Biografie

George Foreman

George Foreman
Libri in lingua inglese Discografia

Biografia Battuti come hamburger

George Foreman, indimenticabile ed indimenticato pugile, diventato campione olimpico a soli diciannove anni, è nato il 10 gennaio 1949 a Marshall, nel Texas (USA). Grandissimo atleta, è considerato da gran parte della critica specializzata come il miglior pugile di tutti i tempi dopo l'inimitabile Cassius Clay.

Come ogni buon pugile americano che si rispetti le sue origini sono segnate dalla fatica e dalla durezza dei bassifondi. Gli esordi, più che sul canonico ring, lo vedono protagonista per le strade della capitale texana, Houston, in cui si combattevano epici quanto irregolari match, raramente disertati dall'indomito George. Come si suol dire, sulla strada si fa le ossa. E che ossa. Solo qualche anno dopo, è il 1968, sbalordendo il mondo vince la medaglia d'oro ai giochi olimpici di Città del Messico, grazie ad una miscela esplosiva di classe insuperabile e straordinaria potenza.

A proposito di questa vittoria, un aneddoto curioso vede per protagonista un italiano, il ventitreenne Giorgio Bambini che, dovendo incontrare il soggiogante Foreman nelle semifinali, dopo un solo pugno si sdraiò sul tappeto del ring, sordo alle indignate esortazioni degli allenatori che gli urlavano di rimettersi immediatamente in piedi. Passa alla storia quel "Fossi matto, quello mi ammazza" mormorato dal Bambini letteralmente atterrito dall'avversario.

Ci vuol poco dunque a capire per quale motivo ben presto George Foreman si guadagna l'appellativo di "Assassino", non tanto per la sua cattiveria (che anzi caratterialmente non sussiste affatto), quanto per la proverbiale e micidiale potenza dei suoi colpi, che lo trasformavano in una vera e propria macchina da ring. Dopo lo straordinario successo olimpico, nel 1969 diventa professionista.

Quattro anni dopo diventa campione del mondo atterrando al secondo round Joe Frazier, il campione delle passate Olimpiadi, disputate a Tokio nel 1964.

Ma la sfortuna di Foreman (se così la possiamo definire) è quella di esser stato contemporaneo di Cassius Clay, alias Muhammad Ali, il grande campione responsabile della prima sconfitta del gigante buono cresciuto sulla strada.

Corre l'autunno del 1974 quando i due si incontrano a Kinshasa per uno storico match (tornato in voga grazie al film-documentario "When we were kings", "Quando eravamo re"), incontro che vede Foreman subire quello che qualcuno ha definito "il più bel gesto atletico del secolo", ossia l'abbattimento da parte di Cassius Clay del mito Foreman, il quale subirà un drammatico KO all'ottava ripresa.

Paradossalmente però questa sconfitta lo ha consacrato alla storia, incatenandolo indissolubilmente alla vita del suo rivale. I sostenitori affermano che George Foreman era oramai sul viale del tramonto quando ha affrontato quell'incontro, dichiarandosi certi che lo avrebbe vinto sicuramente, se solo lo avesse combattuto uno o due anni prima.

L'anno successivo (1977) Foreman annuncia al mondo il suo definitivo ritiro dalla scena agonistica.

Dieci anni più tardi arriva il clamoroso annuncio del suo rientro nel mondo del pugilato, ormai calvo, ingrassato e apparentemente assai arrugginito. I vecchi fan, sgomenti, si preoccupano dei possibili malsani effetti di questa rentrèe, mentre i detrattori parlano di maldestra mossa pubblicitaria.

Effettuati alcuni incontri preliminari, però, Foreman dimostra di non scherzare affatto e anzi di essere ben deciso a spendere le ultime possibilità atletiche al massimo grado. Ne sanno qualcosa i suoi avversari, Dwight Muhammad, Qawi Simile, Bert Fabbrica, Gerry Cooney ed Adilson Rodrigues, tant'è che contro il pronostico di tutti il 5 novembre 1994 a Las Vegas riesce a riprendersi il titolo mondiale dei pesi massimi ai danni di Michael Moorer per il WBO.

A 45 anni e 9 mesi di età, George Foreman diventa dunque il campione del mondo più anziano della storia del pugilato: questa impresa, di fatto è da considerarsi al pari di quella di Muhammad Ali quando lo sconfisse nel mitico incontro.

Oggi come oggi Foreman, divenuto un personaggio assai noto nel suo paese, si è circondato di una bella famiglia, è diventato un predicatore evangelico e pubblica libri di ricette in cui dispensa consigli sulla cucina e su come preparare inimitabili hamburger.

Frasi di George Foreman

3 fotografie

Foto e immagini di George Foreman

Commenti

Dopo aver letto la biografia di George Foreman ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Libri in lingua inglese Discografia

5 biografie

Nati lo stesso giorno di George Foreman

Andy Kaufman

Andy Kaufman

Comico e attore statunitense
α 17 gennaio 1949
ω 16 maggio 1984
Anna Wintour

Anna Wintour

Giornalista di moda inglese
α 3 novembre 1949
Antonello Venditti

Antonello Venditti

Cantautore italiano
α 8 marzo 1949
Benjamin Netanyahu

Benjamin Netanyahu

Leader politico israeliano
α 21 ottobre 1949
Bruce Springsteen

Bruce Springsteen

Cantautore statunitense
α 23 settembre 1949
Dominique Strauss-Kahn

Dominique Strauss-Kahn

Politico francese
α 25 aprile 1949
Edoardo Bennato

Edoardo Bennato

Cantautore italiano
α 23 luglio 1949
Edoardo Raspelli

Edoardo Raspelli

Giornalista e conduttore tv italiano
α 19 giugno 1949
Franca Leosini

Franca Leosini

Giornalista italiana
α Anno 1949
Gene Simmons

Gene Simmons

Musicista israeliano naturalizzato statunitense, bassista dei Kiss
α 25 agosto 1949
Giucas Casella

Giucas Casella

Illusionista e personaggio tv italiano
α 15 novembre 1949
Giuliano Pisapia

Giuliano Pisapia

Politico e avvocato italiano
α 20 maggio 1949
Gloria Gaynor

Gloria Gaynor

Cantante statunitense
α 7 settembre 1949
Haruki Murakami

Haruki Murakami

Scrittore e saggista giapponese
α 12 gennaio 1949
Ignazio Visco

Ignazio Visco

Economista italiano
α 21 novembre 1949
Ilda Boccassini

Ilda Boccassini

Magistrato italiano
α 7 dicembre 1949
Jeff Bridges

Jeff Bridges

Attore statunitense
α 4 dicembre 1949
Jessica Lange

Jessica Lange

Attrice statunitense
α 20 aprile 1949
John Belushi

John Belushi

Attore e cantante statunitense
α 24 gennaio 1949
ω 5 marzo 1982
Ken Follett

Ken Follett

Scrittore gallese
α 5 giugno 1949
La NATO

La NATO

North Atlantic Treaty Organization
α 4 aprile 1949
Letizia Moratti

Letizia Moratti

Politica e manager italiana
α 26 novembre 1949
Linda Lovelace

Linda Lovelace

Attrice statunitense, ex pornostar
α 10 gennaio 1949
ω 22 aprile 2002
Lionel Richie

Lionel Richie

Cantante statunitense
α 20 giugno 1949
Luis Sepulveda

Luis Sepulveda

Scrittore cileno
α 4 ottobre 1949
Mark Knopfler

Mark Knopfler

Chitarrista scozzese, Dire Straits
α 12 agosto 1949
Massimo D'Alema

Massimo D'Alema

Politico italiano
α 20 aprile 1949
Meryl Streep

Meryl Streep

Attrice statunitense
α 22 giugno 1949
Niki Lauda

Niki Lauda

Imprenditore ed ex pilota F1 austriaco
α 22 febbraio 1949
Odilo Pedro Scherer

Odilo Pedro Scherer

Cardinale e arcivescovo cattolico brasiliano
α 21 settembre 1949
Ottavia Piccolo

Ottavia Piccolo

Attrice italiana
α 9 ottobre 1949
Pablo Escobar

Pablo Escobar

Criminale colombiano
α 1 dicembre 1949
ω 2 dicembre 1993
Paolo Mieli

Paolo Mieli

Giornalista italiano
α 25 febbraio 1949
Philippe Starck

Philippe Starck

Designer francese
α 18 gennaio 1949
Philippe Daverio

Philippe Daverio

Critico d'arte, giornalista, conduttore tv e docente francese
α 17 ottobre 1949
Philippe Petit

Philippe Petit

Artista francese, celebre funambolo, mimo e giocoliere
α 13 agosto 1949
Piero Fassino

Piero Fassino

Politico italiano
α 7 ottobre 1949
Richard Gere

Richard Gere

Attore statunitense
α 31 agosto 1949
Sigourney Weaver

Sigourney Weaver

Attrice statunitense
α 8 ottobre 1949
Tom Waits

Tom Waits

Cantautore statunitense
α 7 dicembre 1949
Tom Berenger

Tom Berenger

Attore statunitense
α 31 maggio 1949