Biografie

Giorgio Forattini

Giorgio Forattini
Giorgio Forattini nelle opere letterarie

Biografia L'Italia a fumetti

Celebre vignettista, Giorgio Forattini può a buon diritto essere definito il re della satira politica italiana. Ormai sulla cresta dell'onda da decenni, spesso le sue vignette sono state considerate, in primo luogo dai direttori dei quotidiani che hanno riservato loro un ruolo di primo piano, più incisive di tanti articoli di fondo.

Nato a Roma nel 1931, è protagonista di un percorso professionale del tutto insolito. Dopo aver conseguito al Licenza liceale classica, si iscrive dapprima ad architettura ma abbandona gli studi nel '53 per privilegiare il lavoro. Inizialmente svolge il lavoro di operaio in una raffineria del nord Italia, poi diventa rappresentante di commercio di prodotti petroliferi a Napoli.Nel 1959 torna a Roma da dove cura la rappresentanza di una casa discografica di cui diverrà direttore commerciale a Milano.

Ma lasciamo la parola allo stesso vignettista, che così riassume la sua curiosissima e sorprendente carriera in un'intervista rilasciata al sito strdanove.net: "Da ragazzo sapevo già disegnare, a scuola facevo le caricature dei miei professori. Ero un figlio ribelle di famiglia borghese con origini emiliane, una famiglia molto conservatrice, tradizionale. Mi piaceva fare un po' il ribelle della famiglia, mi sono sposato molto giovane, ho lasciato l'università e sono andato a fare il rappresentante di commercio per molti anni. Arrivato ai quarant'anni, stanco di girare l'Italia per il mio lavoro, ho scoperto il mestiere di vignettista entrando dalla "porta" della pubblicità. Poi ho fatto un concorso per un giornale di Roma che si chiamava "Paese sera", dove appunto cercavano fumettisti, sul finire degli anni settanta è arrivato anche "Panorama" e, infine, "Repubblica"

Continua Forattini: " Io ho iniziato a disegnare da bambino, ma dai venti ai quarant'anni della mia vita non ho più preso in mano la matita. Mi sono riavvicinato dopo tanti anni al disegno perché ero stanco del mio lavoro e avevo bisogno di qualcosa di più comodo, così, attraverso il giornale "Paese sera", dove facevo vignette illustrative di fatti di cronaca sport, e poi "Panorama", ho iniziato a disegnare le mie prime vignette politiche settimanali".

Dopo questo incredibile inizio, in cui fra l'altro cura l'immagine e il lancio della campagna pubblicitaria della Fiat Uno e, per quattro anni, quella di prodotto dell'Alitalia, alla fine del 1984 torna a "La Repubblica", che pubblica quotidianamente la sua vignetta in prima pagina. Sempre dal 1984 comincia a collaborare anche con "L'Espresso" fino al 1991, anno in cui torna a "Panorama".

Gli ultimi anni sono assai travagliati per Forattini, non solo per i continui cambiamenti di testata (nel '99 lascia "Repubblica" per approdare nuovamente a "La Stampa"), ma anche per le numerose querele che riceve, delle quali una in particolare, clamorosa, è ormai entra nella storia del costume: quella dell'allora presidente del Consiglio Massimo D'Alema, uomo di sinistra quant'altri mai, offeso per una vignetta relativa all'affare Mitrokhin (la vignetta lo ritrae intento a cancellare con il bianchetto alcuni nomi da una lista di spie del Kgb, fornita appunto da Mitrokhin). La richiesta di danni? Tre miliardi di vecchie lire.

Nel Maggio del 2000 il vignettista vince la XVI edizione del Premio Hemingway per la sezione giornalismo.Il suo primo libro "Referendum Reverendum" è stato pubblicato da Feltrinelli nel 1974 e da allora sono stati pubblicati a decine, tutti editi da Mondadori e tutti volati subitaneamente in testa alle classifiche, vendendo milioni di copie.

Giorgio Forattini, com'è noto, disegna prevalentemente in bianco e nero con l?eccezione della pagina settimanale di "Panorama". Il "corpus" delle opere di Forattini, in definitiva, rappresenta un modo, pur nella sua brevità e all'insegna dello sberleffo, di ripercorrere la storia degli ultimi anni della politica italiana. Il suo genio satirico ha graffiato a tutto campo, non risparmiando nessuno: dall'"intoccabile" sinistra italiana (è uno dei pochissimi in Italia ad aver fatto satira su uomini di sinistra), alla Chiesa, fino ai numerosi potenti via via succedutisi sulle poltrone che contano.

Frasi di Giorgio Forattini

3 fotografie

Foto e immagini di Giorgio Forattini

Video Giorgio Forattini

Commenti

Dopo aver letto la biografia di Giorgio Forattini ti invitiamo a lasciare un commento, qui: sarà utile ai visitatori, alla redazione e a un confronto tra opinioni diverse. L'opinione può essere soggettiva ma può in ogni caso fornire spunti preziosi.

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

Giorgio Forattini nelle opere letterarie

14 biografie

Nati lo stesso giorno di Giorgio Forattini

Joao Gilberto

Joao Gilberto

Cantante e chitarrista brasiliano
α 10 giugno 1931
Alda Merini

Alda Merini

Poetessa italiana
α 21 marzo 1931
ω 1 novembre 2009
Anita Ekberg

Anita Ekberg

Attrice svedese
α 29 settembre 1931
ω 11 gennaio 2015
Anne Bancroft

Anne Bancroft

Attrice statunitense
α 17 settembre 1931
ω 6 giugno 2005
Boris Eltsin

Boris Eltsin

1° presidente della Federazione russa
α 1 febbraio 1931
ω 23 aprile 2007
Desmond Tutu

Desmond Tutu

Arcivescovo anglicano sudafricano, premio Nobel
α 7 ottobre 1931
Emilio Fede

Emilio Fede

Giornalista italiano
α 24 giugno 1931
Enzo Maiorca

Enzo Maiorca

Atleta italiano, apnea
α 21 giugno 1931
ω 13 novembre 2016
Ermanno Olmi

Ermanno Olmi

Regista italiano
α 24 luglio 1931
Ettore Scola

Ettore Scola

Regista italiano
α 10 maggio 1931
ω 20 gennaio 2016
Guy Debord

Guy Debord

Filosofo francese
α 28 dicembre 1931
ω 30 novembre 1994
James Dean

James Dean

Attore statunitense
α 8 febbraio 1931
ω 30 settembre 1955
James Earl Jones

James Earl Jones

Attore e doppiatore statunitense
α 17 gennaio 1931
Jim Jones

Jim Jones

Predicatore statunitense
α 13 maggio 1931
ω 18 novembre 1978
John Le Carré

John Le Carré

Scrittore inglese
α 19 ottobre 1931
Lamberto Dini

Lamberto Dini

Politico ed economista italiano
α 1 marzo 1931
Leonard Nimoy

Leonard Nimoy

Attore statunitense
α 26 marzo 1931
ω 27 febbraio 2015
Marta Marzotto

Marta Marzotto

Stilista italiana
α 24 febbraio 1931
ω 29 luglio 2016
Mikhail Gorbaciov

Mikhail Gorbaciov

Statista russo
α 2 marzo 1931
Moira Orfei

Moira Orfei

Artista circense italiana
α 21 dicembre 1931
ω 15 novembre 2015
Monica Vitti

Monica Vitti

Attrice italiana
α 3 novembre 1931
Osho Rajneesh

Osho Rajneesh

Mistico e maestro spirituale indiano
α 11 dicembre 1931
ω 19 gennaio 1990
Paolo Taviani

Paolo Taviani

Regista italiano
α 8 novembre 1931
Robert Duvall

Robert Duvall

Attore statunitense
α 5 gennaio 1931
Rupert Murdoch

Rupert Murdoch

Imprenditore australiano
α 11 marzo 1931
Sandra Mondaini

Sandra Mondaini

Attrice italiana
α 1 settembre 1931
ω 21 settembre 2010
Tom Wolfe

Tom Wolfe

Saggista, giornalista, scrittore e critico d'arte statunitense
α 2 marzo 1931
Vujadin Boskov

Vujadin Boskov

Ex calciatore e allenatore serbo
α 16 maggio 1931
ω 27 aprile 2014
William Shatner

William Shatner

Attore canadese
α 22 marzo 1931
Wilma De Angelis

Wilma De Angelis

Cantante, conduttrice tv e attrice italiana
α 8 aprile 1931