Biografie

Clemente Mastella

Clemente Mastella
Clemente Mastella nelle opere letterarie

Biografia Centri mobili

Clemente Mastella nasce il 5 febbraio 1947 a San Giovanni di Ceppaloni, piccolo centro della provincia di Benevento, di cui sarà Sindaco dal 1986 al 1992 e dal 2003.

Si laurea in Lettere e Filosofia, poi diviene giornalista, iniziando la sua professione nella sede Rai di Napoli. L'impegno e la passione per la politica nonchè per il giornalismo caratterizzeranno la sua vita. Giovanissimo si iscrive alla Democrazia Cristiana divenendo dirigente nazionale dell'Azione Cattolica.

Nelle elezioni politiche del 1976 Clemente Mastella viene eletto deputato (circoscrizione di Benevento-Avellino-Salerno con oltre 64.000 voti di preferenza) a soli 29 anni; entra a far parte della Commissione Interni di Montecitorio. Viene poi rieletto deputato alle politiche del 1979.

Ricopre importanti incarichi nella DC (in particolare il ruolo di responsabile del dipartimento informazione ed editoria del partito), divenendo esponente della sua corrente di sinistra.

A partire dal 1982 decide di dedicarsi quasi esclusivamente all'attività di partito, diventandone capo ufficio stampa.

Nel VI e VII Governo Andreotti è Sottosegretario alla Difesa. Membro della Commissione Affari Costituzionali, della Presidenza del Consiglio e Interni nella VIII e IX Legislatura, Mastella passa durante la X Legislatura alla Commissione Cultura ed Istruzione.

Poi, nella XI Legislatura, entra a far parte della Commissione Difesa.

Fra gli incarichi di partito di questo periodo è di particolare rilievo la direzione politica di "Discussione", settimanale della Democrazia Cristiana.

Viene rieletto nuovamente deputato nel 1992 e dopo due anni, di fronte alla frattura della DC conseguente alla nascita del PPI, mette insieme alcune espressioni centriste fondando il CCD, Centro Cristiano Democratico, all'inizio del 1994. Nel 1994 è Ministro del Lavoro nel primo Governo Berlusconi distinguendosi per la particolare attenzione rivolta ai problemi sociali.

Nel 1996 viene eletto per la lista CCD-CDU; nel marzo del 1998 lascia il CCD per fondare il CDR. Nella XIII Legislatura ha fatto parte della Commissione Difesa ed è stato eletto Vicepresidente della Camera, incarico che ha mantenuto fino al novembre 1998 quando si è dimesso per impegnarsi a tempo pieno come Segretario Nazionale prima dell'UDR e poi dell'UDEUR.

Clemente Mastella negli anni 2000

Nel 1999 prima e nel 2004 poi, è stato eletto al Parlamento Europeo come capolista nella circoscrizione meridionale.

Alle elezioni politiche del 2001 Mastella viene confermato alla Camera dei Deputati e ne diventa Vicepresidente.

Alle elezioni del 9 aprile 2006 viene eletto al Senato della Repubblica e diventa Ministro della Giustizia durante il II governo Prodi.

Coniugato con Sandra Lonardo, la coppia ha tre figli, Pellegrino, Elio e Sasha, quest'ultima adottata a 8 anni, proveniente dalla Bielorussia.

Nell'ottobre 2007 viene iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Catanzaro per l'inchiesta "Why not?" condotta da Luigi De Magistris. Poche settimane prima, in qualità di Ministro della Giustizia, aveva chiesto il trasferimento cautelare dello stesso De Magistris. Per questo motivo al magistrato viene avocata l'inchiesta dalla procura. Per l'opinione pubblica c'è il sospetto che Mastella abbia richiesto il trasferimento appositamente per bloccare l'inchiesta nei suoi confronti. Solidali nei confronti del ministro sono però gli esponenti di tutto il mondo politico.

All'inizio del 2008 arriva un provvedimento di arresti domiciliari nei confronti della moglie Sandra Lonardo, presidente del Consiglio Regionale della Campania. Mastella presenta le sue dimissioni da ministro, sostenendo di essere vittima, insieme alla sua famiglia, di un attacco della Magistratura. A partire dalle sue dimissioni e dalla conseguente uscita dall'esecutivo, inizierà il declino del II governo Prodi che verrà in breve sciolto.

Gli anni 2010

Il 25 giugno 2010, nella sala dell'Assunta della Chiesa del Gesù a Roma, Clemente Mastella annuncia la fine della storia ultradecennale dell'UDEUR e la nascita di un nuovo soggetto politico denominato Popolari per il Sud.

Il 18 settembre 2010, in una manifestazione a Napoli, ufficializza l'intenzione a candidarsi a sindaco della città. All'inizio del 2011, il suo partito muta di nuovo nome, diventando UDEUR-Popolari per il Sud. Alle elezioni comunali di Napoli del maggio seguente l'UDEUR ottiene il 2,48%. Mastella, candidato a sindaco con l'appoggio anche di una lista civica, ottiene il 2,17%: non viene eletto nemmeno in Consiglio Comunale.

Il partito cambia ancora nome in: Popolari UDEUR. Alle elezioni politiche italiane del 2013 rimane fuori dalla campagna elettorale.

In Europa con Forza Italia

Con lo scioglimento del Popolo della Libertà e la rinascita di Forza Italia, l'UDEUR decide di aderire alla ricostituita formazione. Nel 2014 Clemente Mastella viene nominato nel Comitato di Presidenza di Forza Italia e viene ricandidato da indipendente per le Elezioni europee nella Circoscrizione Sud non venendo però rieletto.

Mastella sindaco di Benevento

Abbandonato il progetto forzista, il 17 gennaio 2015 a Benevento fonda un nuovo partito (il quinto in 20 anni!) che si chiama Popolari per il Sud (ex UDEUR) in vista delle elezioni regionali di maggio in Campania. Le elezioni vengono vinte dall'avversario, l'esponente del PD Vincenzo De Luca; la moglie di Mastella (Forza Italia) con 10.000 voti non viene rieletta al consiglio regionale.

L'anno seguente (2016) Mastella si candida sindaco a Benevento sostenuto da Forza Italia, UdC e due liste civiche. Vince al ballottaggio e il 19 giugno diventa sindaco con il 62,88% dei voti.

Frasi di Clemente Mastella

4 fotografie

Foto e immagini di Clemente Mastella

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Clemente Mastella ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Clemente Mastella nelle opere letterarie

11 biografie

Nati lo stesso giorno di Clemente Mastella

Orlan

Orlan

Artista francese
α 30 maggio 1947
Alessandro Haber

Alessandro Haber

Attore italiano
α 19 gennaio 1947
Alfredo Castelli

Alfredo Castelli

Fumettista italiano
α 26 giugno 1947
Antonio Bassolino

Antonio Bassolino

Politico italiano
α 20 marzo 1947
Arnold Schwarzenegger

Arnold Schwarzenegger

Attore e politico statunitense
α 30 luglio 1947
Augusto Daolio

Augusto Daolio

Cantante italiano e leader storico dei Nomadi
α 18 febbraio 1947
ω 7 ottobre 1992
Bice Biagi

Bice Biagi

Giornalista italiana
α 5 maggio 1947
Brian May

Brian May

Musicista inglese, Queen
α 19 luglio 1947
Brian Johnson

Brian Johnson

Cantante inglese, AC/DC
α 5 ottobre 1947
Camilla Parker Bowles

Camilla Parker Bowles

Reale inglese
α 17 luglio 1947
Carlos Santana

Carlos Santana

Chitarrista messicano
α 20 luglio 1947
Cat Stevens

Cat Stevens

Cantante folk inglese
α 21 luglio 1947
David Bowie

David Bowie

Cantante inglese
α 8 gennaio 1947
ω 10 gennaio 2016
David Letterman

David Letterman

Presentatore tv statunitense
α 12 aprile 1947
Dilma Rousseff

Dilma Rousseff

Presidente del Brasile
α 14 dicembre 1947
Elton John

Elton John

Cantante e musicista inglese
α 25 marzo 1947
Farrah Fawcett

Farrah Fawcett

Attrice statunitense
α 2 febbraio 1947
ω 25 giugno 2009
Franco Mussida

Franco Mussida

Chitarrista e compositore italiano, PFM
α 21 marzo 1947
Giancarlo Magalli

Giancarlo Magalli

Autore e conduttore tv italiano
α 5 luglio 1947
Gigliola Cinquetti

Gigliola Cinquetti

Cantante italiana
α 20 dicembre 1947
Giulio Tremonti

Giulio Tremonti

Politico e giurista italiano
α 18 agosto 1947
Glenn Close

Glenn Close

Attrice statunitense
α 19 marzo 1947
Hillary Clinton

Hillary Clinton

Politica statunitense
α 26 ottobre 1947
Iggy Pop

Iggy Pop

Cantante rock statunitense
α 21 aprile 1947
Ignazio La Russa

Ignazio La Russa

Politico italiano
α 18 luglio 1947
James Woods

James Woods

Attore statunitense
α 18 aprile 1947
James Hunt

James Hunt

Pilota inglese di F1
α 29 agosto 1947
ω 15 giugno 1993
Johan Cruijff

Johan Cruijff

Ex calciatore olandese
α 25 aprile 1947
ω 24 marzo 2016
L' Ufologia

L' Ufologia

Disciplina
α 24 giugno 1947
Leoluca Orlando

Leoluca Orlando

Politico italiano
α 1 agosto 1947
Luca di Montezemolo

Luca di Montezemolo

Imprenditore e industriale italiano
α 31 agosto 1947
Mario Draghi

Mario Draghi

Economista italiano
α 3 settembre 1947
Mario Borghezio

Mario Borghezio

Politico italiano
α 3 dicembre 1947
Mia Martini

Mia Martini

Cantante italiana
α 20 settembre 1947
ω 12 maggio 1995
Mitt Romney

Mitt Romney

Politico statunitense
α 12 marzo 1947
O. J. Simpson

O. J. Simpson

Ex giocatore di football americano e attore statunitense
α 9 luglio 1947
Paolo Romani

Paolo Romani

Politico italiano
α 18 settembre 1947
Paul Auster

Paul Auster

Scrittore statunitense
α 3 febbraio 1947
Paulo Coelho

Paulo Coelho

Scrittore brasiliano
α 24 agosto 1947
Riccardo Fogli

Riccardo Fogli

Cantante italiano
α 21 ottobre 1947
Roberto Formigoni

Roberto Formigoni

Politico italiano
α 30 marzo 1947
Ronnie Wood

Ronnie Wood

Musicista inglese, Rolling Stones
α 1 giugno 1947
Salman Rushdie

Salman Rushdie

Scrittore indiano
α 19 giugno 1947
Sam Neill

Sam Neill

Attore neozelandese
α 14 settembre 1947
Sandro Petraglia

Sandro Petraglia

Sceneggiatore e regista italiano
α 19 aprile 1947
Stefano Benni

Stefano Benni

Scrittore italiano
α 12 agosto 1947
Stephen King

Stephen King

Scrittore statunitense
α 21 settembre 1947
Tom Clancy

Tom Clancy

Scrittore statunitense
α 12 aprile 1947
ω 2 ottobre 2013
Walter Tobagi

Walter Tobagi

Giornalista italiano
α 18 marzo 1947
ω 28 maggio 1980
Zdenek Zeman

Zdenek Zeman

Allenatore ceco
α 12 maggio 1947