Jo Squillo

Jo Squillo
Jo Squillo nelle opere letterarie Film e DVD di Jo Squillo Discografia

Biografia

Jo Squillo è il nome d'arte con cui è conosciuta Giovanna Coletti. La sua carriera nel mondo dello spettacolo inizia come cantante e cantautrice, per proseguire come conduttrice televisiva, per trasmissioni soprattutto legate alla moda. Nata a Milano il 22 giugno 1962, ha una sorella gemella di nome Paola.

L'esordio musicale

Non è ancora maggiorenne quando comincia la sua avventura in campo musicale; l'ambito è quello del genere punk, in voga a cavallo tra la fine degli anni '70 e l'inizio degli '80. Proprio nel 1980 incide il suo primo 45 giri che contiene le canzoni "Sono cattiva" e "Orrore". In questo periodo è parte del gruppo femminile "Kandeggina Gang", formazione nata all'interno del centro sociale Santa Marta di Milano.

L'impegno di Jo Squillo in questo periodo assume caratteristiche di forte provocazione: in un concerto del marzo 1980 per lanciare un messaggio anti-maschilista il gruppo lancia dei Tampax macchiati di rosso sul pubblico di Piazza Duomo, a Milano. Pochi mesi dopo, a giugno, Jo Squillo è capolista del Partito Rock, che si presenta alle elezioni comunali.

Il primo disco

Nel 1981, maggiorenne, passa alla casa discografica indipendente 20th Secret, appena fondata. Con essa pubblica il suo primo disco solista "Girl senza paura". Il lavoro contiene sedici canzoni di genere punk rock. I contenuti sottolineano il suo talento ribelle e il suo spirito anarchico.

Il suo primo successo è "Skizzo skizzo". Altri brani da segnalare dell'album, che in questo periodo suscitano scalpore sono "Violentami" e "Orrore".

Jo Squillo negli anni '80

In questi anni sperimenta diverse correnti musicali, abbracciando il movimento new wave. Nel 1982 incide il 45 giri "Africa", dedicato a Nelson Mandela. Nello stesso anno collabora con il gruppo dei Kaos Rock, guidato dal suo compagno storico, Gianni Muciaccia.

Negli anni seguenti Jo Squillo pubblica il singolo "Avventurieri" (1983) e il disco "Bizarre" (1984). L'album contiene una delle sue canzoni più celebri "I Love Muchacha" (scritta in quattro lingue: italiano, francese, spagnolo e tedesco). Il titolo è solo apparentemente un richiamo all'amore saffico, in realtà un gioco di parole che riprende il nome del fidanzato.

Successivamente presenta un brano in latino e inglese "O fortuna", rilettura dei Carmina Burana. Nel 1988 dedica un album al tema dell'ecologia intitolato "Terra Magica", dedicato al suo maestro Demetrio Stratos.

Dopo aver partecipato nel 1989 a Sanremo Rock, nel 1990 calca per la quinta volta il palco del Festivalbar (con il brano dance "Whole Lotta Love").

Negli anni '90 iniziò quella che mi piace definire la mia seconda vita, che si sintetizza in un brano che divenne un vero inno: Siamo Donne.

Gli anni '90

Uno dei momenti più alti della carriera musicale di Jo Squillo si presenta nel 1991 quando ottiene un grande successo in coppia con Sabrina Salerno. Le due ragazze portano al Festival di Sanremo il brano "Siamo donne" - scritta da Jo squillo. L'anno seguente, nel 1992, già selezionata per partecipare ancora a Sanremo, viene esclusa all'ultimo momento perché il pezzo "Me gusta il movimento" non è un brano inedito.

Jo Squillo e Sabrina Salerno

Jo Squillo con Sabrina Salerno

Esce comunque l'album "Movimenti", un disco prevalentemente orientato verso sonorità pop e dance. Sempre nel 1992 recita nel film di Pier Francesco Pingitore "Gole ruggenti", nel quale canta la canzone "Timido".

La carriera di conduttrice televisiva

Jo Squillo debutta come conduttrice televisiva nel 1993 quando presenta diverse trasmissioni: "Il grande gioco dell'oca" su Rai 2, "Caccia al ladro" su Canale 5, "Sanremo Giovani 1993" su Rai 1 e il telegiornale della rete musicale Videomusic.

Torna al Festival di Sanremo 1993 con la canzone "Balla italiano"; dopo Sanremo esce l'album omonimo. Sempre in quest'anno lavora per lo storico giornale per ragazzi "L'Intrepido": rispondere alla posta dei lettori ed è protagonista di una striscia di fumetti intitolati "Le avventure di Jo Squillo".

Nel 1994 pubblica un altro album, "2p LA - xy=(NOI)", più semplicemente noto come Noi.

La seconda metà degli anni '90

Negli anni seguenti pubblica solo occasionali CD singoli e qualche raccolta, con una distribuzione molto limitata, concentrandosi prevalentemente sulla carriera televisiva. Nel 1995 conduce "Bit Trip" per la TV svizzera. Nel 1996 conduce per Rai 1 il programma di moda "Kermesse". Nel 1997 presenta "Una città per cantare" su Rete 4.

Nel 1999 presenta per Rete 4 il programma settimanale "TV Moda", dedicato al mondo delle moda, che segna una svolta nella carriera di Jo Squillo. Da questa esperienza, nasce infatti il canale satellitare tematico omonimo, Class TV Moda, trasmesso su Sky e da lei diretto.

Jo Squillo

Jo Squillo

Gli anni 2000

Dopo tre anni di assenza di pubblicazioni discografiche, nel 2000 pubblica il cd singolo "Donne al sole". Negli anni successivi incide nuove canzoni accompagnate da video musicali utilizzate come sigle di TV Moda, ma non pubblicate come singoli.

Nel 2005 è concorrente della seconda edizione del reality show La fattoria, condotta da Barbara d'Urso su Canale 5. Jo Squillo prende iniziative contrarie al regolamento della trasmissione, organizzando digiuni collettivi e meditazioni di gruppo, e occupando una delle zone proibite: viene così squalificata quasi subito.

Dopo dieci anni di messa in onda su Rete 4, a partire dalla stagione televisiva 2009-2010 TV Moda viene spostato su Italia 1 nella fascia mattutina.

Gli anni 2010

Dal 2010 al 2014 conduce in radio - su Rai Radio 1 - il programma "Doppio femminile", assieme a Maria Teresa Lamberti . Dal mese di settembre 2011 TV Moda va in onda sulle reti Mediaset in una formula rinnovata dal titolo ModaMania.

Nel febbraio 2012 pubblica il suo settimo album, intitolato "Siamo donne": i brani sono tutti riferiti all'universo femminile. Nell'autunno del 2014 è nel cast di "Domenica In", fra i cantanti del talent show interno al programma intitolato Ancora volare, in coppia con la cantate emergente Carolina Russi.

L'8 marzo del 2015, in occasione della giornata internazionale della donna, pubblica il video musicale di una nuova canzone contro la violenza sulle donne dal titolo "La gabbia dell'amore". L'anno seguente realizza Wall of Dolls, un documentario contro il femminicidio e la violenza sulle donne, presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma. Replica anche nel 2017 presentando durante il Festival del Cinema di Venezia un suo nuovo documentario contro la violenza sulle donne, intitolato Futuro è donna.

Dal mese di settembre 2018 entra a far parte del cast della settima edizione di Detto fatto, condotto da Bianca Guaccero su Rai 2; Jo Squillo interviene in qualità di esperta di moda. Interrompe questa attività all'inizio del 2019 per partecipare come concorrente alla 14ª edizione del reality show L'isola dei famosi, condotta su Canale 5 da Alessia Marcuzzi: tra gli altri concorrenti c'è anche la coetanea Grecia Colmenares.

Frasi di Jo Squillo

11 fotografie

Foto e immagini di Jo Squillo

Loading...

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Jo Squillo nelle opere letterarie Film e DVD di Jo Squillo Discografia

11 biografie

Nati lo stesso giorno di Jo Squillo

Scialpi

Scialpi

Cantante italiano
α 14 maggio 1962
Alain Robert

Alain Robert

Scalatore e arrampicatore urbano francese
α 7 agosto 1962
Alberto Angela

Alberto Angela

Paleontologo, divulgatore e conduttore TV italiano
α 8 aprile 1962
Alessandra Mussolini

Alessandra Mussolini

Politica italiana
α 30 dicembre 1962
Andrea Lucchetta

Andrea Lucchetta

Pallavolista italiano
α 25 novembre 1962
Anna Maria Barbera

Anna Maria Barbera

Attrice e comica italiana
α 15 gennaio 1962
Anthony Kiedis

Anthony Kiedis

Cantante statunitense, Red Hot Chili Peppers
α 1 novembre 1962
Axl Rose

Axl Rose

Cantante rock statunitense
α 6 febbraio 1962
Baz Luhrmann

Baz Luhrmann

Regista australiano
α 17 settembre 1962
Biagio Izzo

Biagio Izzo

Attore italiano
α 13 novembre 1962
Billy Beane

Billy Beane

Dirigente sportivo statunitense
α 29 marzo 1962
Bruno Barbieri

Bruno Barbieri

Chef italiano
α 12 gennaio 1962
Chuck Palahniuk

Chuck Palahniuk

Scrittore statunitense
α 21 febbraio 1962
Cristiano De André

Cristiano De André

Cantautore italiano
α 29 dicembre 1962
David Fincher

David Fincher

Regista statunitense
α 28 agosto 1962
David Foster Wallace

David Foster Wallace

Scrittore statunitense
α 21 febbraio 1962
ω 12 settembre 2008
Dean Karnazes

Dean Karnazes

Atleta statunitense, ultra-maratoneta
α 23 agosto 1962
Demi Moore

Demi Moore

Attrice statunitense
α 11 novembre 1962
Elena Sofia Ricci

Elena Sofia Ricci

Attrice italiana
α 29 marzo 1962
Ferran Adrià

Ferran Adrià

Chef spagnolo
α 14 maggio 1962
Grecia Colmenares

Grecia Colmenares

Attrice venezuelana
α 7 dicembre 1962
Jim Carrey

Jim Carrey

Attore canadese
α 17 gennaio 1962
Jodie Foster

Jodie Foster

Attrice e regista statunitense
α 19 novembre 1962
Jon Bon Jovi

Jon Bon Jovi

Cantante e musicista statunitense
α 2 marzo 1962
Jordan Belfort

Jordan Belfort

Noto truffatore statunitense
α 9 luglio 1962
Kirk Hammett

Kirk Hammett

Chitarrista statunitense, Metallica
α 18 novembre 1962
Licia Colò

Licia Colò

Conduttrice TV italiana
α 7 luglio 1962
Luca Carboni

Luca Carboni

Cantautore italiano
α 12 ottobre 1962
Manuel Valls

Manuel Valls

Politico francese di origine spagnola
α 13 agosto 1962
Marco Bussetti

Marco Bussetti

Politico italiano
α 28 maggio 1962
Margherita Buy

Margherita Buy

Attrice italiana
α 15 gennaio 1962
Maria Grazia Cutuli

Maria Grazia Cutuli

Giornalista italiana, assassinata in Afghanistan
α 26 ottobre 1962
ω 19 novembre 2001
Massimo Giletti

Massimo Giletti

Conduttore tv italiano
α 18 marzo 1962
Massimo Giannini

Massimo Giannini

Giornalista e conduttore tv italiano
α 6 febbraio 1962
Massimo Bottura

Massimo Bottura

Chef italiano
α 30 settembre 1962
Michel Petrucciani

Michel Petrucciani

Pianista jazz francese
α 28 dicembre 1962
ω 6 gennaio 1999
Nicolás Maduro

Nicolás Maduro

Politico venezuelano
α 23 novembre 1962
Paolo Belli

Paolo Belli

Cantante italiano
α 21 marzo 1962
Pasquale Petrolo

Pasquale Petrolo

Attore, comico, autore e conduttore tv italiano
α 27 agosto 1962
Piero Pelù

Piero Pelù

Cantante italiano
α 10 febbraio 1962
Ralph Fiennes

Ralph Fiennes

Attore e regista inglese
α 22 dicembre 1962
Riccardo Rossi

Riccardo Rossi

Attore e personaggio tv italiano
α 24 ottobre 1962
Scarlett Von Wollenmann

Scarlett Von Wollenmann

Cantante britannica
α 27 febbraio 1962
Stefano Gabbana

Stefano Gabbana

Stilista e imprenditore italiano, fondatore di Dolce e Gabbana
α 14 novembre 1962
Steve Carell

Steve Carell

Attore, comico e sceneggiatore cinematografico statunitense
α 16 agosto 1962
Tom Cruise

Tom Cruise

Attore statunitense
α 3 luglio 1962
Vincenzo Di Michele

Vincenzo Di Michele

Scrittore e giornalista italiano
α 23 settembre 1962
Vinny Paz

Vinny Paz

Ex pugile statunitense
α 16 dicembre 1962