roxanne" dei Police, "The Show Must Go On" dei Queen e "Your Song" di Elton John, reinterpretate e riproposte per legare l'intreccio e lo sviluppo della trama.

"Moulin Rouge" vince due Oscar ("migliori scenografie" e "migliori costumi") e 3 Golden Globe ("miglior film (musical/commedia)", "miglior colonna sonora" e "miglior attrice (musical/commedia)" a Nicole Kidman).

Nel 2008 arriva nelle sale (in Italia arriva all'inizio del 2009) "Australia", un'altra fatica di Baz Luhrmann: si tratta di un vero a proprio kolossal epico con protagonisti Nicole Kidman e Hugh Jackman.

Ultimo aggiornamento: 16/01/2009
Altre frasi di Baz Luhrmann Foto di Baz Luhrmann

Accadde oggi

25 aprile 1945
I partigiani liberano Genova, Milano e Torino dall'occupazione nazifascista ponendo fine all'occupazione tedesca in Italia: l'evento viene ricordato ogni anno come Festa della Liberazione.
Leggi l'articolo:
La Festa della Liberazione

Ha detto:

«Inevitabilmente tutti i grandi uomini conservano qualcosa di infantile.»
Sigmund_Freud
Testo di Stefano Moraschini