Layla Pavone

Layla Pavone

Layla Pavone

Biografia

Layla Pavone nasce a Milano il 28 aprile 1963. Nel 2021 è la candidata per il Movimento 5 Stelle alla carica di sindaco di Milano. La sua professione è quella di manager digitale, ambito in cui ha grande successo. Dalle simpatie politiche per i radicali (in particolare per Emma Bonino) e per Matteo Renzi, al ruolo come consigliere indipendente nell'amministrazione del Fatto Quotidiano: Layla Pavone mostra da sempre una passione politica forte, che si lega alle proprie attività come imprenditrice e pioniera digitale. Vediamo quali sono i momenti salienti della sua carriera, senza dimenticare qualche curiosità sul suo conto.

Layla Pavone

Layla Pavone

Studi e inizi di carriera

Sin da giovane mostra una buona propensione per la comunicazione interpersonale, nonché una determinazione fuori dal comune. Una volta terminati gli studi superiori, si iscrive alla facoltà di Scienze Politiche dell'università Statale di Milano. Durante il percorso accademico colleziona svariate collaborazioni come giornalista pubblicista con numerose testate.

Consegue la laurea nel 1987 e successivamente torna sui libri frequentando un Master in Comunicazione d'Impresa; il percorso accademico si rivela utile per aiutarla a spiccare il volo dal punto di vista professionale.

Layla Pavone

I suoi esordi di carriera sono particolarmente brillanti: inizia a lavorare nella direzione marketing di una società afferente al gruppo Publicitas. Layla Pavone rimane nello stesso campo andando a lavorare anche in Polonia, per la concessionaria di pubblicità del quotidiano di Varsavia, contribuendo in un secondo momento al lancio del canale tv Polonia 1 (nel 1993).

Layla Pavone: l'ascesa nel settore pubblicitario

Fatto ritorno in Italia prende parte alla nascita di Video On Line dell'editore Nichi Grauso. Nell'ambito di questo incarico professionale, Layla si occupa non solo di marketing, ma anche di definire le regole dell'advertising online, all'epoca ancora agli albori.

Layla Pavone

Gradualmente inizia a guadagnarsi la stima di tutti i suoi colleghi, soprattutto perché viene considerata una pioniera di Internet in Italia. Viene attribuita a lei infatti la vendita del primo banner pubblicitario su un sito italiano. Non stupisce dunque che nel 1997 Pavone crei all'interno di Publikompass la prima concessionaria di pubblicità online italiana.

Gli anni 2000 e 2010

L'azienda parte con una rete di 35 siti per poi espandersi sempre più. A partire dal 2000 e per i quattro anni successivi viene chiamata a lavorare nel gruppo Dentsu Aegis Media.

Il suo ruolo nel settore è sempre più importante, tanto che dal 2003 al 2010 è a capo di IAB Italia, la divisione italiana della più grande associazione nel settore pubblicitario digitale a livello mondiale, di cui tutt'oggi figura come presidente onorario.

Layla Pavone

Dal 2010 al 2014 Layla Pavone viene nominata presidente del Centro Studi Assocom e sempre nel 2014 entra a far parte del consiglio di amministrazione di Digital Magics, un incubatore che offre gli strumenti necessari a numerose startup innovative per compiere il salto di qualità.

Il percorso politico e la candidatura di Layla Pavone a sindaco di Milano

La manager meneghina rimane legata alla passione giornalistica mostrata negli anni universitari, entrando a fare parte in veste di consigliere indipendente dell'amministrazione della società editoriale a capo del Fatto Quotidiano (fondato nel 2009 da Antonio Padellaro).

Nel momento in cui viene ufficializzata la sua candidatura alle elezioni comunali di Milano del 2021 per il Movimento 5 stelle, partito dichiaratamente supportato dal Fatto Quotidiano, sceglie di dimettersi dalla carica editoriale per ragioni di trasparenza.

Layla Pavone

Dal punto di vista delle sue posizioni politiche la candidatura al Movimento 5 stelle risulta curiosa se si tiene conto che al momento del debutto sullo scenario politico nazionale di Matteo Renzi, Layla Pavone risultava tra i suoi estimatori più riconosciuti. Nel momento in cui Renzi, destinato successivamente a diventare leader di Italia Viva, era appena divenuto Presidente del Consiglio, Pavone cerca di organizzare un incontro con lui e con il braccio destro Luca Lotti, per farsi promotrice delle istanze del settore pubblicitario digitale. L'incontro non avviene: così le simpatie del mondo legato alla tecnologia e ai temi del digitale vengono sempre più catturate dal Movimento 5 Stelle.

Essendo in buoni rapporti con l'ex parlamentare del Partito Democratico nonché imprenditore informatico, Stefano Quintarelli, e con l'assessora milanese Roberta Cocco, Layla Pavone si dimostra capace di intessere relazioni importanti. Quest'abilità promette di giocare un ruolo favorevole nella corsa alle comunali del 2021, in cui l'imprenditrice sfida il favorito sindaco uscente Beppe Sala (Pd) e Luca Bernardo (centrodestra).

Curiosità su Layla Pavone

  • Il nome Layla in lingua araba significa notte e la scelta si deve allo zio, appassionato di cultura egiziana.
  • Pavone è una grande appassionata di cucina. Organizza spesso cene per le persone care, cimentandosi in particolare con la specialità della sua città natale: i risotti.

Frasi di Layla Pavone

7 fotografie

Foto e immagini di Layla Pavone

Video Layla Pavone

Commenti Facebook

Argomenti e biografie correlate

18 biografie

Nati lo stesso giorno di Layla Pavone

Afef Jnifen

Afef Jnifen

Indossatrice e conduttrice tv tunisina
α 3 novembre 1963
Alejandro Gonzalez Inarritu

Alejandro Gonzalez Inarritu

Regista messicano
α 15 agosto 1963
Alessandra Ferri

Alessandra Ferri

Ballerina italiana
α 6 maggio 1963
Antonella Clerici

Antonella Clerici

Conduttrice tv e giornalista italiana
α 6 dicembre 1963
Antonella Elia

Antonella Elia

Showgirl, conduttrice tv e attrice italiana
α 1 novembre 1963
Antonio Marcegaglia

Antonio Marcegaglia

Manager italiano
α 12 dicembre 1963
Biagio Antonacci

Biagio Antonacci

Cantautore italiano
α 9 novembre 1963
Brad Pitt

Brad Pitt

Attore statunitense
α 18 dicembre 1963
Claudio Amendola

Claudio Amendola

Attore italiano
α 16 febbraio 1963
Claudio Gregori

Claudio Gregori

Attore, comico, autore e conduttore tv italiano
α 17 novembre 1963
Concita De Gregorio

Concita De Gregorio

Giornalista e scrittrice italiana
α 19 novembre 1963
Corrado Maria Daclon

Corrado Maria Daclon

Accademico, saggista e giornalista italiano
α 8 settembre 1963
David LaChapelle

David LaChapelle

Fotografo, artista, regista statunitense
α 11 marzo 1963
Davide Pasquali

Davide Pasquali

Professionista nel settore finanziario
α 3 settembre 1963
Domenico Arcuri

Domenico Arcuri

Dirigente d'azienda e funzionario italiano
α 10 luglio 1963
Elisabeth Shue

Elisabeth Shue

Attrice statunitense
α 6 ottobre 1963
Enzo Salvi

Enzo Salvi

Attore italiano
α 16 agosto 1963
Eros Ramazzotti

Eros Ramazzotti

Cantautore italiano
α 28 ottobre 1963
Fabio Gallia

Fabio Gallia

Manager italiano
α 20 agosto 1963
Fabio Canino

Fabio Canino

Attore, regista teatrale, scrittore e conduttore tv
α 15 agosto 1963
Federico Moccia

Federico Moccia

Scrittore, sceneggiatore e regista italiano
α 20 luglio 1963
Garri Kasparov

Garri Kasparov

Scacchista e attivista politico russo
α 13 aprile 1963
George Michael

George Michael

Cantante inglese
α 25 giugno 1963
ω 25 dicembre 2016
Giorgio Locatelli

Giorgio Locatelli

Chef italiano
α 7 aprile 1963
Irene Pivetti

Irene Pivetti

Ex politico e presentatrice tv italiana
α 4 aprile 1963
James LaBrie

James LaBrie

Cantante canadese, Dream Theater
α 5 maggio 1963
James Hetfield

James Hetfield

Musicista statunitense, Metallica
α 3 agosto 1963
Johnny Depp

Johnny Depp

Attore statunitense
α 9 giugno 1963
José Mourinho

José Mourinho

Allenatore portoghese
α 26 gennaio 1963
Lars Ulrich

Lars Ulrich

Musicista danese, batterista dei Metallica
α 26 dicembre 1963
Luca Laurenti

Luca Laurenti

Personaggio tv, conduttore, comico, cantante, attore e musicista italiano
α 29 aprile 1963
Luca Richeldi

Luca Richeldi

Medico italiano
α 30 marzo 1963
Marco Giallini

Marco Giallini

Attore italiano
α 4 aprile 1963
Marta Cartabia

Marta Cartabia

Giurista, costituzionalista e accademica italiana
α 14 maggio 1963
Maurizia Paradiso

Maurizia Paradiso

Conduttrice tv italiana
α 12 novembre 1963
Michael Jordan

Michael Jordan

Giocatore di basket statunitense
α 17 febbraio 1963
Paola Concia

Paola Concia

Politica italiana
α 4 luglio 1963
Peter Gomez

Peter Gomez

Giornalista, saggista e conduttore tv italiano
α 23 ottobre 1963
Quentin Tarantino

Quentin Tarantino

Regista statunitense
α 27 marzo 1963
Raffaele Cantone

Raffaele Cantone

Magistrato italiano
α 24 novembre 1963
Roberto Donadoni

Roberto Donadoni

Allenatore italiano
α 9 settembre 1963
Sabina Guzzanti

Sabina Guzzanti

Regista, attrice ed imitatrice comica italiana
α 25 luglio 1963
Sergej Bubka

Sergej Bubka

Atleta ucraino, astista
α 4 dicembre 1963
Steven Soderbergh

Steven Soderbergh

Regista statunitense
α 14 gennaio 1963
Susanna Messaggio

Susanna Messaggio

Conduttrice tv e giornalista italiana
α 30 gennaio 1963
Whitney Houston

Whitney Houston

Cantante e attrice statunitense
α 9 agosto 1963
ω 11 febbraio 2012
Yngwie Malmsteen

Yngwie Malmsteen

Chitarrista svedese
α 30 giugno 1963